Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
Toscana: arrivano le guardie venatorie Cia Campania: ok a prelievo selettivo cinghiale in aree critiche CCT dice no ai Rangers a pagamento contro i cinghiali Taricco: filiera selvaggina sì ma da controllo faunistico Interrogazione PD: su cinghiali serve analisi attuazione 157/92 Educare gli anticaccia violenti si può Troppi cinghiali? Per CIA la soluzione non sono i cacciatori M5S affossa proposta commercializzazione carne selvaggina cacciata A Pisogne (BS) un concorso per capanni Caccia Futura - Patrizia Andolfi, L'anima gemella Anuu sul passo: "novembrini sottotono" Piacenza: chiusa anticipatamente caccia alla lepre nell'Atc Pc 2 Manifestazione anticaccia Pisa. Cct attiva i propri legali Fidc inizia raccolta ali moriglione Rolfi: Governo riconosca selecontrollori Caretta: in Veneto serve piano più incisivo sui cinghiali Torbiere Sebino. Da Assessore Rolfi sostegno al presidente cacciatore Malachini (Lega): Governo ostile a tradizioni lombarde Cinghiali in piazza UNA MISS A CACCIA Toscana: emendamento venatorio alla circolazione fuoristrada Federcaccia a fianco degli agricoltori IL GOVERNO ANNULLA LA DELIBERA LOMBARDA SUI ROCCOLI PER CCT SENTENZA TAR CON LUCI ED OMBRE TRAPPOLE ANTI UOMO, MAZZALI PROTESTA Toscana: Tar salva caccia alla beccaccia al 31 gennaio Toscana. Soddisfazione dalle associazioni venatorie Mancato commissariamento Atc Napoli e Benevento. Fidc diffida Biella, Vassallo e i suoi denunciati dai cacciatori Valle della Canna: riapre la caccia Torbiere del Sebino. Il nuovo presidente è un cacciatore Romania, chiusa la caccia ad allodola e altre tre specie Caccia Futura - Emanuele Marchi, di tutto, di più Rimini: sottratti alla caccia 400 ettari sui percorsi fluviali L'Urca Macerata festeggia Sant'Uberto Anuu: un passo contemporaneo Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina Costituita in Sicilia Cabina di Regia del mondo venatorio Richiami vivi. Cabina di Regia scrive al Governo Caccia Futura. Beatrice Raffi: la caccia è rosa Protesta in Abruzzo. "No ai vincoli alle squadre" Valle della Canna. Caccia agli anatidi ancora chiusa Nuove cacciatrici si affermano. Paola Battaia, l'arciera friulana Ricattura sul monte Pizzoc Anuu: L'esasperata tutela della natura fa ridere chi la vive Federcaccia al lavoro sulla comunicazione Anuu: su caccia Tar in corto circuito Lombardia: modifiche su giornate integrative in appostamento Abolire la caccia non aiuta la natura. Lettera su Science di 130 scienziati IUCN Toscana: dal 30 ottobre braccata in area non vocata Carni selvatiche nei ristoranti: ecco il manifesto Arci Caccia Firenze: dai cinghialai esempi di senso civico Cacciatori investiti mentre soccorrono automobilista Anuu: un pazzo ottobre Umbria. Gallinella arrosto Caccia Futura. Claudio Bettoni: Cacciatore e calciatore Baggio: "l'emozione della caccia non è solo lo sparo" Tar Lombardia riforma decreto su giornate integrative Fidc: importante sentenza per la beccaccia in Liguria Gallinella difende la sua proposta: “è lo Stato che deve gestire la fauna” Cct: assemblea regionale per le proposte normative Puglia: Buconi annuncia battaglia su date di chiusura Arci Caccia: in Puglia un successo unitario delle Associazioni Venatorie Sequestri da guardie Lac. Fidc Bs "vogliamo vederci chiaro" Capanno vandalizzato. Mazzali "si attivi la Procura" Caccia Futura: Lisa la falconiera La Regione Toscana potenzia le Polizie provinciali Procura di Roma: Insultare sui social non lede la reputazione Regione Umbria: nulli i controlli Wwf sui cacciatori Fidc Puglia: Tar non sospende la caccia A Lodi il primo Congresso nazionale sulla selvaggina Nuovo ricorso Lac su giornate integrative Lombardia Piemonte: M5S, "i proprietari terrieri devono poter vietare la caccia" Dalla Spagna una impotante iniziativa per la conservazione della tortora Caccia Futura. Emidio del Borrello: tutto per la caccia Anuu: tordi bagnati Tesserino venatorio. Tar Piemonte sospende disposizioni Liguria. Ecco il testo della sentenza del Tar Sardegna. Appello per la riapertura della caccia al coniglio Escursionisti soccorsi dai cacciatori Puglia, Buconi "si va a caccia e si continua a lottare nei tribunali" Mai: Tar dà ragione a Regione Liguria su alcuni punti Puglia, Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del Tar Liguria, altra decisione del Tar Roccoli. L'Anuu protesta Sardegna. Niente coniglio Pantanelle. Una rara presenza Caccia Futura. Alice Bianchini. Più rurale di così... Anuu: considerazioni sulla migrazione del tordo bottaccio Abruzzo. Proposta eliminazione delle aree contigue Emilia Romagna: Lega boccia tesserino venatorio digitale Puglia: Tar respinge richiesta sospensiva di Vas In Friuli serrato dibattito sulla modifica alla 157/92

News Caccia

Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle


mercoledì 13 maggio 2015
    

Si è parlato dell'importante ruolo della caccia regolata per proteggere le specie animali in via d'estinzione, ma anche della necessità di allontanare la demagogia che accomuna spesso attività illecite ai cacciatori, all'incontro Combating Wildlife Crime, tenuto ieri al Parlamento Ue dall'Intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità e promosso da Face Europa. Relatore dell'evento la Vicepresidente dell'Intergruppo, l'eurodeputata italiana Renata Briano.
 
“I problemi principali che conducono alla perdita di biodiversità – ha ricordato Briano - sono l’agricoltura intensiva, l’introduzione di specie aliene e il bracconaggio”. Non quindi la caccia, quella esercitata nel rispetto delle regole. Briano ha spiegato che “il bracconiere è nemico del cacciatore”, e che quest’ultimo “permette con il suo operato la gestione faunistica”, da attuare in “collaborazione con le comunità locali”. Riguardo alle specie migratrici, ha poi concluso, “serve una legislazione europea, e non solo nazionale, dato che gli uccelli migrano attraverso più paesi e per questo è necessario un approccio di squadra”.

E' intervenuto anche Filippo Segato, Segretario generale della FACE: “Tutte queste campagne mirate a combattere i crimini contro la fauna selvatica – ha detto - non possono limitarsi a pensare di intervenire sulla caccia solamente vietandola, perché con questo non si risolve nulla”. “L’importante – ha aggiunto Segato - è dare un valore alle risorse faunistiche, che sono poi risorse rinnovabili. Noi dobbiamo imparare ad osservare la questione in maniera distaccata, senza assumere un atteggiamento etico. Il nostro obiettivo, nella lotta al traffico illegale, al bracconaggio, è di inserire un uso sostenibile di queste risorse rinnovabili, accanto ovviamente a misure di protezione, di caccia, conservazione e di gestione degli habitat”. La caccia, ha poi continuato Segato, “va condotta responsabilmente in maniera pianificata”, e riguardo agli uccelli migratori ad esempio “influisce in maniera minima sulla loro popolazione”, il cui declino sarebbe invece dovuto all’alterazione degli ecosistemi dovuta “alla diffusione delle colture intensive”. “Vogliamo salvare queste specie?”, conclude poi, “Interveniamo allora su un’agricoltura sostenibile invece di andare a limitare la caccia che non ha un impatto così violento su di esse”.

Il problema riguardo al pericolo di estinzione delle specie selvatiche, è concentrato soprattutto nei paesi in via di sviluppo. “In Africa si è giunti ad un livello di bracconaggio di elefanti e di rinoceronti senza precedenti”, ha spiegato Gaël de Rotalier, della direzione generale Ambiente della Commissione europea, che ha aggiunto come “esistano gruppi criminali organizzati che talvolta collaborano addirittura con gruppi di ribelli”. “L’Asia inoltre”, ha poi aggiunto, “ha una forte domanda di prodotti che derivano dall’abbattimento della fauna selvatica africana, perciò è necessario intervenire diplomaticamente affinché questa richiesta diminuisca”. De Rotalier ha sottolineato poi come sia indispensabile “affrontare la radice del problema, la povertà, la quale conduce quelle popolazioni, quando sono senza alternativa, a svolgere attività di bracconaggio per garantirsi il sostentamento”. (EuNews)

Leggi tutte le news

31 commenti finora...

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

PIETRO DRUGHI se è un dirigente e un mia culpa onore e lode sarebbe il primo dirigente dopo 23 anni di errori orrori ad aver fatto l'esame di coscienza con ciò che ne consegue. Se invece è un semplice cacciatore se lo faccia lei un esame di coscienza e non giudichi le coscienze altrui. Non sono un'estimatore della WILDERNESS ma è certamente la meno peggio tra le schifezze animal/ambientaliste nazionali.

da felicetto 15/05/2015 13.40

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

A ME HANNO INSEGNATO CHE QUANDO HAI UN PROBLEMA, PRIMA COSA DEVI INTERROGARTI A FONDO SE HA FATTO TUTTO QUELLO CHE ERA NELLE TUE POSSIBILITà. SULL'ARGOMENTO, PENSO CHE NOI SIAMO FRA I PRIMI AD AVERE RESPONSABILITà, PERCHè ABBIAMO CREDUTO ALLE FALSE SIRENE (CARTUCCIAI, ASSICURATORI TRUCCATI DA DIRIGENTI VENATORI) E ABBIAMO INVECE TRASCURATO CIò CHE INVECE IL NOSTRO INTERESSE PRIMARIO, OVVERO LA SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE, CHE POI AMBIENTE NON E'. E' SEMPLICEMENTE PAESAGGIO CIOè TERRITORIO CURATO DA MILLENNI DALL'UOMO. NON CERTO WILDERNESS (TERRA SELVAGGIA). POI, GIà CHE CI SONO, VORREI ANCHE DIRE CHE I MILLE PARTICOLARI PREGI E MERITI DEL NOSTRO ESSERE PRESENTI SUL TERRITORIO (PREVENZIONE, TUTELA, GESTIONE, SOCIALITà, BENEFICENZA...) NON SIAMO MAI STATI IN GRADO DI PROPORLE ALL'OPINIONE PUBBLICA. CI SIAMO PURTROPPO LIMITATII A SPENDERE LE NOSTRE SEMPRE PIù DEBOLI RISORSE PER COMBATTERE SUI CALENDARI. DIMOSTRANDO COSì LA NOSTRA POCHEZZA. SPERANZE: UNA BELLA ROTTAMAZIONE. COMPLICATA PURTROPPO, PERCHè NON C'è ABBASTANZA RICAMBIO, E I CULI A SEGGIOLA SONO ORMAI INCOLLATI SUL CADREGHINO

da PIETRO DRUGHI 15/05/2015 10.07

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

cONDIVIDO con te MARCELLO64 : però ora si può cambiare, basta cacciare i falsi e gli ipocriti, ma naturalmente bisogna che lo capisca la base dei cacciatori.

da tiziano57 14/05/2015 19.34

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

E' per questo,che mi scaglio contro,le nostre ass.ven. che x prime non hanno capito,dove stavano andando(oltre al DENARO)hanno solo pensato di fare (SOLDI)AFV,ATF e chi più ne a più ne metta,x compiacere qualche cacciatore(della domenica) con i soldi x fregiarsi di qualche pollo colorato,non sanno quanti sacrifici fà il MIGRATORISTA,quello che dedica alla cura del cane chi pratica la cosidetta CACCIA ALLA PENNA è questa la gente della DOMENICA insieme alle ass.ven. che hanno ridotto la caccia a uno SCHIFO,se c'era "GENTE" NELLE ASS.VEN. con la metà della nostra PASSIONE,non stavamo così....un saluto a tutti.

da MARCELLO64 14/05/2015 18.04

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Noi Cacciatori Italiani dovremo essere più uniti e collaborare di più rispettando le caccie di tutti !!! Ben vengano le deroghe (per esemp.) anche se, personalmente, non le pratico e le conosco poco. Ho Amici Cacciatori che sacrificano 365 giorni all'anno per accudire uccelli da richiamo!! Non ci credevo, ma quando trovi gente con la passione nel sangue, allora capisci quanto impegno mettono aspettando magari che un bravo Assessore Regionale, messo al comando con i voti dei Cacciatori, combatti per far rispettare queste passioni e non si limiti a "sparare con tenerezza" Con tenerezza; mi vien da dire, lo abbiamo preso in [email protected]!!!! Uniti si vince e onestamente si deve combattere. Girotto Luca. P.S. E' solamente il mio pensiero...

da Riparatore Armi Alfredo 14/05/2015 17.01

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

MARCELLO 64 E TIZIANO 57 SIETE RIUSCITI A FARE SGORGARE LE LACRIME DAI MIEI OCCHI RICORDANDO COME ERA L'AMBIENTE QUANDO ERO BAMBINO,QUANDO I CONTADINI LAVORAVANO DURAMENTE CON l'ARATRO ED I BUOI ED I CAMPI ERANO ROSSI DI PAPAVERI!QUANTA NOSTALGIA PER QUEI TEMPI E QUANTA TRISTEZZA NEL VIVERE ODIERNO!GRAZIE! da mario 1951 14/05/2015 Questo sopra era il post di Mario 1951 che è andato suul'orgoglio venatorio. Ed io Mario 1951 ti dico che noi che veramente vibviamo e abbiamo vissuto l'ambiente possiamo provare queste emozioni, queste lacrime pe quello che ci hanno distrutto in nome del più bieco denaro e guadagno a scapito della salute dell'umnanità e questo nessuna ass., ambientalista l'ha mai detto e nessun ambientalista può provare queste emozioni.

da tiziano57 14/05/2015 16.08

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

HO SBAGLIATO BLOG MA FA LO STESSO TANTO IL MIO CONCETTO E' CHIARO CIRCA LA NOSTALGIA PER I TEMPI ANDATI!

da mario 1951 14/05/2015 14.36

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

...gia' invece i nostri soldi servono solo a finanziare stipendi di persone e ambiti incompetenti e inutili, impieghiamoli in colture a perdere, ad incentivare l'agricoltore a non rigirare subito la terra dopo la mietitura del grano,ad osservare una politica di basso impatto ambientale, eliminando pesticidi, dannosi per l'ambiente e per l'uomo, in modo da trovare un un punto d'incontro anche con gli ambientalisti.

da arturo 14/05/2015 14.27

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

I cosidetti ecologisti non si parano la coscienza scagliandosi contro di noi ,quelli non sanno proprio di cosa stanno trattando.La mala o perversa informazione ha rincitrullito la attuale generazione.Se siete in macchina con la radio accesa provate ad ascoltare con atteggiamento critico la pubblicita' nazionale,fate caso come sono strutturati i messaggi ..

da Toni el cacciator 14/05/2015 9.04

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

sono contento che qualcunoci aiuti a spiegare che noi cacciatorinon distruggiamo la fauna anzi siamo i primi a tutelarla purtroppo poche voci in nostro favore ma molta cattiveria e mala informazione.

da stefano scossa 14/05/2015 8.30

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

VEDO CON PIACERE che tutti noi, anche se a volte magari ci facciamo "guerra" su certi discorsi abbiamo la stessa nostalgia, il ricordo di quella natura, di quella campagna, del cinguettio dei passeri (avvelenati anche quelli già da annni)e delle rondini (mai cacciabili), quando a gruppi facevano evoluzioni sopra le nostre teste, i colori dei fiori ,( papaveri, non ti scordar, margherite, ranuncoli,)e al calar della sera le prime lucciole (non quelle di strada)che sembrava volessero segnare l'energia che la terra emanava. SONO TUTTE QUESTE COSE CHE CI DEVONO UNIRE PER FARTE BATTAGLIA COMUNE, non la tessera, ma la voglia di riconsegnare ai nostri figli, nipoti la bellezza del creato che Dio ci ha consegnato e dove anche se si cacciava, gli animali non sono mai stati in sofferenza per i prelievi dei cacciatori. Quindi lotta alle grandi lobby della chimica, che pare siano proprio i primi finanziatori de nostri "amici" ecologisti, che per pararsi la coscienza sporca e imbrattata del suicidio ambiemtale si scagliano contro una categoria di persone che di ambiente ne sanno di più, perchè lo hanno vissuto e lo vivono oggi , mettendo in luce tutto il degrado e le schifezze provocate da qualcuno per le mire di superguadagni. AMICi possiamo farcela.

da tiziano57 14/05/2015 8.01

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Altro che nostalgia. Ripensando a ciò che era la campagna ai miei tempi e vederla ora offesa e deturpata mi viene un groppo alla gola. Maledetti assassini.

da 1940 14/05/2015 4.50

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Come non provare nostalgia per i ricordi di marcello 64 e Tiziano 57 ,io 54 .come erano le nostre campagne .Pur se in poverta' la mezzadria permetteva alle famiglie di coltivare con la massima diversita' frutta ,uva ,frumento ,granturco,medica ,bietole da zucchero ,pioppeti ,tutti i fossi avevano il bordo a "selghere" ,o vimini per le viti ,in campagne inferiori ai dieci ettari,poi c'erano le piu' svariate piante marginali da frutti gelsi ,more ",pereti moscatei," fichi .,tutto moltiplicato per le altre venti famiglie. Ora questi 250 ettari sono una unica monocultura ,cinque mesi di coltivi ,sette di arato o diserbato. Evviva la biodiversita' ...ora si accorgono che non ci sono piu' i passeri,.ieri sera un emerito scienziato ha dichiarato,che la causa principale sta' nel fatto che si costruiscono le case con i tetti antipassero,,,,,

da Toni el cacciator 13/05/2015 21.55

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Spero che un giorno non esca la notizia che i cacciatori hanno sterminato anche le lucciole, perché sono sparite e a me non pare che siano mai state inserite tra le specie cacciabili. Magari mi sbaglio, enpa, wwf, LIPU, lac e compagni di merende magari mi smentiranno !!

da Nicola 13/05/2015 21.45

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Lasciate fare gli ambientalisti da salotto, se fossero davvero ambientalisti sarebbero anche cacciatori. Chiedetevi piuttosto perché federcaccia , arcicaccia e compagnia cantante sono sempre proni rispetto alla volontà di Coldiretti, Cia ...con le quai continuano a fare accordi in tutte le province senza mai alzare la voce sui temi davvero importanti ....vergogna !

da Appennino 13/05/2015 20.18

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

MARCELLO 64 : è vero, che tristezza questi ricordi di tutti quei colori nei campi, cavallette, coccinelle,farfalle, api, rondini a volo radente ! Era una natura impagabile! CE L'HANNO DISTRUTTA PARREBBE QUELLI CHE OGGI SI ERGONO PALADINI E ANTICACCIA, quelli (ossia i grandi produttori) che per qualche metro quadrato in più da coltivare e per fare produzioni intensive hanno tagliato gli alberi ed i cespugli dai bordi dei canali (le famose "sese" in bresciano/bergamasco), quelli che hanno fornito veleni per distruggere gli insetti ma hanno distrutto anche gli uccelli di cui si nutrivano,hanno avvelenato fiumi e rivoli, hanno aumentato i tumori, solo per il "dio denaro". Saremo ancora in tempo per rivedere quei paesaggi? chiediamolo al WWF, LEGAMBIENTE e compagnia bella!!!!

da tiziano57 13/05/2015 19.45

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Da bambino,vedevo i campi di grano,colorati di rosso dei papaveri,dal bianco delle margherite le stoppie,restavano fino a settembre e a ottobre si seminavano i campi(allodole,prispole,striozzi ecc.)sono anni che non vedo più un papavero,una margherita e i campi sempre con lo "spruzzatore" acceso...diamo tempo alla TERRA DI RESPIRARE....

da MARCELLO64 13/05/2015 16.20

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Toni, non penso che si metteranno a contare le bandiere anche perchè non ce n'è una a testa.Dispiace ancora una volta che persone intelligenti ( che comunque nelle cose giuste avevo difeso )abbiano rifiutato di essere presenti, anche comunque memori di non aver ottenuto molto a livello europeo ma anche nazionale per la caccia , visto che aveva la possibilità in anni scorsi con Zaia ministro dell'agricoltura. Peccato.

da zorro 13/05/2015 14.32

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Le pale eoliche servono a poco hanno il titolo - aspettando il vento -, quello che serve sono le centrali idroelettriche con le dighe e lungo i fiumi, avremo elettricità da vendere. Sono d'accordo con Segato riguarda le colture intensive e agricoltura sostenibile, in più la cara Briano dice bene, quando afferma che la migratoria va gestita a livello continentale.

da jamesin 13/05/2015 14.05

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Finalmente una che ci capisce sul mondo venatorio. Complimenti.

da Giovanni 13/05/2015 14.00

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

E le pale eoliche dove le mettiamo???

da tordo 79 13/05/2015 13.25

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

calabrese...non mina nulla..son cose tritre e ritrite...banalita.

da Bufalo 13/05/2015 12.55

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

UN PO' DI VERO E SANO CONFRONTO SULLA CATEGORIA DEI CACCIATORI DI QUESTI TEMPI E' VERAMENTE UN TOCCASANA,VISTO CHE FANNO SEMPRE DI TUTTA UN ERBA UN FASCIO E CREDONO SOLO CHE SIAMO TUTTI CRUDELI ASSASSINI SENZA REGOLE; GRAZIE ALLA SIGNORA BRIANO PER TUTTI GLI SFORZI CHE STA SOSTENENDO PER NOI.

da PICO 69 13/05/2015 12.45

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

a bufalo ,il sig. Segato mina ai tuoi interessi?

da cacciatore calabrese 13/05/2015 12.41

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

A sor Segato,e' sicuro di cio che ha detto? Ho ha bisogno di studiraci sopra?

da Bufalo. 13/05/2015 12.36

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Se le federazioni venatorie ,federcaccia in primis, non fossero lo schifoso poltronificio che sono, denuncerebbero i bracconieri che conoscono perfettamente, farebbero fare le analisi dei terreni a campione e soprattutto si batterebbero per sapere se c'è congruità tra i contributi ricevuti dagli agricoltori e il reddito dichiarato . Vogliamo scommettere che in più di due prendono più soldi di quelli che dichiarano alle tasse ma nessuno ci mette le mani , e meno di tutti i potentissimi lobbisti delle associazioni agricole che c'è la menano col chilometro zero per la roba importata mentre quella esportata può essere anche a chilometro diecimila visto che come è noto la merce che arriva consuma gasolio ed emette co2 ,mentre quella esportata viaggia con il teletrasporto ! E noi ...allineati e coperti . Noi siamo molto stupidi è un po' delinquenti ...loro sono solo delinquenti , ma certamente non sono " amici".

da Mustang 13/05/2015 12.15

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

la parte estremista degli animalisti-ambientalisti,(quelli che si immolano per lle cause,che sono in prima linea)sono collusi con queste lobby industriali e usano la caccia e noi cacciatori come pretesto per lavarsi la propria coscienza sporca.vergogna

da cacciatore calabrese 13/05/2015 12.13

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

FINALMENTE UN POLITICO CHE CAPISCE IL VALORE DELLA CACCIA E CHE SA DISTINGUERE UN CACCIATORE DA UN BRACCONIERE. GRAZIE E AVANTI COSI'

da MAURI67 13/05/2015 12.11

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

E pensare che molti di noi negli anni 70/80 denunciavano già questa roba schifosa nelle sezioni federarci ma ci veniva risposto di non disturbare i bifolchi. Ora passate la velina a questi scienziati della caccia e anche al loro referente animalaro che era/è sempre assente quando si commettono certi crimini contro la natura in prevalenza perpetrati poi dai bifolchi loro compagni.

da Che tristezza 13/05/2015 12.11

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Cemento, chimica e colture intensive. Le cause che influiscono sulle popolazioni di fauna le conosciamo tutti, solo che nessuno, al di là dei proclami, vuole metterci realmente mano.

da Inforziato 13/05/2015 11.51

Re:Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle

Ma guarda te che finalmente si toccano i veri problemi della diminuzione di certe specie dovuta all'uso indiscriminato di veleni, antiparassitari in maniera smisurata, agricoltura intensiva e come più volte ho già ricordato il famoso DDT nei paesi dell'Est dove una delle industrie chimiche potenti ha destinato questo prodotto proibito negli Stati UE. E ricordo appunto che il calo ad esempio dell'allodola ne è una conseguenza reale. Per non parlare delle rondini (MAI CACCIABILI) che non trovano più l'ambiente(non ci sono più i sottotetti in legno con le travi e dove ci sono invece alcuni abitanti distruggono il nido perchè trovano lo sterco sull'attico) nè gli insetti avvelenati subito in primavera nei vigneti, meleti ecc. >Combattere lo strapotere di certe lobbyes della chimica che stanno distruggendo solo per interesse l'ecosistema ed il futuro del pianeta questo è l'obiettivo che anche i giovani devono perseguire

da tiziano57 13/05/2015 11.26