Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Cabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022 Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaSolidarietà ad Ibrahimovic attaccato dagli animalistiReferendum caccia 842. Il commento delle associazioni venatorieCampania. "Al peggio non c'è mai limite"FACE: così i cacciatori tutelano i migratori acquaticiFidc: approvate linee guida sulle carni di selvaggina Umbria. Le squadre avanzano le proprie proposte sul cinghialeBattistoni dalla Tuscia al Governo dei Migliori: "sulla caccia occorrono passi avanti"Mondo venatorio unito contro episodi di bracconaggio nel casertanoFrancia. Asta di opere di DunchinCCT, tortora: l'importanza dei dati per la preaperturaTortora. Firmato progetto ricerca Fidc - Università di PisaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge


martedì 17 gennaio 2012
    
Claudio SacchettoE' stato l'assessore regionale alla Caccia, Claudio Sacchetto, a fare un passo indietro ritirando il controverso emendamento che, una volta approvato, avrebbe invalidato la legge regionale sulla caccia, evitando così anche il referendum animalista. Lo ha fatto lunedì 16 gennaio nel corso della riunione di Commissione. L'Assessore in una nota ha spiegato che la presentazione dell'emendamento non è stato un atto istintivo e avventato ma al contrario, “giuridicamente valido”, che non avrebbe tra l'altro comportato alcun vuoto legislativo, come da più parti invece sostenuto e ha fatto sapere di aver ricevuto la garanzia assoluta da ogni membro della Commissione per redarre la nuova legge entro e non oltre il termine di un mese e mezzo.

“Solo con una nuova normativa – scrive l'Assessore nel comunicato - potremo finalmente lasciarci alle spalle una legge oramai superata e dotare il Piemonte di una regolamentazione moderna, portandolo sotto questo punto di vista in linea con le altre regioni italiane. In questo modo si può evitare il referendum, risparmiare una cifra che si aggira intorno ai 20 milioni di euro e, soprattutto, rispettando la legge, dare dignità ai cacciatori, sempre più al centro di un accanimento mediatico e non solo che non è giustificabile in alcun modo”.

Nel nuovo testo la caccia per Sacchetto dovrà essere contemplata come un'attività da valorizzare nei suoi aspetti sociali ed economici: come mezzo di promozione turistica e difesa dell'agricoltura ma anche come lunga tradizione del territorio. Poi con riferimento ai sostenitori del referendum che vorrebbero la caccia a quasi tutte le specie e vietarla di domenica, l'Assessore scrive “posizioni ambientaliste intransigenti di principio non possono guidare la regolamentazione della caccia: al residente in centro città probabilmente egoisticamente non importa del ruolo dell’attività venatoria nel contenimento della fauna selvatica e inconsapevole protesta, ma ai titolari delle 67 mila aziende agricole insediate in Piemonte interessa la possibilità di non vedere i propri appezzamenti disastrati ogni anno dagli ungulati. Alla posizione dei referendari - ha aggiunto - confido si possa rispondere con una legge rinnovata, positiva e moderna, cominceremo con impegno domani con una doppia seduta della terza commissione (mattutina e pomeridiana), quattro sono le proposte di legge: Lega-Pdl, Pd, Idv e Verdi Verdi. Buone affinità con la nostra sono riscontrabili nella proposta PD. ”

Leggi tutte le news

28 commenti finora...

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Cari colleghi di merende, leggendo e rileggendo tutti i post emerge con chiarezza una grande insoddisfazione globale nei confronti di chi ci amministra e gestisce. Non dimentichiamoci che oggi la gestione è in gran misura responsabilità dei cacciatori; è mai possibile che non si trovi una forma unitaria di protesta e comunicazione democratica nel vero senso del termine. Per esser più chiaro: se il presidente del mio ATC o CA è uno s.....o, che potere hanno i soci a concorrere in una sua rinomina? Perchè non gli ambiti non effettuano un confronto più aperto con i propri soci, invece di esser subissati di politica, interessi privati ed associativi?

da Ivan 19/01/2012 17.19

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

certo tiziano57, che certe cose dette da uno come te che difende a spada tratta gli uccellinai e gli sparatori sui valichi montani,stona come un suonatore di percussioni in un concerto per archi.Taluni a stare zitti in buon ordine rimedierebbero meno figure da P...A!!!!!!!!!!!!!!

da master chef 19/01/2012 15.53

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

In sintesi:i"posti di lavoro" oltre che tutelati devono essere devono essere meritati ma troppi mantenuti conoscono solo il termine DIRITTO,ma non il termine DOVERE.Si fanno le regole,le leggi,ritengono che essere mantenuti sia un loro diritto,sputanto in faccia e massacrando chi provvede al loro mantenimento.Tutto questo è colpa del 68 e degli attuali sessantottini.

da vince50 19/01/2012 11.27

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Ma si Marco... quasi in ogni "cosa" c'è del buono. E' la percentuale del "buono" su "meno buono" o sul "cattivo" che fa la differenza finale.

da Ezio 19/01/2012 9.43

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Bravo Beccaccino doc, il classico che si taglia il pistolino per far dispetto alla moglie che gli fa girar le scatole. Tornando seri, stavolta Ezio sono solo parzialmente d'accordo con te. Ritengo, infatti, che la qualifica di scaldapoltrone sia attribuibile a buona parte degli organismi dirigenziali degli ATC, però è anche vero che ogni ambito ha al suo interno almeno una guardia ed una segretaria. Ecco, questi sono veramente posti di lavoro da tutelare, perché son poveri diavoli come noi, così come occorre tutelare armaioli, gestori di riserve etc. La caccia è la principale fonte di reddito per una fetta non trascurabile di persone, ricordiamolo. Diverso, come detto, è il discorso per certi dirigenti di ATC e di associazioni venatorie...io non ce l'ho con questi organismi in sé, ma col modo in cui vengono prima occupati e poi diretti. E' in sostanza lo stesso discorso del Parlamento: di per sé sarebbe la più alta espressione della democrazia, poi guardi chi ci siede dentro e ti vien voglia di vomitare...

da Marco F. 18/01/2012 22.31

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Caro Beccaccino doc...tra l'altro quest'anno ho preso il primo beccaccino della mia vita...bellissimo!!!... tu li chiami scalda poltrone, invece il presidente della Federcaccia di Cuneo li definisce in una recente dichiarazione apparsa su un settimanale locale, "posti di lavoro" da tutelare. Vedi come cambiano i punti di vista???? ;-))

da Ezio 18/01/2012 21.11

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

mandiamo a casa tutti gli scalda poltrone degli atc, delle ass. venatorie e chiudiamo la caccia. così chiudiamo anche la lac!

da beccaccino doc 18/01/2012 20.45

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Tranquillo Marco.... Di buono non ci possiamo aspettare niente.

da Ezio 18/01/2012 17.39

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Al di là di tutto, comunque, Sacchetto ha dichiarato ieri al TG regionale che occorrerà trovare una sintesi tra le 4 proposte di legge presentate. Ora, se quelle di PDL - Lega da un lato e PD dall'altro ricalcano, in sostanza, la legge attuale, quelle di IDV e Movimento 5 Stelle sono improntate totalmente sui quesiti referendari. Per cui, trovare una sintesi equivale ad accogliere alcuni aspetti di tutte le proposte in ballo, ergo non vedo proprio cosa di buono ci si possa aspettare...

da Marco F. 18/01/2012 17.21

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Un appunto importante: vorrei ricordarvi e ricordare a tutti che il Piemonte è stata la prima delle regione a vietare le specie di migratoria al di sotto del tordo;in Piemonte arrivavano tanti cacciatori da regioni limitrofe e portavano bei quattrini alle locande e etrattorie perchè c'era chi andava a fare il fine settimana. Non so se la colpa di queste chiusure sia stata opera dell'egoismo dei cacciaotri locali o di qualche dirigente di ass.venatoria che voleva difendere solo certi tipi di caccia : lepre,fagiano... Certo i risultati ed i nodi vengono ora al pettine. Solo uniti e in difesa di ogni forma di caccia si può tornare a parlare di libertà.

da tiziano57 18/01/2012 16.17

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Sacchetto non sa che pesci prendere, ci ha già dato un calendario venatorio che penalizzava fortemente i migratoristi ed ora ci darà una legge regionale che sarà la peggiore in Italia. A mio modesto parere non capisce niente di caccia, solo quello che ha sentito dire. Era meglio la vecchia giunta Bresso perchè sapevamo che era anticaccia ma almeno ci lasciava andare a caccia senza quei limiti di oggi (colombaccio non cacciabile all'apertura e turdidi chiusi dal 8 gennaio)

da dorefil 18/01/2012 16.06

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Caro Ivan, tu rienti negli "innamorati" o negli "interessati"?? .... Perchè parlare di conquiste eclatanti per la questione "radio" e per la carabina, scusami ma è veramente ridicolo. Poi la legge sulla carabina, come ben sai, consente di farla utlizzare "ad capocchiam" ...o meglio "ad atc"...perciò è venuto fuori un altro bailamme. Peraltro ci è voluta una sentenza del consiglio di stato per mettere un po' in quadro alcune questioni non di poco conto. E nonostante questo alcuni presidenti di atc del cuneese stanno avanzando nuove fantasiose proposte. Chissà se Sacchetto e la Regione le avalleranno ancora una volta??? Per quel poco che ne capisco io, qui siamo a "dilettanti allo sbaraglio". E sono uno di quelli che si era sbattuto per far "andar su" la Lega e Sacchetto, perciò.... Temo soltanto che continuino a dar retta ai soliti noti ed allora continueremo a fare un passo avanti e due inidetro, credimi. Ovviamente non attendo altro di essere smentito, con i fatti però, non con le chiacchiere.

da Ezio 18/01/2012 14.26

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Quando la caccia in piemonte sarà praticamente chiusa,oppure sarà chiusa con il "FAI DA TE" progressivo,in pochi saranno soddisfatti ma in tantissimi non lo saranno affatto.L'italia(minuscolo!)da tempo stà praticando il gioco al massacro voluto da pochi fanatici scellerati a cui andrebbe TAPPATA LA BOCCA CON LE BUONE O CON LE CATTIVE.Se non prima ,a questo punto è nostro dovere porre fine a tutto questo,non possiamo e non dobbiamo permettere che pochi scellerati e non solo abbiano in un modo o nell'altro le sorti degli italiani.Molte volte con la "dolcezza" non si ottiene nulla,e prima o poi la violenza sarà inevitabile.

da vince 50 18/01/2012 12.05

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Caro Ezio, non è una situazione facile da gestire per Sacchetto! ricordiamoci dopo tanti anni di inutili battaglie in Piemonte oggi possiamo usare la ricetrasmittente nell'attività venatoria, strumento indispensabile per operare in sicurezza, e l'uso della arma rigata per il cinghiale che offre molte più garanzie in abbattimenti puliti e previene rimbalzi pericolosi; tutto grazie a Sacchetto! Sono ottimista nei suoi riguardi sono certo che farà un ottimo lavoro. (Forze politiche ed ignoranti permettendo!). Ricordatevi poi che vi sono i CA ed ATC, che adottano o meno discrezionalmente quanto emesso dalla Regione. Ma la gestione di ATC e CA non è in mano ai cacciatori??????

da Ivan 18/01/2012 12.01

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

"E' stato l'assessore regionale alla Caccia, Claudio Sacchetto, a fare un passo indietro"........ Un passo avanti, poi uno indietro, praticamente un ....valzerino.

da Ezio 18/01/2012 11.04

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

L'analisi di Marco F. è perfetta,ma a quanto ha scritto,bisognerebbe aggiungere che,oltre alla quasi certezza del fallimento dello stesso per i presupposti elecati,l'altro risultato che si sarebbe ottenuto è quello che non si sarebbe potuto più richiedere un referendum del genere in quella Regione.

da pietro 2 18/01/2012 9.53

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

sacrosante verità espresse da Vince50,Ivan e nessun dorma. I bresciani sono sempre stati tacciati come bracconieri e peggio ma i veri cacciaotri bresciani uniti a quelli bergamaschi stanno affilando ancor di più le unghie per difendere TUTTE LE FORME DI CACCIA. é inutile avere nelle fila chi difende solo il proprio orticello che poi sarà spazzato via dall'orda animalambientalista. UNITI SI VINCE.

da tiziano57 18/01/2012 8.42

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

I cacciatori Italiani ,oggi hanno la possibilità di entrare nella leggenda . Tutti uniti sotto la bandiera di Caccia-Ambiente-Agricoltura-Pesca-Tradizioni.Dobbiamo raggiungere il giusto peso politico , per poter confrontarsi e difenderci. Uniamoci per l'indipendenza e saremo uomini liberi ." Nessun Dorma "

da nessun dorma 17/01/2012 22.30

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Speriamo in bene! Vedendo il calendario di quest'anno non so quanto ci capiscano, comunque vedremo, tanto o così o non rinnovo.

da chri 17/01/2012 22.29

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Tutto vero tiziano57, purtroppo tutto vero! Occorre più unitarietà nel mondo venatorio, purtroppo tutti pensano solo al proprio orticello. E' la storia della caccia in Italia da sempre. Oggi è cambiato tutto ma molti non se ne sono accorti.

da Ivan 17/01/2012 20.33

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

La caccia e stata rovinata con la 157/92,e non ancora soddisfatti si fanno nuove leggi in merito.Prendiamo atto che la caccia quella vera è finita,non la chiudono perchè non gli conviene ma ci trattano come meglio credono.Chi comanda in italia già lo sappiamo e come la recita famosa frase:NON CI RESTA CHE PIANGERE.

da VINCE50 17/01/2012 20.32

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Ma non avete ancora capito che nelòle file animalambientaliste c'è pieno di anarchici, gente dei centri sociali e tanta accozzaglia violenta? Chiedete alla sindachessa di Montichiari quante minacce ha ricevuto per green hill a livello personale e della sua famiglia ; non vedete che ogni volta che questi barboni devono ottenere qualcosa fanno violenza verbale ma anche contro cose; ma non vedete che tutti i partiti , Lega compresa, hanno paura di quets gentaglia ed i giornali e le tv stesse trasmettono e scrivono cose solo in favore deglia ambientalisti omettendo violenze, minacce e atti intimidatori. Attenzione : ho toccato Green hill non perchè difendo l'uccisone dei cani ma perchè quello che è stato montato attorno a questo caso da E.Stoppa (striscia la notizia) dalla Brambilla e company è molto falso e non si è data opportunità di replica alla sindachessa che non poteva avere il compito di chiudere l'allevamento. Tutto ciò per dire : Lega svegliati, dacci un segnale da che parte satai e che non tratti con i violenti, i bugiardi e difendi le tradizioni , il lavoro e la ruralità.

da tiziano57 17/01/2012 19.51

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

E allora si affronti il referendum, tanto il quorum non si raggiungerà mai,questa è e rimane la mia personale opinione.

da gladiatore 17/01/2012 19.48

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

SCUSATE COMMENTO DA IGNORANTE IN MATERIA LEGISLATIVA...MA NON POTEVANO FARE UNA NUOVA LEGGE E POI ABROGARE QUELLA ESISTENTE,NON E CHE COSI ABBIAMO ESPOSTO IL FIANCO,SE QUESTI NON RIESCONO A FARE UNA LEGGE NUOVA,CHE SUCCEDE....?

da max1964 17/01/2012 19.13

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Condivido perfettamente la tua opinione, Gladiatore, ma un conto è il buon senso, un altro il diritto: spesso non vanno di pari passo e questo è proprio uno di quei casi. Ciò significa che la tua sacrosanta osservazione, ai fini giuridici, conta un belino. Il referendum è aggirabile solo recependo, almeno in larga parte, le sue richieste nella nuova legge, altrimenti s'ha da fare. Questo almeno è quanto risulta ad un povero ignorante come me: se qualcuno potesse invece illuminarmi in senso diverso, io son sempre qui ad aspettare...

da Marco F. 17/01/2012 18.26

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Non si possono spendere 20 ml.di euro per 4 scemi , e tutto qui.

da gladiatore 17/01/2012 18.15

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Riporto di qua quanto da me scritto a commento del precedente articolo al riguardo... "la prova di forza di Sacchetto si è rivelata per ciò che era: un bluff sostanziale. Ora il nostro ritira l'emendamento e si mette a negoziare ma qui, al di là dei fumi linguistici tipici del "politichese", parlando terra terra le alternative sono due: a) si fa il referendum e si vede come va finire; b) la nuova legge dovrà PER FORZA tenere conto di buona parte delle richieste contenute nei quesiti referendari, tradotto nuove concessioni agli animal-ambientalisti, ritradotto una legge di fatto peggiore di quella attuale. SIGNORI, NON C'E' SCAMPO a questo triste stato di cose. A questo punto, la mia domanda è: alla luce della (almeno per me) inattesa bocciatura, da parte della Consulta, del referendum elettorale, il quale avrebbe con ogni probabilità attirato in massa gli elettori alle urne, ma provare a fare sto cazzo di referendum, ovviamente all'ultima domenica utile prima del 15/06? Ricordando che, in base alle vigenti disposizioni piemontesi sui referendum regionali: a) è necessario il quorum del 50%+1; b) non lo si potrebbe abbinare alle elezioni amministrative; c) si voterebbe solo la domenica. Secondo voi il gioco non varrebbe la candela?" Insomma, Sacchetto o chi per esso mi dovrebbe spiegare, anzi tutto, come crede di poter fare una nuova legge più favorevole per noi con la spada di Damocle referendaria sulla testa...O lui ed i suoi consulenti sono maghi del diritto venatorio oppure ci stanno prendendo per i fondelli e ci ritroveremo, come credo, con una legge ancora più restrittiva di quella attuale!!

da Marco F. 17/01/2012 17.33

Re:Sacchetto ritira l'emendamento: ora serve una nuova legge

Bravo Sacchetto! ritorno sull'idea che una soluzione sia di eliminare il triennio sulla forma di caccia prescelta, e riportarlo come indicato nella 157/92, che si riferisce solo esclusivamente all'annata venatoria. Ma è mai possibile che un cacciatore non possa scegliere anno dopo anno dove voler svolgere l'attività venatoria!? Probabilmente vi sarebbe troppa confusione al rilascio dei tesserini? quindi è una norma che va a solo vantaggio degli uffici pubblici…..

da Ivan 17/01/2012 16.02