Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto


lunedì 28 dicembre 2009
    
Caccia alla volpe in UKNel Regno Unito si torna a parlare di caccia alla volpe con l'ausilio dei segugi. Dopo ormai cinque anni di divieto questa tradizionale forma di caccia sono in migliaia i cacciatori a chiederne il ritorno, tanto che sull'argomento si sta combattendo una battaglia politica. David Cameron, esponente del partito conservatore ha proposto di mettere ai voti la decisione in Parlamento, mentre i laburisti sostengono la legge esistente accusando gli avversari di voler riproporre un'attività aristocratica e ormai fuori dalla realtà.

Questo tipo di caccia è parte fondamentale della tradizione venatoria britannica, praticata dal medioevo in poi, ha avuto origine molto prima, quando i romani importarono sull'isola nuove razze di cani da caccia insieme a nuove potenziali prede. I primi a criticare l'uso dei segugi furuno gli stessi laburisti che nel 1979 emanarono il primo manifesto politico contro la caccia a cui fece seguito nel 1995 il primo fallimentare tentativo di imporre il divieto, che divenne legge solo nel 2005.

La caccia alla volpe rimane comunque permessa senza l'utilizzo dei cani ed è molto praticata dai cacciatori britannici, i quali pare siano sempre più numerosi. Secondo i dati diffusi dalla Countryside Alliance, l'associazione rurale che riunisce i cacciatori del paese, le iscrizioni quest'anno hanno raggiunto un picco storico. In questi giorni migliaia di cacciatori si sono dati appuntamento al raduno del Boxing Day per partecipare alle 300 battute di caccia stabilite in tutto il paese.
 
(La Stampa)
Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

ma xke nn si sparano loro un colpo dritto in fronteee... bas.tardiiiiiiiiiiii

da io 11/01/2010 19.06

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARESPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARESPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE SPARARE PRESTO NON RESISTO DEVO SPARARE

da SPARATORE FOLLE 07/01/2010 21.33

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

X NINO...Guarda che il principe carlo come il padre anche se ricopre alte carice nel wwf sono grandi cacciatori...C'era anche un articolo su questo sito su i nomi più importanti dei cacciatori,e il principe carlo e padre c'erano

da Asterione 30/12/2009 9.54

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

Il principe Carlo è cacciatore al 100%!!!

da Informatevi prima di scrivere baggianate!!! 29/12/2009 12.00

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

Per chiarezza ed onestà è opportuno precisare che il Principe Carlo è CACCIATORE. Quello che è successo in Inghilterra nel 2005 è stata una vergogna animalista di sinistra di cui i primi a vergognarsi devono essere proprio gli Inglesi. L'odio contro il segugio si riscontra, purtroppo, anche in Italia. Come tutte le cose assolutamente belle e difficili c'è chi lo odia, per l'appunto, perchè non lo conosce, e chi come me lo ama alla follia. Sicuramente non sarà mai un cane, in questo caso il segugio, il problema e la causa dei mali della caccia ma bensì il basso livello culturale di chi la vuol gestire senza averne le competenze e la.....passione.

da ispanico 28/12/2009 18.58

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

Il principe Carlo Anti caccia??? Ma se partecipava divertito alle battute alla volpe .( una l'ha pure sposata)ihiihih A parte gli scherzi, quello che è successo li è una vergogna!!Oltretutto ora allo volpe possono andarci con il fucile e senza nessun numero massimo di abbattimenti , metre prima era una volpe a battuta e avevano una uscita al mese per territorio ...se non sbaglio!!!

da rudi4x4 28/12/2009 15.44

Re:Caccia alla volpe in UK. Chiesta la revoca del divieto

Laburisti, anticaccia, tenaci e perseveranti, dopo 10 anni hanno ottenuto l'abolizione della caccia alla volpe nel modo tradizionale (approfittando del momento in cui il presidente mondiale onorario del WWF era il principe Carlo, grande anticaccia). I Conservatori, favorevoli alla caccia alla volpe in modo tradizionale, a distanza di soli quattro anni, aumentati di numero, compatti in una unanime lotta contro i Laburisti probabilmente riotteranno quanto gli è stato tolto, sia pure con i segugi. Noi cacciatori Italiani, dovremmo prendere esempio, ed invece di ostacolarci vicendevolmente per motivi politici e/o regionali se non egoistici, capire finalmente che solo uniti, con richieste logiche e fatte un po’ per volta, riusciremo ad ottenere qualcosa di positivo per la nostra passione venatoria. Lo capiremo mai?

da [email protected] 28/12/2009 15.34