Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Toscana. Cinghiali oggetto del contendere


martedì 16 marzo 2021
    

 
 
Bloccata la caccia di selezione (in area vocata) in provincia di Pistoia, così cinghiali ed altri ungulati che potranno liberamente scorrazzare per le campagne e continuare a distruggere le produzioni agricole. A denunciarlo è la Cia Agricoltori Italiani Toscana Centro: la caccia di selezione (in area vocata), nel territorio ATC 11 Pistoia, sarebbe dovuta infatti partire già nei prossimi giorni, alla metà del mese di marzo.  Ma la votazione – del Piano abbattimenti dell’ATC 11 – sulla partenza del prelievo selettivo al cinghiale, in area vocata, è stata respinta con 4 voti favorevoli (fra cui quello di Cia Toscana Centro e quello di Confagricoltura Pistoia) e 6 voti contrari (fra cui 3 voti di una sigla venatoria, ed 1 decisivo, di un’altra associazione agricola).

"Un vero e proprio tradimento ai danni degli agricoltori pistoiesi quello che è stato messo in atto con il voto contrario al Piano di abbattimento del cinghiale in area vocata– sottolinea la Cia Toscana Centro -: abbattimenti che stando così la situazione, dovrebbe partire oltre due mesi dopo, ovvero il primo di giugno". «Molto grave quello a cui abbiamo assistito – commenta il presidente Cia Toscana Centro, Sandro Orlandini – visto che proprio un’associazione agricola ha scelto di allinearsi alle richieste di una sigla venatoria e di rimandare, con la motivazione della redazione di un “apposito disciplinare di prelievo”, che dovrebbe prevedere l’inizio degli abbattimenti dal mese di giugno. Una scelta incomprensibile che danneggia tutti gli agricoltori pistoiesi». Tutto questo mentre continuano i danni alle colture da parte di cinghiali e caprioli in tutta la provincia di Pistoia: «Una situazione aggravata da un 2020 in cui a causa del Covid-19 non si è praticamente mai sparato e con il numero degli ungulati e animali selvatici cresciuto a dismisura e con esso i danni alle colture agricole» ha concluso Orlandini.

Queste dichiarazioni seguono le prese di posizione di Federcaccia Pistoia (vedi blog)  e di Coldiretti Pistoia, che spiega: "abbiamo detto no ad un provvedimento ‘lustrino’ la cui unica utilità era ottenere vana gloria, lasciando migliaia di cinghiali nei campi degli agricoltori, a far danni alle colture e a togliere reddito e sviluppo al territorio.Abbiamo bisogno di misure efficaci e non improvvisate e inutili. Una riunione dell’Atc pistoiese aveva all’ordine del giorno l’approvazione di ‘Disposizioni in merito alla caccia al cinghiale in aree vocate’, un piano che è una presa in giro per gli agricoltori, prevedendo un numero di abbattimenti irrisorio a fronte dell’abnorme numero di cinghiali anche nella nostra provincia. Dopo anni di mancate soluzioni, siamo in una fase di proficuo confronto con l’assessorato all’agroalimentare di Regione Toscana. E iniziative come questa fanno male all’agricoltura."

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

x il solito : Oltre a non saper leggere secondo tanti hai anche difficoltà nel comprendere !

da o sei o ci fai . 17/03/2021 17.15

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

Strano per l'ennesima volta Fidc & company CCT,in Toscana smentiti dai fatti????

da Fucino Cane 17/03/2021 16.02

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

Poichè il prolungamento della caccia al cinghiale è dovuto al numero di cinghiali in aumento e poichè la caccia si chiude per tutti al 10 Febbraio non mi sembra giusto non far cacciare tutti il cinghiale anche a caccia al singolo cacciatore, o forse non paghiamo tutti la stessa tassa per la licenza di caccia e ATC. Il termine del 10 Febbraio della caccia in generale e non oltre, è stato dichiarato perchè la selvaggina non venga disturbata durante il periodo post migratorio primaverile. Ma io mi chiedo forse come tanti : ma allora solo il cacciatore migratorista da fastidio ai selvatici ? E se non si riesce a contenere il cinghiale nel regolare periodo di caccia perchè in aumento spropositato, perchè non si potano i parchi che hanno preso oltre il 30% nel loro regolare perimetro visto che c'è una sentenza del TAR Campania in questo senso e visto che è stato appurato da quanto si vede che i parchi e oasi di protezione appunto difendono questi selvatici dalla caccia favorendone la crescita ?? Salutiamo

da jamesin 17/03/2021 14.34

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

(CONTINUO DI QUANTO SOTTO) In questo periodo è venuto a mancare un apporto importante di una delle voci del mondo agricolo senese. Ho richiesto da tempo, invano, spiegazioni e un confronto con i vertici di quella Associazione. Ma arrivano buone notizie dalla Regione. Su proposta del Vicepresidente e Assessore Saccardi in queste ore la Giunta regionale ha approvato una delibera con la quale proroga di un mese la caccia di selezione al capriolo nelle aree vocate. Si potranno effettuare gli abbattimenti dei caprioli maschi fino al 15 Aprile. Una grande notizia che da tempo aspettavamo e di cui più volte avevamo fatto richiesta. Infatti è proprio in questo periodo di proroga in cui si concentra la maggior parte dei danni da brucatura ai vigneti di pregio del nostro territorio e il nostro ATC non opera solo per l’esercizio venatorio ma anche per la tutela delle nostre colture. Roberto Vivarelli Presidente ATC 3 Siena Nord

da X FUCINO e JAMES GIACOMO (guardate a casa vostra ) 17/03/2021 11.56

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

In relazione alle dichiarazioni del Presidente della CIA senese sul blocco degli abbattimenti che, a suo dire, sarebbe stato deciso dagli ATC senesi, Vivarelli Presidente dell’ATC Siena Nord, precisa che la notizia risulti completamente destituita di qualsiasi fondamento. Per quanto attiene l’ATC 3 abbiamo comunicato ai selecontrollori e coloro che effettuano gli abbattimenti in contenimento art. 37, che i nostri sette centri di sosta, celle frigo dove vengono portate le carcasse degli animali, non potevano restare operanti in quanto la ditta di Bologna che ritira le carni, ci aveva avvisato che per problemi interni causa Covid-19 non avrebbero potuto effettuare i ritiri. Questo non impedisce lo svolgimento della caccia in selezione al cinghiale, capriolo, daino e cervo; infatti il nostro portale di prenotazione dei punti sparo è rimasto attivo per consentire lo svolgimento della caccia. Nulla è cambiato anche per quanto riguarda il contenimento in art. 37 nelle varie forme: non abbiamo imposto nessun tipo di blocco. Spiace constatare che un’Associazione come la CIA possa trasmettere queste notizie che potremmo definire fake news. C’è bisogno di chiarezza e queste dichiarazioni non aiutano. Sarebbe stato più opportuno fare una verifica presso la nostra struttura, perfettamente operativa al proprio posto ed in presenza nell’ufficio. Che poi vi sia un problema ungulati nessuno lo può negare tanto che il sottoscritto a fine dicembre 2020 lanciava un preoccupato allarme sul calo degli abbattimenti al cinghiale nella Regione, causa Covid. Dobbiamo però anche ricordare che la Toscana, prima in Italia, ha consentito, grazie alle coraggiose ordinanze emanate, di poter operare sia con le squadre che nelle altre forme di prelievo e contenimento. Come afferma il Presidente della CIA, la sua Associazione, per propria scelta, da due anni non è più presente nel Comitato di Gestione. In questo periodo è venuto a mancar(CONTINUA)

da X FUCINO e JAMES GIACOMO 17/03/2021 11.50

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

... vogliamo iniziare a dirci cosa siete voi campani ?

da Pistoiese 16/03/2021 21.03

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

Se ci sono migliaia di cinghiali fateli cacciare anche dal singolo cacciatore a caccia aperta senza pretendere di cacciare anche a caccia chiusa. I pistoiesi tutti salsicciari.

da Jamesin 16/03/2021 18.48

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

Fucino taci se nn sai le cose. Fai più bella figura.

da Toscano 16/03/2021 17.43

Re:Toscana. Cinghiali oggetto del contendere

Mah come sentendo il CCT&company,si poteva tranquillqmente cacciare in zona rossa!!!!!! che in Toscana abbiano venduto ancora una volta la pelle dell'orso prima di ucciderlo?????

da Fucino Cane 16/03/2021 16.36