Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Abruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Calano del 10% i contrari alla caccia


venerdì 29 gennaio 2016
    

Eurispes 2016Malgrado le feroci campagne degli anticaccia, gli italiani cominciano a capire che i mali reali dell'ambiente sono altrove. Secondo quanto emerge dal Rapporto Italia Eurispes 2016, infatti, in merito alla sezione del sondaggio dedicata ai temi e valori etici riferibili al mondo animale i risultati dimostrano un forte calo di tendenza rispetto al 2015 sulla contrarietà nei riguardi di caccia e vivisezione in particolare.
 
Così, secondo l'indice di valutazione del Rapporto Italia, i contrari alla caccia sono ancora il 68%, ma calano del 10% rispetto allo scorso anno; è calata del 7% anche la percentuale degli italiani contrari alla vivisezione (80,7%).
E la stessa tendenza si evidenzia anche per la produzione di pellicce, per cui la quota dei contrari è dell'86,3%, un 4% in meno rispetto all'anno precedente.

Leggi tutte le news

19 commenti finora...

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

ma il sondaggio dove lo hanno fatto? chi hanno consultato? che eta' avevano gli intervistati? e di che sesso erano?

da jo 01/02/2016 13.42

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

dipende molto anche da noi ,ok che siamo in una società di falso buonismo e falsi ideologici, ma spesso anche noi ci mettiamo del nostro x essere antipatici,ci siamo divisi e ognuno pensa alla propia caccia ,e a portare un po di ciccia a casa,questa non e passione.

da mb 31/01/2016 19.59

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

iniziano a scarseggiare i fondi?se magna poco e cambiano bandiera

da robertone 31/01/2016 12.17

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

si va bene....proviamo ad indire un altro referendum poi vediamo i risultati....un saluto, amici

da setter '63 31/01/2016 9.31

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

chiudetela risparmio un sacco di soldi sparo ugualmente !!!la caccia è lo sport del re quindi sono d'accordo per l aumento indiscriminato versamenti ecc resta un superfluo ................azzi seri no la caccia

da nik 30/01/2016 13.30

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Quando cominci ad aggiungere buchi alla cinghia, le battaglie ideologiche sembrano perdere il senso e l'urgenza che gli si dava prima.

da fabry 30/01/2016 13.29

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Cmq non c'è molto da rallegrarsi, basta qualche episodio a ns sfavore, tipo incidenti, bracconaggio ecc. che subito si ricompattano. Piuttosto siamo già vittime della ns burocrazia a tutti i livelli fino a quello europeo che, sembra, con l'Italia, c'è l'ha in maniera particolare mentre sorvola su altre realtà, tipo, la caccia al colombaccio con le reti in Spagna - cosa che da noi non si fa più da un secolo - , oltre ad altre tipologie e periodi di caccia...come al solito, non ci si fila nessuno.

da Carlo re nord 30/01/2016 11.30

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

ACL se gli anti caccia sono diminuiti non e mereto vostro ma il contrario quando eravate e dico eravate sulla cresta dell' onda guarda caso gli anti caccia erano di piu' sta somparendo l'ACL e calano gli anticaccia viva la caccia seria no la caccia di miopi e inconcludenti

da ignazio 29/01/2016 21.11

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Dal 1950 Avanti Cristo avvenne il primo sciopero in Egitto. Da allora ancora non abbiamo imparato a cosa serve.

da jamesin 29/01/2016 19.56

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

x A.C.L.,hai fatto,questa entrata a gamba tesa..... bravo o bravi,se stiamo così e PER MERITO VOSTRO di tutte le ass.ven.....ancora che avete il coraggio di parlere.Fate i FATTI non pugnette e allora forse e dico forse rifarò la vostra tessera,ma fino ad allora vi attacate al c... i miei soldi propio NOOO

da MARCELLO64 29/01/2016 18.38

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Tutti i sondaggi hanno una forbice di scarto,e ciò che risponde il campione interpellato oggi ,può avere risultati diversi su un campione numericamente uguale ,ma diverso domani.Nella sostanza , bisognerebbe fare la media tra i sondaggi vecchi e nuovi e così a spanne con un 75% degli italiani contrari all'attività venatoria,non capisco cosa c... ci sia da gioire.in merito allo pseudo comunicato acl...beh si parla di una sigla che non ne ha mai azzeccata una e a parte qualche flash mob con dieci persone,non è mai andata.deroghe e cacce tradizionali fuori legge son già finite e chiudono la porta alle solite farneticazioni inconcludenti di Acl.

da Ernesto 29/01/2016 18.32

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

QUANTI SOLDI SONO STATI INVESTITI PER RIQUALIFICARE L'IMMAGINE DEL CACCIATORE? Zero da sempre...solo rimborsi spese ai dirigenti delle aavv...la NRA IN USA PER TUTELARE I POSSESSORI DI ARMI INVESTE 1MILIARDO DI DOLLARI ALL'ANNO.

da Carlo 29/01/2016 18.23

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Carissimi dell'ACL, secondo me dicendo sarà l'inizio della fine siete rimasti indietro, perchè siamo quasi a metà dell'inizio della fine e come è andata quest'anno per la caccia mi sa che l'anno prossimo se non vi date da fare tutte le associazioni si andrà al 60% dell'inizio della fine. Per quanto mi riguarda io sono già tre anni da quando hanno messo il divieto ai non residenti nelle aree contigue al parco del Cilento che ho appeso lo schioppo al chiodo. Un cordiale saluto.

da jamesin 29/01/2016 17.35

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Che bello che bello: solo il 70% di italiani è contrario alla caccia, il vento sta cambiando. Ma il sondaggio Astra pagato dalle associazioni venatorie non diceva che il 56% degli italiani era favorevole alla caccia. Allora gli italiani contrari alla caccia sono diminuiti del 10% rispetto all’ultimo sondaggio Eurispes, e aumentati del 14% rispetto all’ultimo sondaggio Astra? Hmmmm

da Saro 29/01/2016 17.34

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

anticaccia,animalisti,vegetariani,vegani,chi piu' ne ha .......hanno fatto una tale campagna contro tutto,che si sono esposti troppo e la gente ha cominciato ad aprire gli occhi...non vedo altre spiegazioni...Non e'certo per merito delle nostre AAVV ,incapaci di comunicare,Incapaci di esporre un programma comune,incapaci di fare qualcosa al di fuori di battaglie di retroguardia....La caccia deve esistere perche' mai come oggi gli animali hanno tutele ,spazzi interdetti ,e in qualche caso ci sono emergenze da gestire.Lupi ,cinghiali ,cervi ,nutrie ,gabbiani,cormorani,.territori degradati..Dobbiamo attivarci noi come cacciatori tramite le nostre rappresentanze da rinnovare!

da toni el cacviator 29/01/2016 17.31

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Cala il volontariato, calano i giovani che prendono la licenza di caccia, cala la vendita di libri, chiudono cinema e teatri, ecc. ecc. Un paese sempre più cialtrone, più berlusco/renziano insomma.

da ZIoZeb 29/01/2016 17.27

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

Belin come sono contento!!!!!!!! Peccato che non calano quelli al potere che ci massacrano giornalmente, anche se gli anticaccia andassero al 2,05 % NOI a caccia ci andremmo sempre alla [email protected]@o. Mi spezzo ma non mi piego,mi piego ma non mi spezzo,mi contorco,mi estrudo, mi mi mi........... intanto il risultato è SOTTOZERO ASSOLUTO!

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 29/01/2016 17.08

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

CHE C'ENTRA il commento ACL con la diminuzione dgli anti caccia propaganda pura e semolice

da ignazio 29/01/2016 16.06

Re:Calano del 10% i contrari alla caccia

LA RASSEGNAZIONE E’ IL PEGGIOR NEMICO DELLA CACCIA Denigrati, discriminati, diffamati, illusi e disillusi i cacciatori scuotono la testa e gradualmente stanno perdendo la fiducia e la speranza di poter esercitare la propria passione in santa pace. Da anni, ogni anno comincia il Calvario : se non è la Provincia è la Regione o il Governo ed il Parlamento, oppure è l’Europa ad accanirsi o a trovare nuove vie che gradualmente ci stanno portando al logoramento ed alla rassegnazione. Chi parla come noi ai cacciatori percepisce che tira una brutta aria, una diffusa delusione, uno scoramento che potrebbe preludere a piantar lì, a smettere, ad attaccare il fucile al chiodo, vendere i richiami o l’attrezzatura ed il cane. Un olocausto venatorio, una sconfitta inaccettabile per chi come noi di A.C.L. continua a crederci e non mollerà mai. Stiamo organizzando le nostre iniziative a breve e programmando ciò che sarà possibile ed utile senza dilungarci in inutili e sterili polemiche, con il solo obiettivo di batterci per tutelare la nostra passione. Non possiamo e non vogliamo essere ghettizzati, né accettare passivamente quello che potrebbe rivelarsi una sorta di genocidio perpetratoci ad arte e confezionato a tavolino da chi ci vuole impedire di esistere come categoria. Se continuiamo a piangerci addosso e far passare il concetto che tanto non cambia nulla, che le “deroghe” ed i “roccoli” e le “cacce tradizionali” spariranno gradualmente, sarà l’inizio della fine. A.C.L. ha deciso di non aspettare questo momento e di fare chiarezza a tutti i livelli : Regione, Stato, Europa portando i problemi ma anche le eventuali soluzioni. Allora, solo allora, potremo dire di avere fatto il nostro dovere, nella certezza che solo noi cacciatori siamo gli artefici del nostro futuro.

da A.C.L. 29/01/2016 15.32