Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Abruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Ripopolamenti: abbattere i costi si può


martedì 20 marzo 2012
    
Un articolo apparso sul Venerdì di Repubblica affronta la complicata questione dei ripopolamenti, mettendo l'accento sugli elevati costi che comporta l'acquisto delle lepri allevate in specifiche strutture, sia italiane che estere. Cifre alla mano, il prezzo di una lepre può arrivare a quella di un suino da macello o di un vitello, all'incirca 180 euro. Soldi che arrivano direttamente dalle tasche dei cacciatori, ben inteso, quindi semmai ci fosse uno spreco di risorse, è nel mondo venatorio che va risolto.

 “Oggi il 40 per cento delle lepri messe in zona di caccia - dice  Andrea De Matteis, direttore del Centro ricerche sulla gestione della fauna selvatica di Sampeyre, collegato all’ateneo di Torino - arrivano dalle Zrc, zone di ripopolamento e cattura, e il 60 per cento da allevamenti, italiani ma soprattutto stranieri”. Immettere esemplari estranei all'ambiente di riferimento, come si è visto in maniera massiccia in passato, può essere sicuramente controproducente e causare paradossalmente la scomparsa delle razze autoctone, ovvero il contrario della buona gestione.

Perciò occorre pensare a sistemi più intelligenti e spingere di più per la cattura e il successivo rilascio a breve distanza. Gli esempi virtuosi ci sono, basta un po' di buona volontà da parte di tutti per seguirli. Alcune province come Bologna e Mantova sono già autosufficienti e non hanno bisogno di acquistare nessun esemplare. Risultato? Più soldi disponibili per la gestione faunistico venatoria e selvaggina di alta qualità a costo zero. 

Leggi tutte le news

17 commenti finora...

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Ad animal aaro si aaro....La sparizione degli animali non è dovuta ai cacciatori.... ed è grazie a loro che si vedono in giro animali dove il degrado ambientale (inutile elencarli) li hanno fatti sparire dal territorio e grazie ancora ai Cacciatori che i miei figli e nipoti possono vedere questi animali vivi e liberi.

da duco 23/03/2012 13.42

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Bravo Vecchio Cedro!!!

da Ezio 22/03/2012 19.29

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

PER LA LEPRE la ricetta (per la gestione!)è:miglioramenti ambientali per aumentarne la densità, censimenti seri, piani di abbattimenti conseguenti. I "ripopolamenti a 400 euro la coppia sono soldi gettati dalla finestra: per chi li ha, si tenga cari i suoi ceppi autoctoni di valore inestimabile, chi non li ha più si dia da fare per ricostruirli.

da vecchio cedro 22/03/2012 17.08

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Da noi non permettono neanche la lotta ai nocivi? Vanno riformati gli atc in quanto devono essere i cacciatori ad eleggere il consiglio.

da Antonio (AQ) 22/03/2012 12.58

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Finalmente leggo qualcosa di intelligente.. Avevo quasi perso la speranza, invece ci sono ancora persone che parlano con buonsenso...

da Antonio (AQ) 22/03/2012 12.54

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

".....ma un pò di vergogna no?...." Incredibile!!

da Ezio 22/03/2012 10.47

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

I siciliani credo abbiano capito che non si devono immettere lepri per ripopolare, la nostra lepre gode di ottima salute ed è in costante aumento da quando si sono estinte le famigerate lepri dell'est europa che avevano rischiato di far estinguere la lepre siciliana, ( differente dalla lepre italica).Complici le zone forestate che hanno dato un aiuto a questa specie, purtroppo pero' con la forestazione si aiuta una specie e se ne distrugge un'altra di pari importanza, l'alectoris graeca vitakeri, la coturnice siciliana che con il continuo proliferare delle zone forestate si vede ridurre drasticamente il terreno piu' consono al loro stile di vita. Se poi consideriamo anche che negli anni moltissimi agricoltori anno appeso la zappa al chiodo ed abbandonato le campagne, prossimamente questa specie dovrà affrontare il rischio di estinzione. Le uniche brigate sempre consistenti si trovano in zone dove l'agricoltura estensiva è fiorente e le zone forestate sono lontane, praticamente in terreni aperti alla caccia!!!Anche per i ripopolamenti di questa specie la Sicilia ha detto no, serve piu' un piano di riqualificazione delle zone e la coltivazione a perdere di granaglie dove l'agricoltura ha smesso di esistere!!!

da Carmelo Hunter 21/03/2012 20.04

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

bravo duco...questo è il vero problema..abbattere gli inutili carrozzoni chiamati ATC a chi servono?? a nessuno..a pardon...ai presidenti e i suoi scagnozzi...che si sono fatti le riserve private con i soldi dei contribuenti e pure lo stipendio...con i bilanci TUTTI TRUCCATI.. ma la guardia di Finanza perchè non va a controllare gli aTC?

da marino 21/03/2012 16.55

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Per abbattere i costi prima di tutto abilre gli ATC che si mangiano oltre il 50% delle quote versate dai CACCIATORIIIIIIII.......

da DUCO 21/03/2012 14.24

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

x Steven Il perchè lo devi chiedere a quell'Illuminato giornalista Animalaro del Cianciulli che lavora per tale giornale.Salutoni

da Spartacus60 21/03/2012 11.23

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Perchè Venerdì di Repubblica non affronta la complicata e molto onerosa questione dei fondi che percepiscono tutte le associazioni degli animalari, soldi di tutti gli italiani che nonostante la crisi economica in atto loro comunque prendono, ancora nessuno ha avuto la faccia di quantificare.

da Steven 21/03/2012 10.39

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Si scrive:Alcune province come Bologna e Mantova... Ma sto scrittore ha presente anche dell'ettaraggio di queste provincie!?... Credo che in geografia abbia 0!... Marco F. voi le avete pagate 200 euro l'una comprensive di i.v.a.?! Bene fatti sentire che dalle mie parti le paghi ancora meno. Intanto lo scrittore si sta spartendo il grano.....

da jfk 20/03/2012 21.05

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

sono sempre soldi dei cacciatori? è non rompessero i maroni stanno sempre a mettere il naso dappertutto, e non se ne accorgono che stanno stancando.cercano sempre per mettere più soldi nelle tasche, facessero qualcosa di buono se veramente vogliono risparmiare??? è non pensare alle tasche???

da GINO LECCESE 20/03/2012 20.30

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Anzi...già alcuni stanno facendo zrc che per la loro conformazione permettono semplicemente l'irradiazione dei selvatici in territorio "libero". Perchè la cattura è comunque un fattore di stress che porta a mortalità. Ed anche immettere selvatici in zone a loro sconosciute, li rende particolarmente vulnerabili agli attacchi di quei predatori che invece in quei territori ci sono nati e cresciuti e pertanto li conoscono bene.

da Ezio 20/03/2012 19.41

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

Infatti ci sono atc che oramai da ANNI catturano migliaia di lepri, e non solo quelle, nelle loro zrc. Piuttosto bisognerebbe chiedersi perchè sono così pochi sulla totalità di detti organismi. Ma il discorso è ormai trito e ritrito.

da Ezio 20/03/2012 19.35

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

si si bisogna risparmiare altrimenti come faranno a intascare piu soldi i comitati di gestione degli atc?

da skippy 20/03/2012 18.38

Re:Ripopolamenti: abbattere i costi si può

il mio ATC le ha acquistate in zona Bologna e pagate 200 € (comprensivi di IVA) l'una!

da Marco F. 20/03/2012 18.11