Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2021>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ago16


16/08/2016 16.20 

Cartucce senza piombo
 
E' costante impegno delle Case produttrici cercare di offrire a noi cacciatori a canna rigata una sempre maggiore scelta di prodotti, in grado di soddisfare ogni esigenza, tanto al ricaricatore quanto a chi preferisce, per motivi di tempo o per convinzione personale, usare munizioni commerciali. Personalmente però credo sia quanto mai opportuno fare attenzione: per distinguere i veri miglioramenti dalle smaccate operazioni commerciali. A questo pericolo, che certo non è limitato al nostro settore, noi - purtroppo - dobbiamo aggiungere le elucubrazioni mentali di legislatori, sempre ignoranti della materia, e qualche volta in malafede. Naturalmente (e non potrebbe essere diversamente) le Case produttrici sono sempre all'erta, e sfruttano al meglio le novità legislative. Tutti sappiamo che - pur in assenza di statistiche serie - molte Amministrazioni hanno proibito le munizioni di piombo. A me pare sia ridicolo preoccuparsi del piombo degli animali cacciati, quando poi si legge di verdure avvelenate o di mucca pazza... Ma non è questa la sede per affrontare la questione. Vorrei invece illustrare - sulla base di esperienze personali - che succede quando si lascia il buon vecchio affidabile piombo.

Ho detto che intendo parlare di esperienze personali: esse sono limitate a tre calibri: 270 Winchester, 7x64 e 7 Remington Magnum. Nel 270 (95 grani) ho utilizzato (su caprioli) sia palle monolitiche in rame (Barnes) sia RWS Evo green. Con il 7x64 solo la Evo green (126 grani), e con il 7RM la Barnes.
 
Bartucce senza piombo
Per chi non lo sapesse, si tratta di due concezioni assolutamente opposte (pur avendo in comune, rispetto alle tradizionali, il minor peso, legato al diverso peso specifico): le monolitiche (con o senza punta in polimero) sono progettate per produrre un notevole affungamento, ma senza dar luogo a schegge che possano attingere punti a volte anche relativamente distanti dal foro d'ingresso. La Evo green invece ricorda, a grandi linee, una H-Mantel, ma è realizzata in stagno alimentare. La parte anteriore è quindi studiata proprio per frammentarsi, mentre un nucleo più solido è chiamato a produrre una più efficace penetrazione. Passo a descrivere le mie modeste esperienze personali "lead free".

7 Remington (usato in una Mauser 66): con questo calibro posso vantare un solo abbattimento: un verro tirato (all'aspetto serale, a non più di 70/80 metri) alla base del collo. La palla (Barnes) ha creato un tramite perfetto, con il foro d'uscita appena più grande dell'entrata. L'animale è stramazzato come paralizzato.

7x64 (in una Blaser R-93): con la creatura di Herr Brenneke ho invece effettuato un discreto numero di abbattimenti (tutti con la Evo green): si tratta di una decina di caprioli e di un verro, sempre all'aspetto. Se, considerata la notevole potenza del calibro in questione, con i caprioli i perfetti abbattimenti potevano essere scontati, altrettanto non si può certo dire con il cinghiale. Come ho detto si è trattato di un bel verro, poco sotto al quintale, che ho fulminato alla rispettabile distanza di 276 metri. L'efficacia è stata impressionante, se teniamo presente la distanza (ma comunque, secondo i dati della Casa, a 270 metri dovrebbe erogare ancora circa 2000 Joule) e la fama di ottimo incassatore del cinghiale. Il foro d'uscita era molto ridotto. Con i caprioli, come già detto, nessun problema.

270 Winchester (Blaser R-93): con questo impianto balistico ho tirato vari caprioli, sia con le monolitiche sia con la Evo green. Due sorprese: un capriolo in classe zero, tirato con una Barnes a circa 130 metri, colpito in piena spalla è stato danneggiato in maniera inaspettata, date le caratteristiche della Barnes. Invece un altro capriolo (un giovane maschio tirato in Blatt a circa 220 metri con la Evo green) non ha avuto danni alla carne vera e propria, ma lo stomaco era esploso, e mi ha costretto a un'accurata pulizia della spoglia, e ciò nonostante la precisione del tiro.
 
Cartucce senza piombo

Considerazioni finali: come dicevo all'inizio, mi pare una enorme sciocchezza ritenere pericoloso il piombo (sia per noi sia per gli animali spazzini) delle nostre prede. Tuttavia, obbligatorie o no, ho voluto provare queste munizioni. E ho constatato che le canne Blaser adorano (almeno nel 270 e nel 7x64) le Evo green, con cui ho realizzato rosate davvero eccellenti. Se a questa precisione uniamo una tensione di traiettoria inimmaginabile (la 270 ha un GEE di 219 metri!), si potrà comprendere come ormai il sottoscritto adoperi sempre più spesso questa munizione. Certo, a volte la spoglia ne resta un poco danneggiata. Ma, di questi tempi, meglio qualche etto di carne in meno che ritrovare l'animale il giorno dopo divorato dai lupi...
 
Filippo Duranti

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.34.254
Aggiungi un commento  Annulla 

69 commenti finora...

Re: Cartucce senza piombo

Pierino tu non pigli nemmeno un fagiano a fermo con un 12 a canne cilindriche a 7 metri.si nu' bufuonne

da an  13/10/2016 18.52

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Carlo. A quello che dici nelle tue mani (e questo è l'importante) il 9,3 ti ha dato solo soddisfazioni. Dunque non vedo perché abbandonarlo... Magari se una volta ci incontriamo, come spero, ti darò qualche Benecchina (Oryx 232grani), così se non ammazza sai con chi prendertela! Quanto al 35, non l'ho mai provato, e non conosco nessuno che lo usa, anche se nelle armerie lo propongono. IBAL

da Filippo 53  13/09/2016 15.52

Re: Cartucce senza piombo

filippo, si da il caso che la mia benelli è una R1 presa x un pezzo di pane il cal. era quello e non avevo scelta an che io pensavo di avere buttato denaro invece per adesso posso dirne solo bene. è solo 3--4 anni che lo uso e mi trovo benissimo. girando tra i vari forum, ho trovato pagine e pagine di critiche al 9,3x62 e santificato e super lodato il 35 welen tutti dicono, peccato che in italia non sia tanto popolare. mi chiedo,,, 9,3 mm contro 9,1 del 35 che tra l'altro si riempiono la bocca di lodi al signore (35),forse perché il 9,3x64 è europeo????????? ciao e salute a tutti

da carlo48  13/09/2016 12.51

Re: Cartucce senza piombo

La mia prima R-93 era proprio in 9,3x62, pensa se non è un calibro che apprezzo! Tuttavia, una volta tanto devo concordare con MB: in una semi auto lo trovo un po' troppo esuberante, e - tenuto conto delle prede che insidiamo con le semiauto - anche ingiustificato. Personalmente ho usato per le cacciarelle il 308 (molti anni fa) oppure il 30-06, e non ho mai sentito la necessità di calibri più potenti. Invece l'express che impugno nella foto di apertura dell'articolo è - udite udite - in 9,3x74R, ma il fatto è che in quell'occasione volevo amichevolmente sfottere MB che lo considera un aborto dal punto di vista estetico... Sarà pure bruttino, ma con le ottiche giuste mi ha permesso di fare bellissimi tiri in battuta (vero Marco?), sia in Italia sia in Ungheria (dove tra l'altro ci ho preso una volpe enorme) e un discreto orso in Croazia. Questo per dire che non bisogna - a mio parere - essere troppo integralisti. Io vado a caccia per divertirmi, e mi piace a volte anche provare nuove combinazioni, così come adesso vorrei un'ottica con 25 o 30 ingrandimenti, per i caprioli, così da osservarne il trofeo senza bisogno del lungo. Se hai voluto provare il 9,3 sul daino non ci vedo niente di strano, l'unica considerazione è che sui tiri lunghi ha un calo notevole. E, proprio per questo, ci userei delle palle più leggere. In battuta (con il 9,3x74R) uso le DK, che pesano solo 225 grani. Marco nel 9,3x62 mi ha caricato delle Oryx da 232 grani, con cui mentre ero all'aspetto del cinghiale ci ho preso una volpe (a 120/130 metri!) e quindi per ora non so giudicarne l'efficacia su animali più robusti; in poligono sono perfette. Ovviamente per l'orso ho usato una EVO da quasi 300 grani, con effetto immediato (o quasi, è crollato in sette / otto secondi). Tanta salute

da Filippo 53 x Carlo  12/09/2016 18.59

Re: Cartucce senza piombo

ciao filippo, cosa ne pensi del fusone abbattuto col 9,3x62? preso da manuale con ks 247-- 168m luce ottima metà mattinata danni nulli. una bolt rover 870 canna 61 contro( i 56 benelli precisissima)dovrebbe rendere di più con un burriss ultima generazione intorno ai 3-12x56 conrtro lo Zeiss terra 2-7x32.di benelli prenderei la bolt più che altro x l'aspetto cinghiale che a quasi buio, potrei tirarli in piena spalla con palle orix da 320 di norma. per me sarebbero finiti tutti i problemi di ricerca visto come cadono anche con palle da 230. ciao e ibal salute a tutti giancarlo

da carlo 48 x filippo 53  12/09/2016 13.02

Re: Cartucce senza piombo

senza ombra di dubbio un Leica ma solo perchè ho una personale amicizia con il direttore commerciale e spesso gli ho testato delle ottiche ( quando era sotto un'altra bandiera). Comunque , trovare differenze sostanziali tra queste due ottiche del genere è veramente difficile e il limite è cosi vicino che quasi non si vede. Io credo che una valga l'altra questione di gusti! ad esempio a me piace esteticamente più la leica sebbene questo modello della SWAROVSKY sia molto bello nel design. R93 gran bella arma si merita una gran bella ottica e per i caprioli è un ottimo calibro. Sabato scendo in Emilia per un maschio o due poi si parte con i camosci e fino dicembre non ci sono per nessuno! Weidmannsheill

da pierino  08/09/2016 17.00

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Pierino. Se ci limitiamo a parlare di attrezzatura, senza etichettare di incapaci o peggio gli altri, mi fa piacere dire la mia. La precisione - intrinseca - del 222 è fuori discussione; e i soli 6 ingrandimenti sono a mio parere sufficienti se non si pretende di tirare a 300 metri. Le marmotte che ho sparato, o visto sparare, non erano mai oltre i 150/160 metri. Possiedo ottiche molto più prestazionali, ovviamente; ma per quell'uso non ne ho sentito la necessità. Dato che invece tu sei abituato a ingrandimenti più spinti, che mi consiglieresti fra il Leica Eri 6,5-26x56 e lo Swarovski Z5 5-25x52? Lo vorrei usare, con grande scandalo di MB, per una R-93 in 270 con cui di solito (l'ultimo domenica 28) tiro i caprioli. Ora c'è montato uno Zeiss 3-12x56, illuminato; ma vorrei maggiori ingrandimenti non tanto per il tiro ma piuttosto per osservare i trofei senza bisogno del lungo. Se qualcuno del Blog li conosce...

da Filippo 53  08/09/2016 11.48

Re: Cartucce senza piombo

Filippo, tecnologico con il 6x42? strana idea - la tua- della tecnologia! Da marcati una marmotta costa 300 euro e la paghi anche se la ferisci e con il 222 e il 6x42 il rischio è grosso. Per il gallo il 222 è perfetto ma attenzione a non forzare nella distanza . io sparo tutto con il 22.250 ( cambio palla per il gallo) e ottica variabile da 20 ingrandimenti e fino a 300 metri le marmotte il gallo mai oltre i 120 metri ( costa troppo).
Nerino è un professionista molto bravo Marcati è fuori prezzo ma Seefeld è una bella città anche per la famiglia . Purtroppo neppure quest'anno ci danno le marmotte e siamo costretti ad andare nella vicina Austria. In ogni caso, u 6x42 nella mia rastrelliera non entrerà mai e quando ne vedo uno so già che la padella è dietro l'angolo.

da pierino  07/09/2016 11.13

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Pierino: in poche righe, partendo da un "bravo tiratore" poi mi dai del poco intelligente e infine del vecchio valligiano padellaro. Ne ho tirati pochi, ma comunque non ho mai ferito né galli né marmotte. Il gallo mancato - mi sembrava d'averlo scritto - si è involato, e quindi non l'ho proprio colpito. A marmotte sono stato da Marcati a Seefeld, e a galli da Nerino Storti, sempre in Austria. Se fossi in te però la pianterei di affibbiare etichette al prossimo. Passi dalla ragione al torto! Sarai certamente un bravissimo cacciatore, ma non è che per questo ti devi sentire autorizzato a giudicare gli altri. Quanto a me, non sono mai stato, neanche da giovane, un cacciatore particolarmente bravo; credo invece di avere sempre sparato abbastanza bene. Infine l'attrezzatura: secondo MB sono troppo tecnologico... Vedi come si può pensarla diversamente?

da Filippo 53  03/09/2016 15.41

Re: Cartucce senza piombo

marmotte con il 222 e 6x42 150 metri sei un bravo tiratore come i galli a 80 metri ! bravo ma è da poco intelligenti ferire un gallo per usare un ottica non idonea ( per me) ma poi te lo hammo fatto pagare il colpo sbagliato o gallo ferito? ( devi raccontarla tutta la storia). Stento a credere che tu non abbia mai ferito una marmotta con una simile attrezzatura tipica di vecchi valligiani padellari. Ma quanti galli hai sparato al canto nella tua vita e marmotte ?

da pierino  02/09/2016 13.57

Re: Cartucce senza piombo

Salve Carlo. Non ho avuto tempo di provare le Kalahari, ti farò sapere. Intanto ennesimo abbattimento fulmineo di un capriolo a 200 metri con la EVO Green in 270. Animale paralizzato, colpito in cassa e quindi anche poco sciupato. Quanto al 6x42 personalmente l'ho usato su un K95 in calibro 222 per marmotte e galli forcelli; animali piuttosto piccoli e tirati rispettivamente a 150 metri (le marmotte) e 80 (i galli). Non ho sentito la necessità di maggiori ingrandimenti, e ho sbagliato solo un gallo perché mentre tiravo si è involato, non certo per i pochi ingrandimenti. Gli altri sono stati colpiti perfettamente. IBAL

da Filippo 53  31/08/2016 9.01

Re: Cartucce senza piombo

il 6x42 è ottimo per chi non capisce niente di caccia a palla ottimo per ferire, sbagliare e spesso rinunciare un ottica da aria compressa e da poco esperti. ottica alquanto antiquata al giorno d'oggi ma vedo che ci sono un sacco di adoratori di questo vecchio ferro del mestiere ecco perchè gli ungulati sono semrpe in aumento con certe teste in giro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Pierino  30/08/2016 21.15

Re: Cartucce senza piombo

Vorrei raccontarvi un piccolo episodio accaduto al sig. PINO BUTTAFAVA il proprietario della PIU' FAMOSA ARMERIA ITALIANA dal dopoguerra agli anni 90..... LA SCAM
A MILANO, a due passi dal Duomo era il salotto di tutti i più grandi safaristi italiani ed anche europei...
ed il Sig. Pino aveva alle sue dipendenze uno tra i migliori armaioli mai esistiti, sicuramente tra i più completi:
PIERO MASSERONI.
Il Pierino racconta che Buttafava amava tutte le cacce sia di piuma sia di pelo con una predilezione per la caccia a palla e quella al camoscio..
Usava un 6,5 x 68 o un 270 Winchester con sopra
Ahimè............... uno Zeiss 6 x 42
Un giorno sbagliò un camoscio e chiese a Piero di montargli un 8 x 56...
Ci cacciò per qualche tempo poi volle ritornare al suo fedele 6 x 42...
Comunque ha ragione Pierino..
Io di camosci col 6 x 42 ne avrò fatti 4 - 5 poi sono passato ai 10 - 12 X
Ma di caprioli (che sono anche più piccoli) ne ho tirati decisamente qualcuno in più...
Saluti a TUTTI
ipertecnologici compresi
Ovviamente se ben educati.....

da Marco Benecchi x Relio, Carlo, Massy, Vecchio Vedr  30/08/2016 16.22

Re: Cartucce senza piombo

Guarda sapientone che il 6 x 42 e' ottimo e se non ci cogli vai a caccia col microscopio cosi' pigli di sicuro.

da Relio  30/08/2016 15.11

Re: Cartucce senza piombo

le hai poi provate le Kalahari nel blazer?? ciao e salute a tutti

da carlo48 x filippo  30/08/2016 12.54

Re: Cartucce senza piombo

se noi scriviamo solo c-----te e scemenze, non capisco perché perdi tempo in questo blog di solito il tempo, è prezioso. salute a tutti

da carlo48 x pierino  30/08/2016 12.51

Re: Cartucce senza piombo

ma come si puo scrivere una scemenza del genere?? e quanti camosci hai abbattuto TU con il 6x42 ? uno due forse tre a 80 massimo 150 metri. in montagna ne ho visti veramente pochi di 6x42 forse a qualche vecchio accompagnatore piu tedesco che italiano! ti vorrei vedere con il 6x42 a camosci e stai certo che lo farò presto la stagione è appena iniziata.

da pierino  30/08/2016 0.32

Re: Cartucce senza piombo

Salve, io mi trovo d' accordo con l' autore dell' articolo sia per quanto riguarda i risultati a caccia sia per la precisione davvero strepitosa con la mia carabina Steyr-Mannlicher con sistema SBS. Sto usando le EVO Green in 7x64 da quasi due anni e ci ho preso 5 caprioli e 6 cinghiali (di taglia variabile da 35 a 80 Kg) in Italia ed altri 6 caprioli ed un grosso cinghiale da 123 Kg all' estero. Tutti spenti sul posto tranne il cinghialone che ha provato a partire barcollando ed è caduto dopo qualche metro. Per quanto riguarda i danni alla spoglia: variabile sui caprioli ma sempre meglio delle Ballistic Tip e decisamente contenuti sui cinghiali. Ci sono anche un buon numero di altri proiettili atossici molto interessanti e di diversa concezione e sono tutti europei e sudafricani. Purtroppo ci vorrà del tempo per sperimentarli in prima persona. Ma per ora non vedo motivo di cambiare. I proiettili americani sono arrivati per primi ma sono ormai di disegno un poco superato anche se apparentemente sembrano essere uguali ad altri. Tuttavia danno pur sempre buoni risultati se utilizzati "come si deve" e le cartucce americane costano meno. Le Hornady, che sono caricate molto veloci, costano 50 euro a scatola e cioè meno delle cartucce più economiche prodotte sia da Norma che da RWS con proiettile rudimentale softpoint in piombo. Le persone di mia conoscenza che hanno avuto problemi con i proiettili monolitici per quanto riguarda l' effetto terminale casualmente (?) sono i tipici cacciatori che vogliono fare tutto, dal capriolo al cervo, con una sola carabina ed una sola cartuccia. Se questo è già un bel compromesso con proiettili tradizionali, con i monolitici lo è ancor di più sicuramente con calibri troppo piccoli o troppo grandi o troppo flemmatici (come il .308 con proiettili di peso superiore a 150 grani). E' solo questione di capire come lavorano questi nuovi proiettili e fare delle scelte opportune. Niente di nuovo. Alla fine c'è chi si diverte a cambiare carabine, chi si diverte a cambiare ottica, chi si diverte a cambiare tutto e chi si diverte a non cambiare nulla. Buonanotte a tutti.

da Paolo70  29/08/2016 22.47

Re: Cartucce senza piombo

Ti sarei grato se potessi usare un linguaggio più educato...
Dato che una buona educazione "dovresti" averla avuta...
Poi, l'importante è che le padelle non le fai tu..
Se lgli altri le fanno a te non dovrebbe importare.
Io attualmente accio con 8 - 10 ingrandimenti ma ho cacciato tantissimi anni (anche camosci!) con i 6 x 42 e di padelle credo di averne fatte il giusto...
Quelle che potrei fare tuttora con ingrandimenti maggiori
A te piacciono 20 - 30 x?
Non vedo dove è il problema..
Ma la maleducazione no..
Quella mai...
Almeno dobbiamo "cercare" di essere rispettosi verso chi ha "tentato" di insegnarcela...
Giusto??
MB

da Marco Benecchi x Pierino  29/08/2016 8.46

Re: Cartucce senza piombo

che cazzata!! con il 6x42 ne ho viste di padelle a stufo!!

da pierino  29/08/2016 1.43

Re: Cartucce senza piombo

Forse potresti anche aver ragione ma ne dubito...
Comunque vorrei farti due domande:
Quando andavi a caccia con tuo nonno sicuramente avevate un cannocchiale 4 o 6 x fisso??
E sicuramente eravate MOLTO più precisi nel tiro??
O no?

CREDIMI non sono cambiate né le carabine né le munizioni (e se lo sono, sicuramente sono cambiate in meglio!)
Quel che è cambiato è il MANICO , le distanze di tiro e i sistemi ottici...

Uno dei miei accompagnatore trentini quando il cacciatore BEN EQUIPAGGIATO che sta accompagnando fallisce clamorosamente un camoscio.
Gli dici di posare la sua bella, modernissima carabina e lo invita a sparare con il suo kipplauf cal. 6,5 x 57 R con ottica 6 x 42...
E quello di solito poi prende il camoscio!
Un saluto
Marco

da Marco Benecchi x Efissio  28/08/2016 18.05

Re: Cartucce senza piombo

Son le polveri che non son piu' quele di una volta quando cacciavo con mio nonno e una vecchia carabina scassata browning non c'erano feriti camosci e cervi e cinghiali rimanevano sul posto adesso con le piu' moderne cartucce e carabine se ne vanno per altri 200 mt. come mai? non ci sono scuse, LE POLVERI MODERNE FANNO SCHIFO!

da Efissio  28/08/2016 15.37

Re: Cartucce senza piombo

Grazie Marco. terrò in considerazione i tuoi preziosi suggerimenti. Come sempre del resto @#

da Massi  26/08/2016 12.43

Re: Cartucce senza piombo

Che dire? Buona la tua dose, ma proprio per la continua ricerca della Massima costanza di tiro possibile, preferirei le NORMA 204 o MRP
Con la MRP puoi spremere qualxhe metro in più ma la 204 è veramente eccellente.
Una delle migliori e più polivalenti polveri mai prodotte.
Fammi sapere.
M

da Marco b x Massi  26/08/2016 11.32

Re: Cartucce senza piombo

Marco..parlando di ricarica per la CZ 550 in 7 x 64 (come sai la posseggo anche io )

56 grani di Vith.n°160 che spingono proietti Sierra Spitzer da 150 gr, può andare bene per caccia (senza aver la pretesa di farle passare nella cruna del lago) ?
Ho da provarle sul campo.........ma intanto ascoltiamo consigli dall'esperto @

Buona giornata e saluti " tramontanati "..che ha fatto scappare le poche tortore che c'erano @



da Massy  26/08/2016 10.33

Re: Cartucce senza piombo

Vedo che sei FELICE POSSESSORE di una bella ed onestissima CZ 550 in 7 x 64...
Noi parliamo di LOTTI di munizione, mentre io a MOLTI amici, proprio in CZ ho caricato:
Munizioni così assemblate
Stessi Bossoli stessi inneschi stessa dose di polvere
ma con TRE tipi di palle:
SIERRA SPBT da 150 grani per prima taratura e/o allenamento
Ballistic Tip da 150 grani per capriolo camoscio muflone
Nosler Partition da 150 per cinghiale daino cervo
A 135 mt, la distanza dove di solito taro io, le TRE munizioni sono sempre in un diametro di 3 - 4 cm.....

Che per la caccia alle "mosche" non andrebbero bene, ma per tutto il resto diciamo...
Come sosteneva il Gladiatore..
Sono Accettabili!!
Buona
M

da Marco B x 100%cacciatore  26/08/2016 6.35

Re: Cartucce senza piombo

Beh...io non azzardavo nomi, ma in effetti RWS , che ormai uso poco proprio perché ricarico quasi solo accubond o SST, mi ha sempre dato risultati di costanza tra i vari lotti superiori a tutti gli altri.
Le ks 96 gr in 243 erano una garanzia in bianco..
Ma devo dire RUAG in generale.
Con alcune economiche americane ( che non nomino) ho visto cose inenarrabili!
Saluti.

da Cristiano montano.  25/08/2016 19.16

Re: Cartucce senza piombo

Grazie a tutti per le cortesi risposte. Specifico che la mia arma è un CZ550 in cal. 7x64 e le munizioni le RWS Doppelkern da 154 grani.

da 100%cacciatore  25/08/2016 18.34

Re: Cartucce senza piombo

Dimenticavo...
E con questo penso di aver detto tutto...
Provo - taro decine e decine di EXPRESS l'anno..
E tutte le volte devo sempre stare attento alle munizioni che digeriscono meglio.
Di solito le migliori sono quelle con cui è stata fatta la convergenza delle canne, ma non sempre è così...
Io ho una Doppietta Express SOLITARIE della Zoli, forse l'ultima prodotta in assoluto dall'azienda Gardonese che poi ha continuato con i sovrapposti.
Ti metti a 50 mt dal bersaglio con il cannocchiale, peschi dalla tasca una cartuccia 9,3 x 74 R di qualsiasi foggia e peso, dalle 232 alle 286 tiri tre colpi con la canna dx e tre con la sx..
E sei sempre nel pugno di una mano...
Ecco perché dico che anche la bontà dell'arma ha la sua importanza!
M

da Marco Benecchi X Tutti gli interessati ai "LOTTI"  25/08/2016 13.01

Re: Cartucce senza piombo

Potrei dare ragione e contemporaneamente torto a tutti...
Partiamo dall'inizio:
MOLTO DIPENDE DAL CALIBRO.
Poi dal tipo di arma e dal tipo di munizione..
Un'arma con canna semipesante risente sempre molto meno di tutti questi problemi rispetto ad un'arma Ultralight...
Lo stesso vale per i piccoli calibri rispetto ai medio - grossi!
Ho visto armi sparare MOLTO BENE anche con munizioni di diversa marca ma mantenendo la stessa foggia e lo stesso peso di palla come altre variare (MA DI POCHISSIMO, quasi impercettibilmente!) al cambio del lotto...
Facciamo un esempio.. se uno usa un 270 Winchester Ballistic Silvertip da 130 grani e magari si è caricato anche una buona dose di munizioni con la stessa palla, fino a 200 metri non ci sono quasi mai GROSSE differenze..
Almeno accettabili in campo venatorio...
Io, nei miei calibri Weath 257-270-300 uso indifferentemente sia le originale sia le ricariche anche in fase di taratura STESSE PALLE però e ricariche fatte con le dosi consigliate (MRP) dalla Weatherby stessa.
Se ci sono state delle grosse differenze d'impatto io non me ne sono mai accorto.
E credo in pochissimi saprebbero farlo...
Ci vorrebbe una canna micrometrica in morsa.
Come quelle che hanno al Centro Esperienze di Furbara (Santa Severa) in 5,56 Nato, 7,62 Nato e in 50 BMG..
Proprio per verificare la bontà dei lotti delle munizioni militari!!!
MB

da Marco Benecchi X Tutti gli interessati ai "LOTTI"  25/08/2016 12.55

Re: Cartucce senza piombo

differenza tra lotti di produzione. con RWS e NORMA differenze di qualche mm. d'accordo ma 10 cm. non l'ò mai riscontrato sia con KS.DK.ORIX E KALAHARI. costicchiano ma sono molto più che ottime. anche Sellier&Bellot che per me non sono il massimo non ho visto differenze di 10 cm. salute a tutti

da carlo48  25/08/2016 9.36

Re: Cartucce senza piombo

Ti dico la mia esperienza.
Le differenze tra lotti diversi possono essere anche piuttosto ampie...questo perché le variabili in una cartuccia Metallica sono davvero tante , lotti di polvere, di inneschi, ecc...
Io devo dire che la stessa cartuccia comprata in tempi diversi mi ha dato risultati simili finché si lavora nei 100 metri , dopo ho visto differenze spesso incompatibili con un tiro davvero accurato. ( parlo di scostamenti superiori ai 10 centimetri a 200 metri...che sono tanti ,specie in verticale).
Per questo quando ci si imbatte in un lotto gradito dalla nostra arma conviene farne buona scorta , in fondo due o tre scatole tra qualche prova , poligono, e caccia possono farti stare tranquillo un paio di stagioni.
Una nota... Non tutte le aziende lavorano con gli stessi livelli di accuratezza. Nel singolo lotto ci sono aziende molto accurate sia americane che europee, tra lotti diversi i migliori europei sono più precisi ( probabilmente dipende dalle quantità prodotte )
D'altra parte io preferisco palle americane...
Dai , in fondo è una ricerca divertente.
Saluti

da Cristiano montano x 100% cacciatore  25/08/2016 8.25

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Marco Benecchi, vorrei rivolgere ad un esperto come te una domanda da neofita. Sento spesso parlare del discorso relativo ai lotti di produzione delle varie palle per carabina, con i tiratori/cacciatori che spesso ripongono molta attenzione in esso. Tutto ciò è giustificato da riscontri oggettivi e, se sì, in quale misura? Tradotto, due palle identiche in tutto che differiscano esclusivamente per il lotto di produzione, hanno balisticamente comportamenti diversi? In caso affermativo, su quali distanze mediamente questo avviene maggiormente e di quanti centimetri si parla? Io, dal mio personalissimo punto di vista, credo che con la tecnologia di cui possono disporre i produttori al giorno d'oggi, le differenze qualora esistono siano limitatissime, ma non ho ancora avuto modo di riscontrare il tutto sul campo, perciò mi rivolgo "all'esperto". Grazie!

da 100%cacciatore x Marco Benecchi  24/08/2016 17.01

Re: Cartucce senza piombo

Sperando di non annoiare, anch'io mi permetto di rispondere sul Blog al mio fratello di macchia Marco. Come sai bene (me l'hai messa a punto tu) possiedo una Mauser 66. Vorrei sapere quanti fra i lettori del Blog sarebbero in grado di smontarne la canna; e, quand'anche ne fossero capaci, se poi si sentirebbero tranquilli ad avvenuto montaggio e rimontaggio. Mi sono spostato tantissime volte (in macchina e/o in aereo) con la mia R-93 smontata, e poi dopo averla rimontata ne ho potuto constatare il regolare funzionamento e la perfetta taratura dell'ottica (grazie al sistema di attacco a sella). Ovviamente nessuno può contestare che l'otturatore telescopico della Mauser sia un'autentica opera d'arte applicata alla meccanica, un pezzo di bravura, ma questo è un altro paio di maniche... Sulla sicura invece non mi pare giusto fare riferimento ai gusti: il sistema Blaser (d'accordo, non abbatte il cane, scarica la molla, ma il risultato è uguale) è infinitamente più affidabile di quello tradizionale. Se a te non piace mi sta bene, ma non si possono mettere sullo stesso piano quanto ad efficacia.
PS: la chiave l'ho già ordinata... lo dico per far sapere agli amici del Blog che a volte anch'io seguo i suggerimenti di MB!

da Filippo 53  22/08/2016 13.36

Re: Cartucce senza piombo

Caro Filippo, ti rispondo sul Blog così la mia risposta la possono leggere Tutti,
Che Mastro Blaser si sia ispirato alla Mauser Europa non è un segreto per nessuno..
Progetto risalente al lontano 1966 (vedi nome del modello!)
Canne intercambiabili, caricatore sopra il pacchetto scatto..armi compatte etc....
Azione "diversa" anche quella come le R 93
Ma non paragonerei una Straigt a quella telescpica di una Mauser Europa neanche sotto tortura....
C'erano altre armi che consentivano l'intercambiabilità, più o meno veloce, della canna,
Poi, il funzionamento lineare c'è a chi piace e chi no...
A me neanche un poco..
Si, qualcuno potrebbe dire che è più veloce di una normale Bolt ad otturatore girevole, ma semmai dovesse aver bisogno di velocità di riarmo allora userei una semiauto...
La sicura che abbatte il cane???????????????
Purtropppo è il contrario: è un cursore che arma il cane...............
Cosa tutt'altro che facile da fare durante la concitazione della caccia con mani fredde e/o guantae..
ed io ne sono la testimonianza diretta!
Preferisco meglio una buona sicura inseribile - disinseribile in una frazione di secondo con estrama facilità.
Poi tutta quella plastica, tutto quell'alluminio e TUTTO quel ...... costo?
Che non giustifico!
Anche lì avrei da ridire,
Ma come io e te diciamo spesso...
I gusti son gusti!

Buona
M

da Marco Benecchi x Filippo  22/08/2016 11.14

Re: Cartucce senza piombo

Buongiorno. Non pretendo l'ultima parola; solo mi pare che - rispetto a quanto si legge nel mio articolo - non tutto sia stato compreso a fondo. Le schegge fanno comodo, anche a me; ma evidentemente le EVO Green ne producono, se ho dovuto constatare l'esplosione dell'apparato digerente di un capriolo che avevo colpito proprio sopra il "gomito". Solo che non sono di piombo, ma non vedo il problema. Non capisco tutta questa "ansia" da abbandono del piombo... Quindi la gran parte delle osservazioni fatte dovrebbero riguardare solo le monolitiche, e non le "lead free".
Non sono invece assolutamente d'accordo, neanche col titolare del Blog, sull'inutilità di esperimentare e cambiare. Cambiare idea significa ragionare, e il Padreterno ci ha dato un cervello proprio a questo scopo. Tutto ciò che noi oggi adoperiamo è frutto di anni di studio, progettazione, ricerca, esperimenti... Come si può negare questo? Le cartucce tanto care a MB non saranno state anch'esse, a suo tempo, una novità? E' ovvio che se ci si trova bene con un prodotto nessuno vorrà cambiarlo; ma da questo ad arrivare a criticare chi cerca nuove strade ce ne corre!
Ultima considerazione: per piacere lasciamo stare le questioni moda e/o marca di prestigio. Non credo mi abbiano condizionato nelle scelte. O, se lo hanno fatto, è perché RWS e Blaser, tanto per non fare nomi, hanno messo sul mercato prodotti DIVERSI dalla concorrenza. Faccio un esempio: quando è uscita la R-93 con quale altra arma si poteva confrontare? Nessuna. Attenzione: ho detto prodotti diversi. Che poi io li reputi migliori rientra, una volta di più, nell'ambito dei gusti personali. Ma ti assicuro, caro Marco, che se una carabina con: canna smontabile e intercambiabile; sicura che abbatte il cane; movimento lineare etc. l'avesse brevettata Zoli non avrei esitato a comprarla. Non è colpa mia se ci ha pensato herr Blaser...

da Filippo 53  22/08/2016 10.13

Re: Cartucce senza piombo

Come volevasi dimostrare l ultimo abbattimento che ho fatto lo devo proprio alle tanto odiate e velenosissime schegge di piombo! Cinghialotto sui 60 kg a circa 120 metri tirato mentre trotterellava dal bipiede..colpito non benissimo (troppa fretta perché stava per entrare in bosco) preso"dietro"..fortunatamente qualche scheggia della ballistic tip da 120 grani ha toccato la spina dorsale e l animale si é bloccato (paralisi arti posteriori) ricarico e sparo un secondo colpo in testa..non sono sicuro che con una monolitica avrei avuto lo stesso risultato..

da little john  21/08/2016 22.04

Re: Cartucce senza piombo

Marco sono d'accordo con Te.Mi sembra ridicolo eliminare il piombo nelle ogive.Una certa percentuale di piombo esiste in tutti i cibi ed anche nell'acqua che beviamo,infatti questo è un non problema perchè è una questione di proporzione,posso capire la limitazione nei luoghi dove lo spargimento potrebbe essere di una certa quantità...ma...in italia.Ci sono animali carnivori nella fatti specie volpe e cornacchie che si nutrono di animali vivi feriti da piombo oppure già morti nonché rapaci.Ed a me come a tutti non sembra affatto che questi animali abbiano il problema del saturnismo.

da agostino  21/08/2016 20.47

Re: Cartucce senza piombo

W Il piombo lunga vita al piombo! Quando toglieranno definitivamente il piombo io smettero' di andare a caccia .... con le monolitiche ..e sparero' ugualmente solo piombo.

da Pigioeportoacasa  21/08/2016 16.25

Re: Cartucce senza piombo

HOOOOOOOOO finalmente uno che la pensa come me!

da Pigioeportoacasa  21/08/2016 16.22

Re: Cartucce senza piombo

Più che il problema Piombo si piombo no,
Io credo che dovrebbe essere:
"CHI SI ACCONTENTA GODE"
Altrimenti i problemi son tutti i suoi.

Da NOSLERISTA IPERCONVINTISSIMO

Infatti, se il piombo, ringraziamo Dio o chi per lui, non è più diventato fuorilegge, perché crearsi tutti questi problemi e SOPRATTUTTO perché ancora nessuno ne ha parlato "dobbiamo Snaturare vecchi calibri"??
7 x 65 con palle da 120 grani, 308 con palle da 130, 270 con palle da 110 e così via...
Mettersi a fare test e prove su calibri ultracentenari e stracollaudati
E non tocco il discorso prezzi e MODE,
Perché e sempre più spesso un problema di MODA!
Perché se le monolitiche & C le avessero fatte la Ingman, la PMC, la Barnaul la S & Bellot sicuramente non avrebbero avuto la stessa diffusione delle RWS e delle NORMA.
Oggi si non usi le EVO da 4 euro cadauna in carabina Blaser non sei nessuno!
Vieni additato come un poveraccio.
Ho visto gente mentire sull'arma che usano a caccia, per non ammettere che era una Sabatti o una CZ.....
Chissà, forse sarà perché ultimamente (troppi poligoni di tiro) si fa più salotto che caccia
Poi, da "Tecnico Perito Meccanico" un pochino esperto di balistica terminale..
Ho VISTO in azione migliaia di palle Composite Leghe Rame -Tobacco Piombo e diciamo qualcuna Monolitica e non me la sento di dire che l'effetto è lo stesso...
Non immaginate quante volte ho dovuto ringraziare una buona "manciatina di Schegge di piombo" che mi hanno "aiutato" nell'abbattimento!!!

In ultimo ho lasciato due cose...
1) stiamo parlando di dare la caccia ad animali di modeste dimensioni che per abbatterli non ci vuole certo roba miracolosa
2) Purtroppo o per fortuna i gusti son gusti ed ognuno userà e farà sempre quel che vuole, leggi permettendo.
Ho CHIESTO IO a Filippo di scrivere il pezzo per il Blog perché mi sono sempre rifiutato di usare quel tipo di munizioni PERCHE' NON NE HO MAI SENTITO IL BISOGNO.
Tutto qua.. mi sembra talmente semplice!!
Un carissimo saluto a tutti
Marco

da Marco BENECCHI X TUTTI  21/08/2016 12.07

Re: Cartucce senza piombo

buongiorno,
da circa quattro anni uso ormai quasi esclusivamente cartucce ricaricate con palle. in rame in 30.06 e 308 pper la caccia al cinghiale con risultati che nulla hanno da invidiare alle palle in piombo, anzi..., i tiri non sono fatti ad eccessiva distanza, max un ottantina. dii metri. principalmente uso barnes, ma anche hornady conn pesi di 150 grani nel 30.06 e 130 nel 308. ho provato anche le evo green in caricamento originale iin 30.09 ma i risultati sono stati scarsi, ma la distanza di tiro è stata piuttosto bassa (la casa le consiglia per tiri sopra i 50 metri). ora sto provando le palle hasler. in 30.06, hanno una più che ottima precisione a 100m (3 colpi in1,5cm in semiauto), ma un solo abbattimento (animale di 60kg a 30m rimasto sul posto). troppo poco per dare un giudizio.
questa è lmia esperienza.
buone ferie a tutti.

da Itaca  21/08/2016 10.59

Re: Cartucce senza piombo

Buongiorno a tutti.
Complimenti all’autore dell’articolo, equilibrato e non di parte su un argomento controverso come i proiettili senza piombo.
Anticipo che non ho molta esperienza con questo tipo di palle, perché dopo un iniziale interesse ho subito abbandonato il “progetto monolitiche”. Ho invece alcuni amici che le sparano o sparavano.
Ormai mi sono costruito un’idea su questi proiettili che vi espongo. Partiamo dalle monolitiche vere e proprie (barnes et similia). Sono proiettili che si affungano e che se colpiscono la zona cardio-polmonare creano un notevole shock idro dinamico con uscita della palla certa e con una buona fuoriuscita di sangue per eventuale ricerca del capo. Se si colpisce un animale “bene” non creano problemi e sono anche molto precise però, c’è un però. Se si” impancia” un animale iniziano i guai. Voi direte che agli animali non si deve sparare in pancia e sono d’accordo, ma a chi di voi non è capitato? Una monolitica che colpisce la zona addominale è un incubo per il cacciatore a palla. Ovvero occorre chiamare un buon recuperatore e sperare che riesca a trovare il nostro capo, che nel frattempo avrà percorso qualche centinaio di metri. Questa non è la regola (nella balistica terminale le regole sono sempre messe in discussione) ma è un evento che in statistica si definisce “probabile”.
Altro mondo sono le munizioni a frammentazione senza piombo (vedi Evo green). Li la musica cambia. Si comportano esattamente come le classiche palle di piombo a frammentazione con il vantaggio che non contaminano la carne di schegge di piombo. Come le palle simili creano shock idro-dinamico abbinato all’azione dei frammenti che danneggiano tessuti, centri nervosi e vasi sanguigni aumentando (a mio avviso) il cosiddetto potere d’arresto.
Per il mio modo di andare a caccia credo che tra le due soluzioni quella che mi si adatta meglio sono le palle a frammentazione controllata, con o senza piombo. Anche perché (lo dico apertamente) non sono un eccellente tiratore ma un normale cacciatore e mi capita di sbagliare.
Inoltre preferisco sacrificare qualche etto di carne ma avere l’animale che muore vicino all’anschuss; anche perché oggi in appennino sparare a un animale e trovarlo il giorno dopo significa mettere in preventivo che cinghiali e lupi trovino il capo e se lo trovano di certo non lo snobbano.
Inoltre aggiungo che nella caccia al cinghiale in braccata/battuta/girata spesso gli animali sono di corsa e non sempre è possibile piazzare un colpo preciso, a volte si spancia. Quindi se si vogliono usare le monolitiche nella selezione non ci trovo problemi (anche se io evito) ma nella caccia al cinghiale lo trovo un po’ un azzardo.
Queste sono le mie idee.
Saluti da un “Noslerista”

da little john  21/08/2016 10.20

Re: Cartucce senza piombo

Salve a tutti. Grazie a chi ha apprezzato l'articolo, e anche a chi invece ne parla come opera di sapientoni, scemi e dementi. Ai critici però vorrei far presente qualche pacata considerazione, difficile da contestare. Siamo tutti d'accordo che la proibizione del piombo può tranquillamente essere considerata un'idiozia, e quindi abbandonare le palle tradizionali solo per adeguarsi a una norma priva di fondamento sarebbe ugualmente sbagliato. Fin qui, ripeto, la penso come tutti quanti, Pigio compreso. Se però - provando nuovi prodotti - scopro che essi (a parte forse il prezzo) non hanno altro che pregi, perché non dovrei adoperarli? Stamattina parlavo con MB che sostiene che le munizioni, da quando sono state inventate le armi da fuoco, hanno sempre adoperato proiettili di piombo, e quindi non intende assolutamente abbandonare questo metallo. Punto di vista rispettabilissimo, tra l'altro espresso da un valente tecnico; ma allora, in ossequio alla tradizione armigera, perché non usare ancora la polvere nera (come infatti qualcuno fa)? Non credo che ci sia mai stata alcuna esitazione nell'adottare nuovi propellenti balistici, se essi miglioravano le prestazioni delle cartucce. Invece abbandonare il piombo sarebbe un sacrilegio? Nell'articolo ho provato a spiegare che HO DECISO DI UTILIZZARE LE EVO GREEN PER GLI OTTIMI RISULTATI CHE MI HANNO FORNITO. Fine della trasmissione. Perdonate la franchezza, non mi importa un fico secco se sono fatte di stagno, tungsteno o piombo: ottime rosate, incredibile radenza, notevole efficacia sull'animale; ecco cosa ho constatato utilizzando queste munizioni. Cosa chiedergli di più? Concludendo: consideratemi pure uno che va dietro alle mode, un demente, un sapientone, etc... pazienza. Ma io userò EVO GREEN anche se il divieto del piombo venisse meno (cosa che auspico) fino a quando non usciranno prodotti migliori. Certo, se costassero un po' meno sarebbe meglio... IBAL a tutti per l'imminente pre-apertura

da Filippo 53  20/08/2016 15.48

Re: Cartucce senza piombo

Veramente siamo al ridicolo il piombo inquina '? Controllassero quello che ogni giorno scaricano nei fiumi i rumeni e nei sottopassaggi dico i rumeni e gli stranieri in generale insieme agli zingari che bruciano plastica.

da Pigioeportoincasa  20/08/2016 15.44

Re: Cartucce senza piombo

Caro carlo io non volevo offendere nessuno e' che non sapevo come esprimere la mia avversione a tutta questa inutile tecnologia .Se a 150 200 metri non sbaglio un colpo con la mia carabina caricata con 308 w. con piombo non vedo perche' aquistare e provare nuovi materiali da extraterrestri solo per far guadagnare qualcuno.

da Pigioeportoincasa  20/08/2016 15.38

Re: Cartucce senza piombo

intanto ho letto sul sito rws che non caricano più le dk almeno in 7 x 64--65 e altri. cosi è scritto: visto la tendenza del mercato non caricherà più dette cartucce si consiglia ID 10,5 e KS 10,5 continuerò a usare la ks peccato la dk era buona su tutto come una partition. salute e bona domenica

da carlo 48  20/08/2016 9.52

Re: Cartucce senza piombo

Caro Filippo, complimenti per un articolo equilibrato e onesto. Io mi sono accostato alle "senza piombo" per caso perchè un armaiolo svendeva un paio di scatole di Barnes .284 della serie precedente le TSX (non ricordo la sigla e ho cancellato i dati di ricarica). Visti i risultati in poligono con un 7 Rem. Mag. l'ho adottata impiegata a caccia con ottimi risultati. I modelli successivi non hanno cambiato nè balistica esterna nè quella terminale, ma ridotto la ramatura. Concludo con la Barnes dicendo che nel 7 R.M. dà eccellenti risultati. per quanto riguarda altre marche raccomando di procedere non con piedi di piombo, ma di tungsteno o d'oro. La RWS da alcni anni sta lanciando palle nuove che sembrano miracolose, ma qualcuna si è persa per strada (prima volta nella storia RWS che non butta via niente). Forse ora, con la HIT, sembra che le cose vadano meglio ma qualche malalingua sostiene che sia una licenza Barnes.
Stiamo a vedere, ma non diamo retta a chi (fabbrica di munizioni, politicante ignorante o dirigente venatorio di dubbia fede) vuole imporci il "non piombo" per principio, demagogia o senso degli affari!

da bansberia  20/08/2016 9.02

Re: Cartucce senza piombo

in italia, basta che un cervellotico burocrate si alzi una mattina e dica basta piombo e siamo nella m...a come è gia successo in qualche regione addirittura province. pigio sono sicuro che vado a caccia da molto prima di te non sono un sapientone, x quello ci sei gia tu. le mie licenze sono 49 e tiro più che altro KS e DK. provare una novità non vuol dire essere scemi. abbi un po' di rispetto se non altro per persone anziane. salute a tutti

da carlo48  20/08/2016 8.32

Re: Cartucce senza piombo

A qualche sapientone do fastidio ma io sono un vero cacciatore all'antica e tutte queste modernita' vi dico che non servono a niente.

da Pigioeportocasa  20/08/2016 6.46

Re: Cartucce senza piombo

AH H AH AH A COMPRATE comprate le cartucce senza piombo h aahahah sparatele voi. pagate pagate comprate comperate.

da HUuhuhuh  19/08/2016 13.52

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Carlo. La prossima settimana proverò le Kalahari; ora le mie armerie di riferimento sono in ferie. Un salutone

da Filippo 53  19/08/2016 13.50

Re: Cartucce senza piombo

h ahahaha le cartucce senza piombo ah ha h ahahahaha che ridere!

da HUuhuhuh  19/08/2016 13.49

Re: Cartucce senza piombo

ciao paolo hai ragione sulle monolitiche ma sulle evo green Kalahari e brenneke nature, si comportano più o meno come le tradizionali hm dk partition e via discorrendo al posto del piombo c'è lo stagno alimentare sono leggere x peso specifico pb.. st. salute a tutti

da carlo48 x paolo79  19/08/2016 12.39

Re: Cartucce senza piombo

da anni ci confrontiamo in questo blog sulle nostre esperienze positive e negative discussioni pacate tra gentil uomini. come dicono dalle mie parti, chi troppo ne ha (fango)ne butta TANTO sul prossimo. nessuno ti ha chiamato in questo blog. da te possiamo imparare solo la grande maleducazione espressa nel tuo scritto. SLOGGIAAAAAAAAAAAA ciao filippo e marco salute a tutti

da carlo48 per pigio  19/08/2016 12.27

Re: Cartucce senza piombo

Secondo me il problema piú grande non è tanto nel potere abbattente, ma soprattutto è nella SICUREZZA.... le monolitiche RIMBALZANOOO.....

da Paolo79 x tutti  19/08/2016 0.14

Re: Cartucce senza piombo

Salve, credo che bene o male tutte le palle monolitiche e senza piombo siano efficaci, un po' in tutte le armi.
Il vero problema e' il recupero dell'animale colpito.
Io personalmente mi trovo benissimo con le Nosler Partition in 308w e 243w, caprioli e daini sempre spenti sul posto.
Con le monolitiche Barnes purtroppo non sono riuscito a spegnerne sul posto neanche uno, gli animali hanno sempre percorso qualche decina di metri, creandomi problemi soprattutto allo sparo serale perche' nella mia zona di caccia i prati sono piccoli e totalmente circondati da bosco fitto...
Quindi secondo me la verita' sta sempre nel mezzo, la questione "monolitiche" non e' questione di capacita' di abbattimento ma di facilita' di recupero.
Ps
Anche a me una barnes in 270w ha fatto scoppiare lo stomaco di un capriolo, e non e' stato facile ripulirlo bene.
Buone cose
Diego

da Diegonatura  18/08/2016 16.44

Re: Cartucce senza piombo

E bravo Pigio; allora a provare nuovi materiali e/o prodotti sarebbero solo "qualche scemo" e dei poveri "dementi"... grazie dei complimenti! Ma scusa, c'è bisogno di tanta aggressività per sostenere le proprie idee?Comunque tieni presente che - come ho cercato di dire nell'articolo - bisogna distinguere fra operazioni SOLO commerciali, e PROGRESSO! Col tuo principio di opporsi sempre e comunque alle novità e alle sperimentazioni oggi andresti a caccia con le selci... Per venire a esempi più vicini, anche il 308 è nato senza che se ne sentisse un bisogno impellente nel mondo venatorio, dovresti sapere che è un calibro militare; qualcuno l'avrà provato a caccia e oggi l'adoperano quasi tutti. Tu all'epoca certamente avresti detto che bastava il 30-06... Tanta salute

da Filippo 53  18/08/2016 16.17

Re: Cartucce senza piombo

Salve, credo che bene o male tutte le palle monolitiche e senza piombo siano efficaci, un po' in tutte le armi.
Il vero problema e' il recupero dell'animale colpito.
Io personalmente mi trovo benissimo con le Nosler Partition in 308w e 243w, caprioli e daini sempre spenti sul posto.
Con le monolitiche Barnes purtroppo non sono riuscito a spegnerne sul posto neanche uno, gli animali hanno sempre percorso qualche decina di metri, creandomi problemi soprattutto allo sparo serale perche' nella mia zona di caccia i prati sono piccoli e totalmente circondati da bosco fitto...
Quindi secondo me la verita' sta sempre nel mezzo, la questione "monolitiche" non e' questione di capacita' di abbattimento ma di facilita' di recupero.
Ps
Anche a me una barnes in 270w ha fatto scoppiare lo stomaco di un capriolo, e non e' stato facile ripulirlo bene.
Buone cose
Diego

da Diegonatura  18/08/2016 16.04

Re: Cartucce senza piombo

Son tutte scemenze per fare soldi ,son tutte trovate per fare soldi e basta!!! pER ABBATTERE CINGHIALI daini cervi e caprioli io usero' e ho sempre usato munizioni col piombo!! E sempre le usero'.Intanto qualche scemo ci casca e provera' nuovi materiali ,ma ricordatevi che come butta giu' il piombo non esiste niente.308 w.e ilresto son tutte teorie e chiacchiere da dementi

da Pigio  18/08/2016 15.15

Re: Cartucce senza piombo

ciao filippo. se la blazer fa i capricci con la ks da 8g. ti garantisco, li fà anche la mia mentre tira benissimo la ks da 10,5. il fatto è che la Kalahari è molto più lunga più o meno come le 150-- 160 gr tradizionali e nella mia pochissima esperienza, penso sia questo il motivo per cui vanno bene sul passo corto . tante belle cose e salute a tutti.

da carlo48  18/08/2016 8.20

Re: Cartucce senza piombo

tenere una cartuccia in tasca con il piombo e inserirla al momento opportuno RISOLTO IL PROBLEMA a parte che anche negli USA si sta tornando indietro perchè sembra che tutto sia molto assurdo e frutto di persone INCOMPETENTI con dati basati sul NULLA .

da Piero  17/08/2016 17.21

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Pigio. Ho detto che trovo assurda la proibizione del piombo, ma purtroppo si sta diffondendo. Quindi non prendertela con me... Quanto alle pere cotte, possono provocare disturbi intestinali... Ovviamente scherzo. Però - seriamente parlando - io non me la sento di tirare con le mire metalliche un capriolo a 200 metri; parlo per me, e non escludo che si possa fare. Ma come la mettiamo sotto il profilo etico? Si corre il rischio di fare tanti feriti (come giustamente dice il titolare del Blog IL CANNOCCHIALE SERVE PER COLPIRE UN PUNTO DEL BERSAGLIO). Stammi bene

da Filippo 53  17/08/2016 17.04

Re: Cartucce senza piombo

Munizioni senza piombo? Ma siamo impazziti!

da Pigioeportoacasa  17/08/2016 15.53

Re: Cartucce senza piombo

Ma come mai io tutti questi vostri problemi non li tengo? Io sparo solamente 308 w. caprioli cinghiali e cervi fino a 200mt.e senza cannocchiale cascano come pere cotte.

da Pigioeportoacasa  17/08/2016 15.52

Re: Cartucce senza piombo

Ciao Carlo, e grazie, sei troppo buono. Ora mi hai incuriosito, e proverò senz'altro le Kalahari; in effetti, se devo trovare un difetto alle EVO Green è proprio nel loro costo, esorbitante. Non ricordo il passo di rigatura della mia 7x64; so solo che le RWS KS da 123 grani, corte e tozze, non le piacevano, e a 100 metri faceva rosate davvero preoccupanti, mentre con le spitzer (come ad esempio le BTip, anche se di peso poco superiore - 140 grs.) riesco a fare rosate molto molto interessanti, ovviamente legate alle mie (modeste) capacità. Sono di ritorno dall'Ungheria, dove ho provato la Green in 7x65R; ho tirato (tra i 150 e i 200 metri) tre caprioli. Due sono stati spenti, e sono crollati sul posto; uno invece ha fatto una breve fuga (circa 30/40 metri). Una copiosa scia di sangue però ne ha consentito l'immediato e facile ritrovamento all'interno del boschetto ove si era rifugiato. Insomma, credo abbia ragione MB: se la fucilata è piazzata correttamente sarà ben difficile dover fare ricorso al cane da sangue. Tanta salute

da Filippo 53  17/08/2016 15.50

Re: Cartucce senza piombo

ciao filippo53 un bell'articolo, se ci obbligheranno ad usare le senza piombo so a chi rivolgermi. nella blazer le evo green funzionano bene che twist ha la blazer in 7X64? la mia poverella, è 1.8,5 e non ha sparato male al poligono con le norma Kalahari rosata di 4-5 cm a 100 mt.la prima seduta. la cosa sembrava strana anche al direttore di tiro abbiamo guardato tutto e la causa viti allentate di un attacco. sistemata la cosa, al massimo due colpi x volta, canna pulita dopo prima seduta e sempre fredda, a 100m. due, rosate nei 10 centesimi provato anche il direttore dicendomi vai tranquillo a caccia. prova anche le Kalahari costano meno delle evo g. e x qualcuno sentito al poligono, sono migliori. boh bravo filippo e grazie. ciao e salute a tutti . giancarlo PS TIENI ALTO IL NS 7X64

da carlo48  17/08/2016 13.46

Re: Cartucce senza piombo

Salve... qualcuno di voi le ha provato le RWS Evo Green in 300 wm?...
Troppo leggere per il cal in questione? La.lunghezza della palla in cal .30 a che palla in piombo può essere paragonata?

da Paolo79 x tutti  16/08/2016 20.03

Re: Cartucce senza piombo

Ragazzi,
Scusate il "piccolo" disguido tecnico,
Ma mi piace essere preciso quando possibile!
Il suddetto, bell'articolo NON L'HO SCITTO IO ma il caro amico Filippo,
Che di munizioni Grenn, atossiche, Senza Piombo, ne sa sicuramente più di me.
Un caro saluto a Tutti
Marco

da MARCO BENECCHI X TUTTI  16/08/2016 17.21
Cerca nel Blog
Lista dei Blog