Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<gennaio 2022>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
Mensile
gennaio 2022
dicembre 2021
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar16


16/03/2015 17.46 


 
Sono sempre stato un “fatalista”, un uomo che crede molto nel fato, nei bizzarri scherzi del destino. Altrimenti come si spiegherebbe la fortuna che ho avuto nell’incontrare tante brave persone, accomunate dalla stessa passione, nella mia lunga ed avventurosa carriera di cacciatore “semiprofessionista”? Molte delle quali residenti in altre regioni d’Italia se non addirittura all’estero? Strano ma vero, nel corso degli anni ho avuto l’occasione di instaurare delle profonde, sincere e durature amicizie con della gente conosciuta per puro caso… come se avessimo dovuto incontrarci per forza, per un capriccio di un’entità paranormale.
 
Per appagare la mia innata passione di cacciatore di cinghiali, sono sempre stato costretto a spostarmi di continuo. Vuoi perché dove risiedo di cinghiali non ce ne sono più molti, vuoi perché mi appassiona cacciare sempre in nuove zone di caccia alla ricerca di nuove emozioni. Grazie a questo mio girovagare ho avuto l’onore e il piacere di cacciare con diverse squadre riscontrando usi e costumi molti diversi tra loro.
 
Tanto per dirne una, nella squadra dove sono iscritto tuttora, chi abbatte il cinghiale ha diritto di prendere oltre alla parte, anche la testa e le frattaglie, mentre in un’altra, chi abbatte il cinghiale, prima se lo deve scuoiare poi deve provvedere allo smaltimento della pelle e delle interiora. In un’altra squadra invece, come la Vampa di Ribolla, chi abbatte un cinghiale, indipendentemente dalla mole, deve correre subito al Bar a comperare pasticcini e spumante per festeggiare, mentre i compagni si accollano l’onere di sistemargliene la spoglia.

Questo posso testimoniarlo con certezza perché il primo giorno che cacciai ospite della squadra Vampa fui fortunato due volte. Primo perché abbattei un grosso solengo, secondo perché al Bar ci andammo insieme, io e Francesco, proprio l’amico che mi aveva invitato e che avevo conosciuto quasi per caso. Anche lui aveva preso uno grosso verro e altrettanto bello! Non finirò mai di stupirmi come due persone possano incontrarsi, discutere del più e del meno per pochi minuti e poi sentirsi subito come amici di vecchia data.



E’ quello che è accaduto a me e Francesco la prima volta che ci siamo visti, quando rispondendo a chi ci chiedeva quale fosse il nostro calibro preferito per la caccia al cinghiale in battuta, all’unisono rispondemmo: “Il 308 Winchester!” Da quel giorno in poi, i nostri incontri s’intensificarono. Dapprima cominciammo ad andare insieme al poligono, poi a trascorrere lunghi pomeriggi nella mia piccola officina di armaiolo ed infine, con l’apertura della caccia, lo portai a vedere come lavoravano i miei Jagd con i cani da ferma.

Insomma, se fino a pochi mesi prima non ci conoscevamo  neanche di vista, ora eravamo due amici per la pelle … e di quella con cotenna e pelo!!! Senza neanche sforzarmi troppo, m’ero subito accorto che Francesco, pur non disdicendo nessuna forma di caccia, aveva una passione irrefrenabile per il cinghiale. Essendo nativo di Ribolla come poteva essere altrimenti? Così, dopo il primo di novembre, i nostri destini si separarono perché io andavo a caccia a Capalbio con la mia squadra, mentre lui “allungava” un poco di più per andare oltre Grosseto a Ribolla, dove cacciava con la sua di squadra e con molti compagni d’infanzia.



Gli scambi d’inviti erano pressoché continui, ma né io né lui trovammo mai l’occasione di partecipare ad una battuta insieme. Finché un bel giorno Francesco riuscì a convincermi. Decidemmo di fare un salto in quel meraviglioso paesino del Grossetano, più per conoscere i componenti della squadra Vampa e il suo leggendario Capocaccia Matteo, che per altro. 

L’incontro avvenne quel freddissimo mattino del 31 di dicembre: nientepopodimeno che la vigilia di Capodanno, quando molti cacciatori erano in casa ad aiutare mogli e fidanzate a preparare il cenone, Francesco ed io eravamo scappati come lepri! Al giovanissimo Capocaccia Matteo fui presentato come un bravo e appassionato “ragazzo”, desideroso di entrare nella loro confraternita in punta di piedi e senza pretese, impegnandomi ad accettare tutte le condizioni impostemi dal gruppo come ospite, ma con diritti e doveri uguali a tutti gli altri. Perfetto pensai, e quella squadra mi piacque subito.

Dei miei nuovi compagni, nessuno di loro sapeva se ero un tiratore o un incosciente ma, anche grazie alla piccola notorietà acquisita negli anni con i miei modesti Articoli e con le mie innumerevoli apparizioni sul Canale televisivo Caccia & Pesca, venni considerato abbastanza esperto tanto da non meritarmi la solita rinfrescata sulle regole basilari della caccia in battuta e sulla sicurezza in generale. Apprezzarono molto sapere che per la caccia al cinghiale avrei usato una carabina, a differenza di molte altre squadre che ancora vedono l’uso della canna rigata come fumo negli occhi. Neanche a dirlo il tempo era brutto, in prima mattina addirittura nevicò; tirava un forte vento di tramontana scura e le previsioni lo davano addirittura in un peggioramento.  Ma, allora come adesso, ci vuole ben altro per impedirmi di andare a caccia!


Al vecchio capanno metallico, che fungeva da ritrovo, mi offrirono subito del caffè, un pezzo di pane e salsiccia ed anche una manciata di noci. Qualcun altro mi espose i suoi problemi balistici.  C’era chi aveva l’ottica della carabina da tarare, chi mi chiedeva quale palla preferisco per il cinghiale, chi voleva un consiglio su quale carabina comperare e così via. 

Più semplicemente, ero già diventato uno di loro, un componente della squadra storica di Ribolla, la mitica Vampa, guidata da decenni da un “Galdi”, prima da Alberto detto il BOSS poi da suo figlio Matteo, sicuramente il migliore e più famoso allevatore e selezionatore di segugi maremmani dell’intera Provincia. Come credo solo in Toscana accade, alla Vampa si conoscevano tutti per soprannome. Ebbi l’onore di far conoscenza con Lory detto Nitro, con Gheghe, con Lesa, con Beba, con Fabbione, Carletto ed io, al colmo della confidenza acquisita, soprannominai subito uno dei miei nuovi amici Charles Bronson per la sua eccezionale somiglianza con il famoso attore.



Un altro punto a favore di quella squadra è che non si perde troppo tempo in ciance. Matteo, dopo aver sbrigato tutta la burocrazia necessaria, ci sollecitò a partire subito perché avremmo dovuto battere un’ampia zona adiacente ad un recinto adibito all’addestramento cani, perché le scrofe in calore presenti nel suo interno erano un richiamo irresistibile per tutti i grossi verri che pullulavano gli sterminati boschi del circondario. Vuoi per amicizia e cortesia, vuoi per correttezza verso gli altri componenti della squadra, Matteo mandò me in un versante del monte e Francesco nell’altro.

Salutai l’amico con un “In bocca” e lui, di rimando, fece altrettanto. Gli raccomandai di mettere 5 cartucce alternate nella sua BAR MK II Light calibro 308: una Hornady SST da 150 in canna poi una TIG di uguale peso, ancora una SST e così via. Anch’io feci altrettanto, solo che quel giorno avevo con me la BAR Long Trac Composite Nera in calibro 30.06, l’arma che ormai ho elevato ad “attrezzo tuttofare” quando le condizioni meteo non sono proprio quelle ideali. Matteo mi lasciò alla posta con un’ultima raccomandazione, quella di tenere sempre accesa la radiolina, ovviamente con l’auricolare, perché data la vastità della zona,  mantenerci sempre in contatto sarebbe stato d’importanza strategica. 


Cosa insolita per come sono abituato a praticare la caccia al cinghiale in battuta, le poste erano piazziate molto distanti tra loro, motivo per cui le radioline ricoprivano un ruolo importantissimo. Nell’auricolare mi giunse la notizia che Matteo aveva liberato “Bellucci”, la sua punta di diamante, il suo segugio di punta.  Il Capocaccia aveva chiamato quel cane ironicamente Bellucci perché, a sentir lui, non aveva mai avuto un cane più brutto. Sembrava un incrocio tra un labrador e un breton, niente a che vedere con gli altri splendidi “tigrati” che componevano la sua nutrita muta. Ma Bellucci non è un cane come gli altri, ma un vero e proprio fuoriclasse e quello che la natura gli ha tolto nell’estetica glielo ha ridato, e con gli interessi, in intelligenza, fiuto, tenacia e coraggio. Se avessi avuto un cronografo in mano, sono convintissimo che da quando Bellucci fu liberato a quando iniziò ad abbaiare, non passarono neanche cinque minuti.



Che spettacolo ascoltare l’assolo di un singolo cane nell’immensità di quelle zone, peccato che subito dopo ci giunse anche un latrato di terrore e un guaito di dolore! “L’ha picchiato. Forza braccate, avanti con fucilate a mortaletti”, gridò Matteo allarmato per radio. Nonostante l’impegno di canai e braccaioli e la liberazione di altri cani, quel verro diede parecchio filo da torcere prima di farsi convincere a lasciare la sua lestra, ma quando finalmente partì, lo fece deciso.

Dalla direzione degli abbai e dalle coordinate che arrivavano per radio, capii che il cinghiale stava dirigendosi verso l’altro versante del monte, praticamente dalla parte opposta di dov’ero io. Da lì a poco avrei anche smesso di udire la canizza quando invece sentii tuonare una carabina. Un colpo, poi un altro ed infine altri due. Alzai il volume della ricetrasmittente e quel che udii mi riempi di gioia perché riconobbi subito la voce di chi aveva parlato.


“E’ morto! Ed è anche un bel verro, con delle difese meravigliose”, disse Francesco, ancora eccitato e col fiatone!  La curiosità di sapere come s’era svolta l’azione di caccia mi corrose. Fui quasi più contento che fosse stato lui a tirare piuttosto che io. Matteo è un vero professionista; senza perdere tempo partì subito col suo fuoristrada per andare a fare un duplice lavoro: recuperare i cani per controllare se fossero stati feriti ed anche per smacchiare il cinghiale. In men che non si dica eravamo di nuovo al punto di partenza, ma avendo già in carniere un grosso solengo di oltre un quintale. Dato che Bellucci aveva subito solo qualche ferita superficiale Matteo decise di liberarlo di nuovo così, in men che non si dica, il copione si ripeté!  Erano decenni che non vedevo in azione un cane simile.


Uno di quelli che per cercare e trovare un cinghiale “da solo” ci mettevano pochi, se non pochissimi, minuti. Oggi si caccia in battuta con mute composte da decine e decine di cani, il fascino e l’emozione del singolo ausiliare fuoriclasse che parte solo-soletto dietro la flebile usta lasciata da un singolo cinghiale e va a scovarlo a chilometri di distanza, l’avevo quasi dimenticati. Nel profondo del mio cuore, bonariamente, invidiai Matteo perché possedeva un cane del genere, ma al contempo gli fui grato perché un “capitale simile” lo metteva a disposizione dell’intera squadra. Questa volta il grintoso Capocaccia non perse tempo e fece liberare subito altri cani e contemporaneamente incitò la bracca a compiere bene il loro lavoro.



Finalmente nell’auricolare, da Radio Macchia, arrivò la notizia: “E’ partito. Attenti alle poste che arriva”. Sono convinto che questa semplice frase generò adrenalina a fiumi, specialmente perché tutti i cacciatori erano consapevoli che il cinghiale appena mosso poteva essere anche grosso. Mi stavo godendo quella battuta come un novellino alle prima armi quando udii chiamare un nome: Marco! Non mi venne minimamente il sospetto che ce l’avessero con me, ma poi Beba, che mi vedeva da lontano, esordì con “Attento Marco.

L’amico di Checco. Attento che arriva. Guarda verso il basso, a destra a destra! Eccolo!" Se non fosse stato per quell’avvertimento il cinghiale si sarebbe sicuramente salvato. Non si diventa così grossi e vecchi se non si è più che furbi. Il solengo veniva al trotto coperto dall’alto falasco senza fare nessun rumore. Avrebbe potuto attraversare la linea delle poste senza addirittura essere visto, mentre  invece…… Era un tiro piuttosto lungo per essere in battuta, sugli ottanta–novanta metri, così misi il redhot sulla punta del grugno di quella sagoma scura e velocissimo lasciai partire “una raffica limitata” di tre colpi.

Non ebbi neanche il tempo di vederlo cadere rovinosamente, che dalla radio mi giunse in anteprima l’anteprima da Beba: “E’ morto. E’ morto. Lo vedo bene a terra!” Dopo anni ed anni di battute di caccia al cinghiale in tutti i più remoti angoli della Maremma quei quattro diavoli della squadra Vampa di Ribolla erano riusciti a farmi emozionare ancora una volta! Che brividi quel giorno. Ma il bello doveva ancora venire. Trovammo un altro verraccio, che guarda caso abbatté proprio Beba seguendo questa volta le mie di indicazioni. Fui veramente felicissimo di ricambiargli il favore! Dopo aver fatto il giusto numero di foto ed aver recuperato tutti e tre i selvatici abbattuti, a me Francesco e Beba non ci toccò andar a fare la fila alla COOP per comprare panettoni, pandori e spumate???!!!!

Un ringraziamento particolare devo farlo a tutta la squadra VAMPA di Ribolla per la sincera amicizia dimostrata, per avermi accolto come uno di loro e per avermi regalato dei momenti indimenticabili.

                                            
GRAZIE A TUTTI
 
 
Marco Benecchi              

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.110.134
Aggiungi un commento  Annulla 

190 commenti finora...

Re: I VERRI DI RIBOLLA

a noi piace giocare yankee, che vuoi farci..

da 0/25  25/08/2015 11.03

Re: I VERRI DI RIBOLLA

il 308 non va bene ci vuole il 9 x 73 e' il migliore e poi ci vuole espress io sono americano e a voi italiani no vi capisco con quei giocattolini in mano

da American guud  04/08/2015 16.40

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco,sono un appassionato di carabine semiautomatiche ne possiedo in diversi calibri pero da quando non faccio piu il canaio mi hanno messo di recupero cosa che mi diverte anche perche sparo quasi tutti i giorni.Ho sparato con 308-3006-93x62 tutte con ottica da battuta o red dot tutta roba buona tipo swaroski z6i red zeiss e aimpoint ma la carabina che uso piu spesso e una zenith 300wm .avevo idea di comprarmi una argo r1 in 338wm casa mi puoi dire (caccio nella zona confinante con matteo e una volta abbiamo cacciato insieme.)ciao.

da Roberto Marroni  07/05/2015 9.14

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ci risiamo Giacomo.PER COSTESIA PUOI DIRMI DOVE IO HO SCRITTO:se uno la pensa differentemente dal tuo punto dio vista NON CAPISCE NIENTE.???ME LO PUOI DIRE PER CORTESIA???????????????SARAI PURE IMPACCATO DI SOLDI, MA IO, CREDIMI, NON TI INVIDIO PER NIENTE.LA MIA RICCHEZZA è LA MIA FAMIGLIA E I MIEI AMICINon ho mai giocato una schedina in vita mia immagina che aspirazione ho a voler diventare ricco.hai esperienza da vendere. Vendila, BRAVO, contatta qualche editore e fatti conoscere. c è posto per tutti.purchè EDUCATIMa PER CORTESIA non mettermi in bocca frasi che non ho detto,non te lo permetto.né a te né a nessun altrodomani sono a Riva allo stand di Laszlo, se passi Lasciami un AUTOGRAFO.Grazie!!!!!MB

da Marco Benecchi x GIACOMO  01/04/2015 16.20

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Lunedì o martedì uscirà un nuovo pezzo....
OCCHIO che è un bel racconto che ha .................

Un pezzo molto raro come soggetto ...........................

Non litigate e "non litighiamo"
Che altrimenti vi sguizaglio gli Jandg che OGGI mi hanno fatto fuori 7 galline!!!!!
M;a come dice il proverbio?
Chi è causa dei suoi mali pianga se stesso.

Caro VECCHIO CEDRO poteva andare peggio....
Almeno le galline erano le mie!!!!
Buona
M

Se qualcuno mi domandasse quale è stata la cosa PIU' BELLA E DI VALORE che ho visto in due gg a RIVA DEL GARDA
Senza esitare risponderei il quadro col CAMOSCIO
del mio GRANDISSIMO AMICO

il PITTORE

Giulio TASCA....................

Mi piacerebbe sapere in quale "pianata" è nato, perchè non è umano.......................

da DA MARCO BENECCHI X TUTTI GLI AMICI  29/03/2015 19.58

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Pace RAGAZZI
Pace,
I problemi sono bel altri.

E poi critichiamo gli estremisti islamici?
Non riusciamo ad andare d'accordo su cose così
"Tranquille"
Ci vuole SOLO UN PO' più di CALMA.
E sangue freddo!!!!
Buona domenica a tutti
M


Lunedì o martedì uscirà un nuovo pezzo....
OCCHIO ce èo

da Marco Benecchi X TUTTI  28/03/2015 19.43

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Giacomo, forse non hai capito neanche quello che hai scritto. Forse non hai capito il mio intervento. Di certo non perdo più tempo a risponderti...per quello che mi riguarda non ne vale la pena. Buona domenica.

da Stefano P.  28/03/2015 16.40

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ho letto il racconto un po in ritardo ma, sempre coinvolgente come tutti gli altri. dopo aver letto tutte le polemiche e insulti vari, no volevo più commentare nessuno visto come alcuni sono caduti cosi in basso. auguro una BUONA PASQUA a tutti comprese le VS rispettive famiglie. giancarlo ""sono andato in riparazione qualche giorno""salute a tutti di nuovo buone feste

da carlo48 x marco  28/03/2015 14.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Stefano , non capsico proprio il tuo intervento contro di me. Forse non ti mai capitato di leggere il palmares di MB ?? eppure è una persona normale. Il fatto di avere 70 carabine cosa vuol dire che sono ricco?? ma tu ne hai l'idea dei parametri della ricchezza? le conosci le PASSIONI ? c'è gente che compra una macchina da 70.000 o 100.000 facendo i debiti e per te anche questo è ricco? La Passione fa fare strane cose a parte questo , se io lavoro e mi guadagno onestamente da vivere sono un spaccone se dico di avere 70 carabine?? Rifletti tu prima di scrivere certe cose . MB che stressss! se uno ti becca nel vivo ti rivolti come una serpente!! TI HO CHIESTO SCUSA ma da come ti poni sembra che si debba accettare quello che scrivi tu come oro colato ma per me non è cosi. per questo ho scritto SE UNO NON LA PENSA COME TE , io scritto questo TU NON LO HAI SCRITTO tranquillo. Riguardo la famiglia, io ho tre splendi figli , una moglie fantastica , genitori favolosi e molti amici come te. E questa allusione te la potevi risparmiare e di cattivo gusto. Non ho bisogno di scrivere per vivere e non ne sarei all'altezza come te ho solo fatto una "battuta". Certo, però , tra chi scrive la maggioranza è IMPACCATA DI SOLDI gli articoli che leggo di viaggi all'estero non credo sia regalati ? mi sbaglio? I Kales li uso solo per la caccia in montagna ne ho un paio ( non mi piacciono ) preferisco Nightoforce e S & B ma devi saper scegliere il reticolo giusto ( S & B) per fare cose interessanti. Sto anche provando una marca cinese che è incredibile. Fai una buona fiera io passo domani ma non ti saluto , non si sa mai!

da Giacomo  28/03/2015 10.12

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Giacono era partito in quarta sgommando perchè io avevo detto che un Duralyt non è proprio come uno Swar z 6, come uno Z6 non proprio come un Helia 5 Kahles.................
Almeno per me.
PUNTO.
Chiuso.
E' questa la frase che ti ha offeso giacomo?
se uno la pensa differentemente dal tuo punto dio vista NON CAPISCE NIENTE.???
SCUSAMI TANTO.


dimenticavo:
Potresti dirmi DOPO CHE MI AVRAI EVIDENZIATO dove ho detto che non capisci niente ovviamente
quanti Kahles hai tra i tuoi 70 cannocchiali??
L'Helia 5 come ti è sembrato?
Lo hai già provato giusto?
MB



da Marco Benecchi x GIACOMO  27/03/2015 19.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Salve. La disponibilità economica di per sé non è una colpa (ci mancherebbe altro!). Così come l'esperienza e la competenza accumulate nel corso degli anni. Sono meno innocenti le spacconate. Ognuno di noi - anche se qualcuno sul Blog ha sostenuto il contrario - deve poter esprimere il proprio pensiero; senza pretendere di essere al di sopra degli altri. Credo, non certo perché è mio amico, faccia eccezione MB. Come ho già scritto, spesso non mi trovo d'accordo con lui. Tuttavia è il titolare del Blog, e se non ne apprezzassi la competenza e la professionalità non passerei il tempo a criticarlo: più semplicemente non perderei tempo a leggerlo.
Tanta salute

da Filippo 53  27/03/2015 17.49

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Giacomo, francamente condivido anche le tue considerazioni perché, come ho già detto, anche se a me non dispiace affatto il comportamento di Marco, anzi tutt'altro, non sempre posso essere d'accordo con le sue teorie, ma apprendo con immenso piacere le sue esperienze e i suoi consigli. Quello che non apprezzo nella maniera più assoluta é il fatto di "vantarsi" di "avere una certa disponibilità monetaria". Nessuna te ne fa una colpa, meglio per te, ma pensa che potrebbe esserci qualcuno che di tale disponibilità potrebbe averne molta, molta più di te ed inoltre, ANCORA PIU' IMPORTANTE, queste tue parole potrebbero essere molto offensive verso chi, magari con grandi sacrifici, manda avanti una famiglia e riesce anche a ritagliarsi qualche spazio "economico" per una passione, caccia o altro. Senza poi pensare a chi é meno fortunato e di lavoro....poco se ne parla. Rifletti prima di dare spazio solo al tuo alter ego. Saluti.

da Stefano P.  27/03/2015 13.18

Re: I VERRI DI RIBOLLA

veramente io possiedo oltre 70 ottiche sia da tiro che caccia. e compro tutte le novita del mercato perchè mi piace provare le cose nuove. Questo, grazie anche ad una certa disponibilita "monetaria". ( credo che non sia una colpa) . Potrei scrivere anche sulle riviste per la mia grande esperienza e ti torno a ripetere che a LIVELLO ALTO non c'è nessuna differenza tra una marca e l'altra . Il crepuscolo. Io caccio il cinghiale di NOTTE , TUTTO L'ANNO. e per me un ottica vale l'altra ALTO LIVELLO. Pero uso una S & B che mi fa "sembrare" di vedere meglio. ma non è cosi. poi non capsico una cosa , se uno la pensa differentemente dal tuo punto dio vista NON CAPISCE NIENTE.??? Conosco tutti i distributori di ottiche italiani e prova ad andargli a fare questo discorso ti ridono in faccia. Domani a Riva ne parlo con un paio di amici. saluti.

da Giacomo  27/03/2015 8.36

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro John,
Se hai letto la lista delle armi che ho preparato al caro Filippo, in mezzo ci sono due - tre S & B.
Anche io ne ho diversi e guai chi me li tocca.
Anche in versone "Hungherya"
Almeno loro l'hanno sempre detto chi glieli assembla.
In quanti sanno che i Leica li assemblano in Portogallo!??
Complementi per il tuo Stratos
Ieri ho Montato un Helia 5 e il prossimo che dovrò montare a Pippo è un Kahales CBX 2,5 - 10 x 50 ill HD.

Un saluto
Marco
Che parto per Riva

da Marco Benecchi x Little  27/03/2015 4.50

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Buonasera
Mi trovo perfettamente d'accordo con Marco.
Spesso ciò che è poco pubblicizzato diventa automaticamente di livello inferiore.
Non so voi ma a me sembra che tutti i giornali di settore "spingano" verso 2/3 marche di cannocchiali-binocoli. Nella fattispecie leica swarovski e zeiss.
Sono strumenti ottimi per carità ma credo che la loro grande fama sia frutto di un'ottima campagna pubblicitaria da parte delle rispettive aziende.
Kahles e Schmidt & Bender sono altrettanto buoni ma questi "fratelli minori" non vengono pubblicizzati come le altre marche blasonate. Cosi anche Leupold e Nightforce.
Ma si sa il business gira cosi, vedere un cannocchiale sulla carabina o un binocolo sul collo di qualche cacciatore famoso ci fa venir voglia di comprarlo.
Questa almeno è la mia opinione.
Ciao


P.S. Io nel frattempo mi sono innamorato di un gioiellino 1,5-8x42 Stratos della S&B

da little john  26/03/2015 21.15

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Buonasera Marco. Ti ringrazio per le spiegazioni che mi hai fornito così chiare e pratiche, operative diciamo. Chiaro il discorso dei due fucili automatico e b.a. Lieto che approvi anche il mio "gusto" per un calibro vecchio ma che può lavorare ancora strabene come è il 7x57 (a meno che tu non mi consigli il simile 7-08 se lo ritieni migliore o più consono). Ti chiedo approfittandone in modo sfacciato una curiosità; siccome leggere non è un reato ho scorso note circa il 6,5x47 lapua; che ne pensi? potrà avere un futuro venatorio? ripeto la mia è solo una mera curiosità ma siccome quello più operativo sei tu pensavo l'avessi già testato in qualche modo. Grazie ancora e buona serata. FB

da FILIPPO BARBATO  26/03/2015 21.08

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Marco, il modello da te indicato non lo conosco,
In compenso credo di aver messo "gli occhi dentro" a quasi tutta l'attuale produzione e a TUTTA la vecchia.
Per dire che non c'è differenza ""bisogna avere un bel coraggio""""
E le PROVE andrebbero sempre fatte al crepuscolo GUARDANDO VERSO IL BOSCO allora cominciano i guai.
Quando un cerpuglio diventa un po più VERDE di un'altro e viceversa, quando con un cannocchiale riesci a distinguere BENISSIMO cose c'è scritto su una tabella della riserva che abbiamo a duecento metri, quando qualche scritta la leggi male. Quando a 300 metri non riesci a distinguere un puntuto di capriolo da una femmina adulta....
Alcuni cannocchiali siono migliori alle brevi distanze ai bassi ingrandimenti altri al contrario.
Poi ci sono le differenze meccaniche - costruttive...
Comunque MEGLIO FINIRLA quà perchè davvero corriamo il rischio di denuncia!!!!
Ci sono persone (quelli che impressionano MOLTO Giacomo) che investono parecchio in pubblicità e che a me NON MI HANNO SEMPRE convinto a dire che un prodotto era eccezionale, quanndo non lo ritenevo tale...
A buon intenditore.

Giacono era partito in quarta sgommando perchè io avevo detto che un Duralyt non è proprio come uno Swar z 6, come uno Z6 non proprio come un Helia 5 Kahles.................
Almeno per me.
PUNTO.
Chiuso.

NB x Giacomo,
Dato che le caratteristiche dei tuoi cannocchiali sono tutte uguali, perchè possiedi 4 - 5 marche??
Misteri della fede..
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Marco Tosco  26/03/2015 17.58

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per caso non è ti sono capitati fra le mani, o meglio davanti all'occhio un US Optic LR-17 3.2-17x, che ne pensi??? Ed ancora hai trovato differenza fra uno Zeiss Classic Diavari 3-12x56 e la serie FF della Hensoldt, sempre in 3-12x56? Vista la notevole differenza si costo, non riesco a capire dove sia la differenza catalogo alla mano....trasmittanza e tanti altri parameti orrici sembrano identici così come sembra essere lo chassis???....Grazie

da Marco Firenze x Marco B.  26/03/2015 17.17

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per caso non è ti sono capitati fra le mani, o meglio davanti all'occhio un US Optic LR-17 3.2-17x, che ne pensi??? Ed ancora hai trovato differenza fra uno Zeiss Classic Diavari 3-12x56 e la serie FF della Hensoldt, sempre in 3-12x56? Vista la notevole differenza si costo, non riesco a capire dove sia la differenza catalogo alla mano....trasmittanza e tanti altri parameti orrici sembrano identici così come sembra essere lo chassis???....Grazie

da Marco Firenze x Marco B.  26/03/2015 16.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Si mi ero accorto del mio errore e non ho piu commentato e TI CHIEDO SCUSA PER LA FRETTA NELLA RISPSOTA. . Comunque, io non ci vedo cosi tante differenze tra una marca e l'altra a PARITà DI MODELLI . Come puoi un ottica che costa 2500/3500 euro essere meglio della stessa di un'altra marca che costa la setssa cifra ??? Io le lenti le ho tutte e le guardo a caccia e te lo dico con molta pacatezza SONO TUTTE UGUALI IDENTICHE , NON C'è NESSUNA DIFFERENZA vanno tutte benissimo. Ho letto articoli di giornalisti e distributori di ottiche che dicono la setssa mia cosa quindi percepire una differenza è IMPOSSIBILE. perchè non c'è.

da Giacomo  26/03/2015 15.25

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Perdonami ancora ma volevo farti notare una cosa, perchè sono un po "puntiglioso" quando vengo punto sul vivo.
Il ""ci vuole un bel coraggio""" non mi è proprio piaciuto.

Tu hai detto, testualmente riporto:

non ho mai notato nessuna differenza tra ziass, leica,swarowsky a parità di spesa!! mentre S & B fa la differenza

Giusto?

Guarda invece cosa HO SCRITTO IO:

mi spiace contraddirti ma tra il Duralyt e uno Swar Z 6 a livello di lenti c'è una certa differenza.


Un Duralyt 3 - 12 x 50 costa quasi la META' di uno Swarovsky Z 6 pari ingrandimento...........

Perchè partite subito in quarta con le polemiche?????
Che cos'è che vi spinge ad agire così velocemente?
Mha!!!

Giacomo, aspetto che tu mi faccia notare dove ho espressamente detto che
SOLO IO SO NOTARE CERTE DIFFERENZE.
a tua disposizione

MB

da Marco Benecchi x Giacomo  26/03/2015 10.37

Re: I VERRI DI RIBOLLA

SCUSAMI TU,
ma rileggendo bene il tuo post mi ha un po colpito il "a parità di spesa",
Puoi spiegarmi meglio cosa significa?
Per te tre - quattro modelli di ottiche da mira che costano intorno alle 2000 euro sono TUTTI UGUALI?
M

da Marco Benecchi x Giacomo  26/03/2015 10.26

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Allora sono contento per te.
Se per te sono TUTTE UGUALI allora compera quella che costa di meno.
Perfetto.
Non vedo il motivo, infatti di prendere diversi modelli.
DOMANDA?
Chi ha detto che SOLO IO, senza offesa, sono in grado di notare la DIFFERENZA?
Non mi pare.
Comunque se sei un lettore "abbastanza" fedele del Blog dovresti sapere o aver capito che io "trascorro parecchio tempo" con un cannocchiale agli cchi, sia a caccia sia al poligono. Sia col sole sia con la luna. Sia in Italia sia all'Estero e, CONCEDIMELO, qualche differenza tra le decine e decine di modelli che ho provato l'ho notata!
Come SAM ben sa faccio l'aspirante armaiolo super dilettante da una trentina di anni, qualche modello di cannocchiale lo conoco.
Dagli OIJEN ai DEON
RIPETO
RIPETO
RIPETO
e spero tu potrai confermare o smentire.

CHI HA DETTO CHE SOLO IO SO NOTARE LA DIFFERENZA????????????????????
L'ho detto io?
Me lo evidenzi per cortesia dove l'ho detto?

Saluti
Marco Benecchi

da Marco Benecchi x Giacomo  26/03/2015 10.23

Re: I VERRI DI RIBOLLA

scusami ma solo te sei in grado di rilevare la DIFFERENZA tra due ottiche del genere...e ci vuole un bel coraggio a dire certe cose ( senza offesa) perchè per me che le ho tutte le ottiche TUTTE non ho mai notato nessuna differenza tra ziass, leica,swarowsky a parità di spesa!! mentre S & B fa la differenza

da Giacomo  26/03/2015 9.37

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Innanzi tutto chiamami al cell che hai il mio numero.
Poi, mi spiace contraddirti ma tra il Duralyt e uno Swar Z 6 a livello di lenti c'è una certa differenza.
In particolare DEFINIZIONE E CONTRASTO...
E non mi far parlare porca miseria!!!!.
Il Duralyt ce l'ho anche io: anzi 3, .................
Anche se lo Z6 ha i suoi difettucci, per le lenti tanto di cappello!!!!
Due cannocchiali andrebbero confrontati CONTEMPORANEAMENTE e in cattive condizioni di luce
dpo aver controllato le diotrie, gli ingrandimenti e la giusta distanza tra l'occhio e l'oculare.
Una volta facemmo quella prova "quasi a notte" al poligono....
Vinse Kahles....
Chiamani
Ciao
Marco

da Marco Benecchi x Paolo  25/03/2015 19.45

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco.. ho tirato tempo fa con una remington cal 300 WM che sopra aveva uno Z6i gli ingrandimenti mi sembra fino a 18 e di obbiettivo 50.. è possibile che il mio Zeiss Duralyt mi sembra più nitido?

da Paolo79 x Marco B  25/03/2015 19.14

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Filippo mi sei capitato come il cacio sui maccheroni perchè ho chiuso l'officina che non ci si sta dal freddo e almeno mi tieni impegnato. Altrimenti non mi avresti trovato a quest'ora al PC.
Procediamo per ordine:
1) Ho due canne ma ho anche DUE attacchi e DUE Cannocchiali con comodissima valigetta Originale Blaser che contiene tutto. Sulla canna 300 WM ho uno Swarovsky Z 6i 2,5 - 15 x 56 illuminato sulla 257 uno Zeiss Duralyt 3 - 12 x 50. E' la canna 300 quella che mi serve di più, mentre il 257 è di "riserva". Il Bello di quella combinazione è che con una valigia puoi girarci il mondo e nella carta europea ti conta come UN SOLO FUCILE.
Infatti la Blaser credo che la userò SOLO per l'estero per l'indiscussa comodità che offre nello smontaggio. L'ho "innaugurata" in Estonia: 2 alci!! Quando prima andavo in giro col 300 weat o con l'8 x 68 e una valigia da un metro e mezzo!!!!
2) Perchè il 223? BRAVISSIMO. perchè è una valida alternativa sia al 222 sia al 22-250. Ho provato abbastanza il 222 come il 22-250, il primo è molto preciso, ottimo sui volatili pregiati, vedi tetraonidi, volpe, marmotte ed anche capriolo, ma siamo al limite. Mentre il 223 x il capro ha una piccola marcia in più. Il 22-250 è già MOLTO devastante sul capriolo, quindi praticamente inutile per le specie minori, tolti i nocivi ovviamente. In 223 ho l'M4 Astra, ma mi piacerebbe andarci un po a caccia!!!
3) Non ti mettere a correre prima di aver imparato a camminare. Il tiro a lunga distanza da SODDISFAZIONE AL TIRATORE, NON AL CACCIATORE. Io, quando posso, cerco sempre di evitarlo. Ho troppo timore di lasciare nel bosco un selvatico ferito e vado SEMPRE sul punto di sparo tutte le volte a vedere, Se dovessi farlo da 250 - 300 mt da solo sarebbe molto complicato ritrovare anche solo l'anschuss!! Comunque, se proprio devi tirare lungo, come ad esempio se ti è appena uscito il capriolo e il daino giusto e manca una settimana alla chiusura della caccia, l'importante è avere un'arma ben tarata, un APPOGGIO IMPECCABILE e riuscire a dominare l'emozione. Il tiro a lunga distanza dipende ESCLUSIVAMENTE da quanto conosciamo bene le caratteristiche della nostra arma e della nostra munizione. Uno volta conosciuti ESATTAMENTE i vari cali di palla è tutto molto più semplice!
Per me l'ideale sarebbe sempre tirare dai 100 ai 150 metri. Solo così ti godi l'animale, che non di rado a quella distanza ha già percepito il pericolo!!
4) Se prevedi anche la battuta allora corri in armeria e compera SUBITO una semiauto (non chiedermi di che marca che mi fai far causa, ma a buon intenditore poche parole) ci monti una basetta standard europea da 11 Contessa e un Punto rosso a sgancio rapido come quello che ho sulla mia BAR nerina!, poi comperi un SECONDO ATTACCO e ci metti un buon cannocchiale: 2,5 - 10, 3 - 9, 3 - 12 x 50 e ci fai tutto il resto. E non credere che una buona semiauto, prendiamo ad esempio proprio una BAR, non sia abbastanza precisa fino a 150 - 200 mt.
Occhio però che in quel caso devi trovare la munizione giusta. per esperienza quasi quarantennale, posso dirti che le Browning danno il loro meglio in precisione con le 165 grani!
5) Perchè ho poca simpatia per il 7 x 64? Niente di personale, ma proprio niente, perchè gli preferisco sia il 270 che il 7 mm RM.
Tutto quà. Se non prevedo di cacciare grossi selvatici a grandissime distanze il 270 è un vero asso pigliatutto, forse non esiste cacciatore italiano che non lo abbia provato almeno una volta. Ma se devo cacciarei grossi daini MAREMMANI IL """LIBERA""" allora do più fiducia al 7 mm RM, che non li perdona!!!
Comunque, per il 7 x 64 vale lo stesso discorso del 223., è una validissima alternativa sia al 270 sia al 7 mm rm. Ripeto l'ho in rastrelliera in Steyr Mannlicher..
6) il 7 x 57 Mauser mi è sempre piaciuto, sin da ragazzo perchè avevo un amico che usava un vecchio combinato Brno ZH 12 - 7 x 57 R, l'hai presente quello che ha la canna rigata sopra a quella liscia? Mi ci sono divertito parecchio. Se dovessi trovare un'occasione lo comprerei. Non è un segreto la passione che ho fin da ragazzo per i Combinati!!! Il 7 x 57 è un calibro, come direbbero i vecchi "Cacciatore", molto equilibrato, non a caso GEMELLO del 275 Rigby.
Tanti anni fa ho letto su di una rivista americana che dalle statistiche fatte in quasi un secolo di caccia in tutto il mondo i calibri che hanno abbattuto più "cervidi" in assoluto sono risultati (allora!) il 30.30 e il 7 x 57!

7) e quì tiriamo le somme. Praticamente all'ultimo quesito avrei già risposto se puoi o vuoi permetterti due armi: allora una semiauto ed una Bolt.
A che ti servirebbe ORA una Blaser con due canne? Quella magari (come nel mio caso) è il punto di arrivo. Poi mai due canne con un solo cannocchiale. Lo Stresseresti troppo a star sempre a ritarare e dopo un po' ti stancheresti di farlo.
Semiauto 308 o 30.06 e Bolt in un calibro di tuo piacimento dal 6,5 x 55 in su fino all' 8 x 68. Se prevedi max il cinghiale, metterei come "paletto" il 7 mm RM.
Oltre non ti serve.
Poi c'è il discorso FORSE più importante. Nell'acquisto dell'arma devi considerare: MANEGGEVOLEZZA, PESO, DIMENSIONI, e non ultimo il Rinculo...
Non a tutti piace.
Sempre a tua completa disposizione e grazie della fiducia.
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Filippo B  25/03/2015 18.59

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ciao Marco.
Rispondo ai quesiti aggiuntivi che mi avevi posto lo scorso 23/03.
1) sono rimasto affascinato dalla tua blaser a due canne e immagino un unico cannochiale. Sò che è un prodotto costoso ma forse rapportable ad un automatico per il cinghiale e un bolt action per il capriolo. Una curiosità: perchè il 223? sò che apprezzi molto il 222r e il 22-250.
2) LIMITATO PER ORA a cinghiale e capriolo; spero in altro ma si vedrà. Un passo alla volta
3) non ho mai colpito oltre i 180-200 metri ma per questo caso mi allungo fino a 300 metri non si sa mai.
4)ANCHE IN BATTUTA, nn lo escludo.
Un quesito: perchè preferisci il 7x57 o il 270 w al 7 x 64 che per lo meno sulla carta pare superiore per vari motivi anche anche come peso di palla impiegabile? Anche il 7rm seppur eccezzionale nn può usare efficacemente le stesse palle del dei due 7(x57/64) perchè ha il colletto più corto.
Pertanto torno a bomba: consigli per lo meno generici? due fucili magari usati con due cannochiali separati o un blaser con due canne e un cannochiale o ....altro? più avanti tenterei anch'io la strada del ricaricatore. gRazie della cortesia

da FILIPPO BARBATO  25/03/2015 17.59

Re: I VERRI DI RIBOLLA

CARISSIMO,
Due correzioni, anzi a dire la verità troppi ne dovrei fare visto che vado sempre di corsa anche quando rispondo ai post.
La meravigliosa Sauer di Pippo è una 90, ovviamente.
Poi di Stutzen ne ho 3. due in 9,3 x 62 che ho usato con successo su orso ed alce ed una calibro 22-250.
Un vero gioiellino sempre Steyr Mannlicher che ancora non ho mai portato a caccia. Ma ora che mi ci hai fatto pensare penso che la portrò per l'apertura al capriolo!
Come da te sottolineato avevo anche una Stutzen in cal 270 Winchester che non era male. Ci praticavo solo la caccia alla cerca e più precisamente ci "acccompagnavo" cacciatori, prestandogliela all'occorrenza. Mai fatto riscontrare anomalie. Come TUTTE le CZ Buona precisione a 100 metri,
Letalità splendida... non ho mai perso un capo colpito da una Ballistic tip o da una Partition da 130 grani calibro 270..
Tanto poi la spoglia toccava a me trattarla!!!!
Buona giornata anche se ripiove.
Non puoi immaginare quanto mi possa mai limitare la pioggia.
Io ho un po' di cani a casa ed altri nel canile dove ho un pezzo di terra. Devo uscire di casa in tenuta da ufficio, andare in campagna ricambiarmi poi ricambiarmi per andare a lavoro e ripetere tutto quando smetto, altrimenti i cani mi "verniciano".
Ma gli vogliamo bene anche per quello no?
M

da Marco Benecchi x Paolo  25/03/2015 7.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Paolo, hai visto giusto. Grazie dei complimenti; ma comunque, se 79 sta per la tua età (e quindi hai 35 anni) alla tua età neanch'io avevo delle armi simili. Ora come armeria sto messo meglio, ma per tutto il resto preferirei avere 35 anni!

da Filippo 53  24/03/2015 22.57

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusa SAM se vedo solo adesso che mi hai tirato in ballo, ma volevo dirti che personalmente sono assolutamente pronto a confronti, discussioni, parapiglia, prese per il c... , da buon fiorentino, e quant'altro vuoi metterci. Non mi sono cancellato da Facebook perchè faccio il musino se qualcuno mi prende in giro....ci vuole ben altro, credimi !!!. E bada bene che io non ti ho mai dato di maleducato e neanche, tanto meno, di essere inferiore, ci mancherebbe !!!. Forse hai la coda di paglia o forse sei te che hai l'impressione di essere inferiore a qualcuno. Comunque senza offesa il mio Docter3, visto la mia poca pratica ed esperienza, sarei ancora dell'idea di farmelo montare da Marco B., senza togliere niente a te, ma credo che lui sia sicuramente all'altezza di farlo, visto quanti ne ha già montati. E poi, BASTA con queste discussioni del cavolo, usiamo questo spazio per consigliarci, aiutarci, proporre iniziative e scambi, come già ho detto e Marco B. ha sottolineato con entusiasmo. Chi legge solo per contraddire, si legga un bel Diabolik, che almeno non litiga con nessuno e vince sempre. Un saluto.

da Stefano P.  24/03/2015 22.41

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Penso di avere quel num di action arms.. appena lo trovo mi rileggo l'articolo molto volentieri.
Allora forse ho capito... qualche TUA foto e arma sono presenti anche negli SPECIALI di action arms che ha scritto Marco...
Complimenti per le vostre uscite venatorie e soprattutto complimenti per la "rastrelliera"... armi bellissime purtroppo al di fuori della mia portata...

da Paolo79 x Filippo 53  24/03/2015 22.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ok... tutto vero...
Però mi hai anche detto che prima della 9,3 x 62 l'avevi camerata in 270 win e ci andavi proprio a MUFLONI... come andava in quel calibro?

da Paolo79 x Marco B  24/03/2015 21.54

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Paolo 79, va bene che potresti essere mio figlio, ma dammi del tu... In realtà a quell'arma (proprio alla mia, non a una uguale) Marco ha dedicato anche un articolo, mi pare su Action Arms, diverso tempo fa, realizzato presso l'armeria Pancini dove infatti io l'ho acquistata! E quindi credo gli piaccia assai, a parte il fatto che - secondo MB - la Sauer 90 è una delle migliori carabine mai costruite. Magari lui l'avrebbe presa in 270; io invece la preferisco in un calibro europeo. Come ho già scritto, spesso io e Marco abbiamo opinioni diverse, addirittura opposte. Io vado matto per Blaser, RWS, torrette balistiche e uso spesso il 7x64; i gusti di Marco li conoscete già... Non ama le straight pull, le RWS le ritiene troppo (e inutilmente) costose, le torrette balistiche gli fanno venire il voltastomaco, e sul 7x64 si è espresso proprio su questo blog.
Tempo fa stavo accarezzando l'idea di andare in Asia per tirare un maral (poi non ci sono potuto andare) e volevo portare la mia Blaser 850/88 in 8x68S; ancora ricordo la mail che mi mandò quando lo venne a sapere: testualmente diceva: "ma sei impazzito????????????????"
Ciò nonostante siamo amici per la pelle, e sono sicuro che se adesso gli telefonassi per chiedergli un piacere non si farebbe pregare di qualsiasi cosa si trattasse, così come del resto farei io.
Tanta salute

da Filippo 53  24/03/2015 21.47

Re: I VERRI DI RIBOLLA

E' veramente bella.
Credimi.,
Il problema è che il 90 % dei cacciatori non sanno a cosa servono le stutzen..
Tu lo sai?
Comunque te lo dico ugualmente.
Le Stutzen che fino a qualche anno fa venivano chiamate Mannlicher Stock erano state inventate per i cacciatori da ALTANA quelli che dovendo muoversi in un ambiente ristretto di legno e volevano evitare che il selvatico sentisse rumori strani come il cozzare di legno e acciaio.
Quindi tutto il metallo si cercava di coprirlo.
Inoltre, sparando quasi sempre di notte da una piccola feritoia con la stutzen si eliminava l'eventuale errore di appoggiare sulla traversina d'appoggio la canna e non la calciatura.
poi, come spesso accade, la stutzen è diventata un fenomeno culturale - commerciale.
Morale, erano armi destinate al tiro ENTRO i 100 metri!
E contro grossi selvatici come cinghiali, cervi ed orsi!!!
A me è sempre piaciuta molto.
Ne ho due in calibro 9,3 x 62.
Una CZ 550 FS come la tua ma MOLTO ACCURATIZZATA. In particolare come finiture del legno e una splendida Steyr Mannlicher fuoriserie Mancina incisa che mi è stata donata da uno tra i miei più cari amici!!
Quella di Filippo è una 92. Forse tra le migliori azioni mai costruite............
Un abbraccio
M

da Marco B x Paolo  24/03/2015 21.33

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sig Filippo... cosa pensava il Sig Marco Benecchi mentre metteva mano nella sua Sauer 90 STUTZEN cal 7x64?.....ihihih....

da Paolo79 x Filippo 53  24/03/2015 20.58

Re: I VERRI DI RIBOLLA

La prima cucciolata di Ljuba, 11 nati, uno per uno nati nelle mie mani, 11 sopravvissuti, di cui 4 abitano con me e assieme alla loro mamma...in merito alle differenze venatorie non te lo posso dire poiché dopo che il babbo ha portato l'ultima setter alla tomba, quasi alla soglia dei 17 anni, cacciando sino ad un mese prima di morire...ma io già da alcuni anni sono opzionista D, quindi solo caccia di selezione...ed i cani, come dicevo, sono destinati allo scopo...mentre il babbo ormai 82-enne va solo con gli amici alla lepre. Per contro, abitando isolato nel mezzo all'appennino tosco-emiliano, basta aprire la porta di casa e loro sono a caccia "365" giorni all'anno.

da Marco Firenze  24/03/2015 18.59

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per onor di cronaca, SENZA ALCUNA VENA POLEMICA, ci tengo a precisare che MB mi ha messo a punto le seguenti armi:
- 1) Mauser 66 cal. 7RM;
- 2) Steyr Mannlicher 8x68S;
- 3) " " 6,5x68;
- 4) e 5) Blaser 850/88 con due canne, 8x68S e 6x62 Frères;
- 6) Sauer 90 Stutzen 7x64;
- 7) Blaser R93 7x64;
- 8) Blaser K95 in 6x62R Frères;
- 9) CZ - Concari 375 H&H Magnum;
-10) Redolfi Express 8x57 JRS.
Per messo a punto intendo: montaggio ottiche, creazione attacchi, riparazione con ricostruzione di pezzi, montaggio accessori etc.
Forse me ne dimentico qualcuna. Spero con questo di non aver suscitato un altro vespaio... Devo precisare che il lavoro di MB è stato sempre gratuito.
Con questo non voglio passare da lacché di Marco; siamo semplicemente grandi amici, anche se spesso abbiamo opinioni opposte (e qui sta il bello!). Vorrei anche aggiungere che la competenza di Marco è fuori discussione e penso di avere titolo per affermarlo (dopo tanti anni di caccia e quindi di frequentazione di armaioli)

da Filippo 53  24/03/2015 18.57

Re: I VERRI DI RIBOLLA

GUARDA MAIL
ti ho trovato il Winchester che cercavi
Commemorativo
BAT MASTERSON
NUOVO tenuto in collezione!!!!!
Ovviamente 30.30..................
Il prezzo è oscenamente basso, ma come ben sai di questi tempi VIGE l'ARTICOLO QUINTO:
CHI HA I SOLDI HA VINTO!!!!!!

M

da Marco Benecchi x Stefano P  24/03/2015 18.25

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ERRORE,
Ti sei dimenticato la Chicca......
Le cose che piacciono a me..............
E questo ti costerà 2 cannoli alla siciliana x me e due pacchetti di MS x Alfonsetto
(per la cronaca il Vecchietto che abbiamo "adottato" e che ci costa più di sigarette che di caccia!!
Sulla mitica 66 ti ho montato DUE OTTICHE da alternare.
Kahles 7 x 56 fisso e Swarovski 6 - 18 x 50..................!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Su attacchi a pivot EAW Ernest Apel...
E puoi anche dirlo che la Concari me l'hai messa nel Testamento.
Troppo bella per un blaserista come te!!!

Occhio che forse Mauso si piglia il Redolfi, se vende il suo
BENELLI SLUG calibro 20
Ventita aperta.
Stavo mettendo sotto vuoto le salcicce di capriolo fatte a salamino.
Una favola!!!
Alfonso sta puendo un po' di bossoli Norma 8 x 57 JRS che dobbiamo caricarli per il nostro capo distretto
Noler BT da 180
Ruffiano.......
Buona
M

da Marco Benecchi x Fratellone Filippo  24/03/2015 18.21

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per onor di cronaca, SENZA ALCUNA VENA POLEMICA, ci tengo a precisare che MB mi ha messo a punto le seguenti armi:
- 1) Mauser 66 cal. 7RM;
- 2) Steyr Mannlicher 8x68S;
- 3) " " 6,5x68;
- 4) e 5) Blaser 850/88 con due canne, 8x68S e 6x62 Frères;
- 6) Sauer 90 Stutzen 7x64;
- 7) Blaser R93 7x64;
- 8) Blaser K95 in 6x62R Frères;
- 9) CZ - Concari 375 H&H Magnum;
-10) Redolfi Express 8x57 JRS.
Per messo a punto intendo: montaggio ottiche, creazione attacchi, riparazione con ricostruzione di pezzi, montaggio accessori etc.
Forse me ne dimentico qualcuna. Spero con questo di non aver suscitato un altro vespaio... Devo precisare che il lavoro di MB è stato sempre gratuito.
Con questo non voglio passare da lacché di Marco; siamo semplicemente grandi amici, anche se spesso abbiamo opinioni opposte (e qui sta il bello!). Vorrei anche aggiungere che la competenza di Marco è fuori discussione e penso di avere titolo per affermarlo (dopo tanti anni di caccia e quindi di frequentazione di armaioli)

da Filippo 53  24/03/2015 17.37

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Io vengo ora dalla mia cucciolata.
Oggi hanno 11 giorni e stanno cominciando ad aprire gli occhi.
Ci vado tre volte al giorno!!!
Anche per alternarli nelle poppate.
Ne ha fatti 7 e gleli ho lasciati tutti!!
Mai soppresso un cucciolo, la mia vecchia ne ha portati avanti anche 9!.
Non mi hai detto però com'è stato l'allontanamento dei setter.
Comunque volendo cambiare TOTALMENTE discorso prova una volta ad andare a caccia "mista" con uno Jagd Terrier.
Un'altra razza che mi ha stregato!!!
L'ultima cucciolata sono venuti in due da Firenze a predere dei cuccioli!!!
M

da Marco B x Marco F  24/03/2015 17.35

Re: I VERRI DI RIBOLLA

I setter fanno parte della famiglia da quando sono nato (quanti ricordi...) sino a tre anni fa (quindi 46 anni di setter)...le Lappe da me chi chiamano Nappole ed il babbo quando si tornava da caccia stava a levarle a serate al "canto" del fuoco; tutte cose sconosciute adesso che i Vizsla sono entrati in famiglia...ovviamente sono cani con caratteristiche venatorie diverse...come avrai visto in Ungheria, il Vizsla non si vergona a prendere un capriolo ferito per il collo e a riportarlo...cane da traccia e riporto (e poi lepri, fagiani, riporto acquatico)......altro che "da ferma continentale"....una cucciola (12 mesi) è un fenomeno al tartufo...mai una distrazione, sempre il naso incollato in terra...è Vizsla è come Windows: multitasking...

da Marco Firenze  24/03/2015 15.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Se fossi stato meno "Talebano" forse avrei potuto considerare l'ipotesi di prendere un bracco a pelo raso Ungherese o Tedesco, Viszla o Kurzaahar perchè con le Lappe, o non so come le chiamate voi, che ci sono nelle zone che frequento non ne posso proprio più.
La passata stagione è stata un inferno. Non potevi permetterti di uscire senza il pettinino nella cacciatora ed ogni tanto dovevi fermarti per toglierle da sotto le ascelle dei cani.
Ma quando si nasce SETTERISTI si muore setteristi!
Pazienza.
M

da Marco B x Marco F  24/03/2015 12.05

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Bravo Marco di Firenze bel intervento . Complimenti per la dialettica chiara e ben esposta.

da Amici di Marco Benecchi  24/03/2015 11.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie, ottima idea, lo contatterò prima della partenza per l'Ungheria...purtroppo il 27 lavoro, il 28 (capriolo) ed il 29 (daino) ho i censimenti e non mi posso muovere...trovare un Vizsla non è un problema, ma trovarlo secondo certi standard è molto difficile...per capire li puoi vedere su www.magyarvizsla.it saluti, Marco

da Marco Firenze  24/03/2015 11.51

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per la Savage, ormai i giochi sono fatti, mi ero riservato di finire il lavoro a fine caccia, e adesso che torno a Firenze dalle montagne, devo solo forare e filettare. Ti ringrazio dell'offerta, ma grazie all'officina meccanica di amici che produce stampi accanto a casa credo che la cosa è semplice...rimarrà poi il problema di trovare una ricarica adatta...ma ne parleremo più avanti...con la bella stagione adesso ho una fila interminabile di lavori arretrati da fare....200q di legna da segare. smacchiare e portare a casa, modificare l'hardtop del pickup per il trasporto dei cani (cambio cristallo posteriore con policarbonato per ventole, griglie ecc.) oltre ad installare verricello sul fondo del pianale per issare i cervi sullo scivolo, andare in Ungheria per cercare i cuccioli, è arrivato l'armadio stagionatore e dobbiamo fare i salami di cervo, cinghiale ecc..tutto da imparare vito che passiamo dalla cantina (inaffidabile) alla sicurezza dello stagionatore, poi creare impianto allarme via combinatore GSM (con sonde di temperatura) per i 4 congelatori (quest'anno un mio amico ha perso 200 kg di cane a causa di un guasto elettrico...sta ancora piangendo)...e poi i primi di luglio arriva la seconda cucciolata di Ljuba...dopo pasqua e poi ogni tanto dovrei anche lavorare...insomma: c'è da divertirsi!!!!

da Marco Firenze  24/03/2015 11.35

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Anche se le specialità del mio amico Laszlo sono la caccia a palla e quella alle oche (ne va pazzo) potresti comunque contattarlo per sentire com'è la situazione Viszla.
E' una persona ESTREMAMENTE serie e competente.
Di lui ti puoi fidare.
Noi saremo insieme a Riva del Garda,
Poterei accennargli qualcosa io, ma se lo chiami di persona forse sarebbe meglio.
Laszlo 0036309831166

Se non te lo trova lui un cucciolo in Ungheria................
Ciao
Marco

da Marco Benecchi x Marco F  24/03/2015 11.07

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per la Savage, ormai i giochi sono fatti, mi ero riservato di finire il lavoro a fine caccia, e adesso che torno a Firenze dalle montagne, devo solo forare e filettare. Ti ringrazio dell'offerta, ma grazie all'officina meccanica di amici che produce stampi accanto a casa credo che la cosa è semplice...rimarrà poi il problema di trovare una ricarica adatta...ma ne parleremo più avanti...con la bella stagione adesso ho una fila interminabile di lavori arretrati da fare....200q di legna da segare. smacchiare e portare a casa, modificare l'hardtop del pickup per il trasporto dei cani (cambio cristallo posteriore con policarbonato per ventole, griglie ecc.) oltre ad installare verricello sul fondo del pianale per issare i cervi sullo scivolo, andare in Ungheria per cercare i cuccioli, è arrivato l'armadio stagionatore e dobbiamo fare i salami di cervo, cinghiale ecc..tutto da imparare vito che passiamo dalla cantina (inaffidabile) alla sicurezza dello stagionatore, poi creare impianto allarme via combinatore GSM (con sonde di temperatura) per i 4 congelatori (quest'anno un mio amico ha perso 200 kg di cane a causa di un guasto elettrico...sta ancora piangendo)...e poi i primi di luglio arriva la seconda cucciolata di Ljuba...dopo pasqua e poi ogni tanto dovrei anche lavorare...insomma: c'è da divertirsi!!!!

da Marco Firenze  24/03/2015 10.40

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ma perché quando scrivo qualcosa e premo una sola volta invio mi viene pubblicata 2-3-4 volte???

da Marco Firenze  24/03/2015 10.18

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Passiamo oltre,
Cosa hai deciso per la Savage???

Fammi sapere come intendi risolvere il lavoro e se posso esserti di aiuto non esitare.
Buona
Marco

da Marco Benecchi x Marco Firenze  24/03/2015 10.15

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Attento Flagg perchè queste sono minacce! Potresti essere te a ad essere segnalato alla Polizia...

da Piero  24/03/2015 10.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ah...non c'è necessità di segnalare alla Polizia, visto che ci sono diversi tutori dell'ordine, di diverse forze armate e di polizia, che ci leggono costantemente...ve lo assicuro...non si fanno nomi...

da Marco Firenze  24/03/2015 10.04

Re: I VERRI DI RIBOLLA

C'è una cosa che mi sfugge: se non amo una cosa, una persona, un luogo ecc. non la faccio, non la frequento, non ci vado ecc., ergo a chi non piace il blog che ci viene a fare? Credo che sia masochismo puro!?!?! Ma uno non ha nulla da fare tutto il giorno?!?! Anche io ho ricevuto un atteggiamento ostile in questo blog: con una persona intelligente, mi sono chiarito in breve tempo, con l'altra, diversamente intelligente semplicemente non mi confronto più, come se non esistesse: è semplice, qualunque cosa scriva. E’ noto che chi scrive offendendo altre persone, ha evidenti problemi sociali e mica devo essere io a risolverli; ci sono appositi professionisti a cui rivolgersi. Anzi, un titolare di porto d’armi lo vedo come una persona molto, molto, molto equilibrata che non si smuove di un millimetro davanti a qualunque epiteto le venga rivolto; almeno il sottoscritto la pensa così.
Ma avevate parlato di radio...me la sono persa peccato...ci sono radioamatori qui? Visto che purtroppo (viste le leggi in materia, non si hanno molte scelte) dalle mie parti vengono usati solo i G7, se uno opera nella banda 430.00-434.00 MHz e più nello specifico nella banda 433.00-434.00 MHz, in cui la banda amatoriale si sovrappone alla banda per l'utilizzo delle radio LPD (Low Power Device), dal canale 1-433.075 MHz al canale 37- 433.975MHz, chi è in possesso di licenza la radio se la può costruire o modificare, pur rimanendo all'interno dei 500W così da fare da transponder con tutti gli altri, come fa il sottoscritto), perché in caso di emergenza, storte, cani feriti, ecc. non vi sia mai limiti alla sicurezza…consiglio comunque a tutti di sostituire almeno l’antenna con una a mezza onda…stando attenti agli occhi però…me la sono messa sulla schiena, altrimenti adesso sarei cieco…e riportato poi i controlli, ovvero microfono/altoparlante (con volume per poterla silenziare con una mano) al bavero del pile, sotto al collo…
E comunque adesso, la caccia è chiusa, si vive di ricordi mentre dalle mie parti inizia la stagione dei pranzi e delle cene con amici cacciatori a base di cacciagione, per riprendere i kg persi durante l’annata venatoria (nel mio caso -4,5)…e dopo pasqua via 7-10 gg in Ungheria a cercare 2-3 cuccioli di vizsla per rinsanguare la famiglia canina (sarà una ricerca difficilissima visto lo standard che ho in mente)…




da Marco Firenze  24/03/2015 9.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

flagg non fare il fenomeno perchè stai all'estero ...quando rientri poi ti becchiamo !

da Gruppo amici di Marco Benecchi  24/03/2015 9.41

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Mi spiace per te ma io non ho lacchè e non mi sembra di averti tirato in ballo.
Ti ripeto e SPERO PER L'ULTIMA VOLTA di deserare il mio blog.
Non sei il benvenuto
Puoi farmi questa cortesia personale?
Grazie

Spero di non risentirci mai più.

da Marco Benecchi x Flagg  24/03/2015 9.34

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Marco, un blog è pubblico e vi si incontrano amici, nemici, persone curiose, altre simpatiche, altre meno.
Con questo blog tu hai dato la possibilità a me e, credo, anche ad altri di conoscere ed approfondire una propria passione.
Questo blog è una finestra su di un mondo che ci accomuna e ci appassiona.
Non lo chiudere!!! Daresti solo ragione a quei pochi, che occorre "comprendere" e tollerare, daresti torto a chi come me e come altri ti segue con interesse.
Con stima e solidarietà.
Ti chiamo a fine maggio come concordato ieri.
Andrea

da Andrea  24/03/2015 8.20

Re: I VERRI DI RIBOLLA

vai avanti ...io intervengo sempre per fermare questi malati terminali maniaci di protagonismo ..devi sapere che so benissimo chi sono questi due "esemplari" e ti posso garantire che al tuo cospetto sono due DERELITTI che navigano a vista in mare aperto!!! Vai Marco non dare soddisfazione a chi non se la merita fai solo una cosa NON RISPONDERE PIU AI LORO INTERVENTI diventano pazzi in questo modo!! MARCO SEI ER MEJOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

da Martino  24/03/2015 8.15

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Buon giorno a tutti,
Innanzi tutto volevo scusarmi per i toni che si sono registrati ultimamente, ma credo di non averne colpa, oppure se l'ho avuta, l'ho fatto in buona fede.
Quel che è accaduto tra me e il SIG. SAM, mi ha letteralmente sconvolto.
Non scherzo, ho ritenuto quell'episodio veramente Preoccupante.
Ed a questo punto mi domando se vale la pene mantenere in piedi l'intera struttura quando una banalissima frase come: "Quelle armi gliele ho preparate io"
POSSA AVER OFFESO UNA PERSONA!!!
SAM mi ha accusato di avergli dato del FESSO mentre mi "sorpassava con la macchina" ed io avrei dovuto leggergli la targa.
Sul discorso Daino Libera o in libera, penso che forse Lui si riferiva al fatto che dei Daini in zona libera non li ha mai visti o che ne so... lo sa soltanto Lui.
Ora, mentre stiamo meditando con la Redazione di chiudere addirittura il BLOG perchè proprio non se ne può più, con chi vuole "pisciare e sputare addosso alle persone" per non dire peggio,
Volevo chiedervi una cosa:
"Perchè c'è qualcuno che si prende la briga di visitare il mio BLOG quando non gli piace, non gli sono simpatico e che non ne condivide i contenuti?"
E' una cosa che non so spiegarmi. Davvero. Non riescio a capire come una persona accenda il pc, vada su Big Hunter per comperare qualcosa e/o per vedere se c'è qualche novità editoriale e poi va a visitatre il mio blog pur disprezzandone Autore e Contenuti.
Ripeto, non lo capisco.
Forse uno dei Blog più famosi d'Italia è quello di Beppe Grillo, io, dato che il sig. Grillo mi è abbastanza, per non dire molto, antipatico, NON HO MAI visitato il suo Blog, non so neanche come si fa ad entrarci
Punto. Non è che ci vado per insultarlo, dirgli che se lo incontro per strada gli faccio mangiare la polvere o che con le sue sparate mi da del Fesso. Lui può fare quello che vuole a casa sua. Come tutti spero.
Detto ciò ditemi Voi come dovrò comportarmi in futuro, perchè sinceramente non lo so più.
Sono stato etichettato come un "POCO INTELLIGENTE", ok, mi sta bene, ma non per questo credo di dovermela prendere con mia madre che mi ha partorito,
Ma resta sempre il solito, eterno Dilemma:
Perchè visitare il mio Blog quando è gestito da una persona Poco Intelligente??
Perchè??
Scusate ancora del mio intervente, ma come già detto, Tutto mi sarei aspettato ma non di essere accusato di dare dei FESSI a delle persone parlando, spesso con eccessiva enfasi, del lavoro che amo.

Marco Benecchi

da MARCO BENECCHI A TUTTO GLI AMICI DEL BLOG  24/03/2015 7.11

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Mi piego alla sua crudeltà.
Purtroppo a quest'ora non ho più "benzina" sono cotto.
Me ne vado a dormire,
Spero che la notte porti consiglio e
la impietosisca. Spero che domina riescirà ad esuaudire il mio desiderio.
Con immensa stima
Marco Benecchi

da Marco Benecchi x Sam  23/03/2015 21.36

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Pregiatissimo Sig. SAM
Sono arrivato SECONDO,
e dov'è il problema????
Sig. SAM poteva anche dirmelo che stavamo gareggiando,
Io non lo sapevo.
Ed una....
Ne resrano altre DUE delle quali una che non mi farà prendere sonno, per la sua gioia da Vincitore
DAINO IN LIBERA
E COME IO SIA RIUSCITO A DARLE DEL FESSO sistemando due armi a Filippo.
Saperlo è forse la cosa che desidero di più al mondo
Mi faccia questa grazia.
Vuole che chiudo il BLOG? Lo chiudo, ma mi faccia questa grazia.
Per pietà.
Suo
Marco Benecchi
per gli anici"""""""""""" Modestia a secchi!!!"""""""""""""""""""""

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 20.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

FURBACCHIONE CHE CI Sa FARE CON LE ARMI E COL PARLARE.
GUARDATI LA TV CHE IO VADO IN TAVERNETTA A GUSTARMI IL DAINO FATTO AL FORNO.

RICAPITERà DI SBATTAGLIARE PER ECCESSO DI ALTER EGO.SEMPRE CON EDUCANZA MA SFERZANTE Puntigliosità.

PS.GUARDARE LA TARGA SI DICE QUANDO SI è ARRIVATI SECONDI IN QUALCHE COSA.
CIAO GRANDE
CLIK E ALLA PROSSIMA Chissà QUANDO.

da SAM  23/03/2015 19.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Egregio, pregiatissimo sig. SAM
Ora che potrei starmene bene sul divano a guardare AFFARI DI FAMIGLIA mi tocca invece stare al PC ad aspettare una SUA GENTILE RISPOSTA CHE NON ARRIVA.
Perchè è così crudelle?
Deve odiarmi veramente tanto per farmi questo.
Ci siamo forsi incontrati da qualche parte?
Gliu ho pestato i piedi? Me ne scuso...
Gli ho mancato di Rispetto? Chiedo venia
Gli ho forse rubato un tiro su un cinghiale? Di solito non lo faccio, ma sarebbe potuto accadere.
Come mai ce l'ha tanto con me?
Glielo richiedo UMILMENTE non so più cosa fare.
Se gli fa piacere gli REGALO (parola mia davanti a tutti gli amici del BLOG)
Un cucciolo di setter sono figli dei miei cani, Bravi, me lo faccia dire oppure s'informi.
Inscritti.
Glielo metto da parte oppure cosa'altro vuole???
MA PER CARITA'
Mi sveli cosa significano quelle parole e SOPRATTUTTO MI DICA como posso averle dato del FESSO dicendo di aver sistemato due armi.
Mi faccia questo favore.
Glielo chiedo da "colega" aspirante armaiolo.
Tra di noi dovrebbe esserci più stima.
O almeno io di Lei ne ho tanta.
Attendo con ansia
SUO Marco Benecchi

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 19.32

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ANNOIANO I BATTIBECCHI E LE SCIOCCHE LITI . ERA RIFERITO A QUELLO E NON AI TUOI RACCONTI.
QUANDO POI ESAGERI NEL PAVONEGGIARTI,NEL" So FAR TUTTO IO E TUTTO BENE " E QUALCUNO EDUCATAMENTE TE LO Fa NOTARE,NON ADIRARTI.
SUNTO DEL CONTENDERE.
PER IL RESTO DEI LUMI,DEI MODI DI DIRE,AUZZA L'INGEGNO E ARRIVACI DA SOLO (VISTO CHE SEI DI MACCHIA)

CIAO E BUONASERATA

da SAM  23/03/2015 19.02

Re: I VERRI DI RIBOLLA

OK Flagg hai ragione su tutto va bene????
Sei il migliore quel che vuoi, ma NON SEI PIU' ben accetto nel MIO BLOG.
Createne uno tutto tuo.
Dovresti saperlo fare.
Più volte hai detto "e con questo ho chiuso".
Cerca di essere di parola,
Fai il bravo.
Va bene??
Punto- Chiuso- Ciao
Trovati un altro posto dove confrontarti con altri appassionati.

Rieleggiti bene quel che hai scritto
Il linguaggio civile ci puo' essere SOLO quando si ha un comporatamento civile dove si ha rispetto degli altri. E' cosi? Mi sembra proprio di no!


Ma come volevi PISCIARE E SPUTARE addosso ad un amico del Blog????

e continuo

"""""""""""""che non contengono alcuna offesa ma la semplice realta'""""""""""""""""""""""
Mi hai dato del POCO INTELLIGENTE,
Io non mi sarei MAI PERMESSO.
Nè con te né con nessun altro.
Purtroppo, come diceva mia nonna, l'educazione non si compera al mercato
Stammi bene.
CHIUSO -


da MARCO BENECCHI X FLAGG  23/03/2015 18.50

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Pregiatissimo sig. SAM
Mi devo mettere in ginocchio?
Devo cospargermi la testa di cenere?
Devo dire in pubblico qualcosa in particolare?
LO FACCIO, ma non mi può lasciare così,
NON E' EDUCATO.
Mi sembra di aver chiesto POCO.Ripeto SONO IO CHE CHIEDO
Non Lei
Vorrei sapere solo tre cose

Chiedo molto??? SOLO TRE COSE:

Cosa significa DAINO LIBERA
Cosa significa GUARDA LA TARGA

E soprattutto COME POSSO MAI AVERLE dato del FESSO affermando di aver sistemato alcuni fucili a Filippo.
TUTTO QUA'
Non chiedo altro
Per Cortesia, sia gentile.
Poi, se mi riterrà idoneo vorrei chiederle di venire a Lezione da lei.
Non so quasi saldare, quando invece mi piacerebbe farlo bene!!!

Però c'è una cosa che non mi quadra..
L'ultima cosa che ha scritto:

LEGGENDOTI SEMPRE PAVONEGGIANTE E STRASICURO DEL TUO BUON FARE,QUANDO INVECE.......SEI UMANO COME TUTTI).
NON INTERESSA A NESSUNO ED ANNOIA GLI ALTRI NAVIGANTI A CUI Và PORTATO SOMMO RISPETTO.


Che vuol dire???
Che nonostante i miei scritti annoiano Lei ed altri continuate a leggerli?

Mi piacerebbe capire anche questo dilemma.
SAM LEI dice che il l'annoio perchè mi pavoneggio però continua a leggermi?
Misteri della Fede!!!
Credo che a Pascqua andrò in chiesa...

Sono rientrato ora. Ho mantato e tarato un Doc 3 su una BAR composite 30.06, l'amico l'ha voluta con le ID.
Vuoi che ti ci faccio parlare?
Niente di che, giusto per confrontare i nostri lavori.
NON SCHERZO.
Giuro, e ti prego di non farmi giurare su dei morti..
ATTENDO CON ANSIA LE TUE RISPOSTE.
Ancora un GRAZIE.
Spero nel tuo buon cuore.
Solo quei tre quesiti,
Il quarto è facoltativo
Ancora GRAZIE

Marco Benecchi
Poco intelligente ed aspirante armaiolo dilentante

da MARCO BENECCHI X SAM con "preghiera di risposta"  23/03/2015 18.35

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Gentile redazione non si puo' dire che questo spazio e' aperto a tutti quando NON lo e' nel senso proprio della parola. NON e' la prima volta che succede e le altre volte NON ho detto nulla. Leggete anche il resto per cortesia. La pazienza ha un limite. Dopodiche' a me non interessa partecipare proprio a nulla ed i motivi sono ovvii!! Il linguaggio civile ci puo' essere SOLO quando si ha un comporatamento civile dove si ha rispetto degli altri. E' cosi? Mi sembra proprio di no!

Quindi visto che mi concendete di postare riscrivo le cose piu' salienti che avete cancellato e che non contengono alcuna offesa ma la semplice realta'.


1) Prima dice che non e’ un esperto di canna liscia poi pero’ capisce tutto e meglio degli altri!!!! Lui ha 30 anni d’ esperienza, gli altri pettinano la bambole. Si parla di balistica e se ne esce con altre questioni che non c' entrano.

2) Chiede di parlare d’ esperienza diretta ma poi quando questa gli viene presentata non se ne rende conto proprio perche’ e’ lui a non avere esperienza come nel caso dell’ uso della radio, dimostrnado di non sapere che in montagna primaditutto e’ una questione di sicurezza visto che quasi sempre i telefonini non funzionano! Poi....l’ epopea di come non va usata!!!!
3) Fa il professore sugli effetti terminali dei proiettili criticando NON quello che dice il sottoscritto pincopallino ma quello che dice una casa seria come la RWS dimostrando di non avere conoscenze adeguate, nemmeno quelle minime, e cioe’ che quando la RWS pubblica le sue tabelle riassuntive e’ OVVIO (perche’ pubblica PRIMA i risultati dei test di CACCIA) che hanno solo un valore STATISTICO e quindi parole del tipo “certain” hanno un valore di certezza statistica che non e’ MAI la certezza ASSOLUTA del 100% ma piuttosto un 67% (sigma) in base quei singoli test e SOLO in quelle condizioni CONTROLLATE. Inoltre non spiega, non solo in maniera metodica ed analitica in modo che sia statisticamente oggettiva, ma almeno comprensibile cosa fanno le sue cartucce “magiche”, le migliori di tutte.....guardacaso!!!

da Flagg  23/03/2015 17.10

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sig. Flagg, la invitiamo vivamente a chiudere qui la questione, evitando di continuare a postare gli stessi messaggi. Abbiamo ritenuto di oscurare tutti i suoi interventi perchè Lei non ha rispettato le regole imposte da questo portale, ovvero intervenire nel rispetto dei suoi interlocutori, utilizzando un linguaggio civile. Il Sig, Benecchi, che cura questo blog, l'ha più volte invitata alla moderazione senza risultato e solo allora ci ha chiesto di intervenire. Se vuole continuare a postare i suoi commenti si attenga scrupolosamente ai principi esposti in questo sito. Ricordiamo che "La redazione Big Hunter concede questo spazio di assoluta libertà a tutti, per un confronto che sia utile strumento di conoscenza e di interscambio, nel rispetto delle altrui idee ed usando un linguaggio consono e civile. I commenti potranno essere eliminati dalla redazione in base a criteri da essa stessa stabiliti".

da Redazione BigHunter Magazine  23/03/2015 16.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

CON ALTRETTANTA SINCERA Umiltà CHIUDO QUESTO BATTIBECCO (INNESCATO DA ME LEGGENDOTI SEMPRE PAVONEGGIANTE E STRASICURO DEL TUO BUON FARE,QUANDO INVECE.......SEI UMANO COME TUTTI).
NON INTERESSA A NESSUNO ED ANNOIA GLI ALTRI NAVIGANTI A CUI Và PORTATO SOMMO RISPETTO.
CIAO



da SAM  23/03/2015 16.32

Re: I VERRI DI RIBOLLA

SAM E FLAGG LA STESSA MATRICE. non rispondere che si rodono il fegato sono malati terminali di stupidità da palmare ah ah ah e lassssalli perdeeeeee....

da martino  23/03/2015 16.22

Re: I VERRI DI RIBOLLA

SAM, dimenticavo,
Hai preso contatto con Stefano P, l'exFacesbookista e con Marco di Firenze, che hanno bisogno di qualche consiglio.
Io gliene ho dato qualcuno, ma sono siciro che aspettano i tuoi.
Altrimenti a cosa serve il Blog.
Con immutata stima.
Comunque guarda se puoi sbrigarti con quelle risposte che ho Gente in officina e non posso star troppo dietro al pc
Ancora un MEGAGRAZIE per le tue risposte.
Marco

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 16.10

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Pregiatissimo SAM non mi sembra di aver detto che tu mi hai chiesto qualcosa.
Quando MAI?????
SEI STATO TU quello che ha detto:E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Scusami ancora SAM,
Con MOLTA umiltà credimi, mi farebbe piacere avere delle risposte su quello che hai scritto.

Da armaiolo ad armaiolo dilettante (IO) non voglio compete con la tua bravura, non vedo il perchè

Potresti rispondere sempre per CORTESIA a quel che ti ho chiesto?
MI SPIEGHI COSA VUOL DIRE """"""""""""""""""""""""Daino Libera"""""""""""""""""""""""""

Mi SPIEGHI cosa vuol dire """""""""""""""""GurdaTarga"""""""""""""""""""""""""

E questa proprio non l'ho capita:

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Questa frase, secondo te, Collega Armaiolo (o chiedo troppo l'essermi paragonato a te) è

"""""""""""""""""""DIRE Verità DIVERSE ALLA TUA""""""""""""""""""""""
.

Ripeto MODESTIA A SECCHI!!!


Poi, questa è la più bella di tutte
Riporto testualmente
NON PARLO A SPROPOSITO E GUARDO BENE DI NON OFFENDERE.EDUCAZIONE E RISPETTO SON PRINCIPI CARDINI.COME QUELLO DI NON PASSAR DA FESSO.


Quindi ne deduco che per "non passar per fesso" ti sei sentito costretto a scrivere quella frase?
Perchè io affermando che avevo preparato due armi a Filippo (se è per quello credo di avergliene preparate almeno una decina!)
Ti sei SENTITO COSTRETTO a scrivere:

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Quindi RIPETO, io sostenendo di aver preparato "alcune armi" per Filippo VOLEVO FAR PASSARE TE PER FESSO.
Giuro su Dio, non capisco il nesso.
Ti sarei infinitamente grato se tu potessi rispondermi.
Gurda che non scherzo, l'ho a cuore veramente.
Pendo dalle tue"labbra"
Ripeto per l'ennesima volta
Daino Libera cosa significa???????????????
Guarda Targa Cosa significa????????????'''
Poi come mai ti sei sentito OFFESO quando ho detto delle armi di Filippo.
TUTTO QUA'
Chiedo troppo.
Su fammi sto favore..
Vuoi che chiudo il Blog? lo chiudo, ma fammi questa grazia,
GRAZIE
GRAZIE
GRAZIE

da Marco Benecchi x SAm  23/03/2015 16.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

SAM è IN QUESTO CASO SAGGIO E NON RISPONDE ALLE TUE PUNZECCHIATURE.
NON GRATTAR LA PANCIA ANCHE SE SEI SU DI UN PIEDISTALLO E GONGOLI GIGIONEGGIANDO DEL TUO SAPERE.
TI RIPETO : IO NON TI HO CHIESTO MAI NULLA.

CIAO SENZA ASTIO

da SAM  23/03/2015 15.32

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie Marco,

e si, tutti colpi tra le gambe, mirando però al collo!!!!!!!!!!!! Comunque ho fermato 9 cinghiali su 11, uso esclusivamente le wincherster da 168 gr ballistic silvertip e le rws id classic (impressionanti) da 150 gr entrambi originali.

ho capito, alzando la tarutura di 4-5 cm potrei compensare il problema.

NON SARAI UN TUTTOLOGO, ma ti dimostri sempre disponibile nel dare consigli e pareri, per questo ti ringrazio.

un caro saluto Roberto

da roberto 85  23/03/2015 15.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Alla HK ora Haenel bisognerebbe PICCHIARLI!!!!!!
Ma come si può passare da una 770 a una SLB 2000??
Brutta!!!
Ma funzionale.
A parte gli scherzi la HK in 308 ha DUE GROSSISSIMI DIFETTI.
1) Perchè VENDERE una 308 su castello 30.06 - 300 WM? vedi il caricatore LUNGO ridotto a 308.
Uno si prende una 308 in semiauto non perchè è più precisa, affidabile, potente.. no,
perchè vuole un'arma più CORTA, più MANEGGEVOLE, più leggera. Da lì la scelta del calibro inferiore
2) Ormai la HK Haenel con il calcio MOLTO PIEGATO dalla fabbrica e SENZA possibilità di aggiustaggio è anocronistico.
Io VISTO CHE NON SONO UN TUTTOLOGO (nonostante quel che dice SAM) non sono capace a fare la "macchinetta" tipo fucili da tiro con il guanciale alzabile regolabile, ma un mio amico falegname ne ha fattii diversi proprio sulle HK, allora il discorso cambia, ma stiamo parlando di alzare addirittura 20 - 25 mm.
Per quanto riguarda afffidabilità, robustezza e precisone, tanto di cappello.
Comunque se ti dovesse capitare di smontare l'otturatore c'è da diventare matti. Mi ci è voluto un giorno per capire come si smontavano i due pistoncini dell'estrattore.
Metti i colpi tra le gambe dei cinghi??
Normale, CAMBIA LA PIEGA. Metti una UNO (1) e non ti sbagliare a metterla x Mancini, poi allenati un poco di più.
Io, di solito, i Punti rossi li taro a 50 mt 4 dita alti.
Cartucce da 150 grani,
Mi raccomando.
Originali? ID Classic Hornady SST Superformance Winchester da 168 Ballistic Silvertip
Discrete anche le Fiocchi SST
Spero di esserti stato di Aiuto,
Almeno un po'
Marco

da Marco Benecchi x Roberto 85  23/03/2015 14.51

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Filippo, innanzi TUTTO DIAMOCI DEL TU!!!!
Poi tutto dipende dal vil denaro.
Primo Quanto vuoi e/o puoi spendere? Di solito consiglio arma più economica e cannocchiale di buona marca.
Secondo Che selvatici prevedi di cacciare
Terzo a che distanza prevedi di sparare
Quarto Potrebbe capitare che dovresti usare l'arma ANCHE in battuta?
Dammi qualche "dato in più" con cui poter lavorare.
I calibri mi piacciono tutti. In Italia dal 6,5 all'8 mm ci fai TUTTO.
Io, ad esempio, non ho simpatia per le Straight. Perchè se devo essere veloce nel riarmo allora uso una semiauto, mentre per il tiro lungo meditato sono all'antica, mi piace ancora il vecchio Catenacchio
Fermo restando che ho una Blaser con due canne : 300 WM e 257 WM e non me ne dispiacerebbe una in 223!!!
Fammi sapere quel che ti ho chiesto poi ne riparliamo
Posso dirti che se ti piace una semiauto allora 30.06
In carabina Bolt 270 se prevedi selvatici fino al daino 7 mm RM se arrivi al cervo.
Solo cervo? 300 e 8 x 68
Anche similari ovviamente, anche 7 x 64, 280, etc....
Comunque tra il vecchio 7 x 57 e il 7 x 64 preferisco il primo!
Ho molta stima dei x 57 figurati che ho provato anche il 9,3 x 57!!!
Ripeto, sono gusti personali.
Ottica in funzione dell'uso.
Distanza, Campo visivo, Luminosità.....
Dimenticavo se prevedi tiri al limite del buon senso i calibri Weatherby sono stati progettati apposta. 257 - 270 - 300
Buona
M

da Marco Benecchi x Filippo B  23/03/2015 14.36

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie della risposta,
la cosa è questa: una Savage Wheater Warrior Series 16/116 FCSS, con spegnifiamma e la classica seconda sicura sul grilletto scelta per quando vado a caccia alla cerca in ambiente fortemente boscato, con pruni, marruche ecc. Volevo una carabina da battaglia, solida e robusta (doppia sicura) e che non mi piangesse il cuore se sottoposta a pioggia, neve, colpi, graffi. Dopo aver purtroppo rimosso la sua calciatura originale (acquista nel 2010: calciatura distrutta in una settimana…grande litigio con l’importatore), messa nuova calciatura in multistrato fenolico, fiberglass bedding integrale, 6 strati totali di vernice bicomponente epossidica e antiskid (microsfere di vetro) su astina e calciolo per grip perfetto in qualunque situazione. Adesso ho fatto una slitta Wheaver di un unico pezzo (non in due pezzi come si trova in commercio). La slitta appoggia due cilindri, quindi la parte sottostante la slitta deve avere un raggio di curvatura inferiore rispetto al diametro degli appoggi (altrimenti oscillerebbe). Per finire il lavoro in modo coerente a tutto il resto, non mi posso affidare a quelle 4 "microviti" di serie e ho già forato e lamato le sedi sulla slitta (idem sul castello della carabina) per delle belle viti a brugola M5 (così voglio vedere chi la smuove la slitta!!!). Adesso, non rimane che maschiare le 4 sedi sulla carabina…che il santo protettore delle filettature me la mandi buona (uso l’olio da taglio della CRC per maschiare)!!! Saluti

da Marco Firenze  23/03/2015 14.30

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie della risposta,
la cosa è questa: una Savage Wheater Warrior Series 16/116 FCSS, con spegnifiamma e la classica seconda sicura sul grilletto scelta per quando vado a caccia alla cerca in ambiente fortemente boscato, con pruni, marruche ecc. Volevo una carabina da battaglia, solida e robusta (doppia sicura) e che non mi piangesse il cuore se sottoposta a pioggia, neve, colpi, graffi. Dopo aver purtroppo rimosso la sua calciatura originale (acquista nel 2010: calciatura distrutta in una settimana…grande litigio con l’importatore), messa nuova calciatura in multistrato fenolico, fiberglass bedding integrale, 6 strati totali di vernice bicomponente epossidica e antiskid (microsfere di vetro) su astina e calciolo per grip perfetto in qualunque situazione. Adesso ho fatto una slitta Wheaver di un unico pezzo (non in due pezzi come si trova in commercio). La slitta appoggia due cilindri, quindi la parte sottostante la slitta deve avere un raggio di curvatura inferiore rispetto al diametro degli appoggi (altrimenti oscillerebbe). Per finire il lavoro in modo coerente a tutto il resto, non mi posso affidare a quelle 4 "microviti" di serie e ho già forato e lamato le sedi sulla slitta (idem sul castello della carabina) per delle belle viti a brugola M5 (così voglio vedere chi la smuove la slitta!!!). Adesso, non rimane che maschiare le 4 sedi sulla carabina…che il santo protettore delle filettature me la mandi buona (uso l’olio da taglio della CRC per maschiare)!!! Saluti

da Marco Firenze  23/03/2015 14.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco,

vorrei un tuo parere sulla heckler koch slb 2000 308 win, è un'arma perfettamente bilanciata??

io ho una browning in 308 in polimero, alla quale ho montanto un docter 3, ma che in fatto di bilanciamento mi lascia un pò perplesso. La scorsa stagione ho notato una costante nei miei abbattimenti, tiri sempre più bassi rispetto al punto mirato. Sono quasi tento di cambiarla.
grazie mille


da Roberto 85  23/03/2015 14.23

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie della risposta,
la cosa è questa: una Savage Wheater Warrior Series 16/116 FCSS, con spegnifiamma e la classica seconda sicura sul grilletto scelta per quando vado a caccia alla cerca in ambiente fortemente boscato, con pruni, marruche ecc. Volevo una carabina da battaglia, solida e robusta (doppia sicura) e che non mi piangesse il cuore se sottoposta a pioggia, neve, colpi, graffi. Dopo aver purtroppo rimosso la sua calciatura originale (acquista nel 2010: calciatura distrutta in una settimana…grande litigio con l’importatore), messa nuova calciatura in multistrato fenolico, fiberglass bedding integrale, 6 strati totali di vernice bicomponente epossidica e antiskid (microsfere di vetro) su astina e calciolo per grip perfetto in qualunque situazione. Adesso ho fatto una slitta Wheaver di un unico pezzo (non in due pezzi come si trova in commercio). La slitta appoggia due cilindri, quindi la parte sottostante la slitta deve avere un raggio di curvatura inferiore rispetto al diametro degli appoggi (altrimenti oscillerebbe). Per finire il lavoro in modo coerente a tutto il resto, non mi posso affidare a quelle 4 "microviti" di serie e ho già forato e lamato le sedi sulla slitta (idem sul castello della carabina) per delle belle viti a brugola M5 (così voglio vedere chi la smuove la slitta!!!). Adesso, non rimane che maschiare le 4 sedi sulla carabina…che il santo protettore delle filettature me la mandi buona (uso l’olio da taglio della CRC per maschiare)!!! Saluti

da Marco Firenze  23/03/2015 14.22

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Buongiorno sig Benecchi. Seguo i suoi articoli e blog da anni con interesse. Le chiedo un consiglio. Pratico caccia al capriolo e al cingliale con fucili datati e che voglio cambiare anche perchè uno è magnum e lei mi ha convinto che i magnum servono poco in italia. Può consigliarmi un calibro unico? io tendenzialmente mi sarei orientato verso un 7x57 (non credo che le piaccia e neppure il 7x6; a proposito perchè vista la sua altissima esperienza, glielo chiedo per mia ignoranza) 0 il fratello moderno 7-08. Ma accetto consigli a 360°. Può darmi un consiglio anche sull'arma? Mi attira molto la straight pull (c'è un modello credo norvegese che mi pare sia interesante) in generale ma una bolt action o semiautomatico non mi fanno difetto. Per completezza le dico che come canna liscia uso un vecchio breda argus 12/70. Tenga conto anche dei limiti legali regionali in italia. Ringrazio per l'attenzione che darà a questa mia lettera. BF

da filippo barbato  23/03/2015 14.11

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Gran bell'arma ce l'ha un mio amico
in 300 WM con freno di bocca ideantica alla tua.
Ed anche io ho avuto i tuoi stessi problemi con calcio.
Anzi COL CALCIOLO che oltre ad essersi "sfarinato" dopo un mese in rastrelliera si staccava spesso
Non mi piace PER NIENTE il trgger, la sicura al grilletto
Ma non posso annoverarlo come un difetto.
Questioni di gusti!
Ora Ascolta un modestissimo armaiolo iper dilettante.
Fai il lavoro al CONTRARIO.
Guarda se in qualche ferramenta trovi delle viti da 3,5 - 4 MA o MB o Wth, quel che trovi
POI passa a forare con una serie di maschi come si deve a tre pezzi.
Con il solo 6/48" rifilettare un castello è proprio una scommessa!
Specialmente anteriormente può essere abbastanza duro!!!
Domanda. Perchè non hai lasciato i vecchi attacchi?
Io su quella del mio amico ho montato

(ora sentirai SAM!!)

dei Classicissimi Leupold STD. Perfetti.
Comunque se ti può far piacere comunica alla Redazione la tua mail personale che ti mando qualche foto della nostra 116.
Saluti
Marco

da Marco B x Marco  23/03/2015 13.34

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie della risposta,
la cosa è questa: una Savage Wheater Warrior Series 16/116 FCSS, con spegnifiamma e la classica seconda sicura sul grilletto scelta per quando vado a caccia alla cerca in ambiente fortemente boscato, con pruni, marruche ecc. Volevo una carabina da battaglia, solida e robusta (doppia sicura) e che non mi piangesse il cuore se sottoposta a pioggia, neve, colpi, graffi. Dopo aver purtroppo rimosso la sua calciatura originale (acquista nel 2010: calciatura distrutta in una settimana…grande litigio con l’importatore), messa nuova calciatura in multistrato fenolico, fiberglass bedding integrale, 6 strati totali di vernice bicomponente epossidica e antiskid (microsfere di vetro) su astina e calciolo per grip perfetto in qualunque situazione. Adesso ho fatto una slitta Wheaver di un unico pezzo (non in due pezzi come si trova in commercio). La slitta appoggia due cilindri, quindi la parte sottostante la slitta deve avere un raggio di curvatura inferiore rispetto al diametro degli appoggi (altrimenti oscillerebbe). Per finire il lavoro in modo coerente a tutto il resto, non mi posso affidare a quelle 4 "microviti" di serie e ho già forato e lamato le sedi sulla slitta (idem sul castello della carabina) per delle belle viti a brugola M5 (così voglio vedere chi la smuove la slitta!!!). Adesso, non rimane che maschiare le 4 sedi sulla carabina…che il santo protettore delle filettature me la mandi buona (uso l’olio da taglio della CRC per maschiare)!!! Saluti

da Marco Firenze  23/03/2015 13.02

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Mail arrivata.... tutto ok

da Paolo79 x Marco B  23/03/2015 12.19

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro marco hai COLTO SUBITO NEL SEGNO.
Io uso sempre i classicissimi 6/48 UHS che sono gli standard per tutti i castelli conosciouti.
Gli Steyr vecchio tipo sono forati 4 mm passo 1 ma è una "croce" trovare le viti
Solo che il 6/48 da "armaiolo" è UN SOLO MASCHIO e non ha la serie di tre quindi è DIFFICILISSIMO da filettare da "vergine". occorre una punta da 2,75 .
Potresti filettare anche con 3,5 MA metrico ma poi non si trovano le vitine.
Potresti addirittura forare 3,5 metrico "forzare" le viti 6/48 ma non sarebbe un bel lavoro!

Comunque credo che SAM

saprà darti qualche altro consiglio più dettagliato!!!
Contattalo.
Io, per qualsiasi cosa sono sempre a disposizione!!!!
Ti servono delle viti?
I maschi?
Altro?
Vai tranquillo.
NB se tii servono SOLO per pulire le filettature i MONOMASCHI sono perfetti, ma se devi forare un castello o una bindella OCCHIO che sono fragili come il vetro.
Usa frequentemente l'olio da taglio e "Scarica" e pilusci sia il foro sia il maschio man mano che procedi con la filettatura.

Come ben sa SAM................

Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Marco tosco  23/03/2015 12.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Negativo Marco... non ho ricevuto nessuna e-mail... infatti l'aspettavo anche con ansia..

da Paolo79 x Marco B  23/03/2015 11.46

Re: I VERRI DI RIBOLLA

x Flagg; personalmente non avevo alcuna intenzione di criticare RWS (o le sue tabelle), tanto che ho detto e ripetuto che continuerò ad usare EVO. Ho solo riportato alcune mie esperienze. La palla del cinghiale di cui ha parlato Marco però - francamente - credevo sarebbe uscita: non ha colpito la colonna, l'animale era a bandiera, e un 300WM dovrebbe essere in grado di attraversare un cinghiale di quelle dimensioni. Non capisco assolutamente nulla di statistica, e quindi le formule che hai riportato non le so interpretare. A occhio e croce posso dire che la EVO ha attraversato l'animale - grande o piccolo - all'incirca nel 50% dei casi. Mi piacerebbe usarla nell'8x68S; ho sentito dire che la Wermacht abbia adoperato quel calibro come... anticarro (data l'eccezionale penetrazione).

da Filippo 53  23/03/2015 11.17

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Avevi detto che non avresti più visitato il MIO BLOG.
Fammi la cortesia, cerca di essere di parola per una volta.
Firmato
Marco, il poco intelligente, Benecchi

Fammi la cortesia.
GRAZIE!!!

Ripeto, non ti voglio come ospite del mio blog!
Non mi piacciono le persone OFFENSIVE e MALEDUCATE

da Marco Benecchi x FLAGG  23/03/2015 11.12

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ragazzi, mentre aspetto con ansia che SAM risponda alla mia accorata richiesta di delucidazioni,
VOGLIO VANTARMI COME UNA BESTIA.
Per un momento voglio risalire sul mio bel piedistallo dorato.
Quanti di voi hanno visto, diversi anni fa, la serie televisiva CARABINIERI?
Quella interpretata dalla splendida Mauela Arcuri??
Durante una puntata che trattava di un omicidio avvenuto in ambito "venatorio" dove il sospettato ero un guardiacaccia. Alla mitica Manuela venne motrata la foto di un cacciatore in posa con un bel palancone di daino.
Quel fortunato ero IO...
Non ve lo avevo mai detto??
Tutto quà....................
La foto doveva essere stata recuperata dalla pagina certarale di un vecchio CACCIA+, rivista che io FONDAI con zietto Modugno ed altri conoscenti (amici è una parola grossa) tanti anni fa!!!!
Chissà se fu proprio Manuela a sceglierla????
Non ci crederei mai................

MODESTIA A SECCHI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Voglio appropriarmene come mio motto personale.
Ma guardate cosa mi tocca sentire per aver detto di aver dato una pulita a due fucili.
Ma da cosa dipenderà tutto questo astio? Forse dall'alimentazione.
Mha..
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Tutti  23/03/2015 11.09

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Vorrei, se possibile, riportare la discussione su toni meno accesi. Confermo quanto dice MB: mi ha preparato, con innegabile maestria, non ricordo quante armi rigate. Ho avuto la possibilità di vederlo all'opera e, effettivamente, ci sa fare. Stop. Perché qualcuno si deve sentire offeso da questo mi resta difficile da capire.
La EVO (che ho usato sia nel "mio" 7x64 sia - soprattutto - nel 300WM; e che certamente continuerò ad usare!) da un lato mi ha sempre assicurato abbattimenti puliti; ma dall'altro non tiene assolutamente fede a quanto proclama RWS. Spesso e volentieri non esce, anche su animali (tipo cinghiali sui settanta Kg) non troppo grandi. Il verro di cui parla MB è morto all'istante, ma la palla NON E' USCITA! Ugualmente in altri casi. Su un verro di circa 80 Kg, all'aspetto, (7x64 a circa 60 metri) l'ho ritrovata conficcata nella colonna vertebrale. Anche in questo caso, sostenere che quanto afferma RWS non sempre è vero credo non sia niente di male... A settembre ho tirato (con il 300) al bramito da Laszlo un grosso cervo; quella volta ho DOVUTO tirare in cassa, perché era l'unica parte che la foresta lasciava scoperta. L'animale è fuggito ma ha fatto solo una quarantina di metri. La palla, in questo caso, ha attraversato l'animale. Quindi a mio parere se la EVO incontra ossa robuste difficilmente le attraversa. Ciò nonostante (e magari anche perché il colpo, modestamente, cerco di piazzarlo) l'efficacia non ne risente. E' ovvio che se non ne fossi soddisfatto avrei smesso di adoperarla! Con la EVO ho tirato anche (ma in 9,3x74R) un grosso orso in Croazia. In quell'occasione la palla è uscita, e all'interno dell'animale ho trovato dei minuscoli frammenti di essa; se ne può dedurre che avesse conservato quasi l'intero suo peso.
Comunque con la EVO ho tirato diversi cervi in bramito, due stambecchi in Kazakhstan, un alce in Canada, l'orso di cui parlavo prima e parecchi cinghiali: sempre animali colpiti come si deve (perdonatemi l'immodestia), sempre fughe nulle o brevissime. L'uscita c'è stata nel 50% dei casi.
Tanta salute

da Filippo 53  23/03/2015 10.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Paolo, Hai visto la mail che ti ho mandato??
Fammi sapere.
Buona
M

da Marco B x Paolo 79  23/03/2015 9.48

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Riporto testualmente
NON PARLO A SPROPOSITO E GUARDO BENE DI NON OFFENDERE.EDUCAZIONE E RISPETTO SON PRINCIPI CARDINI.COME QUELLO DI NON PASSAR DA FESSO.


Quindi ne deduco che per "non passar per fesso" ti sei sentito costretto a scrivere quella frase?
Perchè io affermando che avevo preparato due armi a Filippo (se è per quello credo di avergliene preparate almeno una decina!)
Ti sei SENTITO COSTRETTO a scrivere:

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Quel che mi dispiace e che mi hai costretto ad inquinare il bel ricordo che ho di quel giorno a Ribolla con tutti questi inutili, ma purtroppo inevitabili interventi.
Scaturito solo dal tuo irrefrenabilei mpulso di esternare una frase che ancora non riesco a comprendere!
Attendo
Grazie e scusa ancora
MB

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 9.06

Re: I VERRI DI RIBOLLA

NO NO MARTINO.IO SONO ALTRA PERSONA.STA SICURO CHE NON PARLO A SPROPOSITO E GUARDO BENE DI NON OFFENDERE.EDUCAZIONE E RISPETTO SON PRINCIPI CARDINI.COME QUELLO DI NON PASSAR DA FESSO.
CIAO

da SAM  23/03/2015 8.46

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusami ancora SAM,
Con MOLTA umiltà credimi, mi farebbe piacere avere delle risposte su quello che hai scritto.

Guarda, sono anche sceso dal piedistallo per chiedertelo...

Però ripeto, non farmi stare col dubbio.
Da armaiolo ad armaiolo dilettante (IO)
Potresti rispondere sempre per CORTESIA a quel che ti ho chiesto?
Solo quello.
Grazie.
Ti ricordo gli argomenti:
Daino Libera
GurdaTarga
E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Questa frase, secondo te, Collega Armaiolo (o chiedo troppo l'essermi paragonato a te) è

"""""""""""""""""""DIRE Verità DIVERSE ALLA TUA""""""""""""""""""""""
.
Cose di questo genere.
Io, per aver solo detto:
Glieli ho preparati io sono salito sul piedistallo????
Non mi sembra di aver detto Glieli ho COSTRUITI IO.
SOLO QUELLO.
Tu invece "hai scatenato l'inferno come il Gladiatore".
NB hai preso contatto con Stefano P.?
Hai una officina amatoriale o possiedi un negozio specializzato?
Attendo
Mi incuriosisce molto il Daino Libera e guarda targa.
Cosa vgliono dire?
Ti non hai chiesto niente?????.
Hai solo fatto delle affermazioni "maiuscolate" che secondo me non sono vere.
Punto
"""""""""""""""""Modestia a secchi""""""""""""""""
per aver detto che ho fatto un determinto lavoro ad un amico.
Ripeto MODESTIA A SECCHI!!!
Non mi sembra di averti elencato le volte che sono stato in questa o in quella fabbrica a provare qualche arma!!!
Scusami ancora se ho urtato il tuo IO,
Comunque attendo.
Ancora grazie in anticipo per le risposte!
M

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 8.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Marco ,,,SAM è Flagg sono la stessa persona.... e non rispodergli piu

da martino  23/03/2015 8.22

Re: I VERRI DI RIBOLLA

NON SONO IO CHE HO BUSSATO NE CHIESTO QUALCOSA.
E QUI SI CHIUDE.
CARO MARCO BENECCHI UN CONSIGLIO SPENSIERATO : SCENDI DAL TUO DORATO PIEDISTALLO CHE SEI UN ESSERE UMANO ANCHE TE.

da SAM  23/03/2015 8.18

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusami SAM,
Rileggendo il tutto mi è sfuggita una piccola cosa:
riporto testualmente:
INVITI A NAVIGARE NEI SITI PER ADULTI SOLO PERCHè QUALCUNO DICE Verità DIVERSE ALLE TUA.

Fammi capire bene, perchè mi piace essere precisi.
Continuo a riportare testualmente:

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Questa frase, secondo te, Collega Armaiolo (o chiedo troppo l'essermi paragonato a te) è

"""""""""""""""""""DIRE Verità DIVERSE ALLA TUA""""""""""""""""""""""
.
Te l'ho messa tutta in maiuscolo come piace a te

M

da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 8.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

A DAINI (NEL LIBERO) LEGGI LA TARGA TUTTOLOGO CHI INVITI A NAVIGARE NEI SITI PER ADULTI SOLO PERCHè QUALCUNO DICE Verità DIVERSE ALLE TUA.
PER FILETTARE DUE FORI SU UNA BINDELLA NON OCCORRE ESSERE INGEGNERI NE TANTOMENO FRESARE UNA SLITTA.


SCUSA SAM,
ma non l'ho capita questa.
Potresti spiegarmela meglio per cortesia?????


Cominciamo per ordine cosa significa A DAINI (NEL LIBERO)??????

Poi LEGGI LA TARGA TUTTOLOGO

Tuttologo io che mi interesso SOLO di caccia a palla?? Bho
Che targa devo leggere?

PER FILETTARE DUE FORI SU UNA BINDELLA NON OCCORRE ESSERE INGEGNERI NE TANTOMENO FRESARE UNA SLITTA.


Chi ha detto che bisogna essere degli ingegneri?
Non io, sicuramente
"Purtroppo" sono solo un modesto PERITO MECCANICO con una piccola manualità dovuta ad una grande passione.
Se tu sei laureato in ingegneria meccanica dovresti ben sapere che se SBAGLI A FRESARE poi sono guai,
Dovresti poi essere un grande saldatore in grado da eseguire un buon riporto e riprovare
PEGGIO ANCORA se sbagli un foro e/o successiva filettatuta sopra ad un'arma da 3000 euro NON TUA!
Mi sembrava di aver BENE EViDENZIATO i miei timori di non Spezzare un maschio all'interno del foro.
Cosa tut'altro che rara.

Ripeto, NON TI SONO VENUTO IO A BUSSARE A CASA.

Se mi ritieni un tuttologo , come hai detto? Vado a rileggere...

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Se a te non sta bene, perchè non ci confidi come mai visti il mio BLOG???.
Io, se tu ne avessi uno (spero di si) e non ne condividerei i contenuti, non lo visiterei e basta,

Il tuo, diciamo infelice, intervento da cosa era dettato?
Sei un grandissimo armaiolo di fama internazionale?
Buon per te. Mi sono sempre inchinato al sapere ed alla maestria
Prendi contatti con STEFANO P che sta cercando uno che gli monti un Docter 3 sopra ad una vecchi HK ma non su attacchi originali. Per te sarà un gioco da ragazzi
NB quando te laporta dagli anche una pulita/revisionata generale che l'ha presa usata l'arma e deve avere dai 25 ai 30 anni.
Ma con te sicuramente sarà in buone mani.
Oggio a non farti male quando rimonterai l'otturatore. Ci vuole la morsa.
Ma tu queste cosel e sai...
Saluti
M



da Marco Benecchi x SAM  23/03/2015 7.54

Re: I VERRI DI RIBOLLA

A DAINI (NEL LIBERO) LEGGI LA TARGA TUTTOLOGO CHI INVITI A NAVIGARE NEI SITI PER ADULTI SOLO PERCHè QUALCUNO DICE Verità DIVERSE ALLE TUA.
PER FILETTARE DUE FORI SU UNA BINDELLA NON OCCORRE ESSERE INGEGNERI NE TANTOMENO FRESARE UNA SLITTA.
STEFANO.. IL PENSIERO UNIFORME CREA DITTATURE,SE NON SI VUOL ESSER CONTRADDETTI NON SI APRE IN BLOG SU INTERNET E NON CI SI METTE SU FB.
SALUTIAMO SENZA MALEDUCAZIONE MA NEMMENO POSIZIONE DI INFERIOTà.

da SAM  23/03/2015 7.09

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Si Marco... giusta giusta...

da Paolo79 x Marco B  22/03/2015 21.14

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Si Marco... giusta giusta....

da Paolo79 x Marco B  22/03/2015 21.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Alla fine è venuto fuori il perchè lo hanno cacciato da tutti i fourm italiani: prepotenza, maleducazione, arroganza e completa incompetenza pratica.

da Dan  22/03/2015 20.38

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ti mando una mail domattina, intanto puoi dirmi se hai un etto di N 110?
Marco

da Marco Benecchi x Paolo 79  22/03/2015 20.07

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Aggiungo,
quello che non sa cos'è la montagna e che spara alle pecore dalla macchina......................
ORA NOTA BENE..
Ho fatto 25 gioeni di Kyrghyzstan 25
Conosci qualcuno che ha fatto altrettanto???.
quota 400, da solo, io e una guida..... Spesso andavo in apnea...
Puoi chiedere in giro
Ho all'attivo tre stambecchi e 25 camosci e non con0osco la montagna????
Poi marmotte e forcelli!
Sparo alle pecore?
Giusto...
Ma a CENTINAIA.
Solo quest'anno ho fatto 32 cinghiali 39 caprioli due daini, due alci e non parliamo delle avventure con i cani da ferma e gli Jagd.
Lascia stare il PC, comprati un paio di scarponcini e vai a caccia!!!
Ora ti racconto cosa è successo a me e a Filippo una tiepida serata di Novembre.
Aspetto serale al DAINO, ma a calata di sole nel prato IN LIBERA si presenta un bel verrotto sui 70 kg.
Filippo lo guarda, mi guarda insieme sorridiamo poi si mette in punteria.
Blaser R 93 300 WM.
Animale a cartolina 80 - 90 mt.
Parte la botta verro morto sull'ombra come dice Pippo.
PALLA RWS EVO da 181. "terrificante" come descritto dalla casa (!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!)
Ok,
Vado a prendee il cinghiale, mi appresto a pulirlo e cosa recupero????
LA PALLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non era stata capace di attraversare 35 - 40 cm di cinghiale!
Ma come?????????????????????????????????????
La RWS di quella palla TESTUALMENTE DICE:
PER LA MASSIMA PENETRAZIONE
"Fuoriscita SEMPRE" anche contro grossi selvatici a pelle dura!!!!!!!!!!!!!!!!.
Allora IL POCO INTELLIGENTE Marco Benecchi ha ragione o no a dire che le munizioni vanno provate e riprovate SUL CAMPO e non sul catalogo!!!!????
Contro più tipi di selvatici e in diverse circostanze??
Caro Flagg, quando CRESCERAI CAPIRAI molte cose!
La vita, purtroppo, non è vistuale...
E fatta di sangue, polvere, vento, freddo, e di tante altre cose....
NB PURTROPPO (perchè mi piacerebbe andarci più spesso) nei recinti ci vado pochissimo.
E sempre per accompagnare qualcuno.
Poi, se una volta vuoi venire con me in Ungheria mi fai vedere vcome spari.....................................
Stessa cosa a camosci.
Non ci hai ancora detto quanti ne hai presi tu?????????????
A NON RISENTIRCI.
Non per me, che oltrettuto prima di essere OFFENSIVO mi eri anche "quasi" simpatico,
Quanto per gli altri lettori del BLOG che non tii sopportano proprio PIU'
Saluti
M

da Marco Benecchi "il poco intelligente" x Flagg  22/03/2015 20.04

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sai Marco, io mi sono cancellato da Facebook perché, forse sbagliando, mi sembrava che ci fossero un monte di chiacchiere, stronzate, "bischerate" si dice da noi a Firenze, visto quello che scrivevano i fanatici Facebookkisti? Quando ho deciso di eclissarmi ho scritto in ultimo "...ma non avete proprio un cazzo da fare...". Ora lo rigiro a coloro che anziché scorrere tra le righe di questo blog con spirito amichevole e contributivo, lo fanno solo per spirito di contraddizione e per far capire che loro sono più bravi ed esperti di qualcun altro. Senz'altro più di me che da voi ricevo consigli ed esperienze. Forse non vale nemmeno la pena di perder tempo a rispondere a questi stuzzicamenti, tanto chi rispetta e condivide, anche non sempre e non in tutto, una persona, conosce bene anche il suo valore. Per gli altri.....cosa dire. Peggio per loro se non riescono a fare altro che rodersi il fegato per cercare di rimanere sempre convinti di essere i primi della classe. State boni...state boni e sereni che tanto, per nostra immensa fortuna, si mangia lo stesso!!!.

da Stefano P.  22/03/2015 17.57

Re: I VERRI DI RIBOLLA

il TUTTOLOGO emigrato...

da Martino  22/03/2015 17.48

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sam,
scusami, dimenticavo.
L'aver sottolineato GLIELE HO PREPARATE IO

"""se può valere qualcosa"""""
Era soprattutto riferito (e sono sicuro che qualcuno avrà sicuramente recepito il messaggio)
al fatto che le due ARMI DA CACCIA a Filippo (come quasui tutte le sue armi) gli sono state preparate da un APPASSIONATO DI CACCIA e non da un armaiolo che quel lavoro deve farlo, spero bene, per mangiare.
PURTROPPO conosco molti ABILISSIMI preparatori di armi da caccia che PURTROPPO a caccia non ci vanno.
Ed è una piccolissima pecca per me.....
E tra di loro ci sono alcuni Soliti Noti.....
Quanto mi manchi CELESTINO!! Torresani ovviamente!!!!
Spero di vederti a Riva, una delle ragioni per cui ci vengo molto volentieri!!!
E' lo stesso di certi ESPERTI-GIORNALISTI di settore che non sono cacciatori...
E come si fa a "fare una prova di un'arma da caccia" senza essere cacciatori?
BHO???
Sempre a disposizione
M

da Marco BENECCHI sempre per SAM  22/03/2015 16.50

Re: I VERRI DI RIBOLLA

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

Sam,
Questo post era rivolto a me???
SE SI allora procediamo per ordine.
Alla Steyer Mannlicher NON C'ERANO GLI ATTACCHI.
GLIELI HO COSTRUITI IO.
Niente di che ma glieli ho fatti io.
Partendo da una piastra vergine Weaver, gli ho dovuto RICOSTRUIRE L'ANGOLO di Spalla del castello, forarle, allinearli, ribrunirli.
Ho caricato le carucce e non ricordo se l'ho anche tarata.
Dimenticavo. Ho smontato e rimontato l'otturatore, ricontrollata l'incassatura, LUCIDATI I LEGNI.
Niente di che................
SCHERZI?

Per la doppietta express è stato un po' più difficile.
LA DOPPIETTA EXPRESS Redolfi """"NON NASCE PREDISPOSTA" PER IL MONTAGGIO DEL CANNOCCHIALE.
Gli ho costruito una piastrina adattatrice, gli ho FORATO E FILETTATO LA BINDELLA (te lo immagini cosa sarebbe successo se mi si fosse spezzato un maschio nelle canne??) e gliel'ho montata.
Gli ho anche incassato nel Pistola una COCCIA BLASER in Argento raffigurante un Leopardo (molto bella)
Gli ho montato degli splendidi attacchi Contessa e gli ho dato una sistematina totale...
Cose che anche SAM credo fai tutti i giorni.
Ecco a cosa mi riferivo con
GLIELE HO PREPARATE IO.
Perchè è la verità, non mi sembra che centri qualcosa con la modestia a secchi.
Comunque, MODESTIA A PARTE, come mai SAM perdi tempo a visitare il MIO BLOG invece di visitarne uno con le donnine nude?
Saluti
MB

da Marco Benecchi x SAM  22/03/2015 16.25

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Flagg,
Quello che leggi tu sappiamo leggerlo TUTTI.
A NOI INTERESSA SAPERE le TUE esperienze in proposito...............
Quel che dice la RWS conta e non conta
A NOI interessa conoscere LE ESPERIENZE PERSONALI proprio per non cadere nel "solito dire".
E /o per confermare, ma anche smentire se occorre, quello che dichiarano le Case produttrici.
MORALE, quel che Tu hai detto a Filippo lui se l'era già letto, e deve aver sorriso per questo
A NOI INTERESSANO le esperienze PERSONALI!!!
PERSONALI.
Mi sarebbepiacuito sentirti dire:
Io ho tirato una EVO Gren ad un capriolo, un cinghiale, un daino ed il selvatico ha reaginto in questo modo.
Mentre invece quando gli tiravo con le H Mantel reagivano, di solito, in un altro modo.
ESPERIENZA SENZA SAPERE?
Cosa significa?
Vuoi paragonare che va a caccia con chi legge le recessioni sul pc?
Su, Flagg, fai il bravo!!!!
M

da Marco Benecchi x Flagg  22/03/2015 16.15

Re: I VERRI DI RIBOLLA

E TE PAREVA NON L'AVESSE PREPARATE LUI . MODESTIA A SECCHI

da SAM  22/03/2015 15.47

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Il PC e' ormai roba per sfigati....!!! Prenditi un maalox e cerca di scrivere qualcosa di senso compiuto ognitanto.

da Flagg x Martino  22/03/2015 15.24

Re: I VERRI DI RIBOLLA

ma lascialo perdere è l'inglese suonato, tutto il giorno al pc... lo psicopatico...ahahhahah

da Martino  22/03/2015 14.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Come fai a dire che le EVO Green si comportano essenzialmente come le H-Mantel?
Le hai provate sui selvatici?
Sia l'una sia l'altra?
In quante occasioni?
Dimensioni dei selvatici?
Distanze di tiro?
Reazioni allo sparo?
Zone attinte?
Quante palle, o porzioni di esse, hai recuperato?
Ripeto Flagg, ti voglio bene (ANCHE SE NON MI HAI ANCORA DETTO QUANTI ANNI HAI)
Ma, secondo me, prima di dire certe cose "troppa acqua deve passare sotto i ponti".
Non comfondiamoci le ideee, cosa più grave, non confondiamole ai Nostri lettori.
Prima di poter dire questa è meglio, questa è peggio, o queste due sono simili, bisogna avere sul "Groppon"e una certa esperienza in materia!
O no?
Saluti
M

da Marco Benecchi x Flagg  22/03/2015 12.28

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ovviamente sia la STEYR (che secondo me è una tra le più belle e prestanti carabine mai costruite) sia il Redolfi glieli ho ovviamente preparati IO!
Se può valere qualcosa........
Niente da dire sulla Doppiettina Express Redolfi in 8 x 57 JRS, che già in se è una Fuoriserie!!!
Ma MI DISPIACE NON POCO se Pippo dovesse vendere la Mannlicher.
Poi in 8 x 68?????????
Gran bella carabina. E' la GEMELLA della mia!!!
Che non cederei a NESSUN PREZZO.
Buona
M

da Marco Benecchi x Tutti  22/03/2015 12.21

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Di nuovo, Zeiss ZPoint praticamente nuovo. A chi interessa si faccia avanti. Grazie. (€ 420,00).

da Stefano P.  22/03/2015 11.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Marco, condivido al 1000°/°° la tua iniziativa e ti lodo per questo. Io sto aiutando un'amica che ha una figlia con problemi MOLTO, MOLTO , ma MOLTO più grossi che una giornata di caccia. Ti garantisco che mi sento bene, molto bene, tutte le volte che posso dare una mano alla sua famiglia, senza farla troppo lunga in merito a "fede", "cristianesimo", "chiesa" o altro a cui, francamente e forse purtroppo, sono veramente POCO attaccato; e sto ancora meglio sapendo che questa cosa la faccio con la consapevolezza e la serenità che è una mia scelta personalissima, e che nessuno è al corrente di quanto faccio. Ho esternato a voi amici cacciatori questa mia volontà perché il babbo di questa bambina, anche lui AMICO e cacciatore, a volte deve rinunciare ad una giornata di caccia per dedicare i suoi denari ad altro.... Se poi parliamo dei due € mandati per SMS.... ognuno faccia come crede... io preferisco mettermeli via e donarli di persona a chi vedo che ne ha necessità. Se prendi qualche iniziativa per dare una mano a chi te credi possa valerne la pena, io ci sono, penso che anche solo i famosi due € pesino relativamente e, che messi tutti assieme, possano rendere serena la giornata di qualcuno, e perché no....anche di chi ha contribuito a rendergliela serena. Buona domenica a tutti. Stefano.

da Stefano P.  22/03/2015 10.43

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Accolgo volentieri il suggerimento di MB (anche se so che mi sgriderà). Dunque, causa sfoltimento armeria, vendo:
- 1 - Steyr 8x68S, volendo con S&B 2,5/10x56 illuminato
- 2 - Express Redolfi 8x57JRS con S&B 1,5/4x24
- 3- Extrema Beretta cal. 12 supermagnum (camera da 89)
Si tratta di armi in perfette condizioni; la 2 e la 3 sono praticamente nuove. La 1 non può esserlo data l'età, ma è come se lo fosse.
Buona domenica a tutti

da Filippo 53  22/03/2015 10.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Cambiando discorso,
Come in passato hanno fatto anche alcuni amici del BLOG, non sarebbe male sfruttare il NOSTRO SPAZIO per un piccolo MERCATINO INTERNO.
Chi ha da VENDERE UN ACCESSIORIO,
Chi ne CERCA un'altro.
Chi vorrebbe fare un CAMBIO e così via.
Sono sicuro che l'appartenenza agli "Amici del Blog" dovrebbe essere una garanzia di onestà e di SERIETA'.
Io ho già governato tutte le mi bestiole: galline, Jagd e setter che ora sono 9!!
Quindi me ne posso andare a caricare un po' di 30.06...................
Oggi niente tarature!

Buona Domenica, come cantava Venditti!!

Stasera ULTIMO CENSIMENTO!!!
Poi qualche IKA, qualche avvistamento al proprio Appostamento e con la coscienza stiamo a posto!
M

da MARCO BENECCHI X TUTTI GLI AMICI DEL BLOG  22/03/2015 10.22

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ora che ci siamo calmati con le canne e con la CZ di Paolo,
VOLEVO FARE UN APPELLO A TUTTI,
Decisamente delicato e un po' particolare, ma dato che in qualche modo mi riguarda personalmente ho deciso di rendere partecipi tutti gli Amici
La crisi è tutt'altro che passata e le NON POCHE TASSE - SPESE a cui siamo assoggettati noi cacciatori non sono certo poche.
Io sento sempre più spesso dire: "Quest'anno passo! Non vado a caccia perchè non ho neanche i soldi per il rinnovo"
Quelle parole, vere o false che siano, fanno stare davvere male! Anzi, malissimo!!!
Specialmente quando a pronunciarle è un vero amico!
A questo punto lancio un appello a chi PUO' e a CHI VUOLE ovviamente!!
AIUTIAMO QUESTE PERSONE.
Con garbo e simpatia, ma se possiamo, abbiamo l'obbligo morale di dargli una mano!!!
Non lasciamo che la "Depressione" intacchi le vere passioni (vedi il povero Danilo, che ancora saluto!! Ciao Dany), che impedisca a dei veri cacciatori di poter esercitare, a volte, la loro unica ragione di vita!!

Io e mio Fratello Filippo ci siamo accollati la modesta spesa di rinnovare il porto d'armi ad un amico bisognoso,
Qualche altro gruppo di amici credo possono sicuramente fare altrettanto.
Mi sembra una azione più umana e più ricca di soddisfazione che mandare con un sms due euro in Africa!!!
Dove molto spesso nessuno sa che fine fanno quei soldi.

Tutto quà...
Un caro saluto a tutti.

In Maremma "aripiove".
Ma quando finirà.?????

Marco Benecchi
Cacciatore ed amico...
O Forse prima Amico e poi Cacciatore!

da MARCO BENECCHI X TUTTI GLI AMICI DEL BLOG  22/03/2015 10.14

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Paolo, la mia Blaser fa rosate eccellenti con palle spitzer piuttosto lunhe. Il peso conta poco; considera che con la RWS Ks da 123 grani a 100 metri mi era venuta voglia di buttarla. È bastato passare ai 140 grani della BTip per cambiare completamente idea. Le rosate migliori (tre colpi un foro) le ho ottenute con Nosler Partition da 175 grani, ma spara benissimo anche le EVO, le CDP, e (udite udite) delle Sierra che mi ha caricato un certo Marco Benecchi... Ora devo provare, come ho già scritto, le RWS EVO Green, che al poligono mi hanno soddisfatto, ma di cui ignoro l'efficacia sull'animale. Spero a breve di poter riferire.
Se non sbaglio Blaser nella versione stutzen della R93 prevede canne da 50 cm (al posto dei consueti 58) ma tra i calibri Stutzen mi pare ci sia proprio il 7x64.
In bocca

da Filippo 53  22/03/2015 7.33

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ok Flagg comunque vi aggiorno appena sperimento le cariche..👌

da Paolo79 x Flagg  21/03/2015 21.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusate ancora.... ho misurato per scrupolo la canna... sembra 51cm. E poi Sig Filippo la sua blaser in 7x64 dovrebbe avere il solito passo di rigatura della cz? Se così fosse non dovrei avere tanti problemi a stabilizzare palle da 140 grani... Se andate su GRURIFRASCA ci sono delle ottime rosate fatte proprio con le ballistic tip e le accubond da 140 grani e la VN 140..... comunque proverò... grazie ancora.

da Paolo79 x tutti  21/03/2015 21.34

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sxusate non volevo creare un casino ma solamente avere qualche consiglio. .. io in buona fede NON HO NESSUN PROBLEMA.
Volevo solo cercare una ricarica possibilmente ad hoc che si adattasse meglio alla mia carabina...
Con le norma oryx non è che sia stato poi un disastro.. 3 tiri 2 morti...
Volevo provare una ric con una palla che spero abbia un maggiore effetto shok... la carabina è vero che ha i suoi limiti ma se con il vostro aiuto "smusso qualche angolo" io mi accontento... alla fine mi piace molto lostesso...
Marco per la prossima carabina bolt farò più fede ai vostri consigli...GRAZIE ANCORA DI TUTTO

da Paolo79 x tutti  21/03/2015 20.18

Re: I VERRI DI RIBOLLA

mmmmmmmm.... canne per arma ad anima liscia ? Rileggevo i vari interventi .
Convengo in toto con chi precedentemente quota (anzi straquota) le vecchie canne dei vecchi vari mitici AL48-tutta la serie 300 Beretta (escluso 304 Eurika)e per finire le miticChe Sant Etienne montate sugli altrettanti mitici 121 Benelli.
Altro mondo,altra concezione del lavoro, Veri GENI con il solo ausilio di macchine tradizionali !
L'arte del lavoro manuale ad hoc era a quei tempi.........adesso la qualità è decisamente scadente !
Solo pigiabottoni su controlli numerici e tanto bla bla bla teorico ....spesso prodotti fuori nazione ove il costo della mano d'opera è inferiore.
Qualità molto scadente...non di rado.
Chi frequenta le pedane di tiro tra cacciatori e non,può confermare che quanto sopra,è opinione e modo di pensare dire,molto molto diffuso.
buon w.end a tutti e W i vecchi acciai delle vecchie canne dei fucili .

da Toscano  21/03/2015 18.06

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco, ovviamente nessun problema; anzi, come ho detto a proposito di canne, a me piace avere opinioni diverse, serve per passare il tempo!

da Filippo 53  21/03/2015 16.17

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Filippo,
il problema è SOLO UNO.
Calibro 7 x 64 canna da 47..................... cm o 470 mm a dir si voglia.
PUNTO
PUNTO
PUNTO
PUNTO
PUNTO
PUNTO
Il caro Paolo HA VOLUTO FARE LA STUTZEN in quel calibro ed ora non dorme dai dubbi
Sicuramente deve aver già riscontrato qualche problemino per passare dalle Oryx alle BT
io l'avrei fatto con una canna da 650 mm invece di 470.
Io PREFERISCO un MILIARDO DI VOLTE il 308 im STUTZEN solo per quello.
Visto, come tu ben sai, che non prenderei mai e poi mai un 308 in Bolt Action, non essendo un tiratore di poligono gli preferisco il 30.06 "forse" meno preciso ma più equilibrato, versatile, stracollaudato dal polo sud al polo nord!
Poi se avessi avuto bisogno di 177 grani di palla allora passavo ad un calibro superiore,
Non faccio certo come quei ragazzini che si facevano il vespino "cinquantino" per poi modificarlo come un 90 o un 125!!!
Per l'uso che IO dovrei fare con un 7 x 64 o con un 270 ce lo CAMBIEREI 3 miliardi di volte.
Per CAPRIOLO, CAMOSCIO, MUFLONE, DAINO, CAPRA HISPANICA,
BASTA COSI
Io per questi selvatici PREFERISCO IL 270 al 7 x 64.
Se dovessi cacciare qualcosa di più grosso passerei ad un'altro calibro.
Ripeto, non ho nessun pregiudizio con nessun calibro
PARLIAMO DI GUASTI PERSONALI
Anzi PERSONALISSIMI. Pur avendolo in casa il 7 x 64 NON MI HA MAI FATTO IMPAZZIRE.
Nè come letalità né come radenza.
Cosa che invece ha fatto il contrario il 270 Winchester.
Per quanto riguarda la precisione non mi pronuncio.Varia di arma in arma
Quì non stiamo parlando di cosa è meglio o casa è peggio
Quì stiamo parlando di gusti personali come che a me piacciono le More come ad altri le bionde!!!!
E' di una semplicità "lapalissiana"
A te caro Filippo piace il 7 x 64 a me neanche un po'
Dov'è il problema!!!?????
Tutto ok???
M.

da Marco Benecchi x Filippo  21/03/2015 16.08

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Solo (o quasi) MB odia il 7x64; ritenerlo molto inferiore al 308 è veramente originale. Il 7x64 forse è un po' meno preciso (ma a caccia non c'è differenza);invece su qualsiasi altro punto di vista è paragonabile (se non superiore) al 7,62x51 che - e Marco lo sa meglio di me - è un calibro militare, come del resto il mitico 30-06. Ho già scritto che la mia R-93 in 7x64 è eccezionalmente precisa, tanto da fare un solo foro con tre colpi a 100 metri; e su cinghiali anche oltre il quintale non mi ha mai deluso. Marco arriva perfino a considerare di gran lunga superiore al 7x64 il 270W, e qui caro fratello ci vuole una bella dose di fantasia... Con il 308, alla fine, sarà solo questione di gusti, e io - ripeto, è un'opinione personale - preferisco che una carabina tedesca sia camerata in un calibro tedesco, possibilmente non di derivazione militare. Ma come la mettiamo con il peso delle palle? il 7x64 arriva a sparare 177 grs., e a 150/160 è ancora abbastanza teso; il 270 (che io adopero abitualmente, non intendo certo criticarlo) mi pare dia il meglio di sé a 130/140 grs.
Insomma, a mio parere il considerare un grave errore acquistare una carabina in calibro 7x64 (anziché in 308) è - quello sì - un errore! Vorrei invitare chi ha tempo e voglia di leggersi i dati e le tabelle di RWS, confrontando il 7x64 (sparato con canne di 60mm) con il 7 Remington Magnum (usato con canne di 65mm): vedrete che ci sono differenze veramente minime! Qualcuno potrà obiettare che i dati che forniscono le case non sono attendibili; può anche darsi, se volessimo utilizzarli per valutare le prestazioni in assoluto. Non credo invece che non siano adatti per mettere a confronto due calibri diversi.
In bocca al lupo a tutti

da Filippo 53  21/03/2015 15.37

Re: I VERRI DI RIBOLLA

K roger.... GRAZIE... ascolta.. per la prova è meglio fare dei caricamenti con diverse dosi di polvere o più o meno pensi sia lostesso?

da Paolo79 x Marco B  21/03/2015 14.43

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Quel che è fatto ormai è fatto,
Ma tutto è reversibile.
Progressività o no guarda come va la tua CZ con le 140 grani,
se riesci a ottenere una rosata di 3 colpi in.. diciamo 30 - 35 mm allova hai fatto tombola.
Pootresti accontentarti anche di 40 - 45, ma non oltre............
A quel punto potresti passare alla 160 grani ed allora invece della 160 ti consiglierei (ma tanto fai come ti pare!) di passare alla Norma 204!!
Per tornare alla tua CZ che hai voluto in cal 7 x 64 per un "discorso Classico".
Io ho un Mannlischer Schoenauer MERAVIGLIOSO in calibro 30.06 e non lo cambierei assolutamente con uno calibro 7 x 64.
Un mio amico ce l'ha addirittura in calibro 264 WM!!!!
La mia Steyr Mannlicher calibro 7 x 64 la cambierei molto volentieri con una calibro 270 Winchester o 7 mm RM....

Ciao
M

da Marco B x Paolo  21/03/2015 14.05

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Marco hai ragione... lo so che è il passo di rigatura a stabilizzare la palla, ma a sua volta, almeno a quanto ho capito dal poco che ho letto, se salgo di grani con la palla devo cambiare anche polvere e usarne una più progressiva o sbaglio? Posso usare la stessa polvere anche con una palla più pesa? Perché ovunque ho letto per il cal 7x64 la vn140 viene consigliata fino a palle di 140 grani...
E siccome io volevo proprio quel tipo di polvere perchè un pò più veloce e adatta a canne corte, allora mi sono spinto alla granitura di palla più alta per la quale veniva consigliata.. CORREGGETEMI SE SBAGLIO.... io sono ancora all'abc della ricarica...
Lo so... quando andai ad acquistarla la mia stutzen era disponibile in 7x64 o in 30-06.... io sono andato contro al consiglio di Marco solo perchè un classica carabina stutzen come la Cz 550 secondo me veniva snaturata se veniva presa in un classico cal americano.... tutto qui...
Comunque vedo come digerirà le 140 altrimenti ricambio totalmente assetto e vado di 160 .

da Paolo 79 x Marco B e Flagg  21/03/2015 13.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ma non trovi una "cavetta" dove poter sparare a 100 metri???
Non so se sia il caso di dirlo ai Carabinieri del paese o non dirglielo,
Ma 10 colpi una dominica mattina potresti tirarli.
Non è tanto il discorso di canna lunga o corta, quanto di PASSO DELLA RIGATURA.
Se hai un nTwist veloce allora bisogna salire di peso.
La tua CZ è MOLTO EUROPEA quindi concettualmente vorrebbe usare il 7 x 64 con palle medio - pesanti.
Ma si può sapere perchè non l'hai presa in 308???
Mi chiedi i consigli e poi fai di testa tua!!!
Ciao che ora me ne vado dai cuccioli e forse mi faccio anche una sparatina col FAL o con l'ASTRA STG 4....
Nessuno è perfetto!!!!

da Marco B x Paolo  21/03/2015 8.06

Re: I VERRI DI RIBOLLA

L'armeria è bella e soprattutto secondo me ha degli ottimi prezzi...
I bossoli sono Norma... per la polvere non sò... mi sembra sui 93 euro il kg... è zompato anche il prezzo delle Nosler...
Ho scelto la n140 per vedere se nella canna corta rende meglio, ma se non mi stabilizza le 140 grani e devo scegliere le le 160 allora mi sa che devo cambiare anche polvere e andare su una un pò più progressiva tipo la N160...
il mio problema è sempre questo cavolo di poligono... ogni prova fra nave benzina e poligono mi costa l'ira dio....

da Paolo79 x Marco B  20/03/2015 21.25

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Arrivo ora da Capalbio,
Allora sei stato dal Rossetti?
Gran bella armeria, anch'io ci sono stato qualche volta. Si possono fare degli ottimi affari.
Come forse ti ho già detto, anche nel mio Steyr 7 x 64 Uso le 140 grani, ma speriamo che vadano "abbastanza" dritte anche nella tua Stutzen.
Se riuscirai a tirarci fuori una discreta rosata da "caccia", non pretendo certo la precisione di un'arma da tiro,
Allora vai tranquillo.
I bossoli? Spero siano NORMA o Winchester. Gli RWS non mi piacciono, In nessun calibro, anche quando sono obbligato ad usarli (vedi x 8 x 68, 6,5 x 68, 6,5 x 57, etc!)
Dato che hai preso la N 140 allora puoi dargli i 48 grani tondi tondi inneschi anche CCI Bench Rest che hai scelto.
Comunque io avrei preferito dargliuene 54,5 di Norma 204,
Dato che oramai costa quasi uguale alla VihT.
Hai visto a quanto è arrivata???????
Comunque, il miglior consiglio che ti posso dare è quello di fare una decina di cariche, e vedere come le le porta la CZ, se va bene allora ok,
altrimenti salta subito alle 160, che "dovrebbe" senz'altro stabilizzarle meglio anche con la canna da 470 mm.
Fammi sapere.
Ciao
Marco

da Marco B x Paolo,  20/03/2015 20.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Grazie del pensiero... ma ora siamo sotto pasqua e non posso muovermi, i fornitori cominciano a portarci la roba per la stagione...perdipiù sabato 28 e domenica 29 abbiamo il cesimento anche noi..
Comunque so che non vuoi sapere cosa ho preso a quarrata ma io telo dico lostesso.. palle ballistic tip cal 7mm da 140 grani polver VN 140 e inneschi CCI BR... per il 7x64 provo in canna corta con 48 grani..... GRAZIE ANCORAAAA....si accettano consigli.... anche da te flagg...

da Paolo79 x Marco  20/03/2015 19.08

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Bel racconto.
bravo Marco.

da massy  20/03/2015 17.19

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ottimo ragionamento.
Molto tranquillo ed educato.
Io sono COMPLETAMENTE diverso da te.
Io la battuta devo GODERMELA io e il cinghiale.
Più c'è silenzio meglio è.............
Ovviamente tolta la canizza e la bracca s'intende!!!
Non m'interessa cosa succede dalle altre parti del bosco, a me interessa SOLO il tratto di macchia che mi è stato ASSEGNATO di presidiare!
Quella che ho davanti.
I verri più belli li ho sempre presi "scanati"...
Punto.

Ora mi tocca andare ai Censimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Anche domani e dopodomani
Meno male che la settimana prossima andiamo in fiera a Riva del Garda.
Perchè non vieni??????????
Ti passo a prendere a Livorno!!!
M

da Marco B x Paolo  20/03/2015 15.57

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusa Marco io se mi dimentico il fucile ( cosa mai successa) è capace che a caccia al cinghiale ci vado lo stesso.. per il gusto di stare con gli amoci, seguire lostesso la cacciata....magari paro in qualche posto vicino alla strada o faccio da sentinella in un posto x, ma se non ho la radio è capace che a casa torno davvero.... lo stesso per quanto riguarda il cel... sempre acceso... naturalmente senza suoneria e con la vibrazione inserita.... poi logicamente sta a me usarli nel modo e nel momento corretti... Per quanto riguarda la media di sparo.... allora quest'anno sono forse quello che ci è andato meno e forse quello che ne ha abbattuti di più....
Non voglio innescare una polemica... credimi... ma se non caccio così non mi godo la cacciata.... senza rancore Paolo.... ariciaooo

da Paolo79 x Marco B  20/03/2015 15.46

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per fare tutte le operazioni descritte basta mezz'ora di lavoro con l'aiuto di un paio di forbicette da piedicure!!
Il mio giaccone Browning pesante in foto, (ne ho uno un po' più leggero ma simile, quello del giorno della Leggenda!) aveva tutto quello "che invece non mi serviva".
Gliel'ho rimosso con poca fatica.
Per carità non entriamo nel discorso radio...

Chi me l'ha fatto fare?
Comunque RIPETO io a caccia al cinghiale ci vado per la passione della bracca, per il tiro al cinghjiale e per tutto il contorno, se avessi passione per ascoltare la radio me ne starei nell'officina ad ascoltare i Led Zeppelin...o i Depp Purple!
Il CINGHIALE SI ABBATTE CON LE ORECCHIE prima che col fucile.
E' già difficoltoso sentirlo con due orecchie libere figuriamoci con uno chiuso e con il sottofondo di 30 persone che parlano.
La radio la giustifico solo x Capocaccia, Vice e Bracca, ma alle poste non "dovrebbe" servire!!!!
E' IL MIO PUNTO DI VISTA.
Tenere la radio al minimo??????????????????????
Orrore, sono quasi convinto che i cinghiali percepiscono il leggero sottofondo anche quando si usano gli auricolari.
Ecco perchè poi certe persone si lamentano che durante una stagione SPARANO POCO, che i cinghiali non gli vanno e che la bracca deve fare un mazzo così per mandare i cinghiali verso una sala "d'incisione".
Ariciao
M

da Marco B x Paolo  20/03/2015 15.30

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Se non si è proprio a "Vento Buono", non spara
CREDIMI.
Non guardare se poi quello, aspetta che vedo come l'hai scritto tu col "barbour ingrassato"
Sta sopra ad un PALCHETTO SOPRAELEVATO
In quel caso il discorso cambia!!!
Scosa se ti do del tu..
Non immagini a quanta distanza è in grado di "avventarti" un cinghiale!!!
Saluti
Marco

da Marco B da Per Cortesia  20/03/2015 15.19

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ok su tutto.... praticamente appena lo compri vai dalla sarta...
Comunque quello che dici è vero... comfort e praticità sono le regole basi... comunque io rivedrei la tasca per la.radiolina ( noi la usiamo MOLTO ) e un altra cosa da dirti in pvt....
Ciao Marcooooo.... però ogni tanto ricordati di risp anche alle mie domande più pallosette.....
Ieri ero a Quarrata e sono passato in armeria da Rossetti...

da Paolo79 x Marco B  20/03/2015 14.25

Re: I VERRI DI RIBOLLA

AH AH perchè chi va con il barbour ingrassato non spara??? ahahah

da Per cortesia  20/03/2015 14.15

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Carissimo,
Innanzi tutto per la scelta dell'indumento, come già detto deve essere:
CALDO, Molto Portatile, quindi etremamente comodo, come se fosse fatto su misura.
Meglio una taglia più grande che più piccola
DEVE ESSERE DI MATERIALE il più SILENZIOSO POSSIBILE. In fase di acquisto deve essere strofinato con le dita e non deve assolutamente fare nessun rumore, Proprio come il velluto, la "pelle di Diavolo".
E deve essere inodore. Mi fa ridere chi va al cinghiale con i BURBOUR ingrassato!!!
Il giaccone deve permettere una VELOCE imbracciata, quindi non deve "Tirare Le Spalle" quando si porta il fucile alla spalla.
Non deve avere troppe tasche. in particolare non DEVE AVERE Tasche Alte, quelle sul petto che potrebbero intralciare l'imbracciatura.
Stessa cosa con le tasche Interne. Se ci sono devono essere mantenute VUOTE per non fare spessore.
Il Porto d'armi ed il telefonino NELLO ZAINO!!!
Le chiusure meglio con abbiano le lampo in plastica molto meno rumorose, stessa cosa con i bottoni, se di metallo tenerli sempre abbottonati
Poi dobbiamo eliminare tutto il superfluo, come "pendolini" sulle cerniere, Cartuccere nelle tasche, scomparti "portaradiolina".ganci portacoltelli, etc
IO SONO CONTRARIO alle poste che portano la radiolina. A Ribolla mi hanno quasi obbligato a portrala e li capisco, ma se uno può farne a meno è meglio. Comunque quando la devo portare la metto nel TASCONE DELLA CACCIATORA, quello grande dietro alle spalle. e con l'auricolare che comunque tolgo sempre se mi appresto a tirare
Le due tasche sul ventre mi servono per i caricatori di riserva, per una pezzetta per pulire Il Punto Rosso e per altre cose di facile e rapida impugnabilità, come un coltello pieghevole e per mettere il coprchietto - interruttore del Docter.
Togliere tutto il superfluo, Spallacci, cinture, elastici, etc.
L'indumento deve essere il più liscio e lineare possibile.
Niente Cappuccio.
Io modifico anche le maniche. Il tubo deve essere stretto ma comodo!!!
Se mi viene in mente qualche altra cosa poi te la dirò, ma mi sembra di essere stato abbastanza chiaro!!!
NB abolite anche Spille e Spillette.
Vanno bene sul Muts del cacciatore a palla austro-tedesco non sul petto del cinghialaio italiano!
Buona
M

da Marco Benecchi x Bansberia  20/03/2015 14.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Bravo Marco! Era ora di troncare la rissa. Adesso spiegaci in cosa consistono i tuoi adattamenti, così i colleghi più battaglieri potranno litigare su cuciture e bottoni invece che sulle strozzature.
Weidmannsheil!

da bansberia  20/03/2015 11.37

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Basta con queste canne che, come già detto, ad ognuno piace la "propria di canna"!

Piuttosto possiamo scambiarci qualche indicazione sull'ABBIGLIAMENTO che consideriamo molto poco.
Io, da "cinghialaio" incallito devo far sempre i conti con:

COMODITA', Protezione dagli agenti atmosferici come pioggia, vento, freddo e SOPRATTUTTO con la SILENZIOSITA' dei tessuti.
In fiera a Vicenza Frederick Colombiè, l'amministratore delegato della Browning mi ha chiesto di "identificare" una giacca da "Cinghialaio" nel suo nutritissimo campionario ed io ne ho trovata una SOLA che mi sembrava adatta!!!

Anche perchè l'abbigliamento del cacciatore di cinghiali è diverso da tutti gli altri.
La vedete la mia giacca arancione? Ho dovuto modificarla parecchio per adattarla alle mie esigenze!!!
Saluti
Marco

da MARCO BENECCHI X TUTTI  20/03/2015 9.13

Re: I VERRI DI RIBOLLA

i fucili oggi sono tutti con gli strozzatori e vanno tutti molto bene. una buona tre stelle va sempre bene ( hai ragione) dipende anche dalla lunghezza ( che è personale) le cartucce però si sparano quelle che si trovano sul posto pensa ad Haiti, Cuba, Messico, Egitto, Iran, Iraq, abbiamo sparato delle cariche incredibili ( servivano gli occhiali per non acccarti) mentre in Irlanda, Scozia, Spagna, Francia, Grecia, Russia, Romania, Polonia ...ecc..si trovano OTTIME cartucce in USA e Canada INVECE dilaga il ferro e acciao ( lo usano anche per i fagiani , sono pazzi) ma vanno molto meglio che in Italia e i fucili sono al 80% Benelli (usa e canada). Buona giornata -

da Paolo  20/03/2015 8.23

Re: I VERRI DI RIBOLLA

E allora scrivi in maniera un po' chiara. Mah comunque hai problemi a capire che FUSO era un modo per dire ROTTO. Non riarmava più bene. Perché mai se ne sarebbe dovuto privare se per il resto gli era andato bene?

da Flagg x Paolo  19/03/2015 20.51

Re: I VERRI DI RIBOLLA

A me e' sempre piaciuto. Adesso si trova a buon prezzo. Tuttavia se non si tratta di usare pallini alternativi a me i fucili con strozzatori non piacciono. Creano solo problemi. Per un uso generico basta avere una buona 3* e "giocare" con le cartucce.

da Flagg x Paolo 79  19/03/2015 20.48

Re: I VERRI DI RIBOLLA

x Paolo 79. non ho provato l'urika ma da benellista convinto ti consiglio il Vinci della Benelli che va molto bene. Filippo, magia della balistica. Io preferisco il due stelle. Flagg , ma non capisco questo nervoso mica era rivolto a te ma al tipo che ha portato il fucile dall'armiere. Comunque, NESSUN FUCILE SI FONDE PER 10.000 miseri colpi. ( dici che te ne intendi ma non mi sembra). Io ho portato una testimonianza di chi per lavoro spara. Non ho presunzione alcuna di essere il migliore. Adesso vado a contare .

da Paolo  19/03/2015 20.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Scusate... che mi dite dell'umile Al391 Urika?

da Paolo 79 a flagg e paolo  19/03/2015 20.05

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Paolo. Tutto bene. Solo che il 390 picchia meno, molto meno e ti assicuro che in questa canna il tre stelle (non so perché) mi porta il piombo meglio del due.
Saluti

da Filippo 53  19/03/2015 16.03

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Possiamo andare all' armeria e chiedere. Vuoi scommetere? Pensa piuttosto alle tue baggianate. Rileggi quello che hai scritto e vedi da te. Come gia' messo in evidenza da qualcuno, impara prima a contare da 1 a 12 prima di nominare la statistica....

da Flaggx paolo  19/03/2015 15.55

Re: I VERRI DI RIBOLLA

un A400 fuso dopo solo 10.000 colpi mi sembra un vera idiozia. Lo scalino dove sarebbe nelle canne con gli storzzatori?? raddrizzare con gli strozzatori? ha scritto una cosa buona , l'usura ne trae un grande vantaggiio io le mie vecchie ST sono tutte bucate all'interno ma dopo moltissi colpi. A parte che si possono usare lo stesso. invece con kle canne crio neppue un grafio , pur sparando anche ferro e acciaio. Filippo, ho capito ma io sono un MONOMARCA anche se Benelli è come dire beretta però li preferisco. Tiri lunghi con una 65 a tre stelle , meglio la mitica ST due stelle di gran lunga piu mortale e ottima per le lunghe distanze. Saluti

da paolo  19/03/2015 15.26

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Paolo, stiamo dicendo le stesse cose; solo che io -attualmente - sparo molto, molto meno. E - l'ho scritto - uso il Centro nella caccia vagante col cane. Per questo impiego (con la canna non originale) mi trovo benissimo. Siccome però non sono monomarca, adopero anche Beretta. In particolare, per i tiri più impegnativi - e anche questo l'ho scritto - uso un Beretta 390 con canna da 65, strozzatore tre stelle, che mi soddisfa pienamente a colombacci, su tiri anche molto lunghi. E' un fucile pesante, da appostamento fisso, ma garantisce una resa ottima, che ho testato personalmente a colombacci da una quindicina d'anni (anche alle Forane, come sa bene MB). Invece quando ero giovane usavo il vecchio 121 con la canna St. Etienne** (e sparavo un migliaio di cartucce all'anno a anatre) con risultati eccellenti.
Comunque, se le canne sparassero tutte allo stesso modo che gusto ci sarebbe? A me piace parlare con gli amici di questi "problemi", e anche, come ora, scambiare opinioni con i colleghi del Blog...
Ciao a tutti

da Filippo 53  19/03/2015 10.00

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Non so se potro' venire a Riva, ma da qualche parte bisogna incontrarci per forza.
Diciamo che potrebbe essere alle Forane quando riapre al capriolo.
Ti mandero' un email al momento opportuno.
Mangiane una anche per me.
ciao

da grillo parlante x MB  19/03/2015 9.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Filippo. premetto che sono un benellista molto convinto e sparo per LAVORO 15/20.000 colpi all'anno. il centro è stata la ciofeca della casa benelli , poco pratico , si impugna male, non va bene! le canne non sono buone. per il resto anche io ho circa 70 semiautomatici tutti della benelli.e il mio centro è ancora in rastrelliera perchè venderlo ? Degli storici, i adoro il mitico 121 , lo special80 e il montefeltro. Poi vanno tutti molto bene, per me. Torniamo al centro la canna originale va molto male e te ne accorgi quando un colombaccio, un anatra , un tordo , una tortora non cadono fulimanti ma sempre "cosi cosi". Oltre a questo la la rosata e non è mortale TROPPI BUCHI. Certo si può cambiare , ma io sto paralndo di semiatumatici standard .
La tua canna 4 stelle camerata 70 è ottima per la stanziale, per e la migratoria nel gioco ma non pensare di fare grandi cose su tiri oltre i 40 metri - Che con le oche sono all'ordine del giorno. Ora la benelli fa ottimi fucili e buone canne ma io gli faccio mettere degli strozzatori che mi prepara un artigiano di brescia ( lo fa solo per gli amici non chiedermi il telefono) con il quale le canne rendono molto molto molto bene. Certo, trovare una canna BUONA non è mai facile e rispondo a 121 tutto dipende da cosa vuoi in una canna . se dvi tirare 100 colpi all'anno VA BENE TUTTO ma se fai la caccia in valle ad anatre e oche le cose cambiano. Pure con i colombacci si dev fare attenzione e tutta la migratoria. Un anno, comunque, sono stato invitato al gallo forcello sulle Alpi mi gurdavano tutti con sospetto con il mio orrendo semiautomatico bloccato a due colpi ( per la legge che vige da quelli parti) . Il rettore non voleva neppure strapparmi il permesso. Alla fine quattro galli tutti "recuparati" dal sottoscritto con tiri oltre i 40 metri su uiccelli padellati da tutti sotto la ferma del cane! MI hanno dato la mano e da allora mi invitano tutti gli anni con il mio "orrendo" benelli..per loro!!!
Tanta salute anche a Te alla tua preziosa famiglia.

da Paolo  19/03/2015 9.02

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Paolo. Il mio Centro con la canna non originale non va affatto male! Ripeto: la canna con cui l'ho comperato non portava bene il piombo, e un mio amico armiere (ma anche armaiolo) sostiene che spesso le canne molto leggere, con la bindella in fibra di carbonio hanno questo problema. Non ti so dire se la canna che ho acquistato (4 stelle, camera da 70) vada bene per puro caso; ma posso garantirne la perfetta resa balistica, testata in oltre dieci anni di abbattimenti puliti.
Tieni presente che possiedo una quarantina di armi, tra lisce e rigate. Se il Centro fosse stato un cesso non avrei esitato a sostituirlo, o, quantomeno, a non usarlo, avendo in casa altri 5 semi auto.
Tanta salute

da Filippo 53  19/03/2015 8.33

Re: I VERRI DI RIBOLLA

12 canne su 10 è una statistica seria ed attendibile.
Canna crio: se su 10 canne solo una è buona vuol dire che è un cesso.

da 121  19/03/2015 0.18

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Filippo ha scritto cose sacro sante sulle canne della ST poi la due stelle 70 è da sempre un mito. il centro è un cesso di automatico da buttare ma i nuovi benelli con le canne crio vanno proprio bene ma le devi testare , provare, sparare almeno 10000 colpi all'anno per capire. su dieci c'è una buona ma era come le 70 due stelle ST su 10 due buone sei medie due cosi due da buttare. Un po' come nelle carabine anche se la differenza è minima.

da Paolo  18/03/2015 21.09

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ci vieni a Riva????
Che ti faccio assaggiare le salcicce che abbiamo fatto col capriolo.
Maledetta TRICHINELLA ci siamo un po' impauriti a farle col cinghiale...

E dire che a me piacciono parecchio essiccate a salamino!!!!

C'è anche LASZLO!!!
Ciao
M

da Marco Benecchi x GRILLO  18/03/2015 18.29

Re: I VERRI DI RIBOLLA

......ecco, appunto.
Buonanotte !

da grillo parlante  18/03/2015 16.06

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ti chiamo molto volentieri e fin d'ora accetto il tuo invito.
L' Harris per ora è solo molto bello da vedere e da avere non avendo ancora usato la carabina, al più presto lo provo.
A presto
Andrea

da Andrea  18/03/2015 15.14

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Certo che siete proprio una bella coppia !
Uno che dice che ognuno la puo' pensare come vuole, ma poi se non la pensa come lui sono dolori!
L'altro che sputerebbe volentieri su una doppietta Piotti.
Ma un po' di sana critica introspettiva con relativi passi indietro conditi da un pizzico d'umilta' no eh ?!?!
oh, intendiamoci, io mi diverto un sacco a leggervi, ma poi non posso fare altro che rimanere sulle mie
sane piccole idee di cacciatore (ex tiratore) medio, dal momento che nessuno di voi due riesce mai a convincermi di qualcosa (forse proprio perche' sono "medio").
Trovo invece che Filippo sia quello piu' "equlibrato" e sono piuttosto d'accordo con quello che dice.
In ogni modo, nessuna polemica sterile ed inutile con nessuno, siete evidentemente bravi ed esperti,
vi manca solo la capacita' di rapportarvi con il prossimo, con un filo di umilta'.
Saluti a tutti

da grillo parlante per Mb e Flagg  18/03/2015 15.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

SINCERAMENTE NON LO SO...................
Credo sia la foratura il fattore più importante, come credo anche degli acciai particolari che abbiano risposto meglio degli altri ai vari trattamenti termici di rinvenimento e bonifica.
Non lo so se le caratteristiche balistiche aumentino con duttilità e resilienza dell'acciaio.
Ripeto, sono più "ferrato" in armi rigate!!!
In "gioventù" avevo sentito parlare di queste cose ma credevo si riferissero esclusivamente ai Tiratori Sportivi!!!
Poi invece ho avuto conferma del contrario.
Per avere un Fucile come il mio chiama la Marocchi e chiedi della signora OLLY, OLIVANDA, lei sicuramente saprà dirti qualcosa in più.
Sono convinto che più le aziende siano di piccole dimensioni, più accurati possono essere i loro controlli.
Vorrei poterti dire che, data l'amicia che ho con Olly, lei avesse voluto farmi un regalo.
Che io ho ben accettato!!!!
Figurati che DOPO ho preso anche un BENELLI COMFORTECH Mancino, "anche quello" con canna "scelta", ma non è come il Marocchi.................
Come va in nuovo HARRIS sulla Roessler 7 mm RM
Un abbraccio
Marco

NB Chiamami qualche volta!!
Dai che a giugno, quando riapre la selezione ci vediamo per un Capriolo in Maremma

da Marco B x Andrea  18/03/2015 14.19

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Marco a questo punto ci spieghi cosa ha di differente e speciale la canna del tuo Marocchi, e se è possibile averla uguale ordinandola insieme al fucile???
Grazie
Andrea

da Andrea  18/03/2015 14.04

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Flagg,
Non fare il furbo, che a noi del Blog ci piacciono poco
Hop detto e posso ripeterlo che IN ITALIA x ME Bosis è il N° 1
Anche Ivo Fabbri non è male.................
PUNTO
Comunque scusami ma ora mi hai proprio incuriosito, anche perchè chiedere l'età ad un uomo non è come chiederlo ad una donna:
Quanti anni hai?
Io "ad occhio" te ne do 26 - 27.........
Fammi sapere
Buona
M

da Marco Benecchi x Flagg  18/03/2015 14.02

Re: I VERRI DI RIBOLLA

x MB e FLAGG. Mi sembra che la vostra discussione - comunque interessante - sia però destinata a durare a lungo, essendo, almeno a mio parere, troppo soggettiva (de gustibus....). Ognuno la vede a modo suo. Personalmente il Benelli 121 l'ho acquistato nel 1976; aveva una canna St. Etienne 71** con una portata eccezionale, testata dal sottoscritto ad anatre sul lago Trasimeno (a quel tempo ci si poteva cacciare). Qualche anno dopo ci comperai una canna Franchi, munita di strozzatori esterni. Con quello da una stella (che era più lungo degli altri) e una cartuccia Nobel Sport da 36 grammi in Irlanda ho ferito (è caduto vivo) un colombaccio posato su un paletto a 61 passi di distanza!!! Un tiro del genere non testimonia certo la mia abilità (era un animale fermo) ma piuttosto la resa balistica del binomio canna - cartuccia. Considerate che un colombaccio ad ali chiuse è molto più duro di uno in volo.
Quanto al Centro, con la canna magnum vi assicuro che non aveva nessuna forza di penetrazione. Cambiata la canna, con una non magnum (e quindi in questo caso caro Little John la calciatura non aveva nessuna importanza) da 65 cm **** fisse (lo uso, anzi lo usavo, solo col cane) è un altro fucile.
Una cosa mi permetto di dirla: premesso che neanch'io mi sono potuto permettere Fabbri, Toschi, Zanotti etc., concordo con MB nel ritenere Luciano Bosis un nome che oggi rappresenta l'eccellenza.
Su un fatto però (e non per fare il "cerchiobottista") devo dare ragione a Flagg: un tempo le canne buone erano più frequenti. Da anno uso una vecchia doppietta (1974) calibro 20, che mi ha trovato l'amico Moreno Pancini. Si tratta di una Rizzini di Magno. Oggi questa ditta produce dieci/undici fucili all'anno, rigorosamente Holland, che costano una follia. La mia purtroppo è un'Anson, ma con una cartuccia piombo 7 da 29 grammi l'estate scorsa mi ha tirato giù - in un prato, e quindi allo scoperto!!!! - una cornacchia, animale com'è noto duro e diffidente. Altro esempio di binomio azzeccato.

da Filippo 53  18/03/2015 13.11

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Flagg, a questo punto devo farti una domanda personale:
QUANTI ANNI HAI?
Io vado per i 55..
Sono PRATICAMENTE NATO CON UN FUCILE IN MANO.
Chissà se fossi nato col pallone al piede oggi forse sarei più ricco e meno stanco.
Ma questo è quanto.
Ho cacciato per una vita col Breda e con l'auto 5 poi sono passato al Benelli M 1 Super 90 e le cose erano più o meno le stesse, SOLO CON MOLTA MENO MANUTENZIONE, molto meno peso, molti meno mal di testa, molte meno spalle livide, etc.....
A quei tempi andavo anche a tordi e colombacci.....
Ora solo CANE!!!.
Poi la SIGNORA OLIVANDA della Marocchi mi ha VOLUTO FAR PREPARARE un semiauto MAROCCHI SI inerziale. Canna da 65 12-76 mag. strozzatori interni.
Mi ha fatto aspettare due mesi per avere quella canna..
Promettendomi miracoli.
Il bello è che a me non interessava ma non gliel'ho detto.....
E la vuoi sapere una cosa?? I miracoli ci sono stati davvero.
NON VA VIA NIENTE nel senso che AMMAZZA MEGLIO DI TUTTE LE ALTRE.
Porta una rosata da fucile da tiro. Con qualsiasi munizione i selvatici cadono anche colpiti da 1 pallino e fanno poco sangue.
Il motivo. BHO???
Ma sta di fatto che è così..............
Un mio amico tiratore di piattello mi ha detto che di canne così ne fanno poche...
Sarà vero??
Io non conosco le armi fini?????????????????
Povero Flagg, tra i miei 10 più cari amici c'è LORENZO GAMBA l'INCISORE.
Ho dormito a casa sua decine di volte.
Lorenza ha praticamente solo clienti stranieri Tedesci, Americani, Russi e Cinesi si fanno incidere SOLO Bosis e Fabbri, Perazzi e qualche Express.
Ha lavorato Anche per la Holland & H,!!!!!
Paragonare un BOSIS ad un Franchi non mi sembra il caso.
BOSIS fa da se anche le viti ed è titolare di un omonimo BREVETTO di chiusura laterale sui suoi sovrapposti.

Considera che in 40 anni ho girato tutte le armerie del mondo. Mi piacciono più le armi rigate ma ho visto roba bella. In particolare, lo ammetto, Inglese e Belga, ma anche italiana!!
Mi nomini Zanotti? Toschi?, Desenzani? Io aggiungerei anche Piotti, Abbiatico & Salvinelli, Cosmi, Etc.. Di Zanotti ho il SUO LIBRO con tanto di dedica!!!

Comunque questo è un'altro discorso perchè troppo soggettivo. Ad un certo livello subbentrano i gusti personali ed allora è finita. A me ad esempio piacciono le more, magari a te le bionde...
Ma RIPETO paragonare un Franchi 48 con un semiauto di ultima generazione è una offesa al pudore!!!
E finiamola quà per non tediare i nostri lettori che poi (a ragione) si rompono le scatole!!!!
PUNTO!!!!

Allora?
QUANTI ANNI HAI???

da Marco Benecchi x Flagg,  18/03/2015 11.44

Re: I VERRI DI RIBOLLA

aggiungo un altra cosa
spesso ho degli amici che mi dicono: ho preso quel colombaccio a 60 metri, quell anatra a 70, quella lepre a 80!
chi contando i passi e chi "spannometricamente".
chi pratica la caccia con carabina (magari con l'ausilio di un telemetro) si fa l'occhio per le distanze e dopo qualche anno quelli che sembravano 50 metri in realtà sono 35, oppure 60 si rivelano 40 e 70 magari 50.
dico questo perchè spesso si tende a esagerare. ho fatto un esperimento con un mio amico "esagerato" seduti al bar.
quanto distante è quel cartello? lui 60 metri (a me sembravano 40) quella macchina parcheggiata? lui: 30 io: 20 e così via..
il tiro più lungo fattibile a canna liscia secondo me non supera i 60 metri poi..fate vobis!!

da little john  18/03/2015 10.48

Re: I VERRI DI RIBOLLA

dibattito interessante ma è sempre lo stesso che salta fuori alle cene di caccia (magari dopo qualche bicchiere). da una parte l'appassionato di armi vecchie "che ormai non le fanno più" dall'altro il tecnologico che ama le novità. e in mezzo ci sto io!
Secondo me prima di parlare di canne occorre parlare di calci e di cartucce!
un fucile spara bene se e solo se viene su bene. poi può essere un breda del 1965, un cosmi o un baikal da 300 euro ma se non viene su bene..
suggerisco a tutti di farsi un giro da un calcista serio e di far dar un occhiata all imbracciatura. se vi racconto la mia storia scoppierete a ridere: regalo per il diploma di maturità classica, doppietta bernardelli roma 6 del 1979.
non un fucile fine ma semplice e onesto. l'armiere mi dice: ti viene su bene, vedrai che sparerai dritto. risultato padelle su padelle.
vado a brescia da una ditta di famosi fratelli calcisti, arrivo con la mia doppietta e il calcista, dopo avermela fatta imbracciare mi dice: guarda che questa doppietta è per mancini e va bene se sei alto 1 metro e 60 (io sono destro e alto 1.94!!!)
Risultato calcio nuovo e lepri e fagiani stramazzati.
apro la parentesi cartucce (anche perchè ricordiamoci che il fucile spara cartucce!)
Chi spende 6 euro per una scatola da 25 non può lamentarsi che il fucile spara bene fino a 20 metri e poi "vanno via"..
Non voglio fare pubblicità ma sulle cartucce non risparmio (e ne sparo qualche migliaio all'anno tra tortore ma soprattutto anatre ). inoltre prediligo cartucce "leggere" e veloci. max 36/38 grammi. i cartuccioni da 50 grammi oltre a dare una botta non sono veloci e occorrono anticipi differenti.
detto questo si può parlare di canne, ma come dice il proverbio il fiume nasce a monte non a valle!
saluti

da little john  18/03/2015 10.34

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Blocca tutto Flagg,
Non entriamo nel campo Tecnologico - metallurgico.
Ed ioi quella materia l'ho portata all'esame di stato insieme a Macchine Termiche
Le canne di "una volta" NON POSSONO ESSERE COME QUELLE DI OGGI...
Fai il bravo.
Stiamo parlando di superleghe, di trattamenti termici d'avanguardia, di criogenia, e soprattutto
DI PESI.
Oggi si è quasi raggiunta l'eccellenza..
E non venirmi a dire che ti piaciono i fucili da 4 kg che non ci credo.
Mi hai nominato il Benelli Sl 121 con la canna Saint Etienne??
Mai visto di peggio!!!
Anche le prime Benelli ARGO avevano le canne Francesi....
Le hanno dovute cambiare tutte.
Ora usano canne Beretta e le ARGO sparano un po' meglio.
Un'altra cosa....
Credo che OGGI, LUCIANO BOSIS sia il numero UNO - UNO al MONDO!!!!!!
Forse non sai che le sue armi vengono ANCORA CONSIDERATE delle poche, vere forme di investimento!!!??
Ti voglio bene, ma rimaniamo entro certi limiti.
Ora vado dai cuccioli.
Buona G
M

da Marco B x FLAGG  18/03/2015 7.16

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Salve. Caro Flagg, permettimi di dissentire, nel senso che - a mio modesto parere - le canne non nascono tutte uguali. Quindi non ho difficoltà a credere che nel tuo Franchi a lungo rinculo ci sia stata montata una canna dall'eccellente rendimento; solo credo che sia stata una combinazione. Ovviamente non so dirti se queste "combinazioni" siano più ricorrenti nei vecchi Franchi e meno diffuse nelle armi attuali; ma posso affermare, per esperienza diretta e tanti esperimenti "dal vivo" che sono sempre esistiti fucili con canne eccellenti e altri invece con canne mediocri. Possiedo un vecchio Beretta 390, regalatomi da un amico, che voleva sdebitarsi di un favore fattogli. Naturalmente gli feci comprare il modello base, con un calcio che pare di faggio, un vero manico di scopa. Nonostante il prezzo modesto, ha una canna straordinaria. Quest'anno a colombacci (con cartucce Mygra specifiche, 36 grammi) ne ho fulminato diversi anche con il terzo colpo, a distanze notevoli, sempre stracciati in volo. Al contrario, ho anche un Benelli Centro sul quale ho dovuto cambiare la canna. Quella con cui l'avevo acquistato, camerata 76, bindella in fibra di carbonio, strozzatori, non aveva penetrazione. Così ci ho montato una canna camerata 70, quattro stelle fisse. Ora fa miracoli!
Infine riporto il caso di un mio conoscente, medico, collezionista di fucili fini (possiede diversi Fabbri, Bosis, etc.). Anni fa acquistò una doppietta di gran nome (che qui non posso fare) e di costo esagerato; arma bellissima, ma che non uccideva. Almeno questa era la sua impressione, che fu confermata da un altrettanto famoso artigiano gardonese, il quale arrivò a dire che il BNP aveva omologato quella doppietta solo perché di una marca prestigiosa, e che certamente a lui non l'avrebbero passata. La doppietta, restituita all'armeria, finì dopo qualche tempo negli USA, acquistata da un medico di origine italiana. Questi, un bel giorno, telefonò al collega italiano che aveva scoperto essere stato il primo proprietario di quell'arma, e gli chiese come mai l'avesse venduta. Alla risposta (non ammazza) si sentì replicare che se n'era già accorto! Anche di là dall'Atlantico non faceva meglio...
Meditate gente, meditate...

da Filippo 53  17/03/2015 23.40

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Un bell articolo su un'altrettanta bella giornata di caccia e sfociato in un inutile dibattito tra calibri e armi.Ciao Francesco!!!!

da andrea da sorrento  17/03/2015 22.48

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Flagg io ho cacciato 30 anni con Breda a lungo rinculo e con l'AUTO 5 Browning.
Non mi riferisco alla resa balistica ANCHE SE POSSO "GIURARTI" che il mio MAROCCHI Si appositamente preparato per me con una canna seleziona ha una marcia in più.
Io mi riferivo a tutto l'insieme dell'arma. LEGGEREZZA, facilità di adattamento, sensazione al rinculo, , brandeggio, possibilità di adattamento al tiratore etc...
M

da Marco B x Flagg  17/03/2015 20.31

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Flagg io ho cacciato 30 anni con Breda a lungo rinculo e con l'AUTO 5 Browning.
Non mi riferisco alla resa balistica ANCHE SE POSSO "GIURARTI" che il mio MAROCCHI Si appositamente preparato da me con una canna seleziona ha una marcia in più.
Io mi riferivoo a tutto l'insieme dell'arma. LEGGEREZZA, facilità di adattamento, sensazione al rinculo, , brandeggio, possibilità di adattamento al tiratore etc...
M

da Marco B x Flagg  17/03/2015 20.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Dovere Andy,
Tranquillo.
Che differenza c'è tra le due palle?
Che una è leggermente più dura dell'altra.
Ecco, sarebbe un'ottima cosa riempire il caricatore di una semiauto con entrambe, ovviamente alternate.
In prima canna una BP, poi una Core e così via...
Ciao
M

RIPETO, per non peccare di presunzione...
Ognuno è libero di fare quel che vuole, io in questo modo mi sono trovato bene in 40 anni di battute, ma non pretendo certo di essere il messia.
Ognuno spari quel che vuole, scherziamo??
Però ricorda che se con il primo colpo al cinghiale gli fai male davvero, il secondo (quando e se serve) puoi piazzarlo con più calma.
Una volta sono andato invitato dalla Swarovski in una meravigliosa riserva in provincia di Firenze. Ti basti sapere che era frequentata da Raoul Gardini.
Mi fu consegnata una Benelli calibro 30.06 e 2 scatole di Fedral da 180 grani.
Ad un certo punto mi sono arrivati insieme 4 cinghialotti sui 40 kg...
Eravamo su uno stradone quindi non potevo certo pretendere di fare performance da "circo", la mia intenzione era quella di abbatterne almeno due; uno prima che saltassero la cessa ed un'altro dopo che l'avessero saltata.
Tirai al primo che non accusò neanche il colpo, saltarono tutti lo stradone allorchè tirai ad un 'altro...
Risultato? Tirai DUE colpi allo stesso cinghiale!!! Se fosse caduto subito,m avrei potuto tirare ad un'altro...
Ma a quella distanza e contro cinghialotti simili, la SP da 180 grani si era quasi comportata come una blindata.
Da quel giorno in poi, ma non lo dire a nessuno, in occasioni simili mi sono sempre portato dietro roba mia!!!!
Sarà forse per quello che "spesso" ho fatto tra le medie migliori con tutti gli altri colleghi giornalisti?
Buona
M

da Marco B x Andrea  17/03/2015 19.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco, grazie ancora per la tua gentilezza, approfitto per dire pubblicamente che persone come te se ne trovano oggi davvero poche.
Ad ogni modo, cosa hanno secondo te le core lockt che non va bene rispetto alle bronze point?
Nella misura da 150 grani non vanno bene?
Con stima
Andrea

da Andrea  17/03/2015 19.35

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Caro Flagg,
Tu non immagini quanto mi siano sempre piaciute le carabine semiautomatiche Remington,
Ancora oggi, credo che siano tra le più BELLE in assoluto.
Nonostante i loro non pochi difetti.
L'ho avuta sia in 308 (742) sia in 30.06 (7400),
Purtroppo la loro "passione" per incepparsi è proverbiale.
Non ho MAI visto una 280 sparare più di due colpi, ma molto più spesso .. uno soltanto.
Ne ho "aggiustata" qualcuna con successo, altre mi sono dovuto arrendere all'evidenza!!
Nessuno è perfetto!!!
Ogni tanto mi torna la voglia di prendere una 750 per tenerla in collezione, poi desisto.
Stessa cosa per le Core Lockt. Tra le migliori palle mai progettate con un invidiabile rapporto PREZZO/Prestazioni ma non hanno le caratteriostiche che ioccorrono a me e che invece avevano-hanno
le BRONZE POINT.
Ne ho tirare deverse centinaia!!!!!!
Capisco anche il tradizionalismo estremo, ma paragonare una 742 e un Franchi AL 48 ad una BAR Long Trac o ad un Benelli Comfortec mi sembra fuori luogo.........
Per il resto tutto ok!!!


ORA VOGLIO SCATENARE L'INFERNO, la caccia all'uomo!!!!!
E se vi dicessi che in giro per l'Italia c'è un anziano cacciatore che ha una HK 770 Kurtz, la GEMELLA DELLA MIA, praticamente NUOVA DI PACCA ancora in scatola e la vende, ovviamente con i due canonici caricatori da 3 e da 10, a un TOZZO DI PANE
mi credereste?????
Credo che dovrò farmi questo regalo....
M

da Marco Benecchi x Flagg  17/03/2015 18.53

Re: I VERRI DI RIBOLLA

L'express di Bruno Modugno è in cal 444 Marlin (altro gran calibro per il cinghiale in battuta) comunque definiva appunto l'8x57 come calibro perfetto per il cinghiale.... ormai secondo me anche la scarsadisponibilotà di palle 8 mm è ormai superata.. se ne trovano in commercio molte e di molte delle più famose case cosstruttrici.. forse è vero che mancano armi che lo camerano.... peccato

da Paolo79 x flagg  17/03/2015 16.36

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ciao Marco ti esprimo i più sentiti complimenti per come sei riuscito a descrivere quegli indimenticabili momenti di caccia, leggerli è stato come riviverli, e a nome di tutta la squadra Vampa ti ringrazio per il bellissimo pensiero.

da Francesco  17/03/2015 15.42

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Marco scusami.. decanti molto le qualità balistiche dei cal .30 nella caccia al cinghiale in battuta... ma almeno quando avrai abbattuto il milionesimo cinghiale.non avrai voglia di cambiare e provare in battuta anche un cal europeo?... guardavo caccia e pesca e in un servizio sulle ottiche svarovsky proprio il grande Bruno Modugno definiva l'8x57js forse il miglior calibro per il cinghio in braccata...
Trovi qualcosa di positivo in tutto questo o semplicemente in semiautomatiche è da preferire solo un cal .30?

da Paolo79 x Marco B (anche Flagg)  17/03/2015 15.41

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Credo di non averlo MAI fatto prima, quindi, anche se in ritardo
VOGLIO FARE ORA DEI RINGRAZIAMENTI PUBBLICI, UFFICIALI
alla signorina CINZIA, la Nostra Redatrice che con infinita pazienza
"esaudisce" ogni mi desiderio e che ancora mi sopporta dopo tutti questi anni.
Grazie alla sue bontà d'animo abbiamo potuto includere una ulteriore foto della ZONA dove si è svolta l'azione di caccia.
Il PUNTINO NERO che vedete sotto i rami dell'albero, indicato dalla freccia, è il cinghiale abbattuto.
La foto è stata scattata da dove ero io di posta.
BEBA invece era nell'altro campo aperto, quello che s'intravede tra i rami alti del secolare albero.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Tutti gli amici del BLOG  17/03/2015 14.55

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Flagg, per quanto riguarda la caccia al cinghiale in BATTUTA sono MOLTO specialistico.
Non lascio NIENTE al caso.
Dall'abbigliamento agli accessori.
Per non parlare di Armi, munizioni, organi di mira.
E te ne spiego il motivo.
Perchè non cacciando in SOLITARIO ma insieme ad una MOLTITUDINE di persone devi fare i conti anche con gli altri.
Quando IO tiro ad un cinghiale lo devo GELARE, non mi piace se me lo finisce il mio vicino di posta, come non mi piace (anche se non si DEVE ASSOLUTAMENTE FARE!) correre dietro ad un cinghiale ferito durante una battuta.
Cerco sempre di utilizzare il miglior TRINOMIO possibile. Arma munizione-palla organo di mira.

Cacciando tutti gli altri ungulati (capriolo, daino, muflone, cervo, camoscio) questi problemi non li hai......

Se ben ricordo mi hai detto che la tua Remington 280 non s'inceppa?
Se è vero, io ti consiglierei di donarla ad un museo...
Scherzi a parte è un bel calibro per il cinghio.......
Io la mia primissima semiauto da caccia è stata una BAR in calibro 270 w.. era il 1978!!!!
Mi fu regalata per il diploma ricordo ancora la garanzia FN Hertsal FUSI- Milano

da Marco Benecchi x Flagg  17/03/2015 14.27

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Da quel che dici ne deduco che al cinghio ci vai poco e che i miei articoli li leggi ancora meno....
Mescolo le cartucce per pura e semplice esigenza balistico - venatoria.
Perchè le SST non sono ROBUSTE come le TIG ID.
Sono ambedue "abbastanza" fragili, ma reagiscono in maniera diversa all'impato contro grossi RAMI e/o Fitta vegetazione
Purtroppo, quando carichi la tua carabina non sai mai con certezza dove ti uscirà il cinghiale, se lo prenderai al primo colpo, oppure se dovrai scaricargli la carabina dietro dopo che sarà rientrato nel folto!!!
SEMPRE IN BASE AD ESPERIENZA DIRETTA posso dirti che le SST sono molto più fragili e deviabili dalla vegetazione delle TIG.
Non per questo consiglierei MAI di usare delle Round Nose, ma le TIG si sono dimostrate molto valide!!!
Per lo stesso scopo mi sono trovato bene anche con le Sierra SPBT, le Hornady SPBT e le splendide Partition. Sarebbero belle anche le Norma PPC Vulcan peccato che nel calibro 30 li facciano solo da 180 - 200 grani!
Un saluto
Marco
Allego promemoria

CALIBRI PER IL CINGHIALE:
Ne vogliamo riparlare?

Ve l’ho mai raccontato come mai un bel giorno di tanti anni fa decisi di accantonare per un momento fucile e carabina per impugnare carta e penna? Di come iniziai a scrivere di caccia, di caccia a palla ed in particolare di calibri e di munizioni? Lo feci perché non ne potevo più di leggere tutte quelle stupidaggini che ci propinavano alcune riviste specializzate sull’impiego di armi e calibri per la caccia alla selvaggina europea. In seguito seppi addirittura che uno degli autori più accreditati non aveva neanche la licenza di caccia. L’illustre cacciatore (?!?!) – giornalista scriveva che per abbattere i grossi cinghiali ci volevano calibri grossi e robusti caricati con palle pesanti e dure di almeno 220 grani, ma sarebbe stato meglio abbondare. A quei tempi quegli articoli erano veramente belli, niente da ridire, se non fosse stato per un piccolo particolare: mentre li leggevo avevo già abbattuto diversi grossi cinghiali con il 243 Winchester con palla da 95 grani e con il 270 W con palla da 130! Ben vengano tutti i preziosi consigli che ci vengono elargiti gratuitamente da amici e conoscenti, quelli che leggiamo sulle riviste specializzate ed anche quelli che vediamo ed ascoltiamo in tv sul canale Caccia & Pesca, ma almeno che siano dei consigli sensati e soprattutto che a darli siano delle persone veramente competenti! Persone che si sono costruite una sana e solida reputazione trascorrendo migliaia d’ore nei boschi e sulle montagne con gli scarponi ai piedi e con lo schioppo a tracolla. Non mi piace stare ad ascoltare quegli “esperti” che danno consigli a piene mani stando comodi in un bell’ufficio a consultare Internet. Ok, perdonate il piccolo sfogo e torniamo all’argomento che c’interessa e che ancora ci tormenta: i calibri per la caccia al cinghiale. Ho deciso di ritornarci perché recentemente ho avuto la fortuna di abbattere un cinghiale di ben centocinquantasei chili! E l’ho fatto in battuta, quindi con il selvatico carico di adrenalina ed al pieno delle sue forze. E, tenetevi forte, l’ho “fulminato” con un sol colpo di carabina calibro 308 Winchester, da circa quindi – venti metri di distanza, utilizzando una palla notoriamente abbastanza morbida come le Hornady SST da 150 grani. Ammettiamolo, un abbattimento simile dà parecchio da pensare, perché se un “piccolo” calibro come il 308 Winchester è in grado di uccidere pulitamente un bestione del genere, calibri come il 300 WM, il 300 WSM, il 338 WM, il 35 Whelen, il 9,3 x 62 e similari a cosa serviranno mai? Io in rastrelliera ho quattro Browning BAR, tutte in calibro 30.06, uno Springfield M 14 e la mia fidatissima Heckler & Koch 770 in 308 Winchester. Sono tutte armi che uso assiduamente per la caccia al cinghiale ed anche per qualche “Monteria alla Maremmana”, ma ci credereste se affermassi che in casa non ho cartucce nei due suddetti calibri caricate con palle di peso superiore ai 150 grani? Ma allora le munizioni da 165, 180, 200 e 220 grani a cosa servono? Forse anche per dar la caccia al Re della Macchia, ma di certo non sono l’ideale. Jim Zumbo, notissimo cacciatore e grande esperto d’armi americano, per cacciare il cervo canadese Elk – Wapiti (350 – 400 chili di peso) ha sempre usato una carabina in calibro 30.06 caricata con palle da 165 grani, ed anche le guide canadesi che ho conosciuto in British Columbia usavano lo stesso calibro e lo stesso peso di palla per l’orso nero e l’alce. Tornando al cinghiale europeo (almeno includo anche il carpatico che ne discorsi dei cinghialai è sempre presente come il prezzemolo!), una buona palla da 150 grani spinta a quasi 900 m/sec. è sempre risolutiva in qualsiasi situazione ci possiamo trovare cacciando l’irsuto. Non per niente lo scomparso presidente Ceaucescu usava il 7 x 57 ed il 7 x 64! Le 150 grani calibro .30, data l’alta velocità, temono un tantino la vegetazione che potrebbero trovare sulla loro strada (anche le altre però), ma quando colpiscono producono delle ferite altamente invalidanti anche se non sono stati attinti punti vitali. In pratica, IO consiglierei di mettere in canna della nostra carabina una 150 abbastanza morbida come le Rws TIG e T Mantel, le Nosler Balistic Tip e Accubond, le Hornady SST e Interbonded, la Swift Scirocco, le Remington Bronze Point e Core Loct, le Winchester XP3, etc… e poi nel caricatore stiperei comode delle munizioni caricate con delle palle più robuste come le Rws KS e DK, le Nosler Partition, le Hornady Spire Point, le Sierra SPBT, le Speer Grand Slam, le Lapua Mega, e le Swift A-Frame tanto per fare qualche nome. Questi ultimi sono proiettili in grado di raggiungere la “saetta nera”, che ha saltato lo stradone e che è già rientrata nel bosco, anche se incontrano sulla loro strada fogliame ed arbusti, ma il tiro a tutti i selvatici dovrebbe essere sempre ben mirato e cercare di far percorrere alla nostra palla una strada più pulita possibile. Il discorso dei calibri adatti per la caccia al cinghiale in battuta (ma che vanno molto bene anche per la girata e l’aspetto) non avrà mai fine perché nell’ambiente balistico - venatorio regna troppa disinformazione e soprattutto un cacciatore medio abbatte troppi pochi cinghiali l’anno per potersi fare una discreta esperienza pratica. Come dice quel proverbio un po’ osé: “Per far bene l’amore ci vuole l’esperienza oppure bisogna avere “l’Affare” grosso”? Nella caccia è pressappoco lo stesso! Chi ha poca esperienza di caccia al cinghiale, immancabilmente sceglie il calibro grosso! Così (secondo lui!) almeno va sul sicuro. Con la scelta giusta della palla una bella carabina semiautomatica in calibro 270 W, 284 W, 280 Remington, 7 x 64, 308 W, 30.06 e magari anche in 8 x 57 JS (come le nuove Merkel e Sauer) non ha niente da invidiare ad un cannone in calibro 300 WM, 338 WM o 9,3 x 62, anzi è più leggera, è più maneggevole, e dato il minor rinculo generato, permette di sparare più colpi in rapida successione, rimanendo meglio in punteria sul bersaglio. Questo per quanto riguarda le semiauto, e per gli express? Quanti express girano per i boschi italiani in calibro 7 x 65 R, 8 x 57 JRS o 30 R Blaser? Pochi! In compenso se ne vedono molti in calibro 444 Marlin, 9,3 x 74 R, 45-70 o addirittura in 375 H & H Magnum. Il mondo è bello perché è vario (o avariato come dice un caro amico), ma non diamo adito ad errate convinzioni, ci sono molti miti ancora da sfatare. L’ottanta per cento dei carnieri che le squadre che conosco si sono guadagnate in una stagione venatoria è quasi sempre composto prevalentemente da capi dai venticinque ai quarantacinque chili di peso!! Certo, vengono abbattuti anche dei grossi solenghi e qualche notevole scrofa, ma non in numero rilevante per le statistiche. Per questo motivo quando riempiremo il caricatore della nostra carabina dovremo stare molto attenti al peso ed al tipo di palla che ci metteremo dentro. Leggendomi avreste dovuto aver capito che ho una netta predilezione per le palle leggere e veloci piuttosto che per quelle lente e pesanti. Non a caso uno dei principali motivi che ci hanno fatto scegliere la canna rigata a discapito della liscia è proprio la velocità dei proiettili. Quindi cercheremo di utilizzare entro certi limiti i calibri, o meglio le munizioni, più veloci possibili. La scelta del tipo di palla è un tantino più complicata. Se ne useremo una troppo dura correremo il rischio che, magari attraversando tessuti molli e senza incontrare ossa, faccia “passata”, provocando pochi danni, mentre se impiegheremo una palla spiccatamente espansiva, specialmente sui capi veramente grossi, è possibile che non raggiunga a dovere le zone vitali. Come già accennato, per la scelta del peso mantenetevi nel mezzo della gamma offerta per ogni calibro, tarate accuratamente gli organi di mira (metalliche, punti rossi elettronici od ottiche tradizionali variabili da battuta a basso ingrandimento) e rassegnatevi a consumare qualche scatola di munizioni per fare allenamento. Poi potrete vedere con i vostri occhi che non è il calibro che abbatte, ma più l’occhio e la mano di chi lo impiega.

Marco Benecchi

da Marco Benecchi x Flagg  17/03/2015 12.43

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Logicamente volevo dire Gino Paoli, comunque dalla foto del GRANDE Beba a vedere dalla cartuccera si vede che aveva sparato parecchio....

da Paolo 79 x Marco  16/03/2015 23.03

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Sono 5 anni che ho conosciuto gli amici componenti della Vampa e andare a caccia con loro e' tosta,i 450 km che ci separano sono duri da affrontare ma la tranquillità che si respira una volta arrivati a Ribolla ne fa' valere la pena. Un organizzazione al top nell'andare a caccia! Grande Vampa!!!

da Andrea da Sorrento  16/03/2015 22.33

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ha ragione little john..... bo... sarà il baffo bianco... ma sembra tutto Fino Paoli

da Paolo79  16/03/2015 21.56

Re: I VERRI DI RIBOLLA

a me sembra che il tuo amico Bronson abbia un che di Gino Paoli!

da little john  16/03/2015 21.28

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Ancora una volta un bel racconto..... è vero, anche io quest'anno ho cacciato molto con un altra scuadra e devo dire che fin dalla prima cacciata sono stato accolto a braccia aperte e coincidenza.. anche io quel giorno fermai il verro più grosso della stagione con la rugerina 44 magnum... comunque è vero.. quando una passione ti accomuna si creano legami e amicizie davvero speciali...

da Paolo79  16/03/2015 20.01

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Per un pelo non ho festeggiato ....
Il divorzio.
Sono arrivato a casa appena in tempo per mettermi a cena con i parenti!!!!!!!!!!!!!!!

da Marco Benecchi x Flagg  16/03/2015 18.45

Re: I VERRI DI RIBOLLA

Il primo intervento devo farlo io per via delle "dida"
Al sottoscritto dovreste ormai conoscerlo
Il mio amico Francesco detto Checco è quello con il secondo verro
Beba è il baldo cacciatore vicino all'Apetto!!!
Dal veterinario siamo io, Matteo detto Teo il Capocaccia col mitico BELLUCCI sotto i ferri!!
E non ditemi che l'ultimo amico in foto non è tale e quale a Charles Bronson!!!

Quella di RIBOLLA è forse una delle più belle, simpatiche e competenti squadre di cinghialai con le quali ho avuto il piacere e l'onore di cacciare!!!
Un grazie a tutta la squadra LA VAMPA per i bei momenti trascorsi insieme!!!!
Marco

da Marco Benecchi x Gli amici del BLOG  16/03/2015 18.39
Cerca nel Blog
Lista dei Blog