Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2021>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
nov25


25/11/2014 9.43 

Un ruolo particolare nella pittura a soggetto venatorio, l'hanno avuto i fiamminghi, di cui si conosce poco, salvo i più famosi, come Jan van Eyck, Rembrandt, Brughel il Vecchio e il Giovane o Vermeer.

La pittura fiamminga nacque nel 400' nelle Fiandre, e si sviluppo' nell'intera regione dei Paesi Basi ( attuali territori del Belgio e dell'Olanda). Un fenomeno storico-artistico, che crea centri di maggior propulsione culturale in città come Bruges, Gand e Anversa che accolse e decretò grande fama agli artisti più rappresentativi di quella scuola ittorica.

I fiamminghi nel XV secolo perfezionarono e svilupparono la tecnica della pittura ad olio, conosciuta già dall'antichità, ponendo rimedio a inconvenienti come l'alterazione della cromia oppure difetti provocati dall'asciugatura dei colori, che rimanevano per lungo tempo appiccicosi.

Al contrario della tempera che asciugava rapidamente e permetteva di effettuare sfumature e passaggi di toni solo con molta difficoltà, i colori nel nuovo legante oleo-resinoso si lasciavano sfumare uno nell'altro più facilmente, rendendo possibile il procedere per successive velature, cioè per strati di colore più o meno trasparenti, che rendevano il dipinto brillante e lucido, permettendo di definire la diversa consistenza delle superfici nei minimi particolari. Da qui parte il gusto per le miniature e la visione molto particolareggiata della realtà. La tecnica perfetta per il chiaroscuro.
 


Interessanti, fra i moltissimi fiamminghi che si dedicarono a scene di caccia, due pittori meno conosciuti dalle nostre parti. Frans Snyders e Jan Baptist Weenix.

Vediamo per adesso Frans Snyders 1579-1657. Pittore barocco inizialmente si dedicò alla pittura di fiori, frutta e soggetti di natura morta, ma poi si rivolse agli animali ed eseguì opere di grandi dimensioni, con eccezionale abilità e impagabole sensibilità venatoria, che rappresentavano mirabili scene di combattimenti fra animali selvatici. Fu uno dei primi specialisti Animaliers diventando cosi l'artista barocco più famoso del 17° secolo. Si distinse per le rappresentazione degli animali, in combattimento o in scene di caccia, di nature morte, lavori per lo più ambientati in mercati, cucine, dispense.
Il suo disegno è preciso e vigoroso e il suo senso del colore è audace ed espressivo.
Questa sua abilità è stata spesso apprezzata ed imitata anche da Peter Paul Rubens e da Jacob Jordaens.

Viene celebrato per la sua grande abilità nel catturare le texture e i giochi di luce sulle piume e sulla pelliccia degli animali, realizza dipinti come “Caccia al cinghiale”. Un quadro raffigurante in maniera molto suggestiva l'inseguimento dell'animale da parte dei cani da caccia, i movimenti sia della bestia sia dei cani che lo stanno braccando, movimenti fluidi, di un realismo impressionante, che mettono lo spettatore di fronte ad una scena di grande movimento, intensa, piena di azione.

Altra opera molto suggestiva: “Bancarella di selvaggina”. Un vero capolavoro, dove nemmeno l'ampia varietà di cacciagione illustrata mette in difficoltà l'artista, anzi le sue doti e la sua grande capacità innata per i dettagli e le texture vengono valorizzati nel minimi particolari. Un'opera che si può definire di massima risoluzione.


Mihaela Cretu

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.68.65.86
Aggiungi un commento  Annulla 

9 commenti finora...

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Ottimo articolo divulgativo.
Ma mica ti fermerai qui?
Tra l'altro, conosci artisti che hanno dipinto scene di caccia con l'arco?

da Mino  12/01/2015 22.44

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Grazie a tutti voi che oltre alla passione avete un po di tempo a dedicare anche all'arte, e perché no a questi piccoli riferimenti, indizi e tracce di quello che siamo, di quello che abbiamo ereditato.Grazie.



da Mihaela C.  18/12/2014 0.01

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Grazie a tutti voi che oltre alla passione avete un po di tempo a dedicare anche all'arte, e perché no a questi piccoli riferimenti, indizi e tracce di quello che siamo, di quello che abbiamo ereditato.Grazie.



da Mihaela C.  17/12/2014 23.57

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Quel dipinto con il cinghiale che lotta in mezzo ai cani è meraviglioso... sono rimasta incantata ad osservarlo. Ringrazio Mihaela perchè non conoscevo per nulla questi due pittori e l'arte fiamminga sotto questo punto di vista. I colori, il movimento, l'atmosfera creata, la tragicità delle scene rappresentate che ricalcano quelle della vita... tutte cose da brividi. Bellissimo. Mihaela grazie!

da Giulia Rieti  15/12/2014 8.50

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

bisogna sostenerle queste ragazze che s'impegnano nella caccia, sono brave, colte e anche belle. ma come potrebbe essere altrimenti? fate girare la voce

da ale  05/12/2014 15.51

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Brava Mihaela, non sapevo che oltre che una brava cinofila fossi anche un’appassionata d’arte.

da 100%cacciatore  02/12/2014 16.01

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

bello tragico e famoso quello del cinghiale. più che venatorio, l'atro sembra un negozio o un magazzino di raccolta di animali selvatici. un banco del mercato, insomma. allora, ma anche oggi, la selvaggina era oggetto di consumo diffuso. oggi, si commercializza soprattutto selvaggina stanziale. ungulati, fagiani, lepri, pernici. e anatre. ma si mangia ancora di tutto e alla grande. tordi, beccacce, allodole, colombacci. e di pittori animalier, legati alla caccia e alla selvaggina, ne abbiamo ancora diversi. alcuni veramente superbi.

da pierre  28/11/2014 10.48

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

Bellissimi quadri! Non li conoscevo. La CACCIA è CULTURA!

da Iris  28/11/2014 8.56

Re: IL GRANDE REALISMO DEI FIAMMINGHI

ALTRI TEMPI. QUELLA Sì CHE ERA CACCIA. DI TUTTO E DI PIù. CORAGGIO, ARDIMENTO, SFIDA. RICCHEZZA DI SELVAGGINA. MA LA COSA PIù IMPORTANTE, E' LA CAPACITà DI QUESTI ARTISTI DI RIPROPORRE IN MANIERA MAGISTRALE LE SENSAZIONI CHE CHIUNQUE, ALLORA, PROVAVA DI FRONTE A TANTA MAGNIFICENZA.

da RINALDO  25/11/2014 16.08
Cerca nel Blog
Lista dei Blog