Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<maggio 2024>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Mensile
maggio 2024
aprile 2024
marzo 2024
febbraio 2024
gennaio 2024
dicembre 2023
novembre 2023
ottobre 2023
settembre 2023
agosto 2023
luglio 2023
giugno 2023
maggio 2023
aprile 2023
marzo 2023
febbraio 2023
gennaio 2023
dicembre 2022
novembre 2022
ottobre 2022
settembre 2022
agosto 2022
luglio 2022
giugno 2022
maggio 2022
aprile 2022
marzo 2022
febbraio 2022
gennaio 2022
dicembre 2021
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
nov17


17/11/2014 

Quasi quattrocento anni fa il filosofo e matematico francese René Descartes, al secolo Cartesio, padre del pensiero razionale, scriveva “cogito ergo sum” (penso dunque sono) a significare come l’uomo abbia in se certezze indubitabili, essendo soggetto pensante. E proprio partendo da quest’assunto il grande scienziato transalpino si muoveva alla ricerca d’un metodo che gli consentisse di distinguere tra vero e falso. Arrivò infine ad una soluzione geniale, adottando un procedimento di critica della conoscenza che porta al “dubbio metodico”, la chiave di volta per sciogliere l’enigma in cui era incappata l’umanità prima di lui.

Il dubbio dunque, questa la risposta cercata: il considerare inizialmente falsa ogni affermazione che consente poi di verificarne la verità. Il dubbio insomma, quel processo che si sviluppa nelle intelligenze dell’uomo, e gli permette di mettere in discussione ogni presunto assioma.

Quel dubbio che però sembra non sfiorare mai la mente di chi in Regione Piemonte s’occupa di caccia.

Sarà l’impreparazione, saranno le cattive compagnie o i consigli inadeguati, saranno forse le massicce pressioni politiche che giungono da ambienti…filo-animalisti, ma l’ultima delibera di Giunta pare scritta più per essere recitata a Zelig o al Bagaglino che letta di fronte ad un organo di Governo Regionale.

All’Assessore ad Agricoltura, Caccia e Pesca toccava l’ingrato compito di sanare una situazione generatasi con l’ingiustificata chiusura della caccia a specie della tipica fauna alpina; questo l’aveva decretato neanche venti giorni fa il TAR Piemontese, e non Bruno Vespa a “Porta a Porta”, o Barbara Palombelli a “Forum”; nemmeno se l’erano deciso da soli i cacciatori!

“Metterci una pezza peggiore del buco” si diceva un tempo, e negli uffici (in)competenti ci sono riusciti al di là d’ogni più rosea previsione, regalandoci un documento ricco di spunti gustosi, ardite previsioni, arzigogolate e improbabili conclusioni!

La caccia alla pernice bianca, nonostante il pronunciamento del TAR, non…s’ha da fare, e che questo si sappia, nemmeno fosse il matrimonio tra Renzo e Lucia di manzoniana memoria.

Va evitato non perché vi siano altri ad essersi incapricciati della bella e procace contadina lecchese, ma solo perché…l’ha detto Bernacca!

Vi sembrerà strano, bizzarro come il tempo quest’estate, ma è proprio così.

Leggere in un documento prodotto da chi ci amministra che…le previsioni meteo di Arpa sono verità quasi assoluta, che loro…ci prendono spesso, quasi potessimo dimenticare tutti gli errori commessi in materia nel passato, diventa propedeutico al credere che Matteo Renzi prima di incontrare Obama o la Merkel ne debba leggere l’oroscopo, oppure interpelli il Mago Otelma.

Arriverà la neve dicono, e pure il freddo azzardiamo noi; l’hanno scritto loro, come ciò fosse una gran novità sulle nostre Alpi. Forse, ma qui servirebbe un moto d’orgoglio e coraggio, potrebbero spingersi ancora più in là, spiegandoci come verso aprile questa comincerà a sciogliere, e verso giugno potrebbe addirittura fare caldo. Gran consolazione per tutti noi sapere che i soldi dei contribuenti vengono spesi in questo modo!                                                                    

Leggere poi che…no, la pernice bianca ora non la si può più cacciare perché…è diventata troppo bianca (e dunque, pensate un po’ dove sono arrivati questi scienziati, appetibile ai “cacciatori di trofei” per essere imbalsamata!) è come dire che in Piemonte non si mangia la “bagna caòda” perché lì dentro c’è l’aglio, o a Napoli la pizza perché ha sopra mozzarella e pomodoro!

Scrivere, come hanno fatto loro, che ora si potrebbe generare una pressione venatoria in grado se non d’estinguere la specie certo di comprometterne la sopravvivenza, significa ignorare la presenza di dati scientifici e di leggi talmente severe da essere le più restrittive d’Europa, e la pernice bianca specie considerata non a rischio da chi la studia per mestiere, non certo per diletto o politica, o per… diletto della politica!

Noi non sappiamo se tutto quello che abbiamo letto, con rammarico ma pure con molto divertimento, sia tutta farina del sacco del nostro Assessore o d’un suo consigliere diretto; francamente crediamo di no e comunque vogliamo sperarlo ardentemente, certo tremiamo un po’ ad immaginare quale sarà la prossima pensata che ci giungerà da quelle parti, quale la mossa vincente per costringere definitivamente gli oltre 27.000 appassionati piemontesi ad appendere gli schioppi al chiodo.

Chissà, forse si potrebbe trattare del divieto di cacciare giraffe ed elefanti perché gli stessi potrebbero fuggire dallo Zoo Safari di Pombia o pinguini e ippopotami dalle vasche del parco di Cumiana; di farlo solo a…targhe alterne per diminuire la pressione venatoria; di non sparare al fagiano maschio se frullando cantasse o alla lepre corrente se questa…fosse femmina; d’usare idranti o proiettili di gomma, come fa la polizia con i manifestanti, per non ferire i selvatici.

Di belle pensate ne aspettiamo ancora molte, sicuri che una bella…delibera ormai non la si nega più a nessuno, e che il Circo della Politica è sempre pronto ad allestire nuovi spettacoli per l’affezionato pubblico!
Cogitate gente, cogitate.


Le Associazioni Venatorie Nazionali del Piemonte:

Federcaccia
Enalcaccia
E.P.S.
A.N.L.C.

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.39.154
Aggiungi un commento  Annulla 

6 commenti finora...

Re: Delibero… ergo sum!

Pietro 2: Ottimo commento!

da Arrabbiato 62  18/11/2014

Re: Delibero… ergo sum!

Almeno se si fossero svolti i referendum una soluzione si era comunque trovata.E in ogni caso molto più onorevole per i cacciatori.

da pietro 2  17/11/2014

Re: Delibero… ergo sum!

EZIO IO AGGIUNGO NESSUNO ONESTO, SISTEMA FATTO AD PER PROTEGGERE I FARABBUTTI E MAZZIARE GLI ONESTI DALTRONDE COSA SI PUò PRETENDERE VISTO CHI FA LE LEGGI

da GIGI  17/11/2014

Re: Delibero… ergo sum!

Io l’ho già fatto di appendere lo schioppo al chiodo…Non vi preoccupate proprio di dare soluzioni al posto di delucidazioni e basta… Tra poco lo farete anche voi Piemontesi, e lo dico con sommo dispiacere ma con cognizione di causa, vedasi la fine che abbiamo fatto in provincia di Salerno. Cordialità

da jamesin  17/11/2014

Re: Delibero… ergo sum!

Caro Arrabiato62, in questo "sistema" generale, e pertanto non solo piemontese, ormai da anni non c'è più Giustizia per nessuno. E quanto dico nessuno, intendo proprio quello, N E S S U N O!

da Ezio  17/11/2014

Re: Delibero… ergo sum!

Complimenti vivissimi. Comunque possiamo essere certi che non si scomporranno di un millimetro, hanno dosi industriali di arroganza e saccenza. Un giorno certi personaggi dovranno essere chiamati a rispondere delle loro azioni. Se c'è giustizia in Piemonte.

da Arrabbiato 62  17/11/2014
Cerca nel Blog
Lista dei Blog