Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2021>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr15


15/04/2014 16.33 

 
 
Ormai tutti sanno che all’interno del meraviglioso Parco della Maremma, meglio conosciuto come Parco dell’Uccellina, da alcuni anni viene praticata la caccia di selezione al daino. Dopo un attentissimo monitoraggio della specie, i competenti e soprattutto coraggiosi Dirigenti dell’Ente Parco hanno indetto dei corsi integrativi per Selecontrollori per poi dare il via al contenimento dei branchi mediante abbattimenti selettivi. Questo provvedimento è stato necessario perché la popolazione dei daini aveva purtroppo raggiunto dei livelli inaccettabili dall’Ecosistema.
 
La caccia nella zona protetta si esercita a turni di dieci Selecontrollori alla volta, in base ad una rigida graduatoria che tiene conto di molteplici fattori, come il punteggio ottenuto agli esami e la dedizione personale di ogni singolo cacciatore a questo tipo di attività. Di solito i Selecontrollori vengono convocati una sola volta l’anno, ma può capitare, come è successo al sottoscritto, di ritornarci per sostituire un collega assente. Il regolamento interno del Parco prevede che se un cacciatore di turno non può esercitare la caccia di contenimento per inderogabili impegni personali, affinché non venga penalizzato nella graduatoria generale deve provvedere lui stesso a trovarsi un sostituto.
 
I Tecnici faunistici del Parco hanno saggiamente deciso di consentire la caccia nei giorni di martedì e di venerdì per evitare interferenze con altre attività venatorie in corso nella zona, così la mia insolita avventura iniziò un giovedì sera, sul tardi. Daniele, un “collega” oltre che amico di vecchia data, per telefono mi comunicò con rammarico che suo padre non stava molto bene e che l’indomani avrebbe dovuto accompagnarlo ad una visita specialistica. Purtroppo quel venerdì, al colmo della sfortuna, era anche di turno al Parco e quindi mi pregava se potevo sostituirlo.

Accettai con tale entusiasmo che d’impeto gli promisi di ricaricargli almeno un centinaio di colpi per la sua Mannlicher Shoenauer calibro 6,5 x 54! Non mi manca certo l’occasione di andare a caccia in molte altre zone, ma, credetemi, la natura all’interno del Parco dell’Uccellina è talmente incontaminata e meravigliosa che tutte le volte che ho l’occasione di ritornarci lo faccio sempre con immenso piacere. Il giorno prefissato raggiunsi il luogo d’incontro presso il Podere Spergolaia con largo anticipo ma trovai le guardie già pronte ad aspettarci con la lista dei cacciatori per il sorteggio delle poste.

“E’ lei che sostituisce il cacciatore che non è potuto venire?” mi chiese il Comandante Tonini quando gli consegnai il porto d’armi. Annuii pregandolo di estrarre lui la mia posta; cosa volete, ognuno ha le proprie superstizioni, specialmente a caccia. Mi mostrò un pallino con sopra il numero undici, decisamente una buona zona. Sapevo dove si trovava, ai margini di un uliveto secolare cresciuto tra due immense e intricatissime macchie. Tutti noi dieci cacciatori convocati per quel mattino salimmo su tre fuoristrada in base alle nostre rispettive destinazioni.

Del gruppo di cui facevo parte fui l’ultimo a scendere dall’automezzo, così pregai il conducente di rallentare e di farmi scendere “al volo”, consapevole, che anche a notte fonda tutti i nostri movimenti erano controllati a vista dalla consistente popolazione selvatica. Mi illudevo di non segnalare troppo la mia intrusione nel loro territorio. Veloce raggiunsi l’appostamento assegnato e silenzioso mi sedetti a ridosso di un grosso ulivo con la carabina adagiata sul bipede Harris, carica e in sicura, e con il binocolo GEOVID 8 x 42 a portata di mano. Non faceva molto freddo, ma me ne stetti ugualmente raccolto e ben riparato nel mio giaccone in attesa che il primo chiarore della nuova alba mi permettesse di definire almeno i contorni della zona. Ben presto, anche con quella pochissima luce intravidi un branco di cinghiali, due istrici ed ebbi il sospetto che lo sgranocchiare metodico e persistente alle mie spalle fosse provocato da uno dei numerosi scoiattoli presenti sul territorio. Finalmente il giorno nascente e l’eccellente qualità del mio strumento ottico mi permisero di controllare se qualche daino era già fuori dal bosco o se magari stesse rientrando.

Pazientemente osservai tutti gli angoli più recessi con la speranza d’individuare un selvatico, spaziando con il binocolo da destra a sinistra e viceversa ma senza successo. Era la seconda o la terza volta che guardavo verso una piccola radura distante un centocinquanta metri dalla mia postazione quando mi sembrò di aver visto un daino. Si presentava di punta e con il muso abbassato si confondeva con la potatura degli alberi. Fu soltanto dopo un attento controllo che in quella sagoma grigio–bruna riconobbi una giovane femmina. Non persi tempo ed imbracciai subito la mia Remington 700 BDL LH calibro 7 mm RM, regolai i piedini del cannocchiale nella giusta posizione e attraverso le limpide lenti del mio 12 x 50 continuai a spiare l’ignaro animale mentre brucava la magra erbetta cresciuta rada al confine del bosco. Aspettavo impaziente che si mettesse meglio, con la rugiada che mi bagnava le gambe attraverso i pantaloni.

Trascorsero degli attimi interminabili durante i quali cercai di non rimanere troppo in punteria per non affaticare la vista, ma cominciai a temere che la giovane daina potesse rientrare nel bosco senza neanche avermi dato l’opportunità di sparare. La distanza era buona, la mia arma era estremamente precisa e quindi per una volta decisi comunque di tentare il tiro anche se l’animale non si presentava perfettamente di fianco a “cartolina”. Misi il reticolo tra il collo e la spalla, controllai il respiro ed infine sfiorai il grilletto. La luce ancora incerta e il vigoroso rinculo della 7 millimetri m’impedirono di veder bene l’esito del colpo, ma notai una femmina di daino corrermi incontro per poi deviare a sinistra con la sua caratteristica corsa saltellante. Ricaricai velocemente mentre contemporaneamente lanciai un lungo fischio modulato.

La daina rallentò la corsa fino a fermarsi del tutto dopo qualche metro. Una precisa palla Nosler Partition da 160 grani la colpì sulla spalla fulminandola sul posto. Non seppi giustificarmi come mai l’avessi fallita col primo colpo, ma fui comunque soddisfatto del secondo tiro e di constatare che almeno la taratura dell’ottica non si era alterata. Raccolsi i bossoli sparati e ricaricai la Remington senza muovermi dalla mia posta. Sperai che quei due colpi non avessero arrecato troppo disturbo alla zona e mi rimisi in paziente attesa. Quando caccio all’interno del Parco il tempo trascorre troppo velocemente. Non mi godo appieno l’uscita perché sono sempre in apprensione e controllo l’orologio in continuazione. Il regolamento è molto rigido: alle nove in punto è obbligatorio interrompere la battuta e riporre l’arma scarica nella custodia in attesa di venir recuperati dalle guardie, senza scuse o eccezioni.
 
I timidi raggi di sole cercavano invano di farsi strada tra cupi nuvolosi mentre io smaniavo dalla voglia di vedere da vicino il selvatico abbattuto. Ma non osai muovermi perché per esperienza ben sapevo che i daini sarebbero potuti presentarsi all’improvviso nell’uliveto in qualsiasi momento. Soffro della sindrome dello “sbinocolatore”, così quando ho con me il binocolo non riesco a togliermelo dagli occhi e pur consapevole che a caccia non devo distrarmi, non disdegno mai d’ammirare qualsiasi forma di vita si aggiri nelle vicinanze.


Benecchi trofeo

Lontano da dove giaceva la femmina di daino abbattuta mi colpì un fugace movimento. Concentrai la mia attenzione in quella direzione e immediatamente vidi tre giovani daini “calvi” che costeggiavano il confine tra l’uliveto ed il bosco, sicuramente in cerca di un comodo passo per rientrare nel folto. Mi sdraiai di nuovo in punteria per osservare i movimenti dei tre selvatici attraverso il cannocchiale della carabina. I daini camminavano lentamente vicino alla macchia, quindi se volevo tentare un tiro dovevo essere al contempo veloce e preciso.

La caccia di contenimento dei branchi è qualitativa e quantitativa e include tutte le classi di età, così quando il primo daino della fila fece un piccolo stop non ebbi esitazioni e lasciai partire la pesante palla. Lo vidi accasciarsi al suolo come se avesse inciampato, mentre gli altri due sorpresi dall’insolito comportamento del compagno sembrarono indecisi sul da farsi fermandosi a loro volta. Quelle rarissime occasioni non vanno di certo sprecate. Ricaricai velocemente e sparai ancora al daino che si presentava meglio. Non cadde, ma mi sembrò che accusasse il colpo ed ebbi la quasi certezza di aver sentito il sordo impatto della palla sul suo corpo.
 
Con pochi salti i due daini si eclissarono all’interno dell’intricatissima vegetazione mediterranea. Avevo tirato quattro delle sei cartucce che avevo con me e per un momento mi venne il sospetto ed il timore di rimanere senza colpi. Mancava più di mezzora alle nove e pensai cos’altro mi avrebbe riservato quella meravigliosa mattina. Decisi di resistere ancora alla tentazione di controllare anche l’esito di quell’ultimo tiro.
 
Trenta minuti trascorsero in fretta senza ulteriori emozioni e allo scoccare dell’ora prefissata finalmente mi avviai verso il bosco. Raggiunsi il daino che avevo abbattuto con un colpo preciso. La palla aveva colpito proprio dove avevo mirato. Lo valutai come un maschietto dell’anno ancora senza accenno di trofeo. Pochi metri più il là vidi una spolverata di pelo ed alcune gocce di sangue, e fatti pochi passi all’interno della macchia trovai anche l’altro daino al quale avevo tirato.
 
Le micidiali Nosler Partition, se ben piazzate, difficilmente fanno feriti. Anche questo animale era un giovane calvo praticamente identico al primo e me ne compiacqui, perché al fine selettivo l’abbattimento era stato corretto. Ambedue i daini erano stati colpiti esattamente dove avevo posizionato il reticolo del 12 x 50 e così mi venne di nuovo da pensare come mai avessi sbagliato clamorosamente la femmina tirata in prima mattina. Rammentai che era stato il colpo più meditato della giornata e che senz’altro doveva risolversi diversamente. Trascinai i due capi vicino all’appostamento e poi andai al recupero della daina abbattuta. La trovai dove l’avevo vista cadere e la rigirai meticolosamente per controllarla, volevo accertarmi che non avesse addosso tracce visibili del primo colpo. Non trovai nessun segno equivoco, così mi rassegnai di averla involontariamente “volata” ma senza apparente motivo.
 
Misi i tre capi in posa per offrirgli l’ultimo pasto e per scattare le immancabili foto ricordo ma dentro di me sentivo ancora che qualcosa non quadrava e che i conti non tornavano. Prima di riporre tutte le mie attrezzature decisi di andare a vedere dove fosse finito il mio primo, maldestro primo colpo. Volevo cercare la palla nel terreno per capire cosa fosse successo. Tra la volata dell’arma e il selvatico non c’erano stati ostacoli, la palla (permettetemi di dirlo) era stata magistralmente ricaricata, come avessi potuto “padellare” quella daina non riuscivo ancora a spiegarmelo. Arrivato ad una quarantina di metri dalla piccola radura dove brucava la femmina alle prime luci dell’alba intravidi una sagoma bruna dell’aspetto famigliare. In un attimo capii cosa era successo e tutto mi fu chiaro.
 
Le femmine al pascolo erano due, ma io ne vedevo soltanto una. Il mio primo tiro era stato preciso e micidiale ma aveva spaventato la seconda daina che non vista precedentemente era uscita allo scoperto. Ripensandoci col senno di poi, a caccia sono cose che succedono e se io non fossi stato talmente sicuro del mio tiro, le spoglie di quel selvatico sarebbero servite come alimento per volpi, cinghiali e corvidi. Con un ennesimo sforzo recuperai anche il quarto animale, appena in tempo prima che la guardia arrivasse per prendermi a bordo del fuoristrada. Dei dieci cacciatori che eravamo usciti in quella memorabile mattina avevamo tirato soltanto in due abbattendo un totale di nove capi.
 
La sera prima chi se lo sarebbe mai immaginato che invece di recarmi in ufficio avrei trascorso una splendida giornata così ricca di emozioni e di nuove esperienze? Telefonai a Daniele per comunicargli l’esito dell’uscita e per ringraziarlo ancora per avermi chiesto e dato l’opportunità di sostituirlo. Come ulteriore coronamento di quel giorno felice mi disse anche che Pietro, suo padre, stava molto meglio e che la visita di quel venerdì mattina aveva dato ottimi risultati.

 
 
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.117.36
Aggiungi un commento  Annulla 

116 commenti finora...

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Assassini

da Riccardo  02/04/2018 8.29

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

se nonhai capito il c......e sri tu. se ne è andato (cacciatoreveo????booooo!!!) ed entrano nel blog 2 droghieri tiracanne e te la prendi con mè. ho solo detto quello che penso di loro. senza ranc0re ciao a buon rendere.

da carlo xromagnolo  02/05/2014 10.43

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

se non hai capito il c....... sei tù. mi riferivo ai 2 dro ghieri . è andato c. vero??? e entrano i 2 tiracanne. ciaoro magnolo io non mi occupo di politica che è cacca passata presente e futura.w la caccia.

da carlo x romagnolo  02/05/2014 10.14

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Non ti alterare.
Credo che Carlo ce l'aveva con i Fumatori, trombatori
Ciao
M

da Marco x Romagnolo  02/05/2014 9.02

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro Andrea, quel che mi chiedi "potrebbe essere" un po' di parte...............
E, specialmente quel che spendono le grosse aziende in pubblicità, non sarebbe giusto.
Posso darti qualche piccolo consiglio da uno che in 40 anni di prove ne ha avute tra le mani diverse di carabine.
PRIMO, il prezzo ne determina la qualità.
Un'arma (come un ottica) che costa poco, vale ancora meno.
Orientati su quelle più diffuse, dotate di stecher, belli e robusti calci, che possano essre dotati di ottica con ATTACCHI facilmente reperibili e non dedicati. Il prezzo? intorno ai 1000 - 1200 euro (da listino, poi qualche armeria fa delle ottime offerte!) si trovano ottimi prodotti.
Io consiglio di orientarsi su marche e modelli COLLAUDATI.
Qualche nome? Roessler, CZ, Remington, Browning-Wincheste, Sabatti, Zoli, Weatherby, Tikka, ....
Poi a salire SAKO, Steyr, Sauer, Merkel, Blaser, Mauser, MAG, etc.............
Poi nella scelta, ovviamente influiscono molto lo "spessore" del portafoglio e i gusti personali.
Un saluto
Marco

Se ti può essere di conforto elenco le armi che uso più assiduamente tra tutte quelle che ho:
3 Remington 700 BDL: 243, 270, 7 mm RM. Roessler 25.06. Weatherby Mark V 257, 270 WM 300 Weat M. Steyr 8 x 68 e 22-250. CZ 9,3 x 62.
Per le semiauto. HK 770 308 e BAR 30.06.
Punto!!!

da Marco x ANDREA  02/05/2014 6.23

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

gli scemi di guerra in tempo di pace? via uno avanti un' altro.

da carlo  01/05/2014 15.35

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

serve un trattato, se vuoi fare una cosa seria se no è il solito polpettone che chi lo capisce ( nessuno) è bravo. Non chiedete a marco la luna , fate i bravi.

da Roby  01/05/2014 15.02

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro Marco, sarebbe interessante un tuo articolo che faccia una, anche breve, disamina sulle varie carabine in commercio, tra quelle più comuni, dei loro pregi e difetti e, magari, delle loro particolari peculiarità principali.
Se non tu, più degli altri, anche senza troppo sbilanciarsi, chi può fare di meglio ?
Con stima
Andrea

da Andrea x Marco  01/05/2014 11.21

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

bravo...

da Roby  30/04/2014 18.37

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ciao Flag,
Mi spieghi il significato di "FUNZIONA BENISSIMO"??
Che arma è la tua 280???
Io, così su due piedi ipotizzerei una semiauto Remington 742 o 7400.
Ma penserei più una 742 Woodmaster.
Io e Carlo non ci preoccupavamo del funzionamento, ma della precisione.
Il 280 e quasi identico al 7 x 64 ma non è stato concepito, almeno in patria, per tiri a lunga distanza.
Noi un po' "fissati" forse perchè fumiamo troppo e trombiamo poco!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ci divertiamo a far esprimere, quando si può ovviamente, la massima precisione alle nostre armi.
Il 7 x 64 è nato come un'ottima munizione da cervi! Con palle medio pesanti tirati al "bramito" a distanze medio - basse.
Comunque è sempre uno splendido impianto balistico anche per caprioli e camosci in alta montagna.
Per esperienza DIRETTA, come sempre, posso dirti che il 90% delle 7 x 64 da me prrovate, specialmente se prodotte negli anni 60 - 80, sparavano molto meglio con palle pesanti che con quelle leggere.
Ma il "molto meglio" lo si riscontra dai 150 metri in su!!!
Un caro saluto
Marco

da Marco B x Flag  30/04/2014 12.45

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

E trombate di più

da il chiava  30/04/2014 12.21

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

fumate meno...

da Roby  30/04/2014 12.08

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Proprio come "temevo"!!!
E' un passo molto veloce atto a stabilizzare palle medio - pesanti.
da 160 - 175 grani.
Spara due colpi o meglio tre e poi fammi sapere.
C'è da dire che in rapporto al peso, le GMX sono MOLTO più lunghe delle altre aessendo monolitiche.
Forse potremmo aver fortuna....
Buona G
M

da Marco x Carlo 48  29/04/2014 15.47

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

grazie della risposta, sempre esaudiente. sono stato in valle ed ho chiesto xil passo di rigatura del7x64 Sabatti. è un 1- 8,5 praticamente uno in venti così mi è stato riferito. proverò gmx e riferirò. ciao e tante belle cose

da carlo48 x Marco  29/04/2014 14.13

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

NESSUN RANCORE MARCO.. la storia è fatta di mille sfumature. Infatti, mio nonno è morto per mano di un partigiano - che forse non voleva neppure ucciderlo - ma questi sono gli orrori della guerra. CHIUDIAMO QUA. !!! Ciao

da Romagnolo  29/04/2014 11.04

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Romagnolo, mi spiace per la tua perdita e non sto quì a parlar di politica, però mi sento in dovere di ricordare che a mio nonno, da DISARMATO, i nerocamiciati spararono una sera mentre rientrava in casa dal lavoro
Era ferroviere macchinista.
Colpendolo alla gola. Si salvò per miracolo.
Provvidenziale fu una donna che gli diede da bere della grappa.
E' morto anziano che ancora aveva gli incubi. Ogni tanto si svegliava chiamando i fascisti!!!!!
Senza nessunissimo rancore,
Scherzi!!!!!
E complimenti per la tua bellissima Regione,
E poi siamo quasi paesani mio nonno era PARMIGIANO e più precisamente di Baganzola.
Il 25, il giorno di san Marco (nessuno mi ha fatto gli auguri!) ero a pranzo a Ravenna alla CAMPAZA!!!!
Eccezionale.
Un caro saluto
Marco

da MARCO BENECCHI x ROMAGNOLO  29/04/2014 9.40

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Se si torna a parlar di caccia allora eccomi quà subito a disposizione, altrimenti faccio lo sciopero della "penna" come quel poveraccio di Pannella.
Ma lo sapevate che quando fa uno dei suoi soliti "scioperi della fame - sete" si è AUTO AUTORIZZATO a nutrirsi SOLO con cappuccini e cornetti. Lo so da fonti attendibilissime.
Chiusa parentesi!!!
Carlo, se hai la fortuna che nella tua, credo sabatti, le GMX sparano anche bene, allora hai fatto BINGO o Tombola a dir si voglia.
E' una munizione eccezionale. Tra le commerciali, forse una delle più "Performanti".
E poi è ottima la scelta di granatura. 140 grani in 7 x 64 sarebbero l'ideale.
Io la Mia Steyr Mannliche in 7 x 64 l'ho tarata ed usata con le Norma Ballistic Tip ORIGINALI da 140 grani (forse l'unica carabina che ho tarato e che ho usato con munizioni non ricaricate... poi ti racconterò il perchè)
ma devo dire che come "letalità" non mi hanno entusiasmato molto. Precise si! Ma ne ho tirate qualcuna ai caprioli ed ho "recuperato troppe palle!
Purtroppo non conosco il passo di rigatura della Sabatti, speriamo non sia troppo veloce.
Fammi sapere.
Buona giornata
M

da MARCO BENECCHI x Carlo 48  29/04/2014 9.34

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

romagnolo sono con te. Sono venuto in posseso di una trentina di hornadj originali GMX 14o superformance in 7x64 qualcuno mi sà dire come vanno? Grazie 1000 e buona giornata a tutti.

da carlo48  29/04/2014 9.11

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

con le capre nopn c'è alternativa e poi sei TU che insulti TUTTI . Non credo che starai zitto ma se lo fai GRAZIE DA PARTE DI TUTTI.

da Romagnolo  29/04/2014 8.52

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Avete finito gli argomenti passate agli insulti. Insultati fra di voi. Passo e chiudo.

da cacciatorevero  29/04/2014 8.45

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

beccamorto non direi, fascista neppure perchè la politica moderna non mi appassiona, ma ho studiato la storia mentre tu pascolavi le pecore ... la cultura è importante sopratutto quando si incontrano degli ingnoranti del tuo calibro che poi sono quelli che hanno rovinato l'Italia. Senza rancore PROF....!!!

da Romagnolo  29/04/2014 8.15

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

QUOTO....MAREMMANO!! PARLIAMO DI CACCIA....

da Romagnolo...  29/04/2014 8.08

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Discorsi da fascisti beccamorti.

da cacciatorevero  29/04/2014 8.06

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Giampaolo Pansa : "Il sangue dei vinti "

bravo Romagnolo

parlate di caccia che è meglio !

da maremmano  29/04/2014 8.01

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

il nonno di benecchi dovrebbe sapere che mio nonno è stato fatto fuori dagli amici del suo nonno....i famosi eroi disertori, ruba polli che si divertivano a far fuori ragazzi che tornavo dal fronte ...sai che colpa avevano.... e sai che fatica far fuori a tradimento dei ragazzi .... quando racconti la storia ricordati che ci sono sempre due versioni e la verità è sempre nel mezzo.... anzi fai una cosa non tirare in ballo la storia è meglio per tutti. Grazie senza rancore.
cacciatore vero... il daino è ottimo...il cervo fa caccare... il camoscio super....il capriolo perfetto....il muflone cosi cosi.... il cinghiale un must !! la bekka fa veramente caccare...se vuoi te leragalo tutte ho il frigo pieno... sono straniere Lituania...

da Romagnolo  29/04/2014 7.42

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Marco quella che tu chiami PIAGA è semplicemente divergenza di opinioni fra l'altro espresse in modo civile e democratico. Vuoi parlare solo tu e far parlare solo chi ti applaude? Auguri, ma quello non sarebbe un blog....ma qualcosa già vista in Italia circa 90 anni fa....e contro la quale hai detto che tuo nonno ha lottato.....

da Cacciatorevero  29/04/2014 6.26

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ragazzi:
L'unico che questa volta ha veramente ragione è GRILLO PARLANTE.
Possibile che tutte le volte, io per primo, ci ricaschiamo a rispondere a queste provocazioni.
Per me, da quello che sacrive,
Cacciatore vero potrebbe essere addirittura "un cacciatore virtuale", magari anche una animalista.
Mai lette tante stupidaggini......
Da inorridire.
Vi prego di "tentare almeno" di evitare di rispondere a simili idiozie.
Io, da parte mia, cercherò di invertare in filtro che possa arginare questa piaga.
Un caro saluto
Marco

da MARCO BENECCHI x TUTTI I VERI AMICI DEL BLOG  29/04/2014 6.18

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Cacciatorevero, come gia' detto, devi portare prove perche' risulta solo a te che la buttino. Con quello che vale non credo proprio. Piuttosto le beccacce non le mangia quasi nessuno. Questa e' la TUA triste realta'.

da Cacciatore finto  28/04/2014 19.35

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

ho 46 licenze non prendo lezioni da cacciatorevero??? con carabina sono un neofita ma mi arrangio mica male. Per lamacellazione no problem. tanta esperienza di norcineria. salute atutti di cuore.

da carlo48  28/04/2014 17.14

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Insieme a quella degli storni e dei fagiani...nessuno se li magna più'..... Tutto nel cassonetto o lasciato al bosco o campo....guardate che non è vietato....è la triste realtà. La carne migliore è quella di Daino o di Cervo, ma solo certi tagli (filetto, controfiletto...) quella di capriolo è i gusto acuto immangiabile se non dopo trattamento che nessuno ha voglia di fare. Lo storno è amato, il fagiano di lancio sa di mangime bilanciato...tutti sanno queste cose, se vanno a caccia...

da Cacciatorevero  28/04/2014 17.05

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Non credo proprio che la buttino nei cassonetti. Sono solo le tue fantasie...

da Cacciatore finto  28/04/2014 16.20

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Cacciatorevero ma non dire scemenze la carne di capriolo e' semplicemente la migliore. E' ovvio che non l' hai neanche mai assaggiata. E' tenera, delicata e gustosa.

da Cacciatore finto  28/04/2014 16.19

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

carlo 48 ... e lascialo perdere le bekke quello neppure sa come sono fatte...ahahah

da Pool  28/04/2014 16.09

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Tu non sei un cacciatore ma un provvocatore vai a rompere da un"altra parte. con 46 licenze da tè non mi servono lezioni. Con carabina sono un neofita . Provare prima di giudicare. Da quello che scrivi sei un novellino un poveretto. hai bisogno di SOSTEGNO!!!(NELLA PSICHE).

da carlo 48 x cacciatorevero???  28/04/2014 15.59

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

mentre tu con le tue bekke fai indigestione.....ahahahahhaahhahahahahhah....

da Romagnolo...  28/04/2014 15.26

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Sapete tutti che caprioli e c. Finiscono nella spazzatura o abbandonati nel bosco PERCHE nessuno li magna...


da cacciatorevero  28/04/2014 14.12

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

continuo a non capire perche' dobbiate rispondere sempre alle provocazioni.
Lasciate cuocere nel proprio brodo chi nel brodo esercita le sue migliori qualita', in quanto anche lui
brodo.

da grillo parlante  28/04/2014 13.42

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

cacciatorevero... nel WC !

da Pool  28/04/2014 13.41

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Cacciatorevero io non so niente degli animali nei cassonetti, facceli vedere e poi ne riparliamo. Vai, fai delle foto e scrivici pure un articoletto. Fino ad allora sono tutte frottole.

da Cacciatore finto  28/04/2014 12.58

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI


Carlo48 a 66 anni solo le capre ruminanti mentre mangerò puoi cacciare....le bekke per te sono sogni...

da cacciatorevero  28/04/2014 12.22

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

CHiedo scusa atutti per avere risposto in dialetto alle asinerie di cacciatore vero???????? (bhoo!!!!)ma mi sono tanto I.......O dalle castronerie che ha scritto contro di noi. salute atutti meno a certi DEI... decaduti.

da carlo48 x Marco e tutti i VERI CACCIATORI del blog  28/04/2014 12.13

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

cacciatorevero... la gente che va a beccaccie è perchè non riesce a fare nulla dalle altre parti...allora si prende una pecora vesitita da cane e va in giro per i boschi a fare il " cacciatore" ( ahahahah) gente che fa 10 beccaccie all'anno ???? ahahahhaha 10 ??? dura abbattere una bekka??? ahahah eè come tirare a un straccio , vola piano, è grossa ed è troppo facile PER ME!! per te che non sai sparare e non sai andare a caccia è dura ( ahahahahah) io a beccaccie ci vado solo con il 410 se no non mi diverto con il mio springer che da la paga a tutti i cani da ferma al mondo... e se mi capita la butto giu anche all'aspetto alla faccia dei suonati come te...ahahahahah

da Romagnolo  28/04/2014 7.18

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Sapete benissimo come stanno le cose, non tentate di ingannare voi stessi.
Sapete come è banale abbattere un ruminante, come è duro abbattere una bekka (NON ALL'ASPETTO) e sapete benisssimo quanti fagiani caprioli daini finiscano nel secchio della spazzatura in quanto nessuno sa di cosa farsene. Questa è laburista realtà, negarla anche a voi stessi, a cosa serve?

da cacciatorevero  28/04/2014 7.01

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Paolo79 e' fiato sprecato. Cacciatorevero e' un integralista. E' come parlare col muro. Avra' avuto una forte delusione nella sua vita ed adesso vomita solo addosso agli altri. Le beccacce le vede solo con il cannocchiale. Fidati.

da Cacciatore finto  28/04/2014 0.08

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ciao, ti dico questo.... la mia passione per la caccia è da sempre tenuta viva dall'arrivo di ottobre con i primi colombacci e successivamente con i primi tordi... dopodiché aspettiamo in molti ĺ ' arrivo dei primi freddi per veder arrivare dal mare le beccone...
Posseggo un Breton con il quale nella nostra fitta macchia riesco ancora a regalarmi qualche indimenticabile giornata di caccia.. ci sono annate che da noi è più facile abbattere 10 mufloni che una beccaccia e annate che è più facile abbattere 10 beccacce che un muflone, questo a dimostrare il fatto che tutte le cacce sono belle e appaganti e soprattutto impegnative e difficoltose.. ogni tipo di caccia a qualunque specie tu ti cimenti va rispettata e onorata... non snobbata...anche perché dietro ogni tipo di caccia c'è organizzazione e sacrificio e soprattutto animali dignitosi che perdono la vita per il nostro piacere. Paolo.

da Paolo79 x cacciatorevero  27/04/2014 21.24

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Riccardo ti consiglio un corso serale di italiano. E un corso di caccia alla beccaccia (gratis) da parte di un vero cacciatore che, sono certo, c'è' anche al Paese tuo. E lascia perdere i ruminanti...

da Cacciatoreverobeccacciaio  27/04/2014 19.54

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Io credo alla befana ma a te ci vorebbe una bella cura di zucchine trufolate , al forno... sia colazione , a pranzo, a merenda, a cena e un rimbocchino alle 3:30 la notte. Sentire parlare un cacciatore male degli altri cacciatori da segno di poca inteligensa , povero illuso se non stai attento la beccaccia te la chiudono a fine dicembre così ti levano anche un po di ripasso, o se poi sei uno specialista fuori norma puoi andare anche a caccia tre giorni con cartuccie ricaricate a grano senza fare male alla bekka . Dai retta a me vai d'accordo con tutti i cacciatori perchè tutti ci odiano se ti ci metti anche te .... sviluppalo te il cerverlo. Ce sempre il WWF metti da parte il fucile e prendi il binocolo e basta. Questo è un blog di caccia chi piace ci scrive chi non li garba è libero di guardarci ma non scrivere strullate sensa nesun senso perchè non passi da furbo ma da strullo si scrvi un commento ma poi finisce li se non ti interessa non ci scrivi più punto. detto da un amico e con affetto ( X me tutti i cacciatori sono amici se poi te sei meglio di me sono affari tua) , PASSO e CHIUDO...

da Riccardo x Cacciatorevero  27/04/2014 19.31

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro amico io vado anche ai colombacci si può dire quasi tutto l'anno no nel capanno a fermo e con i volantini ma ci vado io con il mio fucile e basta e ti dico che la bekka è difficile ma un colombo non è meglio, non solo te, ma alcuni beccacciai fanno gli specialisti e quel'altri sono tutti bracconieri invece con tutto il rispetto sono delle proprie fave, hanno fa ero a caccia ai colombi in un posto dove dietro ci erano due fave con due setter si come per loro era carestia si azzaddavano a prendere i colombi che mi cascavano dietro a me dove io non potevo vedere mi ci anno visto e volevano avere anche ragione . Ecco se per te questo è un cacciatore vero sei libero di pensare io invece li leverei il porto d'armi. Concordo con Marco chi ama la caccia li garbano tutte poi uno pùò scegliere. Poi non ti pensare che sia facile come credi ad abbattere un capriolo , alcune annate è una cavolata ma alcune sono maiale anno scorso per abbattere un maschio di prima classe mi ci è voluto un mese e mezzo e li tirai a circa 200m che non è facile come pensi te a quella distansa ci vuole appoggio buono, carabina tarata ,colpi giusti ,e mano ferma...

da Riccardo x Cacciatorevero  27/04/2014 19.00

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Walter!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma lo vedi cosa mi tocca leggere sul NOSTRO bellissimo Blog??????
Che facciamo?
Lo vogliamo chiudere?????
A volte mi viene questa voglia.
Poi penso a Te, a Bans, a Tir, a Paolo, Riccardo, Guido, Andrea e a tanti altri amici che hanno SOLO la voglia di fare quattro chiacchiere in armonia ed allora ci ripenso.
Ma quando vedo il Blog "inquinato" da certi commenti inutili quanto penosi, allora mi domando:
Ma ne vale la pena??
Bho????

Un caro saluto Vecchio Mio!
Che dici??
Da quanto tempo era che dovevi berti una birra così buona e in così bella compagnia???
Un abbraccio
Marco

da Marco B x Walter - Old  27/04/2014 17.24

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

CVB,
Se tu ti fossi preso la briga di leggere il o i miei racconti, ti sarerti accorto che descrivo sempre e bene di POSSEDERE TRE SETTER inglesi.
E ti sfido ora in pubblico a provarne uno solo dei tre con il tuo specialista beccacciaio.
I miei sono apparsi anche in televisione qualche volta.........................................!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ho due femmine dei quali una tricolore Dei Foan e un maschio (discendente da un vecchio Francinis)
Ma ti pare che io, abitando in Maremma a 100 metri dal mare in una zona dove c'è uno dei migliori passi di bekke d'Italia non vada anche a beccacce??
Da cacciatore dilettante (caccio SOLO da circa 45 anni!!) quale sono, a te Cacciatore vero beccacciaio, posso confidarti che mi impegna molto di più cacciare i fagiani VERISSIMI che escono qualche volta dal divieto e qualche rara lepre con i cani da ferma che cacciare la regina in bosco, !!!!
Mi piace cacciarli in autunno inoltrato nei costoni, nei restoni, nei calanchi, nelle tagliate e nei falaschi dove mi godo di più il lavoro dei cani che nell'intricatissima macchia mediterranea.
Lo scorso anno l'ultima bekka l'ho fatta col piombo 6 mentre ero a fagiani in una tagliata.
Detto ciò spero ti sarai convinto che IL SOLO CACCIATORE VERO è quello che si è cimentato, almeno una volta, in TUTTE LE FORME DI CACCIA.
Compresa quella in ALTA MONTAGNA.
Sia con la carabina sia con la canna liscia!
L'hai mai cacciata la pernice bianca e il gallo forcello con i cani da ferma.....??????
Il francolino?
La pernice sarda?
Fammelo sapere.
E aspetto di vederci come e quando vuoi per far correre i nostri cani.
Portare Drago che ha 12 anni sarebbe come correre con una Ferrari, mi limiterò di portare LOLA, sua figlia, che di anni ne ha "solo" tre!!!!
Poi mi dirai se ti sarà piaciuto vederla lavorare!!!!!
Un saluto
Marco Benecchi
Cacciatore.......
Dimenticavo, posso chiederti una GROSSA CORTESIA PERSONALE.
Potresti sforzarti di scrivere in italiano più o meno corretto???
per rispetto verso9 tutti gli altri cacciatori.
Non dimewnticare che il blog è "mondiale"
Areiciao
M

da MARCO BENECCHI x "Cacciatore vero beccacciaio"????  27/04/2014 17.16

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Cacciatorevero.....ahhhhhhhhhhh solo un cretino usa uno pseudonimodel genere... terza media?ahhhhhhhh

da paolo  27/04/2014 14.11

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

La caccia degli idioti... come tutti i beccacciai....ridicoli ... incapacj...

da gino  27/04/2014 13.26

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Riccardo, Carlo 48: ripeto, lassateli rumina' tranquilli, evolvetevi, crescete che senso ha tirare A FERMO a una povera bestia che bruca tranquilla? A Ricca' ma che stai a di' che vuoi contare animali elusivi come i capretti? Ma che te fai raccontare? Credi ancora alla Befana? Ma che te vernici i pali della riserva? Ma mannaci Veneziano o Ciarafoni a tigner li pali .... Mettete un cane da ferma fate e insegnar ad addestrarlo....cercate una bekka (non all'aspetto!!!)... Questa è caccia e non tiro a segno...

da Cacciatorevero  27/04/2014 12.53

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Da Toscano, prov Siena comune di Colle di val d'Elsa

da Riccardo x Cacciatorevero x chi non conosce la sel  27/04/2014 11.13

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

La caccia di selezione non è una carnificina come molti ancora pensano, la vera caccia selezione viene fatta attraverso censimenti e avvistamenti ogni anno ed attraverso questi dati la provincia decide quanti capi si può abbattere consegnando per ogni selecontrollore delle fascette sia di capriolo che di daino, o cervo ed in alcune parti il cinghiale , in oltre esistono alcune aree dove i selecontrollori possono iscriversi ed sceglire i punti di sparo alcune parti 2 e alcune 3 , quindi non si va in giro a sparare dove ci pare, inoltre la caccia di selezione ricorda la caccia dell'inizio dell'umanità quando la caccia veniva fatta tra uomo e preda , oggi cambiano le armi ma l'emozione è sempre la solita e l'uomo oggi a l'inteligenza di sostenere gli animali come dicevo prima attraverso i censimenti e avvistamenti. Quindi chi non conosce la caccia di selezione non la può criticare, a noi ci tocca anche imbiancare i paletti della riseva invece chi va con il cane fa tutti gli anni i confini della riserva senza fare niente . IO non sono contrario a me picciano tutte le caccie vengo da una famiglia di cinghiali e vado alla stanziale e alla migratoria, io ce lo chi parla sensa sapere di che cosa parlano.

da Riccardo x Cacciatorevero x chi non conosce la sel  27/04/2014 11.09

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ma te pòdet migò na so" notèr BLOG a rompèr nvece de egnèr ke a stigà i casadur. Bunò dùminicò .

da carlo48 xc.vero  27/04/2014 10.46

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ma lasseteli rumina' in pace ste povere bestiole...è crescete, miglioratevi, passate perde' le capre!

da Cacciatorevero  26/04/2014 15.33

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Saprei bene come sistemare tutta qulla ciccia. COME NORCINO la metterei nelle varie feste che elenco. CENTRO ANZIANI, AVIS, MONDO BAMBINO. Il ricavato va ai disabili e alla ricerca sul cancro.HAI CAPITO???? salute a tutti

da carlo48 xcacciatorevero  26/04/2014 15.16

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

A Ggino anche te a 'mpiomba' un povero ruminante mentre magna e te sembra d'essere un cacciatore moderno? Ma cresci, evolviti, trovate uno che t'ensegni come se va a caccia ....metti un cane fai il serio e impara finarmente a caccia'!!

da Cacciatorevero  25/04/2014 18.37

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

ecco è arrivato il beccacciaroooo ah ah ah i tirtaori più scarsi del mondo, i cacciatori più scarsi del mondo...i cacciatori??? ma sono cacciatori questi???

da Gino  25/04/2014 18.11

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ma de che c'è ne fate de tutta quella ciccia? Ma che ve divertite a spara' a ma povera capra mentre magna? Ma crescete, sviluppateve.....annate a becche che ve scema a panza!

da Cacciatorevero  24/04/2014 15.00

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Dove non arrivano i selecontrollori da noi ci pensano i trappolamenti.... e i cacciatori normali si scannano per un fazzoletto di macchia con pochi o quasi nulli animali....

da Paolo79 x massi e marco  24/04/2014 14.37

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Marco.. la questione è di ampie vedute ed interpetrazioni.E di nn facile risoluzione .
Ce la faranno i nostri eroi (noi selecontrollori) a portare sul "tavolo" dati e fatti, con prelievi eguali e/o supereriori alla tanto vituperata "braccata" ?
Così da sopperire anche all'annoso problema del DIO DANARO ?
Di certo la gestione sarà (?) più oculata e mirata ad interventi sulla struttura reale della popolazione.......e nn a casaccio sul capo più grosso come nel 99§% dei casi succede in cacciarella.....
Però però tra dire e il fare c'è sempre di mezzo il mare !
Ai posteri l'ardua entenza............
hasta..

da massi  24/04/2014 14.12

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Carissimo.........................
Come direbbe il vecchio Old - Walter è sempre una maledettissima questione di soldi, che le squadre di cinghialai, da soli, non possono certo risolvere.
La decisione di far intervenire i selecontrollori per contenere la specie cinghiale è dovuta al fatto che gli ATC non ce la fanno più a sostenere le spese dei danni provocati dai selvatici.
Perchè se ci fossero stati i soldi, i possidenti terrieri si sarebbero accontentati per buona pace di tutti.
Soldi, soldi e sempre soldi....
Oggi sono l'unico vero problema, forse "quasi" importante quanto la salute visto che tutti hanno il diritto di poter mangiare.
Ciao
Marco

da Marco x Massy  24/04/2014 12.58

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Andrea, ma ti rendi conto cosa mi hai chiesto?
Un "parere" su una delle marche più rinomate del mondo.
Anche se specializzate in armi basculanti.
Ma come era anche la Merkel dopotutto!
Le Heym sono armi molto ben fatte.
Vorresti ordinarla oppure ne ha trovata una a buon prezzo.???
In che calibro?
Come qualità si confronta con tutta l'Alta Produzione Teutonica.
Come Mauser, Merkel, Sauer.......
Le Blaser sono un'altra cosa, almeno come concezione.
Un saluto
Marco

da Marco x Andrea  24/04/2014 12.53

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

..alla fine pure in Toscana si inizierà a controllare il cinghiale con la Selezione !
..e per la"braccata" saran tempi duri !

da Massi  24/04/2014 6.07

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro Marco ho visto la carabina HEYM. La trovo molto bella ma non ho esperienza x valutarne le qualità ed i difetti. Tu cosa ne pensi? Con chi si può confrontare come qualità ? Con stima. Andrea

da Andrea x Marco  23/04/2014 20.05

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Appena lo monto su scudo ti mando una foto di sicuro.... la foto vista dal davanti non è un gran che perché presa da un pezzo del video che non sono riuscito a mandarti....
Per il censimento ti farò sapere..... penso che a me un ariete non mi toccherà mai.... per averlo devi essere un selecontrollore modello e devi avere all' attivo molti cinghiali dall'altana e io prendo solo il Min indispensabile.... Per i cinghiali non abbiamo un piano di abbattimento.... più ne abbatti e più accumuli punteggio per il muflone. Il cinghiale lo preferisco cacciare in battuta con gli amici.... quindi niente ariete....

da Paolo79 x Marco  23/04/2014 20.03

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Viste!!!
Bellissime!
E chiamalo Verrotto!!!!!
Piuttosto mandami una foto del TROFEO montato su scudo perchè meritava veramente.
In bocca per i censimenti!!!
"FACCI" sapere se avvisterete qualche bel ariete.
Sono appena rientrato da una LUNGA sessione al poligono.
Tarate ottimamente 4 carabine (a dir la verita 2 semiauto, una bolt e un express!)
Ma una sette millimetri RM proprio non ce l'ho fatta. I colpi a 130 vanno dove vogliono.
Ora ricontrollo tutto e domattina riproveremo a canna fredda e con una luce migliore (c'era troppo sole e la Fata Morgana comincia a dare fastidio alle 15!)
Comunque penso che sia il cannocchiale ad avere problemi.
E non chiedermi di quale Marca!!!
un caro saluto
Marco

da Marco x Paolo  23/04/2014 16.16

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Bravo Marco, ben detto... non voglio sembrare ne un leccaculo ne un ruffiano... parliamoci chiaro, se noi tutti frequentiamo questo Blog è anche e soprattutto per uno scambio di opinioni e consigli con una persona che di esperienza di caccia praticata e di tecnica balistica ne ha da vendere... grazie Marco.
P.s. ti è arrivata la mail del verrotto elbano?
P.s.s. sabato e domenica prossimi censimento del muflone nel parco dell' arcipelago toscano.....

da Paolo 79 x Marco  23/04/2014 14.00

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Fede Non capisco perchè frequenti il mio Blog allora.....
Io, di pubblicità occolta non ne ho fatta e mai ne farò per due motivi:
Primo perchè non ho nessunissimo interesse a farla, visto che non mi paga nessuno,
Secondo, forse più importante: perchè semplicemente non mi interessa.
IO NON SONO UN CACCIATORE DI MONTAGNA??????????
Ho all'attivo più di 20 camosci, 3 stambecchi, non farmi dire quanti caprioli "montani", ho cacciato in tutti i monti italiani e/o europei e mi vieni a dire che io non capisco la "poesia".
La Poesia, per un cacciatore è anche lo scambiare esperienze e tecniche di caccia con gli altri....

Come faccio io.

La caccia è POLVERI E CALIBRI E PALLE E SANGUE, non lo dimenticare.......
Paesaggi, profumi, poesie, e foto naturalistiche li lascio a quando la caccia è chiusa. Quando vado ad allenarmi in Trentino, in Alto Adige, in Piemonte e Val d'Aosta con la moglie.
Ma quando cerco il capo giusto devo pensare a com'è preparata la mia arma, alle caratteristiche del mio cannocchiale e della mia munizione.

Se a te questo non piace pazienza. Non sono venuto io a bussare alla tua porta.
TROPPI CONSIGLI AI NEOFITI?
Tu sei un professionista? Nel senso che vivi con la caccia 360 giorni l'anno?
Indicare una marca di carabina e un determinato calibro vuol dire "confondere le idee"!
Faccio più confusione che chiarezza?
Indicare che un'arma ha lo scatto più o meno sensibile o che una ha il calcio più lungo di un'altra è fare confusione?
Devo dire che con queste affermazioni, sei tu che confondi me....................
Comunque non mi hai specificato se sei in grado di tagliare BENE il calcio dell'arma suddetta. E se sei in grado fammi sapere dove risiedi che te la porto su io. Dico "SU" perchè dò per scontato che risaiedi almneno a 1500 metri di altitudine!
Pagando ovviamente.
Ma mi raccomando, deve essere fatto un bel lavoro!!!!
Una volta tagliato il calcio non è che possiamo riincollarlo. Stessa cosa se me lo scheggio o peggio.
Io purtroppo non sono un TUTTOLOGO e con i legni ci smmanetto poco..................
Buona giornata
M

Attendo istruzioni

da Marco Benecchi x Fede  23/04/2014 11.48

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

marco, troppi dati per un neofita, fai più confusione che chiarezza. I calci si tagliano tutti e bene . Il racconto del camoscio senza dati tecnici è la vera poesia della montagna tu che non sei della montagna che ne vuoi sapere? tu confondi poesia con polvere e paesaggi con calibri è il tuo modo di scrivere che a tantissimo piace io non posso dirlo perchè non sono mai riuscito a finire di leggere un tuo racconto perchè non riesco ad appassionarmi alla pubblicità occulta. NON LA SOPPORTO. non ho nulla contro di te, sei un rispettato e amato cacciatore-scrittore ma pensaci.

da Fede ( Federico )  23/04/2014 11.14

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Fede, mi sembra che i tuoi interventi sul blog siano solo critici e "canzonatori".
Come mai?
Hai qualche problema? Ne vuoi parlare con Noi?
Non vedo dov'è la pubblicità occulta.............
Perchè se tu avessi avuto la pazienza di leggere TUTTI i miei racconti, prove, tec, ti saresti accorto che uso di tutto...Docter, Swar, S & B Kahles, Leica, Zeiss, Burris, Leupold, etc.....
Mi è sembrato doveroso, per i nostri lettori curiosi o per chi vede nelle mie scelte una forma di "consiglio" più o meno occulto.
Ho comprato una rinimata rivista di caccia dove si racconta (come fosse una fiaba!) un'avventura al camoscio senza MAI indicare tipo di arma, ottica, calibro, attacchi, peso e tipo di palla.................
Io la vedo in un'altro modo.. spesso indico addirittura i dati di ricarica!!!!
Detto francamente non mi piacciono quelle sparatine che fai, non richieste e di dubbio gusto....
Ma se proprio non ne puoi fare a meno
Pazienza
M

Dimenticavo...
Come quella: I CALCI SI TAGLIANO!!!!!!!!!!!!!!
Quante persone conosci che sanno farlo correttamente e magari a due chilometri da casa.
Anche in quel caso non sei proprio riuscito a trattenerti.
Facci sapere chi è in grado di tagliare correttamente in calcio di una ZOLI ALPEN LUX incisa, bellissimo in radica.
E' un lavoro che dovrei far fare a breve...........................

da Marco x Fede o Federico veda Lui  23/04/2014 9.28

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

e daiie con la pubblicità occulta...

da Fede  23/04/2014 7.41

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Carissimi,
Purtroppo mi "censurano" la marca dei miei strumenti ottici!!!!!!!!!!
Ma per dovere di cronaca vi confido che ho sempre al collo un binocolo LEICA GEOVID 8 x 42 e sulla Remington 7 mm RM ho un validissimo Swarovski PV 3 - 12 x 50 reticolo 4!!!
Un saluto
Marco Benecchi

da MARCO X TUTTI I LETTORI  22/04/2014 19.27

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Comunque, per te (e per chiunque volesse contattarmi), la mia mail è [email protected]
Che forse delle volte si fa meglio e prima ... :)

da OLD_Hunter x Marco  22/04/2014 15.53

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

non confondere le idee ai neofiti....

da fede  22/04/2014 15.48

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ok, passerò allo stand della GEA e chiederò di te ...
Sei li tutti i tre gg ? Fondamentalmente era questa la domanda ...
Grazie, un abbraccio

da OLD_Hunter x Marco  22/04/2014 15.46

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Se tu mi fossi stato a sentire ci saremmo visti anche a Vicenza.
RIPETO
Passa allo STAND GEA EDIZIONI - DIANA, lì troverai il mio celllulare.....................
Oppure sapranno dove trovarmi
Buona
M

da Marco x OLD WALTER  22/04/2014 15.35

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Se nella lista ci fosse stata anche la Roesler allora ROESLERR senza dubbio.
Perchè CZ? Perchè ha una marcia in più...................
Su una arma di serie c'è da lavorare un poco sull'azione, sull'incassatura e sulla ruvidezza dello scatto, ma sono affidabilissime e molto precise, sopratutto nel calibro indicato.
L'hai sperimentato il rinculo di una 7 RM rispetto ad una 270 o 6,5?
Se l'arma non è BEN INCASSATA non è poi molto precisa.........................
Prendi una Roessler TITAN 6.
Chiama Mauro Redolfi a nome mio.
Io la prenderei in 270 e con il calcio in materiale sintetico e magari canna inox.
Ciao
Marco

da Marco x RICCARDO  22/04/2014 15.33

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

non è questione di idee... ma di esperienza ....che non hai. oggi tutte le carabine vanno bene qualsisasi marca e modello ... serve il manico!! tutto quà.

da Federico  22/04/2014 15.08

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Per Old: perché mi interessa preferibilmente un calibro europeo, vedi il 6,5x55 e la Remington non ne fa.
Per Marco: non comprendo la tua risposta, perché la Cz sarebbe preferibile nel 7 Rm e le altre negli altri calibri?
Inoltre, se alla lista aggiungiamo la Roessler e la Zastava, cosa mi consigliate?
Le idee non sono troppo confuse è la tasca ad essere limitata!!
Ad ogni modo, grazie ad entrambi per le risposte.
Riccardo

da Riccardo per OLD e MARCO  22/04/2014 14.56

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Vieni a Lonngorone ?
Quando, dove ed a che ora ti posso trovare ?
Vediamo se stavolta ci si vede ... :)
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Marco  22/04/2014 13.46

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Sabatti in prima posizione.
CZ in seconda, eccellenti ma pesantissime ... Ma per un calibro Magnum il peso non fa male !
Marlin ma solo le ultimissime serie (roba del 2013, per capirsi) hanno uno scatto "decoroso". Non facile da alleggerire, ma da cambiare, semmai.
Zoli, con buna pace di Marco, per ultimo : mai visto un Zoli (rigato) tirare in maniera consona.

Ma poi, scusa, un bel Remington no ?
Costi allineati, qualitùà indiscutibile, accessori infiniti ... Dimmi perché no !!!
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Riccardo  22/04/2014 13.39

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

i calci si tagliano!!!

da Federico  22/04/2014 8.28

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ciao Ricky,
Tra le 4 scarterei solo la Marlin perchè di serie ha uno scatto troppo duro e difficoltosoi da allegerire, anche se sono armi molto oneste.
Tra le altre tre il discorso è molto soggettivo.
Tutte e tre hanno un GROSSISSIMO DIFETTO, la Zoli più delle altre: hanno dei CALCI LUNGHISSIMI.
Se non sei almeno 1,85 cm di altezza hai delle difficoltà a tirare.
Però, come dice il signor Giuseppe (Zoli!) i calcio lunghi si possono tagliare quelli corti non si possono allungare.
Comunque molto dipende dai calibri.
Volendo fare un 7 RM io sceglierei la CZ, optando per un 270, 25.06, 6,5 sceglierei una "italiana".
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Riccardo  22/04/2014 7.03

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro Marco vorrei acquistare una carabina per la selezione, mi serve un consiglio. Cosa acquisteresti tu tra una CZ, una Sabatti, una Marlin od una Zoli? Grazie

da Riccardo  21/04/2014 18.04

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Grazie mille e tanti auguri anche a te.

da Paolo79 x Carlo48  20/04/2014 23.07

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Solo ....
Buona Pasqua !

da Bopi  20/04/2014 16.48

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

In Italia, strranamente,
Se uno è in buona fede ed ha la FORTUNA di riseiedere dove c'è un ufficio armi "decente", per non dire altro..
A buon intenditore.
BASTA FARE UNA DENUNCIA SCRITTA di possesso. Come molti fanno con i caricatori(?) con le baionette, con tanto altro.
L'importante è sempre "mettere le mani avanti"
Denunciare preventivamente.
Uno dichiara di aver acquistato tale arma con tali accessori. Poi non sono un avvocato, l'aspetto puramente legale credo sia più complesso e io non posso aiutarti più di così.
Mi spiace.
Buona Pasqua
Marco

da Marco x Bans  20/04/2014 9.33

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Mi devo correggere, la geco plus è 170grn. mentre la espresss 154grn. sempre geco. Sono soddisfatto dalla rws TM ma di piu la KS 162grn. DK sul fusone e femmina DAINO. Cinghiale all"aspetto , KS fino a 150 mt. oltre non ho provato. Sugli appennini è in media il tiro + lungo. salute e BUONA PASQUA a te e famiglia.

da carlo48 x paolo 79  20/04/2014 9.32

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro Marco, innanzitutto Buona Pasqua. Nel testo concernente il Sodia citi un "riduttore 12-22 magnum".
Questi graziosi e utili oggettini sono relativamente comuni nel mondo germanico ma temo siano illegali in Italia perchè si tratta di canne rigate sprovviste di matricola e, spesso, non provate al banco.
Tu sai qualcosa sulla loro legalità?
Ancora auguri.

da BANSBERIA  20/04/2014 8.55

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Quello schioppo deve essere veramente un gioiellino. Conosco Francesco Pederiva, mi ha sistemato un calcio distrutto. Buona Pasqua anche a te

da tiroler X Marco  19/04/2014 15.46

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ciao Elba.... ti chiami così o sei dell' isola d'Elba?

da Paolo79 a Elba  19/04/2014 14.33

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ciao Marco,
il primo commento è indirizzato all'utente Grillo. è stato postato per errore in calce all'articolo sul daino? L'articolo cinghiale vs Jagd è già stato pubblicato e volevo sapere se ne fossero altri in programma. Saluti

da da cincillà a Marco  19/04/2014 14.33

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Grazie del tuo consiglio Carlo.... visto che lo usi mi diresti secondo te che munizionamento commerciale ti ha dato buoni risultati sul cinghiale? Grazie ancora...

da Paolo79 x Carlo48  19/04/2014 14.17

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

cara marco Buona Pasqua , scusami, ma uno stuzen per il muflone che solitamente si tira sempre sopra i 400 metri mi sembra troppo poi 7x64 ????? vabbè, degustibus.

da Elba  19/04/2014 14.12

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro TIR,
Ieri mi hanno portato da sistemare un gioiellino che a te sicuramente piacerà.
Un express Franz SODIA sovrapposto con cartelle lunghe incise. Triplice Kertsen, e ponticello in corno.
Calibro 9,3 x 74 R, seconda coppia di canne combinate 12 - 7 x 65 R, RIDUTTORE di calibro 12 - 22 Magnum.
Dovrò tarare TRE ottiche, per tutti i calibri rigati. Ho già pronte le cartucce per "azzerare" Tacche e mirini e Cannocchiali.
Gran bell'arma.
Peccato che ha il calcio molto corto (chissà fose era di una persona piccola ti statura o addirittura il precedente proprietario potrebbe essere stato una cacciatrice)
Per il calcio dovrò affidarlo alle amorevoli cure del TOP dei TOP dei Calcisti: FRANCESCO PEDERIVA di Moena!!!!!! Lo conosci?? Un vero maestro.
Buona Parqua
Marco


E metti da parte i bossoli dell'8!!

da Marco B x Tiroler  19/04/2014 12.59

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

ciao Marco. Leggendo un po' di commenti, mi accorgo che molti si attengono al "sufficiente", per definire un calibro da usarsi su un certo selvatico, senza pensare che bisogna ben essere sicuri di se stessi per affidarsi completamente a questo concetto. Io non sono più così tanto sicuro di me stesso e, considerato che non sono più il tiratore di una volta, senza esagerazioni, la mia filosofia è un po' diversa: 8x68 per tutta la selvaggina. Ogni tanto tiro ancora fuori il 6,5x68 di Auer per il camoscio o qualche capriolo ma, per il resto e evitare feriti, esco col vecchio 8. Oltre tutto mi sembra che non faccia tanti danni. Un caro saluto

da tiroler  19/04/2014 9.44

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

(Non sono un esperto).....Ha ragione Marco in tutto e per tutto io uso Sabatti 7x64 canna 61 e a 1oo mt. 5 cm. circa piu alto ci stà benissimo co DK 154grn. fino a200mt. Proverò anche GECO PLUSS 154grn. e NORTWEST CON ACUBOND 160.grn. salute e BUONA PASQUA. PS. Come ottica uso KAHLES 3-12-56.

da carlo48 xpaolo79  19/04/2014 9.27

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Grazie Marco.... proprio le parole che speravo di sentire.... e poi, una carabina europea è giusto che sia camerata in un calibro europeo...
Ancora tanti auguri...

da Paolo79 x Marco Benecchi  18/04/2014 22.15

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caccia molto facile. Direi un banale tiro a segno con la (sgradita) complicazione della gestione della spoglia. Non fa per me: dopo un centinaio di capi tra caprioli e daini ho appeso la carabina al chiodo e son tornato a beccacce.
Buona Pasqua.

da Chávez  18/04/2014 21.29

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Paolo, la CZ Stutzen calibro 7 x 64 è forse una delle più "azzeccate" combinazioni Classiche per tutta la selvaggina europea. Io la CZ 550 FS Stutzen l'ho avuta in 270 W ed ora l'ho in 9,3 x 62, completamente customizzata. E' veramente una buona arma ONESTISSIMA!
Per quanto riguarda la lunghezza della canna non devi temere perchè ai Ceki non deve insegnare niente nessuno su come devono essere costruite sia le armi da caccia sia quelle da guerra (vedi UZI, Bren, etc.!).
L'unica cosa devi vedere con che tipo e peso di palla ti sparerà meglio. io mi orienterei su delle Nosler Partition da 150 - 160 grani. Di solito le armi europee in calibro 7 x 64 hanno dei twinst (passi di rigatura) molto corti e veloci. Proprio per stabilizzare meglio le palle medio - pesanti.
Tara l'arma a 100 - 130 metri 2 - 3 cm sopra in centro e fino a duecento mira sempre in cassa. Non fare tarature più lunghe perchè poi ti ritroveresti ad avere un alzo a 100 metri un po' troppo alto.
Per l'ottica ti consiglio un 2,5 - 10 x 50 o similare.
Buona Pasqua anche a te.
Marco

da Marco Benecchi x Paolo 79  18/04/2014 19.59

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Per la selezione al Muflone e al cinghiale come la vedi una Cz 550 stutzen cal 7x64 brenneke?
La lunghezza della canna di una stutzen può andar bene per quel calibro?
Oppure opterebbe per un altra soluzione?
Grazie e Buona Pasqua.

da Paolo79 a Marco Benecchi  18/04/2014 19.04

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ma vuoi farmi arrabbiare sotto le feste pasquali???
Ma l'hai letto il primo commento.
Comunque ti aiticipo questo...
Non so, sinceramente se il pezzo lo abbiamo già pubblicato, ma possiamo sempre faree così.
Buona Pasqua.
Da un appassionato di piccoli coccodrilli travestiti da cani!!!!
JAGD TERRIER VS CINGHIALE
“Forza, Determinazione e Coraggio contro il Re dell’Appennino!”
Vi è mai capitato di vedere in azione uno Jagd Terrier? E per vedere in azione intendo assistere ad un attacco da parte diun cane di piccola taglia con delle gambe corte e tozze che pesa meno di dieci chili, contro un selvatico della mole di un capriolo adulto, di un daino palancone o di un cinghiale di un quintale! Il mio Jack, ad esempio, non ha nessun problema ad attaccare anche cavalli e tori, ma quello è un altro discorso. Assistere ad uno spettacolo del genere, anche se estremamente cruento e crudele, è comunque un evento indimenticabile e si stenta a credere che in un essere di quelle dimensioni possa racchiudersi così tanta tenacia, coraggio e disumana aggressività. Per avere un’idea della predisposizione all’attacco di uno Jagd Terrier basta che vi racconti cosa succede nel mio giardino di casa quando metto in funzione il tagliaerba. Il mio setter inglese se ne va in fondo alla cuccia perché quel rumore infernale evidentemente lo disturba molto, mentre lo Jagd morde la rete della recinzione del canile perché vuole uscire ad attaccare l’intruso. Le origini di questa splendida e interessantissima razza sono abbastanza recenti, loDeutscher Jadg Terrier è nato in Germania, ma si sta diffondendo rapidamente in tutta Europa perché è un cane intelligente, vivace, acuto, coraggioso, ostinato, con grande carattere e uno straordinario istinto predatorio. Le sue origini sono legate al desiderio dei cacciatori tedeschi di creare un cane polifunzionale, eanche se la caccia in tana e quella al cinghiale erano gli obietti primari, ormai la razza è in grado di compiere ogni lavoro tranne ovviamente la ferma. Gli allevatori – selezionatori, non solo teutonici, svilupparono negli anni queste caratteristiche che portarono lo Jagd Terrier ad acquisire grandi doti venatorie, ma anche una feroce aggressività che, nonostante l’accurata selezione, non è stata mai del tutto corretta. Comunque, con un po’ di fatica, è possibile trovare dei soggetti molto equilibrati con un bagaglio di qualità venatorie al di fuori del comune. Lo Jagd Terrier adeguatamente addestrato può svolgere egregiamente tutte le discipline, dalla caccia in tana alla volpe, al riporto dall’acqua degli acquatici, dal recupero su traccia di sangue, alla caccia alla lepre e la girata al cinghiale. Esistono ottimi allevamenti che hanno selezionato soggetti adatti alla riproduzione e testati per naso, voce, voglia di tracciare, sicurezza e condotta. L’allevamento della razza Deutscher Jagd Terrier richiede una passione particolare in quanto sono previste delle prove di lavoro specifiche e ben precise alle quali tutti i soggetti devono partecipare per essere dichiarati adatti alla riproduzione. L’accoppiamento tra i migliori soggetti europei più equilibrati che abbiano tutti i requisiti richiesti dallo standard di razza hanno notevolmente migliorato le qualità già superlative di questo piccolo-grande cane.Una tale selezione mantiene quei valori che sono la prerogativa di questa razza, per un suo utilizzo sia sopra sia sotto terra. Oggi la caccia non si esercita più per necessità di cibo, ma come un’attività sportiva severamente regolamentata, nel rispetto del patrimonio faunistico e nella regola di risparmiare inutili sofferenze alla selvaggina. In Italia lo Jagd Terrier viene usato sia per il lavoro sotto terra sia per la caccia al cinghiale, ma anche per la caccia alla lepre e come cane “limiere” per ogni specie di ungulato. E’ un ausiliare sempre più diffuso tra i cacciatori nostraniper il recupero di animali feriti, dato il suo fiuto eccellente, la sua voglia di fare, la sicurezza sulla traccia, la sua perseveranza ed il suo coraggio specialmente di fronte al cinghiale. Non ci stancheremo mai di dire che il Deutscher Jagd Terrier è un cane da caccia molto intelligente, adatto sia per chi caccia in montagna, sia per chi la pratica nei boschi o in pianura.E’ un cane polivalente, in grado di compiere ogni lavoro; insomma, è per il cacciatore che sa quello che vuole, e se l’ausiliare deriva da linee di allevamento selezionate, può donare al suo conduttore attimi di grande soddisfazione. Lo Jagd Terrier è ostinato e dotato di grande coraggio, ma nella maggioranza dei casi ci si trova con animali dominanti che hanno problemi a socializzare anche con altri cani anche della stessa razza e di sesso diverso. Uno Jagd Terrier non ha compagni, soltanto nemici. E’ molto raro vedere in un canile degli Jagd in coppia o in gruppi più numerosi. Farli vivere insieme sarebbe un grosso rischio. Infatti, non è raro che dei proprietari di una coppia o di più Jagd, un brutto mattino possono ritrovarsi con un solo cane nel recinto perché gli altri si sono sbranati tra di loro. Purtroppo l’eccessiva aggressività e l’incrollabile determinazione che hanno questi cani abbinati al fatto che percepiscono pochissimo il dolore e che non conoscono cosa sia la paura, li portano a sottovalutare le reali forze dei loro avversari selvatici.In uno scontro diretto con un cinghiale lo Jagd Terrier ha quasi sempre la meglio fino ad animali di taglia media, ma quando si trova ad affrontare grossi verri dotati di micidiali ed affilate difese e/o scorbutiche scrofe (peggio se figliate), l’incolumità del piccolo, coraggioso cane è messa seriamente in pericolo. E’ proprio il caso di dire che in uno Jagd Terrier, il suoprincipale pregioè anche il suo peggior difetto. Purtroppo è pressoché impossibile che un buon Jagd Terrier non sia stato almeno una volta sotto i ferri del veterinario, e questo è uno dei motivi che ne hanno limitato drasticamente la diffusione, vuoi perché a nessuno fa piacere vedere il proprio cane con il ventre e il torace squartato, vuoi perché le spese veterinarie sono sempre piuttosto salate. In occasione di una fiera di settore ho conosciuto un collega appassionatissimo di Jagd Terrier, e mi racconto che a malincuore aveva cessato di allevarli perché :”erano più le volte che stavano in casa o alla clinica veterinaria in convalescenza che quelle che li portava a caccia”!

Marco Benecchi


da Marco Benecchi x Cincillà  18/04/2014 17.44

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

ciao Marco,
leggo sempre volentieri i tuoi racconti. Scriverai ancora qualcosa sullo Jagdterrier e il cinghiale?

da cincillà  18/04/2014 17.08

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Innanzi tutto BUONA PASQUA anche a te e famiglia....
Poi voglio farti una confidenza, se non te ne sei già accorto da solo.
Io, disponendo di una "quarantina" di carabine, per abitudine uso quasi sempre la stessa e stesso calibro per OGNI SELVATICO.
Infatti, se ci avrai fatto caso, uso la Remington 700 LH in 7 mm RM quasi esclusivamente per il daino, come il 243 e il 25.06 per i capriolo, 308 e 30.06 per il cinghiale, 257 e 270 weat e winc per i camoscio e così via.
8 x 68 x il cervo, 300 e 9,3 x 62 x i grandi selvatici.
Comunque, credimi, anche il "piccolo" 243 sarebbe stato sufficiente anche per un palancone.
Un saluto
Marco

da Marco x Calo 48  18/04/2014 12.57

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Ti togli belle soddisfazioni éèèèè!!!! Comunque spiegami perchè (nel tuo articolo)hai usato un 7mmR. quando x quei cornuti li, basterebbe un 6,5 tranquillo? Ciao Marco BUONA PASQUA a tè etutta la famiglia.

da carlo 48 x MARCO  18/04/2014 12.19

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Sono con Marco Mario e OLD, pagare un 100 € x capo farebbero comodo anche alla gestione del parco. Poterci andare tutti sarebbe molto bello. Un caro saluto e una BUONA PASQUA a tutti.

da carlo 48  18/04/2014 10.56

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Soldi, soldi, sempre soldi ... :)
Però stavolta sarei daccordo, piuttosto che hai "soliti noti" benvengano gli abbattimenti a pagamento.
Anche qualche soldino in più, ma la carne è di chi abbatte.
Il trofeo, no, in bacheca col suo nome. Più etico.

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  17/04/2014 11.36

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

SEI UN GRANDEEEEE.... per questo sei il mio MITOOOOO....CIAOOOOO

da Mario  16/04/2014 12.07

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Caro MARIO!!!!
SE ben ricordi, sono stato IO quello che ha proposto la caccia a pagamento all'interno dei parchi.
Io quel giorno ho fatto 4 capi!!!
Sarei stato felicissimo di pagare 320 euro (80 euro è la tassa di abbattimento per una femmina di cervo in Unghera!!)
E sono convinto molti altri come me.
Ci sono AVF che fanno pagare 250 euro per una lepre e 50 per un fagiano...................................

Marco

da Marco B x MARIO  16/04/2014 11.49

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Marco , basta dare la possibiltà a tutti di farli questi paini e non ai soliti noti ( non parlo di Te ) o alle guardie. La mia ,è invidia allo stato puro!!! Ma anche una cosa giusta , non credi? saluti MITO....!!!

da Mario  16/04/2014 11.03

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Mario, innanzi tutto grazie x il mito, ma su quel che hai scritto:
Quì cascò l'asino!!!!!!
Spero che tu sappia che l'uomo modermo è in competizione con le specie selvatiche.
Nel parco in oggetto le specie Daino e Cinghiale si sono riprodotte in un numero tale da diventare DANNOSE e/o PERICOLOSE. Vedi gli incidenti stradali che provocano ogni anno.
Non so se sia vero oppure no, ma qualcuno vocifera (ed io gli credo!!) che i branchi di lupi che oggi infestano la Maremma siano stati "liberati" proprio da quelle parti, con l'illusione di Contenere le specie selvatiche.
Le STRAGI che tu dici ai DANNI DEI CACCIATORI io proprio non li vedo.
L'80%del Parco è chiuso a rete o ben delineato. I prelievi che si fanno incidono in minima parte. Non credere che si facciano degli "acciacchi".
Si cerca di "contenere i branchi" nelle vicinanze di case, strade, coltivazioni. Nel cuore del parco non ci mette piede nessuno. Fose solo le guardie.
E' recentissima una notizia, che sotto l'Amiata sono scappati dei daini da un recinto adibito ad allevamento x scopi alimentari e che stiano facendo serissimi danni alle coltivazioni. In particolare ai famosi vigneti di Morellino.
Se le vigne fossero mie o tue ci arrabbieremmo anche noi, credimi.
Ciao
Marco

da Marco B x Mario  16/04/2014 9.56

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

non ho nulla contro di te , sei il mio MITO , ma sono contro i piani di controllo che ritengo UNA INUTILE STRAGE A DANNO DEI CACCIATORI. Scusa

da Mario  16/04/2014 8.55

Re: CACCIA di Selezione: IL CONTENIMENTO DEI BRANCHI

Non so cosa dirti.
Sono cani in grado di darti delle soddisfazioni inimmaginabili a caccia.
Hanno un coraggio e una determinazione che non possiede nessun'altra razza da caccia, ma hanno sempre quell'istinto omicioda che quando esce fuori non si trattengono. E pensare che stavano nello stesso canile (20 x 10 mt!) in tre: due cuccioloni m-f figli di quella carognaccia del mio Jack con una femmina di 5 anni, che avevo acquistato da Consorti di Palmanova per prendere la razza del mio e che invece non è MAI andata in calore! Sono stati insieme un mese e l'altra settimana ne ho trovato la metà. dalle spalle in giù.......
Vorrà dire che mi toccherà fare tesoro anche di quella terribile esperienza.
E con questo chiudo, Jack il padre, si è mangiato una tartaruga di 15 cm. Immagina che forza hanno nelle mandibole!!!!!!
Buona serata
Marco

NB JACK è quello in foto...... vuoi che ti descriva cosa fa ad un palancone ferito?
Fose qualcuno se lo ricorderà nel film dato su SKY Caccia & Pesca Monteria alla Maremmana....

da Marco x Grillo  15/04/2014 17.45
Cerca nel Blog
Lista dei Blog