Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<settembre 2021>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
Mensile
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mag18


18/05/2021 10.37 

 
Il calibro 6,5 Creedmoor è stato sviluppato dalla Hornady, in particolare dalla collaborazione tra due tecnici Dave Emary e Dennis De Mille, nel 2007 e presentato sul mercato mondiale l’anno successivo. Deriva dal 30 T/C (Thompson Contender), che a sua volta derivava dal 300 Savage, uno dei tanti cloni del mitico 308 Winchester. Il fantasioso termine Creedmoor sembra che derivi dal fatto che i due tecnici operavano in un centro studi chiamato Creedmoor Sport, ma altri esperti sono invece convinti che il nome derivi da quello di un poligono negli Stati Uniti, dove nel XIX secolo si svolsero delle epiche gare di tiro tra gli americani e gli inglesi.
 
Indipendentemente da chi abbia ragione, sembra abbastanza evidente che il termine Creedmoor dovrebbe già esprimere l’utilizzo primario della munizione, ma l’intento degli ideatori è stato sicuramente anche quello di progettare una cartuccia in grado di funzionare bene sia in carabina semiauto su piattaforma AR 10, sia in  armi bolt action ad azione corta. Il calibro 6,5 Creedmoor - 6,5 x 48,5 mm nasce per il tiro a segno informale a lunga e lunghissima distanza ma grazie all’elevato coefficiente balistico delle palle da 6,5 mm di buon peso, si è dimostrato molto valido anche per la caccia alla media selvaggina. Solitamente viene impiegato in armi a ripetizione ordinaria con canna da 24", perché la cartuccia è caricata con propellenti a combustione intermedia, molto simili a quelli usati per il 308 Winchester.
 
 
 
Nel complesso l'impianto balistico è davvero eccellente, consente di ottenere una combustione veloce ma molto regolare, abbinata ad un rinculo modesto e ad una precisione intrinseca notevolissima. Altri aspetti favorevoli del 6,5 Creedmoor sono la scarsa vampa di bocca e la buona letalità sul terreno di caccia, a patto di usare la scelta di palla giusta. Non dobbiamo dimenticare,poi, che nei secoli passati le ogive da 6,5 mm – 264 “ sono state quelle maggiormente adottate da tantissimi eserciti  moderni, come il giapponese, lo svedese, l’austriaco, il portoghese e anche l’Italiano.
 
 
Tra la fine dell’800 ed i primi del 900 videro la luce molti calibri come: il 6,5 x 53,5 R e il 6,5 x 54 Mannlicher Shoenauer, il 6,5 x 50 Arisaka, il 6,5 x 52 Mandragon, il 6,5 x 52 Carcano, il 6,5 x 57 Mauser e il 6,5 x 58 Portoghese. Qualche esperto considera  il 6,5 Creedmoor una valida alternativa al 6,5-284 e al 6,5 Remington Magnum, ma le sue caratteristiche balistiche che, dobbiamo ammettere, sono piuttosto modeste (la palla da 143grani viene spinta a circa 835 metri al secondo con relativa energia di 3232 joule), lo pongono invece nella fascia più “mite” dei  260 Remington, del 6,5 x 47 Lapua, del 6,5 Grendel e del 6,5 x 55 S.
 
 
 
Appena dopo la sua nascita, la diffusione del 6,5 Creedmoor non è stata lusinghiera, ma recentemente le cose sono cambiate in meglio, soprattutto grazie all’interesse che gli stanno concedendo diversi produttori di fucili, anche di fascia economica, come Ruger, Browning, Winchester, Savage, Sabatti, Bergara etc., che costruiscono ottime armi a prezzi davvero interessanti. Sul mercato si trovano carabine più da caccia che da tiro, visto che montano canne di soli 22”. Sembra che il pubblico le apprezzi molto anche  per iniziare a cimentarsi nel tiro a lunga distanza con poca spesa. In Italia il calibro 6,5  è da sempre sinonimo di caccia “alta” (di montagna per intenderci), dove necessitano munizioni tese, precise, di buona potenza e che siano camerate in armi leggere e compatte.
 
 
Il 6,5 Creedmoor vanta tutte queste caratteristiche e quindi non c’è da meravigliarsi se molti cacciatori lo hanno scelto per  la caccia a camosci e caprioli. E non crediate poi che potrebbe crearvi dei problemi se volete utilizzarlo per insidiare anche daini, cervi e cinghiali. Se il calibro è in grado di atterrare un grosso “bull” di alce (come è possibile vedere in alcuni video su You Tube), può abbattere praticamente tutta la media selvaggina europea, sempre a patto di usare per ogni occasione la munizione giusta.
 
 
 
Le cartucce commerciali montano palle da 120 a 156 grani ma quella che esprime al meglio le caratteristiche intrinseche della munizione secondo noi è la 140, che si è dimostrata ottima sia per la caccia sia per il tiro. Oggigiorno quasi tutte le maggiori aziende produttrici di munizioni hanno in catalogo cariche calibro 6,5 Creedmoor , in grado di soddisfare ogni esigenza ma come al solito le caratteristiche “più personali” si possono ottenere solo con una buona, sana ricarica casalinga.
 
 
Il nostro 6,5 potrebbe venir caricato con una gamma di palle talmente variegata da fare invidia al 270 W o al 30.06! Di proiettili sfusi calibro .264 millesimi di pollice se ne trovano una infinità, con granature che vanno dai leggerissimi 70 grani ai pesantissimi 160 grani. E’ curioso far notare che quasi tutti hanno una densità sezionale ed un coefficiente balistico eccellenti, spesso superiori a quello di molte  altre palle di calibro maggiore.
 
 
La scelta è sempre condizionata dal genere di caccia che s’intende fare. Nel caso specifico del 6,5 Creedmoor è più che mai valido il principio che impone di utilizzare palle di peso medio - leggero per la caccia alla piccola selvaggina e quelle di peso medio - pesante per la caccia ai selvatici robusti e di grossa mole. Seguendo i consigli che mi ha dato Nicola Zentile, giovane quanto famosissimo armaiolo di Ramallo (TN), ideatore del calibro 7 mm Zentile,  e mediante le prove che ho fatto personalmente sia sul terreno di caccia sia al poligono con una bellissima carabina Bergara B 14 HMR, ho visto che il binomio arma – munizione ha dato il meglio di sé con delle palle di peso sostenuto. In particolare ho riscontrato risultati eccezionali di precisione e potenza letale con le 140 Berger Hunting e con le Hornady ELD X da 143 spinte da 39 grani di polvere VHT N 550 inneschi Federal 210 Match e bossoli Norma o Nosler, con una OAL, lunghezza totale della munizione, di 72 mm per le Berger e 70 mm per le Hornady.
 
 
 
Credo che questo sia il motivo del perchè, specialmente per la caccia in montagna, molti cacciatori preferiscono usare le pesanti 140 grani a palle più leggere, sacrificando qualche centimetro in traiettoria ma acquistando sicuramente in costanza e in precisione.
 
Comunque, visto che spesso i nostri gusti personali non coincidono con quelli della nostra carabina, acquistando una carabina in calibro 6,5 Creedmoor sarebbe opportuno provare più munizioni per vedere quella che si adatta meglio alla nostra arma.  Il calibro potrebbe essere veramente un’ottima scelta per quel cacciatore di selezione che all’occorrenza vuole anche cimentarsi in una gara di tiro tra colleghi ed amici senza paura di sfigurare.
 
 
 
Stiamo parlando di una munizione prestante e moderna, piacevole da sparare e che può dare molte soddisfazioni al cacciatore – tiratore nei tiri a lunga distanza, grazie all’eccellente densità sezionale dei proiettili che spara ed all’ottimo coefficiente balistico. L’aver deciso di adottare un bossolo di misura analoga a quelli del 6,5 x 47 Lapua, del 6,5 x 55 S e del 308 Winchester, gli consente di essere camerato in armi ad azione corta ed anche in semiauto dotate di caricatori prismatici ad alta capienza amovibili.
 
Per nostra scelta abbiamo voluto provare il calibro 6,5 Creedmoor più a caccia che al poligono, e i risultati sono stati ampiamente al di sopra delle aspettative. Non è stata certo una novità veder confermare le ottime doti di letalità e di precisione delle lunghe ed affusolate palle calibro 6,5 mm, che hanno sempre soddisfatto i cacciatori di tutto il mondo, in particolare quelli europei. Per usare la micidiale combinazione Bergara B 14 HMR – 6,5 Creedmoor è stata usata soltanto in Maremma e..dintorni, ma ci siamo riproposti di collaudarla meglio nella pustza ungherese a caccia di caprioli , dove i tiri sono sempre molto più lunghi ed impegnativi.

Si ringrazia l’Armeria RA Sport ed in particolare Mauro Redolfi per aver fornito la carabina e tutto il materiale necessario per le prove.
 
Bergara International
Dikar S.Coop. Urarte, 26
20570 Bergara – Gipuzkoa

Distributore Unico per l’Italia RA SPORT srl
Via Strada Provinciale 668 km 28,310
25024 Manerbio (BS) T


                                                           
 
Marco Benecchi
 
 
 
 


Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.114.86
Aggiungi un commento  Annulla 

14 commenti finora...

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

6,5 che? Creedmoor de che? Hahahaahaha, me sembri Alberto Sordi che vò fà l'AMERRRRIKANOOOO

da spaghetto mai provocato e me te magno...  18/06/2021 17.28

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Dimenticavo, a pari prezzo o quasi Tikka tutta la vita.
Bergara ha buone canne ma i calci sono mosci come l'uccello del nonno

da Belzebù  07/06/2021 14.36

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

E vai con la moda Creedmoor, ottima trovata commerciale della Hornady, con il 270W ora con le Eld-X e le monolitiche puoi fare tutto e meglio del 6,5 CR, andiamo a caccia e non a fare le sfilate di tendenza.

da U' per carità. no no  07/06/2021 14.34

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Bebbo,
il 45/70 è il peggior nemico per il TIRATORE non per il cinghiale...
Lo hai mai usato? Specialmente in carabine leggere a leva...
Davvero MOLTO fastidioso nello sparo.
Rinculo vampa, botto etc etc..
Poi? Per fare cosa?
Quello che puoi fare tranquillamente con un 308...
Sabato mattina ho abbattuto un cinghiale in selezione di oltre 120 kg..
Un solo colpo di 308 palla Ballistic Tip da 165 grani...
E preso non troppo bene da 120 - 130 mt di distanza...
Ora dimmi tu a cosa possa mai servire il 45/70 ....

Meglio un buon 30-30, un 375 Winchester o..al limite..un 444 Marlin..
Ma 45/70 proprio no...
Lo usavano per i bisonti!
M

da Marco B x Bebbo  01/06/2021 5.33

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Dicono che sia il miglior nemico dei cinghiali il 45 70

da Bebbo  31/05/2021 11.34

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Dicono che sia il miglior nemico dei cinghiali il 45 70

da Bebbo  31/05/2021 11.34

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Cosa ne pensate del 45 70 marlin?

da Bebbo  31/05/2021 11.33

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

i cervi come te ah ha

da p  28/05/2021 7.42

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Oltre l'elefante cosa alto prendi con i tuoi due calibri? Racconta, così ci faremo due risate.

da Moderno x Antico  26/05/2021 10.36

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Ma che ciavete da fa co tutti sti calibri.A me ne basteno due ci piglio pure l'elefanti

da Antico  24/05/2021 5.50

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Bella domanda.....
Non è molto semplice decidere....

Credo che prenderei un 7 mm Remington Magnum e magari tra qualche anno un 243....

Col 7 mm RM potresti farci dal capriolo all'alce anche da lunghissima distanza col 243 dal capriolo in giù..

Se invece prevedi di dedicarti in futuro anche alla caccia ai selvatici di piccola taglia allora un 222 o un 223

M

da Marco B x Andrea  19/05/2021 14.35

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Ciao Marco, ho un 375 holland and holland ed un 30.06. Per completare la batteria (ovviamente verso il basso), tu quale calibro prenderesti? Ciò a prescindere dai tipi di caccia esercitati, ma solo come ragionamento astratto ed in un ottica di caccia globale.
Un saluto
Andrea

da Andrea  19/05/2021 13.24

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

BRAVO!!!!!!!!!!

Marco

da Marco B x Aleandro  18/05/2021 16.24

Re: Il Calibro 6,5 Creedmoor

Un calibro molto di modo: le carabine così camerate oggi si vendono come i panini da Mc Donald, specie negli USA.
Non so cosa possa aggiungere al vecchio buon 6,5x55 Swedish.

da Aleandro  18/05/2021 15.44
Cerca nel Blog
Lista dei Blog