Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Fidc commenta voto Parlamento Ue su Legge Ripristino NaturaBasilicata: ok a modifica dimensoni degli Ambiti Territoriali di CacciaRegione Lombardia vieta la caccia nei valichi montaniFACE: continuare a lavorare su accettazione sociale della cacciaLiguria, cacciatori perplessi su gestione PSAFidc: cacciatori importanti nella conservazione della fauna selvaticaFidc risponde all'allarme cartucce nelle conserve: "preoccupante non si rilevino corpi estranei"Il prelievo del muflone rimane sospeso al GiglioPiano controllo cinghiale Marche: braccata non sufficientemente giustificataMarche: Tar respinge ricorso contro piani corvidi e volpeMarche, associazioni venatorie rispondono ad Arci CacciaPuletti "mantenere tesserino cartaceo in Umbria"Approvato Piano controllo cinghiale Provincia di OristanoAnuu: pretestuose lamentele animaliste in UE. Occhio alle elezioniArci Caccia "basta illudere i cacciatori, ora calendari con i piedi per terra"Il Parlamento europeo ha adottato la legge sul ripristino della naturaZunino "il Fatto fa revisione storica, Videsott (storico Direttore Gran Paradiso) era cacciatore"Bruzzone sugli attacchi dei 100% animalisti: “Fanatici che godono della morte dei cacciatori”Si allarga la zona di restrizione per la PSA in ItaliaAl via a Valdarno aretino il Coordinamento Colombaccio ItaliaItalcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami viviMarche: il Calendario Venatorio 2024 - 25 fa già discutereFidc: "telemetria, iniziati primi spostamenti beccacce"Appello della Cabina regia Toscana sulla rappresentanza negli AtcParlamento Ue al voto su legge per ripristino naturaPSA: Approvati Piani di Intervento Urgenti 2024 in BasilicataIn Austria il 71% dei cittadini approva la cacciaA Piacenza richiesta cabina di regia contro PSAAggiornamento per 70 guardie venatorie a BolzanoCacciatori pistoiesi donano 2,5 quintali di carne di cinghiale al Banco AlimentareCia Toscana: obbiettivi fauna selvatica vanno rivistiFACE: su habitat e biodiversità siano riconosciuti in UE i risultati ottenuti dai cacciatori A Concesio (BS) il punto sui richiami viviLombardia, Tar accoglie ricorso LAC sui valichi montani 15 nuovi agenti faunistici venatori aTorinoPiano assestamento caccia al cinghiale per l'Atc VasteseFebbo (FI): ci sia più pragmatismo nel nuovo Piano faunistico abruzzeseEos 2024 chiude con record di 40 mila visitatoriBaggio in pandino su Instagram Bruzzone a Eos "sulla sostanza della mia proposta non arretreremo"Toscana, interrogazione di Fantozzi (FdI) sui ritardi del Piano faunistico venatorio30 mila ingressi a EOS. File ai tornelli per rischio infiltrazioni animalisteSalerno: fino a fine marzo controllo con girata al cinghiale Lazio, associazioni venatorie contestano nomine dei GOTLega Emilia R. "mancato controllo dei cinghiali per paura degli ambientalisti"Lombardia: Assessore Beduschi anuncia task force su contenimento fauna selvaticaCia Agricoltori "Regioni attuate Piano straordinario fauna selvatica"A EOS annunciato presidio animalista, sarà scortato dalla PoliziaEmilia Romagna chiede stato di calamità per PSAToscana "per affrontare PSA necessaria collaborazione con i cacciatori"Fidc: "Wwf e Lipu fanno passare per vittoria la batosta al Tar su Vinca e Calendari Venatori"Arci Caccia Toscana: "rinnovo appostamenti di caccia entro il 28 febbraio"Toscana: Ass. Saccardi promette nuovo Piano Faunistico entro 2024Francia: rinnovato alla FNC status di Associazione per la protezione ambientaleLa Cabina di Regia interviene sulla procedura di Infrazione sulla cacciaBasta con l'odio animalista. Solidarietà di Fratin non sia solo ad IspraNo delle associazioni venatorie all'argamento del Parco della MaremmaContinua la campagna anti caccia del Fatto Q.Sottosegretario La Pietra: "le Regioni attuino il Piano contenimento fauna selvatica"Addio al Prof. Silvio Spanò. Il saluto del Club della BeccacciaEos 2024 punta sulla carne selvatica gourmetRichiami vivi: Dall'Europa alla Lombardia - Tra Applicazione, Politica e AnelliniRicco programma di approfondimenti Fidc ad Eos24Sospeso prelievo venatorio di ipotetici mufloni al GiglioSentenza Tar Lazio: Linee guida Vinca non vincolanti su Calendari VenatoriPd ancora su modifiche 157: "riportare Ispra al centro dei processi decisionali"Ministro Tajani: "accelerare approvazione norme caccia"Italcaccia Pescara: "No all'allargamento dei Parchi in Abruzzo"Modifiche alla 157/92, la posizione di Arci CacciaVaccari chiarisce "io e il Pd contro la legge Bruzzone"Pdl Brambilla. In audizione la Cabina di Regia del mondo venatorioAmbientalisti contro Vaccari (PD) per posizione su riforma legge 157Fidc smentisce accuse Lipu su stagione caccia 2023 - 2024Al Senato interrogazione di Paroli (FI) sui controlli del SoardaRiforma Bruzzone. Ecco come la pensano le Associazioni VenatorieProposta Bruzzone prosegue il dibattito in CommissioneTelemetria Fidc, "Nessun tordo ancora in migrazione"Aperta procedura di infrazione contro l'Italia sulla cacciaBuconi: Oltre mille emendamenti alla proposta Bruzzone, pericolo Pdl BrambillaAlleanza Verdi e Sinistra contro riforma BruzzoneToscana, approvata delibera CAV, novità su appostamenti e anelli richiami viviGli avvocati del ricorso: un autogol per il Comprensorio PrealpiVeneto: Italcaccia chiede attivazione caccia in deroga e cattureCommissione per le petizioni Ue risponde a Fiocchi sul lupoPsa, Droni dell'Esercito sul piacentino alla ricerca di carcasse di cinghialeEmilia Romagna. Lega attacca Pd su gestione cinghialeBruzzone: "su caso Puletti manca la condanna delle associazioni ambientaliste"Buconi (FIDC): "solidarietà a Puletti, serve intervento legislativo concreto"Selezione cinghiale Prealpi Bergamasche. Cacciatori vincono ricorso contro CASparvoli "ennesima manifestazione violenta, Governo intervenga"Transito sentieri Umbria. Puletti scortata dopo insulti e minacce ambientalistiConvegno Libera Caccia a Treviso con Bruzzone e Presidente SparvoliAtto vandalico animalista contro la Lega di Legnano

News Caccia

Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio


martedì 7 settembre 2010
    
L'incidente di caccia verificatosi la scorsa domenica sulla montagna di Tassullo deve aprire una forte riflessione all'interno del mondo venatorio. La pensa così il presidente dell’Associazione Cacciatori Trentini, Gianpaolo Sassudelli, per il quale anche se si tratta di un evento molto raro in territorio trentino, anche un solo caso è intollerabile. “L’uso consapevole, prudente e in piena sicurezza delle armi, in ogni situazione – commenta Sassudelli -  è da sempre uno dei punti chiave nella formazione dei cacciatori e nella loro abilitazione. Pochi giorni fa anche la Questura ha diffuso un vademecum sulla sicurezza a caccia, del quale siamo grati.  Fatti come quello di domenica non devono accadere, per questo la nostra associazione lavorerà ancor di più sulla formazione e la prevenzione”.

E se di prevenzione si parla, molto si fa anche con le operazioni di antibracconaggio, eseguite con successo dall'Associazione anche nei primi due giorni di caccia. I Guardiacaccia dell’Associazione Cacciatori Trentini Francesco Pancheri, Alessandro Moiola e Guido Posser, coordinati dal responsabile di zona Lucio Luchesa, hanno fermato due bracconieri.
 
Il primo fermato era un titolare di permesso di caccia (ma non socio ACT) che si stava portando a casa, dopo averlo abbattuto, un maschio di capriolo non conforme alla tipologia concessa per il prelievo, senza averlo segnato sul libretto degli abbattimenti come invece è previsto dalla normativa. I guardiacaccia, dopo un appostamento che è iniziato ancor prima che facesse giorno, hanno fermato il soggetto contestandogli la mancata segnatura dell’abbattimento, che qualifica il gesto come un atto di bracconaggio nelle sue forme più subdole. La seconda operazione, conclusasi lunedì mattina, ha visto il fermo di  un uomo (non cacciatore) di Ronzo Chienis intento a tendere dei lacci per la cattura di caprioli nei suoi poderi siti nella Conca di Pannone. Anche in questo caso i guardiacaccia erano appostati già prima che si facesse giorno e, una volta che il bracconiere si è portato presso i pericolosi strumenti per sistemarli e renderli operativi, lo hanno fermato. Anche qui sono seguite le operazioni di sequestro e identificazione.
Leggi tutte le news

24 commenti finora...

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Le regole vanno rispettate , e sono pienamente daccordo, ma a volte si esagera specialmente quando si parla di un cacciatore, noi non ci possiamo permettere errori se no son guai, poi pedofili dichiarati stanno a spasso ,arrestano delinquenti di ogni genere non fanno nemmeno in tempo a metterli dentro la macchina che già stanno fuori, voglio dire regole si ma anche un pò di buon senso non guasta, per quanto riguarda il sentirsi delinquente quando si ha un porto d'armi per uso caccia , beh cè da dire che siamo catalogati proprio così purtroppo, e a volte mi stupisce il fatto che chi e dedito al controllo cioè una guardia volontaria ,anche lui è un cacciatore ma forse a volte quando uno mette un cappello forse crede di essere uno sceriffo, con la differenza che il West è lontano.

da Alvanto Ass. Cacciatori Genzano di Roma 08/09/2010 23.12

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Bravissimo LUCAS. Il problema è proprio quello : danno addosso a noi cacciatori per nascondere i veri disastri ambientali. E' ora di farci rispettare se vogliono che noi rispettiamo le leggi

da Tiziano 57 07/09/2010 22.43

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

@ Baghi. Ha ragione, il comunicato non approfondisce le modalità di marcatura dell'abbattimento secondo la nostra normativa. L'ho spiegato con due post. In ogni caso la normativa prevede le modalità che ho chiarito. La segnatura sul libretto equivale all'apposizione della fascetta di altre regioni. Tutti i cacciatori trentini lo sanno perfettamente e nessuno se ne dimentica... perché è un passaggio essenziale per la legalità del prelievo.

da Ettore Zanon 07/09/2010 21.53

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Solite dichiarazioni roboanti per fatti di poco conto. Se ha dimenticato di segnare un capo allora condanniamolo a morte! Ma per favore... Andate a controllare le fabbriche che scaricano liquami e ricoprono il terreno di diossina, invece di perseguitare i poveretti.

da lucas 07/09/2010 21.29

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

bravo VDM sembra che siamo divantati tutti delinguenti.

da max 60 07/09/2010 20.15

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Caro Zanon, da noi in veneto come in altre regioni, le modalità per annotare l'abbattimento di un ungulato probabilmente sono diverse che nel Trentino ma se mi permette allora spiegatelo un pò meglio, per me e noto per qualche altro cacciatore, messa così è stata interpetrata come una leggerezza commessa senza magari volerlo, per cui è facile dedurne un'esagerazione classificare il cacciatore in oggetto come un bracconiere. Saluti Baghy

da Baghy 07/09/2010 20.15

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Si sta esageramdo in tutto, la caccia sta diventando um pretesto per assalirci e diffamarci il tizio ha solo omesso temporeamente la marcatura del tesserino e basta, non si puo continuare con queste angosce. Rispettateci per quello che siamo, gente onesta pulita con una solo passione che non morira mai. Di delinquenti parassiti e nullafacendo in Italia ce ne sono molti andate a torturare le loro menti e lasciateci in pace.

da VDM 07/09/2010 19.57

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

guarda caro hunter.ss(già ss suona strano)c'è gente che ha fatto e fa di peggio,tipo lasciare il fucile carico nel fodero,tu mi devi dire a fine giornata,se io non segno uno o due tordi a quale scopo lo faccio,per far vedere che non ho preso niente,a che vantaggio visto che la giornata è finita.poi un tordo è un tordo,lo puoi nascondere se vuoi,ma un capriolo dove te lo metti.

da max 60 07/09/2010 18.58

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

E' inutile che vogliamo a tutti i costi sminuire il fatto,se qualcuno non segna la giornata o un capo abbattuto,è perchè non vuole farlo,altrimenti, dopo il fucile,è la seconda cosa da fare prima di uscire.

da hunter.ss 07/09/2010 18.27

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

hei ragazzi la mia è una provocazione.è normale se non annoto i miei tordi nel tesserino sono passabile,come è giusto,di multa.ma da quì a dire che sono un bracconiere c'è ne passa.è come dire,se mi ferma la stradale e sono senza patente sono un pirata della strada.x caccia 78,non ti credere che ciò non possa accadere quando si è in compagnia,e si parla del più e del meno.

da max 68 07/09/2010 16.23

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Ripeto: IN TRENTINO NON ESISTONO LE “FASCETTE”. NON APPENA ACCERTATO L’ABBATTIMENTO (PER UNGULATI E TETRAONIDI) È OBBLIGATORIO SEGNARLO SUL LIBRETTO DI CACCIA asportando un talloncino e compilando indelebilmente un doppio modulo del quale una metà (denuncia di abbattimento) va imbucata, entro 24 ore, nelle apposite cassette. Inoltre è obbligatorio segnalare l’abbattimento telefonicamente al guardiacaccia e al rettore della riserva comunale di caccia. Portarsi a casa un animale non segnato sul libretto è come detenere un capo senza avergli applicato subito la fascetta, dove si usano le fascette. Cosa che non ha nulla a che vedere con gli errori burocratici o formali.

da Ettore Zanon 07/09/2010 16.07

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

gianni non so se tu sei cacciatore, ma ti sbagli di grosso, il 90% dei cacciatori rispetta le leggi e odia i bracconieri, forse qui si sta scambiando bracconaggio per piccole dimenticanze.

da antonio 07/09/2010 16.01

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

PER QUANTO RIGUARDA LA MANCATA ANNOTAZIONE DEL CAPRIOLO SUL TESSERINO CREDO CHE DEBBA ESSERE PUNITO ASSOLUTAMENTE LE LEGGI VANNO RISPETTATE TUTTE, DA QUI A DEFINIRE BRACCONIERE COLUI CHE HA SBAGLIATO CREDO SIA UN PO ECCESSIVO. il presidente dell’Associazione Cacciatori Trentini, credo che ecceda molto nel moralismo moderno e televisvo quando dice: L'incidente di caccia verificatosi la scorsa domenica sulla montagna di Tassullo deve aprire una forte riflessione all'interno del mondo venatorio, perche gli incidenti e le disgrazie avvengono ovunque in ogni sport e lavoro, ma nel mondo venatorio sono molto rari, E SE PROPRIO UN PRESIDENTE DI UNA ASSOCIAZIONE VENATORIA VUOLE STRUMENTALIZZARE UNA COSA DEL GENERE CREDO CHE SIAMO ARRIVATI PROPRIO NELL'ASSURDITA'.

da silvestro 07/09/2010 15.31

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Per caccia78, questo si che è parlare da cacciatore fiero, responsabile capace di riconoscere e affrontare i propri errori. Per Bred, mi dispiace ma hai toppato di brutto, non rispondere roso dalla rabbia per ciò che hai letto nelle ultime ore, devi essere al di sopra di tutte le fandonie e le porcherie di cui sono capaci questi esseri ignobili, sei un CACCIATORE, non un bracconiere o peggio ancora un animalaro. Ciao

da Nato cacciatore 07/09/2010 14.54

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Come al solito, per chiarire: I guardiacaccia sono professionisti dipendenti dell’Associazione Cacciatori Trentini. Nella Provincia Autonoma di Trento non esistono le “fascette”. Non appena accertato l’abbattimento (per ungulati e tetraonidi) è obbligatorio segnarlo sul libretto di caccia, asportando un talloncino e compilando indelebilmente un doppio modulo del quale una metà (denuncia di abbattimento) va imbucata, entro 24 ore, nelle apposite cassette. Inoltre è obbligatorio segnalare l’abbattimento telefonicamente al guardiacaccia e al Rettore della riserva comunale di caccia (che lo devono scalare dal piano di prelievo e controllare a domicilio del cacciatore, perché non esistono i centri di controllo). Portarsi a casa un animale non segnato sul libretto è come essere fermato con un capo senza avergli applicato la fascetta, dove si usano le fascette. Cosa che non ha nulla a che vedere con gli errori burocratici o formali. Omertà: in Trentino la maggior parte delle operazioni antibracconaggio nasce da segnalazioni dei cacciatori... che non amano essere presi per i fondelli.

da Ettore Zanon 07/09/2010 14.51

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

PURTROPPO IL MANCATO RISPETTO DELLA LEGGE SULLA CACCIA NON E' VISTO, DAGLI ALTRI CACCIATORI, COME UNA COSA GRAVE....ANZI E' TOLLERATO E VI E' MOLTA OMERTA'.

da GIANNI 07/09/2010 14.32

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

-per me a fatto benissimo a non segnarlo sul tesserino- -tanto qualche palla in piu si porta sempre appresso- Ti dovresti vergognare di scrivere frasi del genere, spero che la redazione prenda provvedimenti seri. Con elementi del genere hai voglia a difendere a i cacciatori.

da Fabio 07/09/2010 14.17

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

siamo arrivati alla frutta adesso il termine bracconaggio suona piu oltraggioso e delittuoso di assassino' vergognoso se associato a cacciatore,per me a fatto benissimo a non segnarlo sul tesserino cosi potra abbaterne altri ed altri ancora,visto che e questo quello che lo stato vuole che diventiamo bracconieri.se queste guardie venatorie e chi per loro hanno le palle per acciuffarci si faccino avanti tanto qualche palla in piu si porta sempre appresso.

da bred 07/09/2010 13.56

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

CARO MAX 60 L'ANNO SCORSO UN MIO AMICO PER ESSERSI DIMENTICATO DI SEGNARE UNA GHIANDAIA, (VERBALE DI 150 EURO) E HA RISCHIATO ANCHE DI INZIARE QUEST'ANNO LA CACCIA DOPO IL 1 SETTEMBRE DATO CHE VIVIAMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA E'CACCIAMO IN RISERVA .HAI CAPITO IN CHE MONDO DI ESAGERATO VIVIAMO .

da BRICK 07/09/2010 13.52

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO. GUARDIACACCIA DI QUALE ASSOCIAZIONE?... BOH... LEGGO POI IDENTIFICATI DALLE AUTORITA'! MA CHI SONO QUESTI VOLONTARI, SONO UFFICIALI O AGENTI DI P.G.? HA... SONO TRENTINI, LEGGI E REGOLAMENTI SPECIALI QUESTO SONO!....

da RAPINATORE 07/09/2010 13.37

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

in questi post c'è tutta la problematica della caccia italiana: il Trentino, le Alpi la caccia di selezione.....e il resto d'Italia, laddove non si rispettano i limiti massimi di carniere, non si segnano i capi abbattuti, si prende a calci la legge fra l'omertà di tutti e il sostanziale beneplacito di tutti. siamo proprio sicuri che sia giusto infischiarsene della legge o forse non saremmo tutti in una situazione migliore se l'avessimo sempre rispettata e fatta rispettare. Chi scrive non è un santarellino, ma una riflessione va fatta!

da GIANNI 07/09/2010 13.24

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

come non ci si dimentica di mettere le cartucce nel fucile non vedo perchè ci si debba dimenticare di annotare le catture...poi sulle pene severe o sul giudizio che piomba sul collo sono d'accordo...però per definizione bracconiere è colui che infrange la legge...quindi per essere dalla parte del giusto non infrangiamola....non sono senza peccato come credo nessuno però le volte che ho sbagliato me la sono presa sempre con me non con le istituzioni che purtroppo per me avevano ragione.

da CACCIA78 07/09/2010 12.53

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

avete capito a che punto siamo,a fine caccia mi scordo di segnare due tordi che ho preso,sono un bracconiere.meglio che non dico niente.

da max 60 07/09/2010 12.47

Re:Ass. Cacciatori Trentini: incidenti di caccia e operazioni antibracconaggio

Non per deifendere qualcuno, ma siete proprio sicuri che il non aver annotato sul tesserino un capo abbattuto possa considerarsi atto di bacconaggio? O è il caso di parlare di particolare solerzia da parte degli agenti dui vigilanza venatoria. Baghy

da Baghy 07/09/2010 12.27