Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
La caccia negli USA cresce insieme alle altre attività outdoorRegione Lombardia presenta ufficialmente richiesta caccia in deroga e roccoliLav diffida Provincia di Asti su Piano contenimento caprioloLa FACE alla Conferenza sulla Conservazione delle Specie MigratriciNuovo aggiornamento sulla trattazione della riforma sulla cacciaColdiretti chiede intervento immediato sui cinghiali per fermare la PSAAl Question Time, Ministro Lollobrigida interviene su Peste Suina e cinghialiSi allarga ancora la zona di restrizione per la PsaSorrenti (FIDC): dati di migrazione da quasi tutti i tordi monitoratiAncora iniziative ecologiche dei cacciatori dal centro ItaliaCacciatore accoltellato nel maceratese. Marzi (Arci Caccia): "basta con la violenza"Cacciatori ambientalisti, la Francia ci insegna a fare sistemaMastrovincenzo (PD Marche): Situazione critica su cinghiali nelle aree urbaneBelluno, popolazione ungulati stabile. Coperto 83% piani di prelievoFiocchi risponde a Corriere della Sera "basta accostamenti caccia - bracconaggio"Cacciatori impegnati nella tutela ambientale e per il sociale in tutta ItaliaSalta l'esame della Pdl Bruzzone in CommissioneFortunato Busana confermato alla guida di CPA LombardiaConvegno Anuu su fauna e ambiente della Val di SusaSalvadori confermato alla guida di Fidc Toscana UctA Caccia, Pesca e Natura mix perfetto tra scienza, cultura e tradizioneFidc: crescono le adesioni a "Paladini del territorio"L'Associazione dei Cacciatori danesi diventa membro di IUCNBuconi: "Regioni al lavoro sui Calendari Venatori, chiesta modifica Key Concepts italiani"Rimandata ancora discussione in aula della Pdl BrambillaPSA, censimenti e Intelligenza Artificiale. Focus a Longarone sabato 13Toscana, vicini alla distribuzione degli anelli per richiami viviPd reagisce ad accuse Enpa e ribadisce propria contrarietà a Legge BruzzoneDa Lega umbra un incontro su caccia pesca e agricoltura con l'On. CarloniIl punto di Enalcaccia sui lavori del Comitato Tecnico Faunistico nazionaleVandalismo animalista. Bruzzone interroga il Ministro "responsabili siano puniti"In Commissione Giustizia riprende l'esame della legge BrambillaAnche in Liguria arrivano gli incentivi per chi abbatte i cinghialiCommissione Agricoltura respinge altri emendamenti del M5SDepopolamento cinghiali, a che punto siamo? La Pietra risponde ad interrogazione del PDMa quale caccia libera!Valichi montani: respinta istanza contro divieto di caccia in LombardiaFACE: le modifiche alla PAC sono cattive notizie per la selvagginaFdI Veneto sollecita la Giunta sulla caccia in derogaCia Toscana su Piano faunistico "riportare fauna a livelli sostenibili"In Francia in 140 mila (40 mila bambini) all'iniziativa dei cacciatori per l'ambienteEmilia Romagna, Calendario Venatorio 2024 - 2025 come passata stagioneIn Campania 750 mila euro per bioregolatori cinghialeCalendario Venatorio Campania 2024 - 2025 va al Comitato Tecnico NazionaleRaid animalista nel bresciano: la condanna delle associazioni venatorieEcoterrorismo: Bruzzone interroga il Ministro Piantedosi sui fatti di Urago D'OglioPichetto Fratin "su Infrazioni Ue Caccia chiesta proroga di un mese"Caramiello, Cherchi, Costa (M5S): "in trincea contro proposta Bruzzone"Massardi (Lega Lombardia) condanna ennesimo atto vandalico contro i cacciatori Raid animalista devasta le strutture del Quagliodromo d'Urago d'Oglio (BS)Calendario Venatorio Campania 2024 - 2025, definite linee guidaBruzzone: "prosegue esame riforma 157, nessun emendamento M5S è stato approvato"Caretta (FdI): Cacciatori italiani e Cà Foscari per la ricerca nel mondo venatorioPresentata a Longarone "Caccia, pesca, natura" Emilia R. Pompignoli "ottimi segnali su nuovo Calendario Venatorio"In Commissione prosegue esame modifica legge sulla caccia (157/92)Liguria, nuovi criteri per ripartizione tasse cacciatori agli AtcAl Tg1 un servizio positivo sulla cacciaArci Caccia Massa Carrara: "no a divieto nuovi appostamenti fissi in area costiera"Umbria, consiglieri Lega chiedono più coraggio su Calendario Venatorio"Trasmissioni denigratorie", Cabina Regia Unitaria Mondo Venatorio chiede intervento RAI A Campagna Lupia l'evento "L'arte dei fischi a bocca"Arci Caccia Lazio commenta proposta Calendario VenatorioSu PSA Fidc Calabria interviene con il Commissario StraordinarioBruzzone "fermata in Commissione ennesima follia 5 Stelle su protezione topi, talpe e nutrie"Marche: approvato Piano operativo controllo cinghiale MacerataSparvoli "fuori l'attivismo animalista dalla Rai"Allargata zona di restrizione PSA Milano e PaviaIn Belgio si parla di inserire la protezione degli animali in CostituzioneRoma: "Iniziativa di Federcaccia per parlare di emergenza PSA"Caretta scrive alla Commissione di Vigilanza RaiCinque Stelle: "contro la legge Bruzzone siamo soli"Umbria, Consulta Calendario Venatorio. Puletti "si richieda caccia in deroga"Confagricoltura Emilia R.: contenimento cinghiali fermo per mancanza delle attrezzaturePeste Suina, cacciatori sempre più consapevoli della loro importanzaKey Concepts: Bruzzone chiede a Ministro Pichetto Fratin revisione dei dati italianiMercoledì 27 riprende l'esame della modifica della 157/92Dai referendum anticaccia alla lotta al "patriarcato" con l'antispecismoPrimi risultati Operazione Paladini del Territorio: I cacciatori donano 600 ore di volontariatoA "Indovina chi viene a cena" la solita portata anti cacciaCinghiale: CIA Puglia sollecita azioni concrete al tavolo della RegioneArci Caccia e Fondazione Una monitorano i rapaci a MassaMartedì una conferenza stampa alla Camera contro la proposta Bruzzone

News Caccia

Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente


giovedì 12 novembre 2009
    
Ascn Decreto Zps inutile“Un “salomonico” tentativo di accontentare tutti, che però non accontenta nessuno”, così l'Associazione Siciliana Caccia e Natura commenta l'atteso decreto dell'assessore Cimino che ha modificato il Calendario venatorio regolamentando la caccia nelle Zps.

Secondo Ascn questo decreto non ottempera minimamente alle ordinanze del Tar il quale ha ritenuto invece (sbagliando clamorosamente secondo l'associazione) di dover vietare in assoluto e senza limiti temporali la caccia nelle Zps.
 
L'assessorato, scrive Ascn, avrebbe dovuto impugnare i provvedimenti del Tar perchè illogici e contro la legge, ribadendo altresì i criteri minimi uniformi previsti dal decreto Pecoraro Scanio e dalla modificata delibera del Comitato per le Aree Protette: “non esiste in Italia, né in Sicilia, - specifica l'associazione - una norma che ponga, per le ZPS, limiti ulteriori rispetto a quelli previsti dal Decreto Pecoraro - Scanio del 17/10/2007 e “l’aggiunta di un articolo 2 bis consente la caccia nei limiti del D.M. Pecoraro (in generale la terza domenica di settembre per tutte le ZPS, 1 ottobre per quelle ricadenti su rotte di migrazione e per le isole minori)”.

Ma se questa è “la legge” in Italia, perché nelle ZPS siciliane si va a caccia dal 15/11 se a novembre il flusso migratorio è quasi terminato? Si chiede l'associazione interpretando il disappunto dei 50 mila cacciatori siciliani.
 
Ascn contesta l'operato dell'assessore Cimino e la mancata informazione ai cacciatori sul perchè e sul come si sia giunti “ad una drastica limitazione dell’esercizio venatorio”. Forse, sostiene Ascn, è la politica a non fare il suo dovere, sono gli amministratori a non imporre il rispetto di principi universalmente accettati nella Comunità Europea, è la Regione Sicilia a volere privare i cacciatori delle loro sia pur minime prerogative.

Non ce la possiamo prendere con la Magistratura – puntualizza l'associazione venatoria siciliana -, i cui provvedimenti, se non condivisi, possono essere contestati e, ricorrendone i presupposti, persino ignorati" e nemmeno con gli Ambientlisti che "fanno la loro parte e lo fanno per uno scopo ben preciso: maggiore è il territorio precluso alla caccia, maggiori sono le possibilità di “sistemazione” di qualche “amico degli animali” come direttore di riserva o simili, il cui “stipendio” annuo si aggira intorno ai quarantamila euro… senza neppure la necessità di dovere vincere un concorso”.

Un odioso compromesso insomma, privo di coerenza tecnico – giuridica, denuncia Ascn, che l'associazione spera non sia stato “sponsorizzato” da alcuna delle associazioni venatorie operanti in Sicilia”.

Augurandosi che la classe politica dirigente voglia affrontare decisamente ed una volta per tutte la questione “caccia”, dando risposta ai quesiti insoluti e così riconquistando la fiducia dei cacciatori, Ascn annuncia che intensificherà la propria attività di vigilanza, avanzando richieste di accesso agli atti relativi alla gestione del patrimonio protetto regionale “ giusto per verificare come, da chi ed in favore di chi, vengono spesi i soldi dei contribuenti e le tasse pagate dai cacciatori”.

Leggi il comunicato completo di ASCN

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente

L'ASS. CIMINO sta distruggendo tutto quello che il suo predecessore LA VIA aveva costruito, CIMINO è un incompetente. DOBBIAMO DIRE GRAZIE A RAFFAELE LOMBARDO CHE NON AVRA' + IL MIO VOTO

da siciliano 13/11/2009 16.13

Re:Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente

Codesto ass. CIMINO dimostra delle leggi fregarsene un pochino.In questa povera ITALIA ormai tutti i piccoli uomini politici ass.prov. o comunali anche se ignoranti in materia possono alzarsi la mattina e fare leggi sulla caccia come gli pare.POVERA ITALIA E POVERI CACCIATORI come siam messi.

da IL FALCO NERO 13/11/2009 10.49

Re:Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente

Io sono fermamente convinto che, il toccasana della caccia è la modifica della 157/92 e 394/91, senza le relative modifiche di queste leggi non avremo mai una situazione chiara e di diritto, le troppe associazioni ambientaliste comprese quelle collegate alle associazioni venatorie hanno troppi interessi affinchè persista uno stato di condizionamento ingiustificato applicato al territorio cacciabile, quel famoso addizionale che versiamo assieme alle tasse per il rinnovo della licenza oltre le varie convenzioni stilate dagli enti pubblici a favore di qualche associazione anticaccia fanno troppo gola, ritengo che principalmente il motivo di tutta questa restrizione è da ricercare fra gli euro che si mettono a disposizione.

da Sparviero 13/11/2009 9.10

Re:Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente

ma l'apertura nelle zps al 15 novembre sarà valida anche per la prossima stagione venatoria!? se dovesse essere così non rinnoverò più la licenza, non vale la pena pagare per (NON) andare a caccia neanche un mese!!! vergogna!!! invece di aprircela il primo ottobre come accade in tutta italia la aprono il 15 novembre.... e chi caccia il coniglio selvatico, non può andare a caccia neanche un mese....

da è INCREDIBILE...... 12/11/2009 22.50

Re:Caccia Sicilia, Ascn: decreto su Zps inutile e incoerente

ARCICACCIA ERA D'ACCORDO!!!! FIDC.....STA' ZITTA......??? AMICI CACCIATORI,VOGLIAMO STRAPPARLE STE TESSERE UNA VOLTA X TUTTE,E TOGLIERCI DALLE PALLE STI CERCA POLTRONE A NOSTRE SPESE???????????????????= SI O NO????

da JO 68 12/11/2009 20.08