Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Interrogazione PD a Lollobrigida "che fine hanno fatto i piani straordinari sul cinghiale?"Lombardia: nuova ordinanza per depopolamento cinghialiFrancia: equivale a 108 mila posti di lavoro il volontariato ambientale dei cacciatoriConsigliera Gibertoni in Emilia R. chiede di cancellare a caccia alla volpePubblicato Calendario Venatorio 2024 - 2025 dell'Emilia RomagnaEmilia Romagna: presentato nuovo regolamento ungulatiAbruzzo: chiesta in Regione modifica Calendario Venatorio 2024 - 2025 Decreto Agricoltura, riprende l'esame in Commissione al SenatoArci Caccia: "dopo estromissione cacciatori il Lago di Porta sta morendo"FACE: "impatto caccia sulla tortora potrebbe essere sovrastimato"In Umbria ancora incertezza sulla caccia alla tortoraRappresentatività negli ATC: Tar Abruzzo solleva incostituzionalitàEuropee: il peso elettorale dei cacciatoriArci Caccia: più chiarezza sulla questione tortoraEuropee: FDI primo partito. Fiocchi e Berlato rielettiAcma: cacciatori fondamentali sentinelle contro aviaria Spagna: Parco nazionale in degrado dopo divieto caccia. Presentata denuncia in UEFACE: "Voto Europee decisivo per la caccia"Bruzzone presenta gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaACL segnala i candidati lombardi Mantovani e InselviniMinistero Ambiente convoca riunione urgente con Ispra sulla caccia in derogaDiniego Ispra "piccole quantità" deroghe. Fiocchi chiede intervento Ministro FratinUmbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatoriAssessore Beduschi (Lombardia) "con Ispra di fronte a muro ideologico"Caccia in deroga, Bruzzone chiede commissariamento di IspraBASC: nel Regno Unito la caccia vale 9,3 miliardi di sterlineSparvoli contro Alleanza Verdi Sinistra "protagonisti di decenni di assenza di gestione"La Caccia nei programmi delle Elezioni europee 2024Bruzzone: Inaugurata la chiesetta dei cacciatori a Stella Santa GiustinaFidc "sulla tortora dagli animalisti solo ideologia"Marco Bruni nuovo Presidente di Fidc Lombardia3323 cinghiali prelevati in BasilicataConvegno Macerata su caccia e ricerca scientificaBruzzone "basta fake news sulla caccia"Belgio: Con l'approvazione della Caccia, aumentano anche le aree venabiliCalendario Venatorio Marche, soddisfazione dalle associazioni venatorieAbruzzo, le AV: "calendario venatorio punitivo. Tutto da rifare"Studio scientifico: Proteggere gli habitat più importante che limitare la cacciaLazio, circolare Regione su controlli trichinellosiCaccia Tortora, Buconi (Fidc): "Gestire senza vietare"Lorenzo Bertacchi lascia la guida di Fidc LombardiaApprovato Calendario Venatorio Piemonte 2024 - 2025Interrogazione Puletti in Umbria sulla tortora: si segua esempio MarcheToscana: approvato Calendario venatorio 2024 - 2025 caccia cinghialeRegione Toscana approva Piano caccia capriolo 2024 - 2025Andrea Cavaglià spiega la caccia nel Podcast Bazar AtomicoCaccia Tortora, la lettera di diffida degli animalistiEmilia Romagna: in Commissione ok al Calendario Venatorio 2024 - 2025Incontro CPA sulla caccia in LombardiaAnuu Piemonte: su PSA bisogna accelerareStudio europeo dimostra ruolo cruciale dei cacciatori nella conservazione della tortoraUmbria: ok in Commissione alla caccia di selezione 2024 - 2025Buconi: Ispra si doti di moderni strumenti per monitorare i flussi dell'avifauna Marche: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Eos Show 2025: appuntamento a febbraioBolzano: Ufficio fauna selvatica cerca volontari censimento pernice biancaFidc BS: nessuna sorpresa da Ispra su Calendario Venatorio LombardiaProliferazione cinghiale Puglia: Gatta (FI) interroga il GovernoLibera Caccia pronta a seguire l'esempio dei cacciatori francesiQuestione caccia tortora sui tavoli della Regione UmbriaSulla caccia continua vergognosa disinformazioneLiguria, approvato emendamento su prelievo cinghiali oltre orarioVaccari (PD) "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la caccia

News Caccia

5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana


venerdì 28 aprile 2017
    

In Italia abbiamo più animalisti che ambientalisti. Già perché è la Lav, associazione che certo non spicca per la difesa dell'ambiente (basta dire che promuove la salvaguardia della nutria, uno dei principali distruttori di biodiversità), a superare ogni associazione ambientalista nelle scelte degli italiani. Almeno stando agli ultimi dati pubblicati dall'Agenzia delle Entrate sulle scelte del 5 x 1000, relative all'annata 2015 (i dati sono come di consueto arretrati di due anni).

La Lega Anti Vivisezione, come nel 2014, dalle dichiarazioni dei redditi incassa quanto e più di importanti Onlus benefiche, arrivando alla cifra 1.618.653 euro (stabile rispetto al 2014), quasi raggiunta dall''Enpa, che prende 1.598.899 euro. Più quindi, per intenderci, di realtà come l'Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma e della Lega Italiana per la lotta contro i tumori.

Gli ambientalisti del Wwf incassano “solo” 936.191 (in calo di 200 mila euro rispetto al 2014), c'è poi Greenpeace con 807.308 euro e la Lipu, con 374.290 euro, in inesorabile decrescita rispetto alle precedenti annate fiscali. A grande distanza troviamo Legambiente, con 112.427 euro. Superata quindi da realtà come la Lega nazionale per la difesa del Cane, che si porta a casa ben 427.425 euro, Oipa Italia Onlus, 412.496 euro e Save the Dogs 218.428 euro.

Clamoroso insuccesso per la Leidaa (Lega Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente), che nonostante la ribalta mediatica data dall'esposizione su tv e giornali della sua fondatrice, l'On. Brambilla, arriva appena a 39 mila e 16 euro (meno della metà di quanto prende per esempio l'Asilo del
Lav Cane di Palazzolo Milanese). Briciole vanno alla  Lac (Lega per l'Abolizione della Caccia), 15.222 euro (più mille euro per la sezione piemontese). Poco anche agli Animalisti Italiani (8.289 euro), ad Animali e animali Onlus (3.114).

Quasi nulla per le associazioni venatorie, che probabilmente non ritengono di finanziarsi mediante questa possibilità (la maggior parte non figura nemmeno nell'elenco). Federcaccia nazionale non pervenuta, idem Libera, Anuu ecc. Urca Marche 4.300, Arci Caccia Toscana 4.300 euro, Fidc Toscana 1.921, Fidc Umbria 1.365,  l'Associazione Cacciatori Trentini 2.407.

Vai all'elenco (Agenzia delle Entrate)

Leggi tutte le news

16 commenti finora...

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

5 x mille legnate

da ha ah eh eh huhuhihi 01/05/2017 15.28

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Quanti soldi sprecati.... Poi ci lamentiamo se la sanità fa schifo e ci sono tempi di attesa lunghi o le scuole che sono fatiscenti o se le forze dell'ordine sono male armate o addirittura non hanno benzina per le auto.....poveri noi

da Peppino 30/04/2017 16.34

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

.......e fra qualche giorno.......articoletto strisciante ......5x1000........in Francia fanno così!!!......vero ???

da Annibale 30/04/2017 8.34

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Dovrebbero limitare le scelte del 5x1000 solo per le associazioni con scopi umanitari controllate nelle loro effettive attività.Tutte le altre associazioni invece dovrebbero arrangiarsi da sole.

da Claudio S. 29/04/2017 18.53

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta,non donna di provincie, ma bordello!

da Pointer 29/04/2017 12.55

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Per quel che mi riguarda il 5x1000 lo destino alla ricerca; es. AIRC che molto fanno per tutti i cittadini italiani e non solo. Se devo sponsorizzare le associazioni venatorie lo faccio attraverso le garette organizzate dal circolo alle quali, se non ho impegni lavorativi inderogabili, cerco di essere sempre presente. Del resto, almeno nella mia zona, le associazioni venatorie non promuovono nessun progetto al quale si possa partecipare attivamente (recupero ambientale, ecc.) per il quale si possa recuperare anche i consensi dell'intera cittadinanza! Penso che il problema della caccia oggigiorno sia anche questo! ...il vecchio che non sa vedere oltre la sua punta del naso!

da Edoardo 29/04/2017 10.47

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Invece di dare i soldi a sti Magnoni, italiani i soldi dateli per sti poveri terremotati che tanto lo stato se ne frega e passeranno altri e altri inverni sotto la neve.

da Non ve fate frega 28/04/2017 23.37

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

da qui si vede il livello di intelligenza e conoscenza degli italiani,poi magari si lamentano perché non ci sono fondi nella sanita e quindi mancano soldi x le strutture e x il personale.

da mb 28/04/2017 22.55

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Ma come mai è così conosciuta sta lav da prendere tutti questi soldi. Per passione lo dovrebbero fare ! Questi soldi servirebbero giustamente per la ricerca, la scuola, la sanità e la disoccupazione giovanile.

da jamesin 28/04/2017 20.33

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Le Aavv senza 5*1000 quanto incassano tutti gli anni da 650.000 -700.000 Cacciatori e proventi vari da immobili ??? Li usassero al meglio......chi se ne frega dei soldi degli altri !!!

da Annibale 28/04/2017 20.25

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Ma chi gli destina il 5x1000 sa chi sono veramente quelli della lav? Forse sarebbe il caso di informare la gente sulla vera identità e serietà nonchè onestà di queste associazioni che crescono numericamente come funghi , quindi rendono come e forse più della politica , speculando sulla buona fede della gente che si fida di belle parole ma non conosce la realtà dei fatti, altrimenti questi andrebbero a lavorare magari in fonderia che sarebbe il loro posto.

da bretone 28/04/2017 18.32

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

questa itaglia che ci governa ,,,,,poi c,e la poverta,,, e questi se la ridano mangiano ebevono con partiti,,pd fi,che sono compiacenti

da navy 28/04/2017 18.13

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Questi fanno gli ambientalisti solo per la vil pecunia!!!

da Il Nibbio 28/04/2017 17.26

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

Si spiegano tante cose, tra cui perché siamo nella cacca fino alla punta dei capelli.

da Venezia 28/04/2017 17.22

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

POVERI NOI.....................

da MORENO 28/04/2017 16.59

Re:5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana

è la riprova che ormai la nostra società sta degenerando. abbiamo quattro milioni e mezzo di poveri assoluti e diamo i soldi a questi che con un po' di propaganda infinocchiano la solitudine e la carenza di affetto di tanti ignari. Il distacco dalla realtà, e dalla natura, che è madre e matrigna, l'inurbamento, il populismo alimentato dai social, le tante brambille che professano un animalismo salottiero, temerari che marciano su un fatto (la vivisezione) che in Italia è è proibita da anni, fanno capire che se non ci mettiamo una pezza, presto saremo vittime, tutti, di una ideologia fasulla figlia del dio denaro.

da Turoni E. 28/04/2017 16.51