Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Razze Canine | Consulente Cinofilo | Libri | Indirizzi |
 Cerca

News Cani

Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?


lunedì 23 gennaio 2012
    
Quando si tratta di soldi pubblici, si sa, la coperta è sempre troppo corta. Se le amministrazioni comunali non hanno risorse da destinare alla tutela dei randagi di loro competenza, è ovvio che attingano dove possono, spesso direttamente dalle multe ai cittadini per divieti di sosta e altre infrazioni al codice della strada. Sulla destinazione di questi fondi il nuovo codice stradale dà precise indicazioni: almeno il 50% deve essere destinato a miglioramenti del manto stradale, della segnaletica e la restante quota utilizzata al fine di migliorare la sicurezza stradale, è qui che entrano in gioco le spese per togliere i randagi dalla strada.

La Sezione regionale di controllo per il Lazio della Corte dei Conti, con Deliberazione n. 142/2011/PAR del 22 dicembre 2011 ha espresso parere favorevole a questo utilizzo, affermando che  “la custodia dei cani randagi venga in tutto o in parte sostenuta dal bilancio comunale utilizzando risorse finanziarie destinate a soddisfare le finalità previste dall’art. 208 del d. lgs. (codice stradale) all’esame, così come integrato dagli artt. 392-393 del Regolamento di esecuzione e di attuazione approvato con d. P. R. 16 dicembre 1992, n. 495.”

Ad avviso della Corte “Se la custodia dei cani randagi rientra nella competenza dell’Ente Comune, costituendo l’unica misura consentita dalla legislazione vigente in grado di ovviare con efficacia al pericolo che la loro presenza causa alla circolazione, non sembrano esserci ostacoli a una interpretazione evolutiva dell’art. 208 D.Lgs 30 aprile 1992, n. 285”.

Tra l’altro, sempre secondo la Corte “anche la parte non vincolata dell’introito straordinario derivante dalle sanzioni può essere destinata ad investimenti manutentivi ma anche a spese correnti che siano, comunque, destinate ad accrescere il livello di sicurezza e tali possono essere quelle destinate 1) all’applicazione di tatuaggi e/o all’impianto di microchips elettronici agli animali; 2) al trattamento profilattico contro la rabbia, l’echinococcosi e altre malattie trasmissibili, in particolare, dei cani; 3) a mantenere in vita i cani randagi catturati”.

Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

oltre che eseere......è pure bugiardo(del resto che c'è di aspettarsi da un animalaro,e la loro forza)avendo detto che non avrebbe più postato.

da max 60 25/01/2012 12.30

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Ciao Carmelo H. anche il mio commento è stato rimosso ma non me la prendo perchè l'importante è aver rimosso anche quello del [email protected]@@te. Ciao!

da Gimessin 25/01/2012 9.56

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Non capisco perche' la redazione abbia tolto anche il mio commento dove alla fine redarguivo il sempre presente [email protected]@@oni di RO_MA dicendogli che era dalla parte del marcio e che stava difendendo l'indifendibile per cui era meglio per lui che stesse zitto e non fiatasse!!! Non mi pare ci fosse nulla di offensivo nel mio commento. Chiaro che come è ormai evidente tra me ed il suddetto RO_MA non scorre buon sangue. Mai potrebbe esserci un compromesso con uno che non fa altro che augurare la morte a noi cacciatori e gode quando avviene un incidente di caccia. Solo un gruppo caccia gli da la possibilita' di dialogare sulla loro bacheca, segno evidente di un compromesso col nemico, ma questa è storia di altri tempi!!!

da Carmelo Hunter 24/01/2012 18.55

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Idem nella mia città! Le scuole non hanno i soldi nemmeno per la carta igienica, che viene acquistata insieme ad altro materiale didattico grazie all'autotassazione delle famiglie. Questo è veramente uno schifo!

da il gatto maone 24/01/2012 16.30

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

avevo letto il post di RO_MA questa notte tornato dal lavoro,volevo rispondere ma ero stanco e non mi andava.lasco a vio immaginare le belle parole postate.vado che la redazione l'ha tolto.comunque RO_MA ti rispondo ugualmente.andati per questioni scolastiche nel nostra circoscrizione di appartenenza,si lamentavano di alcuni "disservizi".mancavano,evidenziatori,penne,gomme etc etc.tornati ha casa passati in cartoleria abbiamo fatto omaggio di queste cose.ci hanno telefonato a casa ringraziandoci del "regalo"ricevuto.nella scuola che freguenta mio nipote,la carta igienica,i gessi,cancellini e altro,li comprano le mamme perchè non ci sono fondi.visto che è un insegnante caro RO_MA queste cose le dovrebbe sapere.ma lei caro prof."oxford"preferisce darlo ai cani.una domanda.lei non ha figli vero?.

da max 60 24/01/2012 12.50

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

fabrizio la destinazione non sono i cani ma gli animalisti :-)

da free pass 24/01/2012 11.08

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Che sia vietato dalla normativa europea eliminare i cani randagi e' semplicemente una panzana, che qualche giornalista poco serio presenta al pubblico come fosse "Verita' Rivelata"...... i cani randagi vengono soppressi in tutto il mondo e in tutta Europa. Solo in Italia abbiamo questa vergogna (tutta italiana) di una legge (n. 281/1991) che impone di sottrarre risorse pubbliche all' aiuto ai piu' deboli, per destinarle ai cani......

da Fabrizio 24/01/2012 10.06

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

"...non sembrano esserci ostacoli a una interpretazione evolutiva dell’art. 208 D.Lgs 30 aprile 1992, n. 285”. Interpretazione evolutiva???? Si fa dire alla norma ciò che non dice affatto!!! Non si tratta di interpretazione, ma di politica: servono soldi da destinare altrove e allora si cerca di sostenere che la destinazione dei fondi stabilita dal c.d.s. può essere derogata, per venire incontro ai problemi di spesa dei Comuni...Si dicano le cose come sono, senza trincerarsi dietro pseudointerpretazioni tanto discutibili quanto fantasiose delle norme vigenti...

da Inforziato 24/01/2012 10.00

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

filippo già li gestiscono i canili e i soldi e le strutture e i media. Peccato che questo governo sia impotente contro questa lobby

da free pass 24/01/2012 9.25

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

ECCO PERCHE' SI BATTONO TANTO PER GESTIRE I CANILI.....! CI SONO TANTI SOLDINI DA SPARTIRSI...

da FILIPPO 24/01/2012 9.20

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

i cani randagi -nei paesi civili- vengono eliminati, e' ora di finirla di sperperare denaro pubblico.

da Fabrizio 23/01/2012 20.32

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Credo che ci sia una stretta convivenza tra tutti, partendo dai vigili che operano le multe per finire a coloro che di fatto poi godono delle stesse, che non sono i cani, purtroppo!!!

da Carmelo Hunter 23/01/2012 19.41

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

carmelo pensa a chi incassa i soldi per la gestione dei randagiiiiiiii

da free pass 23/01/2012 19.33

Re:Le infrazioni al codice della strada servono a mantenere i randagi?

Non c'e' che dire, ottima interpretazione della legge. Se fosse vero, come ci spiegano la presenza massiccia di cani randagi definiti cani di quartiere che gia' trattati e sterilizzati circolano indisturbati in mezzo al traffico ed a volte una volta imbrancati diventano pericolosi anche per la gente. C'è da dire che i cani sterilizzati non perdono i denti e quindi sono e possono sempre essere pericolosi per l'incolumita' dei cittadini.Come al solito alla fine si trova sempre un giudice disposto ad abusare del posteriore dei cittadini, per amor del cane ed ora anche del gatto!!!!

da Carmelo Hunter 23/01/2012 19.16