Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Razze Canine | Consulente Cinofilo | Libri | Indirizzi | Eventi Sportivi FIDC |
 Cerca

News Cani

Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori


giovedì 21 dicembre 2017
    

Approvato in Consiglio Regionale Lombardia l'emendamento proposto dal Consigliere Anelli e dal gruppo della Lega Nord che permette l'addestramento cani anche ai non cacciatori. "E' stato un bel giorno per la cinofilia" commenta il presidente di Pro Segugio Gian Carlo Bosio.
 
EMENDAMENTO ATTIVITA' CINOFILA PER I  NON CACCIATORI

Modifiche della L.R. 16 agosto 1993, n. 26 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell’equilibrio ambientale e disciplina dell’attività venatoria”.
EMENDAMENTO
Nella L.R. n. 26/1993, dopo l’art. 40, comma 12, si aggiunga il seguente comma:
“12-bis. l’allenamento e l’addestramento dei cani da caccia è consentito altresì ,con le modalità, previste dal calendario regionale , negli A.T.C. o  nei C.A., a chiunque detiene dei cani da caccia, nei limiti di ammissione e previo il versamento di una quota di ammissione stabilita dal Comitato di Gestione dell’A.T.C. o del C.A. in una misura minima pari al doppio della quota base di cui al primo comma dell’art. 32, che deve essere destinata per finalità di miglioramento ambientale e faunistico.”

ILLUSTRAZIONE
Premesso che la cinofilia venatoria è cosa ben diversa, e con un impatto certamente inferiore sulla fauna rispetto all’attività venatoria, tale proposta, oltre ad incentivare indiscutibilmente il benessere che per i cani di qualità venatoria coincide con l’allenamento e l’addestramento in ambiente naturale, mira nel concedere tale possibilità a tutte le persone che pur non essendo cacciatori detengono un cane da caccia.
La presente proposta, oltre a non avere alcun risvolto negativo sugli animali selvatici da un punto di vista della sostenibilità ecologica, subordina inoltre tale possibilità  al versamento di una quota (nel minimo pari ad Euro 103,30) da destinarsi per finalità ambientali e faunistiche da parte dei riceventi Comprensori alpini o Ambiti territoriali di caccia, nonché prevede una limitazione all’accedervi determinata dagli stessi C.A. o A.T.C.
 

 

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

IO CHE NON HO MAI APITO E' PERCHE' IO CON I CANI DA CACCIA SE MI FACCIO UN GIRO ALL' ARGINE DEL PO AD APRILE VENGO SANZIONATO, TUTTI GLI ALTRI CON CANI DI QUALUNQUE RAZZA POSSONO LIBERAMENTE SCORAZZARE PER I CAMPI E NESSUNO GLI DICE NULLA..........ANCHE I PINCHER ROMPONO IL C....O AGLI ANIMALI IN COVA............

da BS1973 22/12/2017 10.27

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

loredano-bologna: in pianura può darsi, in appennino (ligure) si vede un controllo, specie fuori dalla stagione venatoria, ogni 150 anni. Comunque la mia idea è che addestrare i cani, nei periodi consentiti, dovrebbe essere gratuito per chiunque (penso che in questo modo sarebbe più facile anche avvicinare persone alla cinofilia e alla caccia di conseguenza). Poi voglio dire una licenza di pesca costa 45 euro, e per far pisciare il cane ne servono 103?.....condividerei anche la cosa, ma a mio avviso dovrebbero essere massimo 30 - 40 euro....belin qua oramai per ogni cosa servono 100 carte, ma guadagnan tutti 3000 euro/mese?. Concordo anche con Ivan Moretti, credo che alla fine a livello pratico pochi si opporranno al caso specifico, ma in effetti la cosa non è chiara

da Bios 22/12/2017 9.59

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

C'è un piccolo problema. L' Art. 842 del Codice Civile. "Il proprietario di un fondo non può impedire......Egli può sempre opporsi a chi non è munito della licenza rilasciata dalle autorità" Vedremo gli sviluppi.

da Ivan Moretti 22/12/2017 2.10

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

Ogni tanto si fa qualcosa di utile. Dovrebbe essere fatto anche per tutte le Regioni.

da jamesin 21/12/2017 21.48

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

Per Bios.Una multa per allenamento/addestramento cani non consentito qui a Bologna può arrivare sino a 400 Euro......non so se non conviene pagare il tesserino...anche perchè da noi(soprattutto in pianura)i controlli ci sono.... eccome....Oltre al fatto che trattandosi di una concessione regionale,non vedo perchè devono pagare sempre e solo quelli(noi cacciatori). Buon Natale.

da loredano-Bologna 21/12/2017 19.21

Re:Lombardia: allenamento cani da caccia anche per i non cacciatori

cioè, fatemi capire, un pensionato che ha un cane, e che vuole fargli fare due sgambate in campagna (magari non avendo licenza di caccia perchè debilitato fisicamente, o per motivi economici) deve spendere 103,30 euro annui?.....ma che roba vi siete fumati?...conviene non pagare niente, i controlli sono quasi nulli e se prendi 2 multe in una vita ci guadagni ancora

da bios 21/12/2017 18.26