HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Razze Canine | Consulente Cinofilo | Libri | Indirizzi | Eventi Sportivi FIDC |
  Cerca

News Cani

La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi


venerdì 14 aprile 2017
    

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 74 del 12 aprile 2017 ha dichiarato illegittima la legge della Regione Abruzzo, che nel 2016 ha permesso l'addestramento cani nelle aree protette regionali (Art. 4, l.r. Abruzzo n. 11/2016). I giudici hanno ritenuto fondata la possibile alterazione, come evidenziato dall'impugnativa del Consiglio dei Ministri, degli equilibri biologici di alcune specie, che hanno il loro habitat all'interno dei Parchi.

"Conseguentemente la disposizione regionale censurata si porrebbe in contrasto con i commi primo e secondo, lettera s), dell’art. 117 Cost., rispettivamente perché violerebbe i vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali, e perché abbasserebbe il livello di tutela della fauna selvatica e di conservazione dell’habitat stabilito dalla legislazione nazionale, invadendo illegittimamente la competenza legislativa esclusiva dello Stato in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema" scrive la Corte nella sentenza.

La Regione avrebbe dovuto escludere i cani da caccia 

“Per costante orientamento di questa Corte, l’addestramento dei cani va ricondotto alla materia della caccia, in quanto strumentale all’esercizio venatorio (sentenza n. 350 del 1991 e, più di recente, sentenza n. 303 del 2013), ed è sottoposto alla medesima disciplina. Pertanto, la possibilità del suo svolgimento all’interno delle aree regionali protette – determinata dal fatto che l’art. 4 della legge reg. Abruzzo n. 11 del 2016 non ha escluso, dalle attività cinofile autorizzate, quelle riferite ai cani da caccia – viola il divieto previsto dall’art. 21 della legge n. 157 del 1992 e incide sulla tutela minima garantita dalla normativa nazionale di protezione della fauna”.

Conclude la Consulta: "la presenza, autorizzata con legge, di cani, estranei all’habitat tutelato, all’interno dei parchi e delle riserve regionali è, dunque, ad un tempo lesiva degli obblighi comunitari e dei livelli minimi di tutela ambientale prescritti dal legislatore nazionale e contrasta, quindi, con l’art. 117, primo e secondo comma, lettera s), Cost.". 

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

PURTROPPO QUESTA E' L'ITALIA CHE CONOSCIAMO QUASI TUTTI. CIOE' L'ITALIA CHE NON FUNZIONA MA VA BENE A CHI CONVIENE COME TUTTE LE COSE DELLA BELLA ITALIA.

da SALVO-TEV 17/04/2017 12.42

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

Il mittico Dott. Bosio, adulatore di questa legge, è servito a dovere ....

da Inpertinente 16/04/2017 19.30

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

L'addestramento cani però in territorio libero va fatto 45 giorni prima dell'apertura della caccia, cioè dal primo giorno di agosto all'apertura, secondo la 157/92 legge sulla caccia.

da jamesin 14/04/2017 18.10

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

L'addestramento dei cani è vietato nelle aree protette OK !!! Mah per gli ambientalisti del fine settimana che vanno nelle aree protette a fare il pic nic e grigliate varie, lasciando poi inesorabilmente rifiuti in tutte le parti del territorio protetto vietare questo NO ???????????

da Fucino Cane 14/04/2017 18.06

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

Mi sembra che l'addestramento dei cani non sia solo strumentale alla caccia ma anche alle gare cinofile, o no ?

da Frank 44 14/04/2017 15.10

Re:La Corte dichiara incostituzionale l'addestramento dei cani nei Parchi

E certo ,addestramento cani no,mondezza e quant'altro si!!!!su quello nemmeno si vigila nemmeno!!!!!!

da Lisandru 14/04/2017 13.44