Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Umbria: Mancini e Puletti, richieste sulla caccia rimaste inascoltateCalendario Venatorio Calabria: preapertura dal primo settembreUmbria: addestramento cani dal 15 agostoCalendario Venatorio Calabria: le osservazioni delle Associazioni VenatorieMarche: aumento annuo del 50% su abbattimenti cinghialeRicorso Tar Calendario Venatorio Sicilia. Intervengono Fidc e AnuuPuglia: ecco Calendario Venatorio e preaperturaUmbria. Approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023Berlato: "Regione Veneto abbassa indice densità venatoria"Emilia Romangna: Presidente Arcicaccia Maffei attacca la LAC Legittimità dei controlli sugli uccelli allevati. Bruzzone interroga il MinistroSicilia, lettera al Presidente della Repubblica sulla caccia sicilianaCampania: no a gabelle ingiuste sul rilascio dei tesserini venatoriMarche: calendario venatorio 2022 - 2023. Confermata preaperturaBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023CCT: Regione Toscana aggiorna piani prelievo daino e cinghialeConsiglio Giustizia Sicilia conferma sospensione preaperturaEmilia Romagna adotta Piano interventi urgenti su PSAArci Caccia: in Emilia R. correggere autodifesa agricoltori da cinghialiVeneto, modifica alla legge per la caccia nei vigneti e ulivetiBerlato: Giunta Veneto approva Calendario Venatorio restrittivoTesserino Venatorio Campania. Nuove procedurePsa e Piani cinghiale non attuati. Protestano le ass.venatorie romaneCalabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghialeColdiretti chiede decreto urgentissimo sul cinghialeRiconoscimento dal Ministero per Arci CacciaSicilia, Consigliera Elvira Amata "basta penalizzare i cacciatori"Fidc Sicilia "verso il prelievo venatorio sostenibile della lepre italica"Caputo su Calendario Venatorio: "siccità e mancanza di studi ci inducono ad essere cauti"In Campania un'interrogazione sul Calendario VenatorioSardegna, Ispra invia parere su Calendario VenatorioToscana, in Commissione ok a regolamento attuazione legge cacciaFidc Calabria protesta per le modifiche disciplinare caccia cinghialeLombardia: approvata preapertura a corvidi e caccia in deroga allo storno Campania, chieste dimissioni dell'Assessore CaputoToscana. Approvati piani prelievo daino, cervo e mufloneUmbria: ok a mozione Lega per estendere periodo caccia cinghialePiana: in Liguria nuove azioni straordinarie sul cinghialeStagione 2022 - 2023, App TosCaccia obbligatoria in alcuni casiArci Caccia Marche: Gabriele Sperandio confermato Presidente regionaleSicilia, arriva la sospensione del Calendario VenatorioCastellani (Anuu): obbligati a guardare avantiIncendio sul Carso. Dreosto ringrazia volontari e cacciatori Eps Toscana: Siccità, posticipare immissioni selvagginaPiano cinghiali. Bruzzone si rivolge agli animalistiPSA: Toscana adotta piano interventi urgentiCCT: ecco i contenuti del Calendario Venatorio della ToscanaAcr e Acl uniscono le forzeCampania: Eps, questo il calendario venatorio deliberatoAgrivenatoria Biodiversitalia. Su BigHunter il chiarimento di Zipponi (CNCN) Francia, salva la caccia popolareCampania, approvato Calendario Venatorio con riservaSicilia. Le associazioni venatorie su seduta TarIn Piemonte il punto sulla PSAGenova, come si sta affrontando l'emergenza cinghialiCCT: Giunta Toscana approva Calendario Venatorio 2022 - 2023Atti vandalici contro i cacciatori. Fidc scrive a LamorgesePiemonte: controllo cinghiale, Regione chiede più personale Fidc "rapporto Ipbes. Per biodiversità e conservazione la caccia è utile"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

La Calabria si doterà di un nuovo piano faunistico


martedì 7 giugno 2022
    
 
“È da mesi che si parla di un nuovo piano faunistico in sostituzione di quello vigente redatto molti anni orsono, reso vigente solo in virtù di proroghe su proroghe. La Regione, vantandosi di aurea nuova, in riferimento alla gestione della caccia rischia di scivolare sull’ennesima buccia di banana”, è quanto scrive in una nota il Circolo Amici della Caccia, riportato dal sito strettoweb .
 
“La Regione Calabria, su iniziativa del dipartimento Agricoltura, ha affidato – tramite il mercato elettronico della pubblica amministrazione – l’incarico di aggiornare e coordinare i piani faunistici provinciali e di redigere quello regionale, che sarà valido per il periodo 2021-2026 e che andrà a colmare un vuoto che si protraeva da oltre 20 anni.”  Siamo in prossimità dell’apertura della caccia e anche questo anno si rischia di dover rendere attuale un piano faunistico obsoleto per poter redigere il nuovo calendario venatorio, prestando il fianco ai vari ricorsi delle associazioni anticaccia che sono diventati ormai una costante. Il nuovo piano faunistico in cantiere, da ormai lungo tempo, è necessario per una gestione della caccia sul territorio e per poter attuare quelle migliorie sia del mondo venatorio che di quello agricolo”, rimarca il Circolo “Amici della Caccia”.

Il Circolo Amici della Caccia chiede “l’intervento del Presidente Occhiuto affinché venga espletato da parte degli uffici competenti un obbligo di legge per poter migliorare la condizione del mondo venatorio e nel rispetto di quasi 30.000 cacciatori che pagano la tassa regionale”.

“Finalmente – afferma l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Gianluca Gallo –, la Calabria si doterà di un nuovo piano faunistico. Negli anni passati, per gestire l’attività venatoria sono state necessarie una serie di proroghe al vecchio piano, che però non era più al passo con le esigenze dei territori. Oggi iniziamo a stendere le linee guida per regolamentare e rilanciare il settore, nel rispetto assoluto delle normative vigenti e con la massima considerazione per le aspettative di tutte le parti: agricoltori, allevatori, cacciatori ed associazioni ambientaliste”.
 
“Si partirà – aggiunge Gallo – dall’aggiornamento dei piani faunistici provinciali, che sono propedeutici alla stesura del piano regionale Quest’ultimo è finalizzato tra le altre cose a una pianificazione generale del territorio agro-silvo pastorale calabrese ed alla relativa valutazione di incidenza ambientale. I lavori di studio e di programmazione – conclude Gallo – procederanno in maniera rapida: il piano, stando al cronoprogramma elaborato dal dipartimento, sarà pronto entro fine anno”.

 
Leggi tutte le news

0 commenti finora...