Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDE

News Caccia

Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie


lunedì 28 agosto 2017
    

Marco CastellaniRiceviamo e pubblichiamo:


Da cacciatore lombardo ho dovuto, purtroppo, sperimentare negli anni una serie di apparentemente incomprensibili limitazioni all’esercizio venatorio che, assolutamente, non erano e non sono previste da nessuna legge nazionale o regionale.

Queste limitazioni sono state introdotte prima dai calendari integrativi provinciali e poi con il ritorno delle deleghe provinciali alla Regione, dalle disposizioni regionali diversificate per UTR.

La assai ampia gamma in cui si articolano tali restrizioni è riconducibile a due aspetti principali: all’imposizione di giornate settimanali fisse di caccia in luogo delle tre a scelta previste a livello regionale e all’imposizione del divieto totale, o di limitazioni, alla caccia vagante con o senza l’uso del cane da ferma e da riporto  oltre una certa data, ben in anticipo rispetto a quella del 31 gennaio prevista dalle legge e dal calendario venatorio regionale.

Secondo i sostenitori di tali “norme” i tre giorni fissi in luogo dei tre a scelta consentiti dalla legge dovrebbero servire ad impedire di andare a caccia cinque giorni alla settimana, mentre il divieto o le limitazioni alla caccia vagante con l’uso del cane da ferma o da riporto dovrebbero, invece, servire a garantire l’incolumità alle lepri liberate per il ripopolamento.

Io non sono assolutamente d’accordo e a mio avviso i comportamenti scorretti, quando ci sono, devono essere individuati e puniti severamente senza pregiudicare i diritti di tutti coloro – e sono la stragrande maggioranza – che vanno a caccia rispettando le regole di legge.

Purtroppo, molto spesso, queste limitazioni assurde non nascono da chi è storicamente contrario alla caccia, ma addirittura da alcuni cacciatori che non guardano alle esigenze ed ai diritti più generali della categoria cui appartengono. Cacciatori contro altri cacciatori, solo per stupide paure e per altrettanto stupido egoismo, mentre i veri “anticaccia” se la ridono e ci lasciano “lavorare” al loro posto!

Questa assurdità dei giorni fissi qualcuno ha tentato – quasi riuscendoci – di infilarla anche nell’addestramento e allenamento cani.

Infatti una recente modifica della l.r. della Lombardia n. 26/1993 ha interessato anche l’art. 40, comma 12 per fargli così sancire: “12. La Regione e la provincia di Sondrio per il relativo territorio disciplinano l’allenamento e l’addestramento dei cani nei trenta giorni antecedenti l’apertura della caccia e non oltre il giorno 8 dicembre, per tre giornate settimanali, con eccezione del martedì e del venerdì e della zona di maggior tutela della zona Alpi. Durante la stagione venatoria l’allenamento e l’addestramento dei cani sono consentiti previa annotazione della giornata sul tesserino venatorio. Tali attività sono sempre vietate nelle aree interessate da produzioni agricole di cui all’articolo 37, comma 8, anche se prive di tabellazione.”.

Come ANUUMigratoristi della Lombardia ci siamo sempre dichiarati contrari a questa modifica e ne abbiamo poi chiesto l’abrogazione per ripristinare l’originario stato di cose, così come  torneremo sempre a riproporre le azioni giuridiche e tecniche necessarie a garantire a tutti i  cacciatori lombardi una corretta e lineare applicazione delle norme relative ai tempi, ai modi e alle specie cacciabili, per assicurare pari opportunità, dignità e considerazione a tutte le forme di caccia attualmente consentite che devono essere difese e sostenute senza alcuna discriminazione.

Fortunatamente la Regione pare abbia voluto ascoltarci e sembrerebbe che nell’ultima seduta del consiglio regionale del 1/8/2017 nella legge n 22  “Assestamento di bilancio” siano stati introdotti correttivi che abrogano le modifiche criticate e ripristinano le norme iniziali in materia di addestramento e allenamento cani che restano ora riprese dalla legge regionale sul calendario venatorio.

Mi chiedo ora alcune cose:

1) Ma che senso avrebbe avuto togliere la possibilità, nei 30 giorni prima dell’apertura, di fare almeno un giretto mattutino o serale con i nostri cani scegliendo liberamente quando uscire tra i cinque giorni utili della settimana, quindi tranne solo il martedì e il venerdì?

2) Ma che senso avrebbe avuto proibire l’addestramento nella zona di maggior tutela della zona Alpi?

3) La Regione come avrebbe disciplinato questa assurda novità? Avrebbe messo dei giorni fissi per tutti, che so io, il mercoledì, il sabato e la domenica? Chi mai avrebbe controllato tutta questa nuova e inutile burocrazia?

4) Ma che senso avrebbe avuto parlare di addestramento cani senza fucile sino al giorno 8 dicembre, con l’obbligo di segnare sul tesserino la giornata come fosse una giornata di caccia? E se uno fosse uscito senza fucile e avesse marcato la giornata quante giornate di caccia gli sarebbero restate? Due sole perché le giornate sono massimo tre a scelta?

5) Ma dopo il giorno 8 dicembre (fatidica data di chiusura della caccia alla lepre) cosa sarebbe successo? Non si sarebbe più potuto uscire ad addestrare i cani senza fucile, quando giustamente e grazie a Dio in alcuni ATC si potrà ancora (e si deve poter continuare) a uscire con i cani e con il fucile alla ricerca degli altri selvatici ancora cacciabili sino al 31 gennaio? Ma che senso avrebbe avuto tutto questo?

Come dice Vasco Rossi “Vorrei dare un senso a queste cose, ma queste cose un senso non ce l’hanno”.

Fortuna che l’hanno capito anche in Regione.

 


Marco Castellani
Socio ANUUMigratoristi Lombardia/Presidente nazionale
 

Leggi tutte le news

30 commenti finora...

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Buona sera a tutti sono ancora io , Filippo da Piacenza , non sono statale ( e anche se lo fossi non me ne vergognerei ) lavoro in una ditta privata da 24 anni , faccio i turni e posso tranquillamente affermare di essere un lavoratore , senza correre il rischio di auto elogiarmi troppo, "da uno che parla poco" e per fortuna che è così , se vuoi andare a caccia due giorni alla settimana e rinunciare alla terza giornata , come prevede la 157 ( legge nazionale ) nessuno ti vieta di farlo. Basta che la pianti di romper i c.......

da Filippo PC 31/08/2017 20.38

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

2 giorni a settimana e basta.andate a lavoraaaaaaa.statali dei miei stivali.

da uno che parla poco 31/08/2017 16.32

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Sfortuna per te che il tuo cianciare è come quello dell’oca, NON FA ECO. Sei entrato in una nazione democratica dove ognuno di noi è predisposto all’accoglienza e non nel totalitarismo venatorio. Del tuo diniego o assenso non ce ne può fregar di meno, caro italiano ad orologeria. Fatti i cassi tuoi.

da Dal continente ITALIA 30/08/2017 17.32

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Mi rincuora il fatto che la maggior parte dei cacciatori non la pensa come lei sign Pietro Piredda altrimenti la caccia morirebbe nel giro di pochi anni.

da Filippo PC 30/08/2017 14.46

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

D'accordissimo a 2 giornate fisse settimanali. Da noi in Sardegna è da sempre così. Giovedi, Domenica e festivi infrasettimanali. Ottimale sarebbe però il periodo dal 1 settembre al 20 febbraio. Saluti

da Pietro Pirredda - Arzachena (SS) 30/08/2017 10.42

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

È quindi ? servono norme a completamento della fascetta che sospendano per anni questi scellerati, e finché avremo miriadi associazioni venatorie che tutelano solo le varie lobby non andremo da nessuna parte.

da Ciano 77 30/08/2017 9.14

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Mi rivolgo sempre a lei Sign Ciano 77 , se veramente crede che la fascetta possa fermare i furbetti del quartiere,mi dispiace ,ma mi creda non è così, nel mio Atc esistono personaggi ,che non voglio definirli cacciatori ,perché sarebbe un'offesa per tutti quelli che praticano questa passione , che per anni al raggiungimento delle 100 lepri fanno la torta con le candeline , per festeggiare , la notte prima dell'apertura mollano i cani nelle bandite per far uscire le lepri e la mattina seguente partire col fucile in spalla ,e mi fermo qui non voglio dilungarmi oltre . Buona serata

da Filippo PC 30/08/2017 0.41

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Carissimo Signor Ciano 77 ,se non ne è al corrente lo faccio io : nella mia provincia le fascette per le lepri le stiamo utilizzando da anni e le posso garantire (se non mi crede può venire a verificare di persona) che se l'intento era quello di salvaguardare la lepre , questo tipo di controllo ha brutalmente fallito , i numeri hanno subito una tremenda flessione ,soprattutto nelle ZRC , dove la caccia è vietata , la lepre si salvaguarda investendo in progetti seri vedi zone di rispetto vocate , piani di abbattimento su corvidi e volpi, che rapprentano la principale minaccia per i piccoli nati , non solo sulla lepre , ma su tutta la piccola selvaggina, piani di rinsanguamento adeguati , prelievi e analisi su campioni di sangue per studiarne le malattie e i possibili rimedi e cure.

da Filippo PC 30/08/2017 0.27

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

se vai ad anatre in azienda solo due gg alla settimana e in certe solo uno. dov'è il problema? ma in sto paese chi lavora? nessuno?

da Pippo 29/08/2017 16.33

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

E' vero 2000 € con pacchetto di 10 galline e se non passa la migratoria ti attacchi al Tram. Poi si passa a quelle seria 3/4000 € per colombacci e fatti fuori quelli stanziali, se i migranti non si fanno vedere ti riattacchi al Tram. Poi si passa alle opzioni, se cacci solo il Sab e Dom le quote si alzano, dentro la settimana si abbassano di poco ma purtroppo hanno le ali e non avvertono il giorno che passano e ancora un'altra volta ti riattacchi al Tram.

da Povera caccia 29/08/2017 13.24

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Per povera caccia, quindi secondo lei nelle aziende faunistico venatorie si va a cacciare solo le galline? In generale per "migliori riserve" si intendono proprio dove le galline, come dice lei, non le consideri neanche, ma tali quote vengono pagate per l'offerta di migratoria. Aprono la caccia dal primo di novembre, e si caccia per massimo due mezze giornate alla settimana... risultato? grande divertimento per tutti. Quando capiremo questo si potrà andare a caccia con la speranza di incontrare un pò di selvatici, altrimenti continueremo a peggiorare ogni anno.

da A.Z. 29/08/2017 11.51

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Signor Filippo lei lo sa che cosa succede ad un selecontrollore che preleva un capriolo e lo porta a casa senza mettere là fascetta ? Signor Filippo lei lo sa che cosa succede ad un cacciatore che preleva una lepre e non la segna sul tesserino ? La prima risposta la conoscono tutti e anche la seconda ma è bene ricordarla praticamente niente. Bene, andiamo avanti signor Filippo lo sa che le lepri stanno attraversando un periodo di vero pericolo a causa malattie e nuove tipologie e modalità agricole di coltivazione ? SItuazione che non riguardano minimamente i caprioli se non fosse per i lupi ? Quindi signor Filippo e opportuna la fascetta anche per le lepri alla quale va aggiunta l'espulsione o la sospensione immediata in caso di mancata segnatura del capo. Signor Filippo sa a cosa serve questo ? Serve affinché tutti i cacciatori durante la stagione venatoria possano avere la possibilità di prelevare anch'essi le lepri disponibili e non solo i furbetti del quartiere senza alcuna decenza e limite !!!!!!!

da Ciano 77 29/08/2017 11.29

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

az perchè debbono far ambientare le galline.Testina

da povera caccia 29/08/2017 10.35

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Le regole ci sono .... basta rispettarle. A chi non le rispetta via la licenza per tutta la stagione la prima volta e per sempre la seconda È' vero siamo italiani e io sono orgoglioso di esserlo. Italiano e Cacciatore alla faccia di chi ci vuole male ....

da Carlo 29/08/2017 10.14

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Buongiorno sono Filippo da Piacenza , la mia provincia storicamente ha avuto e ha tutt'ora un calendario venatorio restrittivo rispetto a tutto il resto dell'Emilia Romagna ,anche ora che il calendario dovrebbe essere regionale ,gli Atc sono riusciti ad inserire una serie di balzelli e restrizioni che non hanno fatto altro che stancare i cacciatori e portato nessun vantaggio per la selvaggina , le fasciette per la lepre sono un'eresia , secondo voi chi vuole fare il furbetto si fa condizionare da una fascietta , ma per piacere non facciamo i ridicoli, seconda cosa, chi parla di minor pressione venatoria nelle giornate fisse non sa quello che dice, i cacciatori sarebbero tutti a caccia in quei giorni , e chi ha un'attività e lavora il sabato e domenica ,quando ci va a caccia !!!!

da Filippo PC 29/08/2017 10.02

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Ma col cane non si va mica solo alla stanziale... Le beccacce?? Quelle zone sono vociate..

da Luca 29/08/2017 10.00

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Perchè in tutte le migliori aziende faunistico venatorie si va a caccia pochissimo (anche meno di due giorni alla settimana)? meditate...

da A.Z. 29/08/2017 9.10

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

È verissimo, i peggiori nemici dei cacciatori sono altri cacciatori, ma non certo quelli che chiedono trasparenza e un minimo di correttezza e di rispetto.

da Ciano 77 29/08/2017 8.56

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Nei commenti qua sotto ancora proposte di restrizioni fatte da cacciatori con la scusa che qualcuno non rispetta le regole....i peggiori nemici dei cacciatori? Altri cacciatori!

da Occorre smettere... 29/08/2017 7.15

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

per la stanziale sarebbe meglio due giorni fissi e fascette come in Francia , per i tordi basterebbe vietare le scacce da venti persone con radio cani petardi fuorsitrada dentro le piantagioni di ulivi uno scandalo! una vergogna ma basta

da Sergio 29/08/2017 6.15

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

alle 5 domande di Castellani provo a rispondere, se sarò irrispettoso me ne scuso in anticipo: 1) i cani chi vuole li può addestrare quasi tutto l'anno, tutti i giorni nelle ZAC. Dov'è il problema dei 30 giorni precedenti l'apertura se si limita a 2,3,4...? 2) tutela delle covate di galli e coturne: sai cosa sono ? sai quando nascono i pulcini? sai che età hanno ad agosto? ... informati 3) di che burocrazia parli? sai cos'è la burocrazia? 4) su dai non far finta di non capire! uno allena e l'altro va a "tordi" col 3 o col 6 5)lasciamo perdere qui servirebbero 3 pagine di argomenti per elencare tutti i motivi, primo fra tutti... ma che stanziale cacci dopo l'8 dicembre in Lombardia? Caro Presidente non si possono applicare gli stessi criteri per stanziale e migratoria, cerca di capirlo. Per la stanziale 3 giorni fissi bastano e avanzano se non vogliamo cacciare 1 mese l'anno. Anzi se fossero 2 sarebbe ancora meglio, come si fa in zona alpi da oltre 30 anni e lì la selvaggina c'è e dà grande, grandissima soddisfazione ! Te continua a pensare ai tordi (con tutto il rispetto) ma lascia perdere, per favore, la stanziale. Grazie

da Beppe 28/08/2017 23.54

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

strappa la licenza ma va a cagher!!

da Fabio 28/08/2017 22.28

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

In Lombardia la caccia gira intorno alla lepre....comandano loro e punto....tanti si stupiscono del fatto che si possa cacciare dopo l 8 dicembre, nonostante i limiti di 3-4 lepri vengano raramente rispettati. Ma se cacci a gennaio, a capanno, i colombacci, disturbi le lepri...che vengono inseguite da vari volpaioli o segugiari coi cani.....

da Bg 28/08/2017 22.18

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

È x gente come questi che scrivono qui sotto che la caccia andrà a chiudere, x l'avidità e l'invidia venatoria. In abruzzo si sono chiusi a riccio qualche anno fa e non volevano più extraregionali. Oggi hanno uno dei calendari peggiori d'Italia e cacciano dal 1 Ottobre. Hai visto cosa è servito chiudere le porte agl'altri. È vero anche che tanti cacciatori non rispettano le regole, ma dipende dal fatto che siamo italiani prima che cacciatori, e gli italiani le regole tendono a non rispettarle in nessuna circostanza della vita.

da Segugio 32 28/08/2017 21.23

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Il fabietto dove e come lo metto? Vagabondi forse non tiengono dinaro. I pensionati hanno già dato e salvaguardato anche i posti per i vari fabietti. Gli statali fanno quello che possono. Dovremmo sottostare alle seghe mentali del fabbietto che deve lavorare perché le ferie se l’è giocate pe mostra le chiappe chiare e la settimana ar bianco. Licenziete a fatte le giornate che se fanno lantri. Questi sarebbero li “cacciatori” dominicali che non gli bastane le restrizioni e ne propongono delle altre. Il male dalla caccia sono questi surrogati di cacciatori, il vero cancro della caccia, altro che aaw ,animalari e politici.

da Strappa la licenza non è degna di te 28/08/2017 21.05

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Avanti, forza, vietiamo ancora!! I commenti di cui sotto spero siano il frutto di un colpo di sole!! Altrimenti è bene chiudere tutto e andare all'estero!

da Mario 28/08/2017 20.59

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

i giorni fissi vanno bene ci sono troppi vagabondi , pensionati, statali ecc. che vanno a caccia tutti i santi giorni e noi che dobbiamo lavoare dobbiamo aspettare la domenica o il sabato oppure prendere le ferie. NON E GIUSTO ! meno giornate , meno pressione . Riguardo la selvaggina stanziale FASCETTE come per gli ungulati altrochè stragi di lepri e fagiani poi si lamentano che non c'è niente. Meno ATC due per regione con il raddoppio del costo. ecc. ecc.

da Fabio 28/08/2017 20.35

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Ma come?!!! Vuoi vedere che...

da s.g. 28/08/2017 20.32

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

Signo casellani, premetto di essere particolarmente legato per tradizioni famigliari alla caccia alla migratoria alla cattura degli uccelli con i roccoli. Detto questo le devo dire che le limitazioni nascono e devono nascere da cacciatori che dicono la verità di quel che accade oggi sui terreni di caccia ovvero di appostamenti che se sui secchi in una mattina si posassero 200 tordi verrebbero comunque tutti fucilati, andiamo avanti nelle pianure squadre segugisti, non certo formate da tre cacciatori che circondano mais o soie con segugi spingitori o spaventatori che non sanno cosa significa scovare una lepre al covo che razziano in una sola mattina un numero di lepri che dovrebbe costituire un ottimo carniere annuale. Vede signor castellani questo senza le restrizioni potrebbe accadere per cinque giorni alla settimana......Signor castellani queste norme vengono create perche ci sono presidenti di associazioni venatorie, probabilmente come Lei, che non fanno nessuna opera reale di moralizzazione e sottacciono il fatto che la vigilanza venatoria e ormai inesistente. Purtroppo signor castellani le cose che le si chiede hanno tutte una risposta precisa che purtroppo lei afferma di non conoscere.

da Ciano 77 28/08/2017 19.24

Re:Castellani (ANUU): Giorni fissi? No grazie

LE RESTRIZIONI HANNO SEMPRE ORIGINE DA PROPOSTE DI ALTRI CACCIATORI X EGOISMO VENATORIO, VEDI COLOMBACCIO PREAPERTURA E INIZIATIVE DEL CLUB DEL COLOMBACCIO. LE RESTRIZIONI PROPOSTE DAGLI ANTICACCIA SONO RIMASTE SEMPRE A LIVELLO DI PROPOSTA. DIMOSTRATEMI IL CONTRARIO!

da Mario 28/08/2017 18.20