Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

Lupo: Regione Lombardia monitora presenze


martedì 29 giugno 2021
    

L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha risposto a un’interrogazione Consigliare sulla presenza del lupo in Lombardia e sugli interventi a tutela della zootecnia rurale regionale.

“Il lupo nella nostra regione – spiega Raffaele Cattaneo – è presente da anni soprattutto nelle aree alpine ed appenniniche e Regione Lombardia partecipa attivamente ai programmi di monitoraggio inseriti nei progetti europei, come il progetto Life Wolfalps Eu, e italiani: da ultimo il monitoraggio nazionale coordinato da Ispra che terminerà alla fine di quest’anno”.

Dinamiche naturali di una specie protetta

“L’espansione del lupo è frutto solo ed esclusivamente – sottolinea l’assessore all’Ambiente – di dinamiche naturali della specie. Se infatti torna naturalmente nel nostro territorio, dal momento che si tratta di una specie protetta dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea, quello che possiamo fare è impegnarci per rendere la sua presenza compatibile con quella dell’uomo e delle attività che l’uomo conduce in alcuni territori, come per esempio l’allevamento. È in questa direzione che Regione Lombardia sta lavorando per mettere in campo attività specifiche per la prevenzione dei danni, nonché per monitorare l’evoluzione della presenza della specie sui territori”.
Le attività di monitoraggio e conteggio

Il primo monitoraggio nazionale è iniziato nel 2020 e si concluderà alla fine di quest’anno. Sotto la direzione di Ispra, Regione Lombardia, col supporto di Ersaf e del Parco Nazionale dello Stelvio, coordina le attività delle polizie provinciali, dei carabinieri forestali e dei parchi regionali. Sono 96 le uscite effettuate nelle province di Como, Milano (Parco del Ticino), Brescia e Sondrio. I risultati del progetto saranno disponibili alla fine di quest’anno, tuttavia si può fin da ora confermare la presenza stabile sul territorio alpino regionale di due branchi, mediamente composti da 5 esemplari: uno in Alto Lario al confine con la Svizzera e uno in alta val Camonica, al confine con la Provincia di Trento. Oltre a una probabile coppia in Valtellina (Aprica). Sull’Appennino lombardo, nell’Oltrepò Pavese, l’ultimo dato disponibile (2018) stima la presenza di almeno 4-6 branchi di lupi.

La presenza lupo nel territorio lombardo

Dal 2014 al 2021 è stato possibile riscontrare un aumento della presenza della specie attraverso il ritrovamento di segni di predazione su animali domestici e selvatici. Oltre che di immagini e di video mediante foto-trappole, di impronte e di piste o altri segni riconducibili a questo mammifero carnivoro. Oltre che dal ritrovamento di lupi feriti o morti.

La maggior parte dei segni di presenza sono stati rilevati nelle aree di presenza stabile della specie, come: l’Alto Lario, l’Alta val Camonica e la media Valtellina, versante Orobico. Sono tuttavia in  aumento le segnalazioni, confermate soprattutto da eventi di predazione e/o da fototrappole, di individui singoli che hanno abbandonato il branco di origine, anche in altre zone del territorio regionale. A maggio 2021 un individuo sul versante retico della Valtellina (val Fontana) probabilmente proveniente dalla Svizzera; nel 2020 individui singoli nelle province di Lecco, Lodi, Cremona e Mantova e nel parco del Ticino; nel 2019 due esemplari feriti, trovati uno nel Naviglio Grande alle porte di Milano e uno non lontano da Brescia.

Una specie protetta, le attività di gestione

Il lupo è una specie protetta dalla normativa nazionale e dall’Unione Europea, come indicato nella direttiva Habitat del 1992 recepita dall’Italia l’8 settembre 1997. Per questo predatore vigono i divieti di: cattura, uccisione, disturbo, detenzione, trasporto, scambio e commercializzazione. Regione Lombardia partecipa, nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni, alla condivisione dei contenuti del redigendo Piano d’azione nazionale per la conservazione del lupo, la cui prima versione risale al 2015.

Il Piano è lo strumento di gestione nazionale della specie proposto dal ministero dell’Ambiente (ora Mite) e contiene le azioni necessarie per attuarne la conservazione e la gestione. Gli strumenti sono: monitoraggio, prevenzione danni, antibracconaggio, comunicazione e informazione, oltre alle deroghe ai divieti di cattura, disturbo e abbattimento. Regioni e Province autonome tuttavia ad oggi non hanno ancora trovato un accordo unanime sui contenuti. In particolare nella  disciplina dei criteri, delle condizioni e delle modalità di applicazione delle deroghe ai divieti di cattura, uccisione e disturbo. Quindi anche la Lombardia è in attesa di conoscere la posizione del Mite riguardo alla possibile prosecuzione del confronto.

Predazioni: 14 casi nel 2021

Nel periodo 2012-2021 sono state evase 44 richieste di indennizzo che hanno riguardato prevalentemente predazioni su ovi-caprini, per un totale di circa 230 ovini e 30 caprini predati.

Tre richieste di indennizzo hanno riguardato predazioni su bovini: 6 capi in provincia di Pavia e una predazione su equini: 1 asino in provincia di Bergamo.

Nel 2021 hanno dichiarato 14 eventi di questo tipo. A gennaio nel primo sono state predate 14 pecore nel Parco di Montevecchia, a maggio più di 20 pecore in Val Fontana.

Le richieste di indennizzo nel periodo 2012-2021 hanno interessato, in ordine decrescente di numerosità, le province di: Brescia, Pavia, Sondrio, Como e Bergamo per un totale di circa 37 mila euro. Il dato tiene conto delle richieste per le quali è stata completata la procedura di indennizzo.

A livello economico i danni da lupo sono dunque di molto inferiori a quelli provocati da altre specie di fauna selvatica. Il cinghiale, ad esempio, seppur con fluttuazioni annuali, causa una media di circa 400.000 euro di danni l’anno.
Le attività di prevenzione e indennizzo

Per quanto riguarda i danni, ha spiegato Raffaele Cattaneo: “Regione Lombardia investe sulla prevenzione e sul supporto alle categorie più impattate dalla presenza del lupo. Grazie ai fondi dei progetti comunitari Life Wolfalps, Life Wolfalps Eu e in parte Life Gestire2020, in aggiunta a fondi regionali”.

“Dal 2016 – ha concluso l’assessore all’Ambiente e Clima – la Regione ha acquistato e fornito agli allevatori 72 strumenti di prevenzione. Per lo più recinzioni elettrificate, oltre che 2 cani da guardiania. Inoltre, svolge una continua attività di formazione e di informazioni, anche su come agire in caso di danni da predazione del lupo”.

Nel 2019 la Regione ha attivato per la prima volta, all’interno del Programma di sviluppo rurale un finanziamento. Riguarda gli investimenti per la protezione delle produzioni agricole e zootecniche da lupo e orso (recinzioni e cani da guardiania). In collaborazione con Ersaf ha quindi contribuito alla stesura di un bando che nel 2019 ha permesso di finanziare 59 domande per un totale di 249.652,22 euro. 
(Regione ombardia)
Leggi tutte le news

31 commenti finora...

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Ahahah Fauno hai ragione, qui c’è qualcuno che se la prende un po’ troppo in fretta e si contraddice ripetutamente ancora più in fretta, dopotutto è quello che accade quando non si hanno argomentazioni, anche se si millanta di conoscere l’argomento di cui si parla. Sospetto sia sempre Lupus che scrive, firmandosi diversamente. Poi sarei io quello con problemi di personalità. Se non fosse così ovviamente mi scuso, però il sospetto rimane, assieme a qualche figura di [email protected]

da Fabe 02/07/2021 23.00

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Io non mi sono schierato con nessuno, ho solo detto che io contro il lupo non ho nulla, che gli frega agli allevatori di quello che penso, mica decido io, come a me non frega niente di andare a rompere i coglioni a loro, e non vedo nessuno qui che ne ha l'intenzione , mi pare che qui ci sia qualcuno con la coda di paglia, non è che si commette un crimine a pensarla come me o come fabe, cos’è adesso chi la pensa diversamente deve tacere o è meno cacciatore di altri? Faccio del male a qualcuno se sparo qualche cazzata sul web? No quindi che cazzo volete. Poi vedo commenti ben più inutili del mio qui sotto.

da Fauno 02/07/2021 16.13

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Fauno, il tuo commento è assai fazioso e inutile. ma chi si azzanna? se ami i lupi sono contento per te, però devi andare da un allevatore e spiegare che per te il lupo non è un problema e che puoi tollerare la sua presenza. Però, indossa un buon casco integrale e il corpetto da motocross prima di agire perchè questa è gente che non sopporta i signorini cittadini che fanno gli ambientalisti snob dell'ultima ora. Buona Fortuna

da Gino 02/07/2021 14.09

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Se c'è veneziamo siamo proprio a "nutella".

da Paolino 02/07/2021 6.49

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

E perché non dovrei farlo quando vengo azzannato da un cinghialaio? STO CON I LUPI. Sterminate questi puzzolenti cinghiali che con loro verranno azzerati anche i cinghialisti sterminatori della vera e tradizionale caccia.

da LUPO 02/07/2021 6.46

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Sono capitato su questo articolo casualmente, dato che non è più nella home del sito, è stato interessante seguire i commenti... non per difendere fabe che non mi interessa farlo ma non mi sembra che abbia scritto chissà che amenità, anche io vado a caccia ma non ho astio contro il lupo e penso di non essere l’unico. Forse l’errore di Fabe è stato cercare di esprimersi in termini troppo pomposi e fuori portata almeno per gente come me ma non mi sembra che si sia elevato a Salvatore della patria più di quanto abbiano fatto altri. Su una cosa ha ragione però: cerchiamo di non azzannarci tra noi

da Fauno 01/07/2021 19.31

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Frank io son d’accordo con te, quel che serve è solo gestione, l’ho sempre detto, ma in questo Paese non si sa neanche quanti siano effettivamente i lupi (esageratamente in sovrannumero comunque). @Lupus chiedo scusa, dal commento del 30/06 delle 15:09 avevo capito che avessi parenti a Seattle. Oltre a indicare i link che spiegano cosa intendo non so che fare, a scrivere impiegherei un casino di tempo, e già spesso faccio dei poemi (che magari non interessano a nessuno), chi avesse voglia può guardare di persona alle pagine che ho indicato. @Danilo dato che non son riuscito a far passare il concetto ho fatto altri esempi, scrivendo chiaramente di andare fuori tema, tranquillo avrò dei difetti ma più o meno ci sto con la testa. Va be’ sarò una voce fuori dal coro, eppure sono nato e cresciuto in campagna e tra i miei pochi amici e parenti ho solo agricoltori ed allevatori, che comunque concordano col mio pensiero. I concetti di biodiversità e conservazione non sono mode del 2021, sono ormai secoli che personalità illustri, cacciatori, ne parlano e li difendono. Non so perché il mio pensiero susciti “clamore”; io dico solo che dal mio punto di vista in Italia il lupo può starci, se contenuto nei numeri e nelle aree adeguati (il discorso era partito col Luca che ne invoca spesso la proliferazione incontrollata). Personalmente sono a favore dell’eradicazione di qualsiasi specie solo se alloctona (quindi anche gli ibridi), per il resto c’è la gestione. Io avrò studiato ma non mi sento abbastanza competente da credere di avere la soluzione (non faccio il tecnico faunistico di mestiere, né faccio ricerca) e penso che in Italia nessuno lo sia in realtà, anche perché qui il lupo è un problema relativamente nuovo, quindi non abbiamo ancora figure professionali competenti come in altri Paesi. Io ragazzi la smetto qui, altrimenti finisco per ripetermi a pappagallo come il povero Luca, un saluto a tutti (almeno tra noi non scanniamoci).

da Fabe 01/07/2021 17.58

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

la biodiversità la cazzata del 2021!

da Paolo 01/07/2021 16.43

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

X FABE. La biodiversità é una cosa buona, ma quando una specie, non gestita o mal gestita, prende il sopravvento sulle altre parlare di biodiversità é improprio.

da Frank 44 01/07/2021 15.28

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

fabe fai delle citazioni da fuori di coppa! passeri in Cina ? Lupi in america ?tigri ? squali? ti mancano un firnguelli della toscana e hai chiuso il cerchio.

da Danilo 01/07/2021 14.46

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

non ho parenti sono italo-americano con residenza negli usa ( per chiarire) e nessuno ( tranne lei) ha parlato di marcia in più ma solo di conoscenza profonda dei luoghi da lei citati ( ma lei ha problemi di personalità ? ) non mi ha ancora risposto sullo Yellowstone e neppure sull'inutilità del lupo! riguardo l'ignoranza è una cosa a carattere generale che non è un offesa ( tutt'altro) ma lei si pone sul trono della sapienza scrivendo i SUOI punti di vista per me sbagliato e molto criticabili. La realtà è che il lupo sta danneggiando la vostra fauna e allevatori di bestiame senza che nessuno alzi un dito. vada a spiegare la biodiversità a qualche allevatore di bestiame. lei mi sembra un ambientalista cittadino più che un cacciatore. senza polemica .

da Lupus 01/07/2021 12.31

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Vorrei chiarire che i miei commenti non sono rivolti a far polemica o a lanciare frecciatine (anche se qualcuna ogni tanto ci sta pure), non è mia intenzione scadere nello scontro come accade con la nostra controparte (con gli animalisti è impossibile ed inutile parlare). Sono dell’idea che cercare il confronto e iniziare un dibattito su cose serie è sempre utile ed è quello che ci differenzia dai nostri nemici.

da Fabe, per precisare 01/07/2021 10.35

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Essere statunitense non è una marcia in più, uno può essere ignorante in Italia come può esserlo all’estero, non so che c’entri questo discorso (tra l’altro non sei l’unico ad avere parenti negli USA). Questo è il primo link a caso che ho trovato che spiega l’esempio che ho riportato (per l’ennesima volta era solo un esempio, non è direttamente applicabile alla nostra situazione, potevo riportare anche il caso dei passeri della Cina di Mao o delle tigri in varie parti dell’Asia o del dingo in Australia o degli squali e le barriere coralline o della lince iberica ecc, però mi sembra di andare fuori tema ovviamente). www.nps.gov/yell/learn/nature/wolf-restoration.htm Questi invece sono due video di YT che ne parlano (i primi saltati fuori dalla ricerca), magari si capisce di più youtu.be/usa5OBhXz-Q youtu.be/fTPt70vA39k non so perché ma l'editor del portale non mi fa copiare i link interamente, spero che chi sia interessato riesca a trovare le pagine. La biodiversità rende solido un ecosistema grazie agli equilibri che si instaurano tra le specie in esso presenti, che si sono evoluti nell’arco di decine di migliaia di anni. Ora che l’uomo ha perturbato buona parte di questi equilibri sta a noi gestirli, favorendo da una parte la biodiversità, dall’altra mantenendo essa e l’ambiente in salute (anche e soprattutto grazie agli abbattimenti). Spero di essermi spiegato finalmente. Tranquilli che queste cose le ho studiate e non uso termini che non conosco.

da fabe 01/07/2021 10.24

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Fabe, Giri attorno alle parole ma spiegami l'esempio dello Yellowstone. Comunque, essere americani non è cosi inutile ( come pensi tu) ti aiuta a capire che chi parla non sa di cosa parla come ha scritto Paolo. Ma spiegami cos'è la biodiversità? per te ? e che cosa succederebbe senza lupo , quale dramma?

da Lupus 01/07/2021 8.56

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Ovviamente il mio discorso vale per le specie autoctone o semi autoctone (due esempi stupidi il fagiano e il daino qui in Italia), mentre sono per l’eradicazione senza compromessi delle specie alloctone.

da Fabe 30/06/2021 20.05

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Mi sembra di aver scritto in italiano ma sembra non mi sia spiegato. Ho scritto chiaramente che il caso dello Yellowstone non può essere applicato al nostro territorio, il mio intento era fare un esempio (ne potevo fare tanti altri, ma dato che si oarla di lupo…) di come ogni specie abbia un ruolo all’interno di specifiche nicchie ecologiche negli ecosistemi di cui fanno parte, punto, non ho detto altro e non ho neanche offeso il pensiero di qualcuno. È una cosa ovvia che tutti dovrebbero conoscere, non serve essere italoamericani (anche se qualcuno dovrebbe ripassarsi un po’ di geografia prima fare affermazioni inutili e che non impressionano nessuno) o aver studiato chissà che cosa per capirlo. Io sono dell’idea che il lupo in Italia può tranquillamente esserci se GESTITO. Sarò difettoso ma mi schiererò sempre a favore della biodiversità in qualsiasi situazione e penso di essere in buona compagnia tra i cacciatori. @Frank, ci abbiamo provato tante volte a spiegarlo a Luca ma finora è stato inutile.

da Fabe 30/06/2021 19.56

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

alcuni si riempiono la con bocca di nozioni e notizie che non verificano. ma questo è il mondo della rete dove tutti sanno ....... NIENTE!

da Paolo 30/06/2021 16.49

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Lupus ha perfettamente ragione. Non si può paragonare Yellowstone con le sue distese sterminate al territorio italiano così densamente antropizzato. Là il lupo ci può stare benissimo, qui é in sofferenza lui e noi. Qualcuno, se ha tempo da perdere, provi a spiegarlo anche al mio competitor Luca.

da Frank 44 30/06/2021 16.41

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Fabe, ognuno ha diritto ad esprime il proprio pensiero , il lupo per me è inutile. Lo Yellowstone cosa insegna? no perchè io sono italo-americano e i miei parenti di Seattle che confina con il Montana dove io vado a pescare sul Madison, però non capsico cosa insegni me lo puoi spiegare in parole tue?

da Lupus 30/06/2021 15.09

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Luca tu che dai del fenomeno agli altri è una cosa assurda, seriamente. Non mi sforzo neanche di cominciare un dibattito, tanto non porterebbe da nessuna parte se non alla solita sfilza di commenti da parte tua che tutti conosciamo e che ormai nessuno legge più. @Lupus, probabilmente il tuo è un commento provocatorio, se così non fosse sappi che ogni specie ha un suo posto nei vari ecosistemi ed è sempre bene schierarsi a favore della biodiversità per portare equilibrio, soprattutto quando esso è perturbato dalle attività antropiche. L’esempio di Yellowstone insegna, anche se non è direttamente paragonabile alla situazione nel nostro Paese.

da Fabe 30/06/2021 12.25

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

i lupi per il cinghiale sono il problema minore diverso per i caprioli che sono stati sterminati in alcune aree. a parte questo il lupo fa veramente schifo, puzza da far vomitare è orrendo , pericoloso , andrebbero eradicati in tutto il Mondo. a chi serve il lupo ? a cosa serve il lupo? Accidenti è vero, è una mangiatoia per ambientalisti, verdi, politici, idioti e vai andareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

da Lupus 30/06/2021 8.39

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Fenomenale Fabe...Io sono un alieno... Atterro da Marte... Non capisco ma so leggere... Vado su un forum di caccia e puntualmente vedo che si parla di lupi.... Strano... Che glie frega a sti borsaioli dei lupi..... Non sono prede da carniere sono canidi in teoria non mangiano cani gli italiani... Poi vado nei commenti e noto che gli utenti che si occupani in modo seriale di borsoni sacchetti e sacchettoni di suidi schiumano di rabbia contro sti lupi con un incomprensibile astio... Io mi domando ma perché???? Cioè non gli strafrega nulla a questi borsaioli della domenica degli agricoltori... Dei turisti men che meno dato che la domenica usucapiscono i sentieri cacciandoli via... Dei cacciatori zero assoluto dato che gi appioppato da 20 anni i danni da porco che qualcuno spieghi il perché....Dei fungaioli sotto zero lasciandoli sotto linee di tiro di armi a gittate kilometriche in frenesia da sacchetto... Però sono solidali con i pastorelli e le caprette e vogliono sparare ai lupi che però non mangiano e non gli danno neanche fastidio al borsone, parlandone di continuo e schiumando di rabbia contro questi animali nocivi molto meno dei porci con un astio assurdo???? Sui volumi della Zanichelli che menzioni è spiegato il Perché??? Dai Illuminaci fenomeno...

da Luca 29/06/2021 23.19

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Luca ma di quali posti parli? Facci qualche esempio. Di quali fasce di età dei cinghiali stai parlando? Ci sono dei volumi di biologia ed etologia della Zanichelli interessanti e facili da seguire, facci un pensiero, non serve seguire i corsi.

da Fabe 29/06/2021 22.27

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Eccolo li Frank... Troppo forte...n 1....ma allora mi sai dire per quale motivo in alcuni posti si sta assistendo alla palese proporzionalità tra incremento del lupo e decremento dei suidi... Facciamo che è difficile non ci vuole qualche patacca del corso di caporale della combriccola del sacchetto, con annesse impossibili prove di birra e rutti, lancio del borsone, o ciambelle ingoiare in un minuto ma magari qualche laurea per rispondere Frank.....ma dirai che le lauree non contano ma conta l esperienza ovviamente...( Qui si che la storia della volpe è l uva e buona..non dove la tiri fuori tu) . Sulle lauree non sulle patacche con gagliardetto del suino e annesso gadget maculato taglia xxxxl... Allora vada per l esperienza... Come mai Frank 44 qualsiasi sacchettaro della domenica se ne strafrega degli agricoltori dei turisti dei cacciatori(infatti gli fa pagare da 20 anni I danni da porco che senso ha nessuno lo sa) ma ultimamente si interessa di ovini e pastori??? E per farla più facile come mai il sacchettaro quando si parla di lupi schiuma di rabbia frank 44???se non alleggeriscomo il domenicale borsone come solo tu sostieni, perché schiuma o frank.... Sempre magre figure per sto borsone e Frank...

da Luca 29/06/2021 20.40

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Luca, come si vede che non conosci bene il problema su cui vuoi pontificare. Il lupo è un predatore opportunista che cerca di predare dove si fatica meno e si corrono meno rischi. Andare a disturbare un cinghiale, anche di soli 40 kg. rappresenta un grosso rischio, figurarsi disturbare un grosso verro o peggio una femmina contornata dai piccoli. Per cui le prede di elezione di questi pseudo lupi sono in massima parte caprioli o piccoli cervi o daini o mufloni o animali domestici p altri piccoli mammiferi. Se avessi frequentato i corsi di abilitazione non cadresti in questi errori. Perciò invece di perdere tempo a scrivere fregnacce contro i cinghialai é meglio che frequenti qualche corso, per aumentare il tuo bagaglio culturale in campo venatorio. Con simpatia, cari saluti.

da Frank 44 29/06/2021 17.45

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Luca ma che problema hai?

da MarioP 29/06/2021 17.27

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Bravo Mauro... Danni e incidenti!!!!! Ma daiiiiiiiii!!!!! Allora facciamo così.... Nocivo per nocivo aspettiamo che i lupi si mangino tutti i porci... E se a forza di mangiare aumentano tantissimissimissimo forse poi accoppiamo qualche lupo.... Oppure sei un megalomane che ha la pretesa di scegliersi il nocivo????? Il porco distruzioni incidenti e devastazioni okk perché alla domenica me lo vado a insacchettare.... Il lupo no e'.... Mangia le pecorelle!!!!! Dobbiamo ucciderli tutti!!!! Subito!!!!!!!!

da Luca 29/06/2021 17.22

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

L'espansione del lupo al Nord Italia è derivata dall'introduzione di animali alloctoni ad opera di animalisti francesi (ma quali dinamiche naturali?) Alla predazione vanno aggiunti i danni indiretti: ovini che abortiscono altri che perdono il latte, gli incidenti stradali, le predazioni non denunciate per il troppo lungo e incerto iter di indennizzo

da Mauro 29/06/2021 15.16

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

L unico vero antagonista rispetto al nocivo porko... Queste orde di nocivi hanno trovato pane per i loro denti... Infatti gli amici del suino solo a sentir parlare di lupi schiuma o di rabbia... Bene...Con tutti sti nocivi da eradicare Buon appetito ai lupi... Gnam gnam...

da Luca 29/06/2021 15.09

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

il lupo è bussiness è una mangiatoia a spese del contribuente beota e stupido che paga paga paga

da Lupus 29/06/2021 14.52

Re:Lupo: Regione Lombardia monitora presenze

Ormai dà più stipendi il lupo della Fiat soliti studi fatti e rifatti.

da W l'Italia 29/06/2021 13.45