Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
 Accedi

09/09/2017 - 10/09/2017 Gran Premio Internazionale Tiro di Campagna - Fara Sabina (RI)


martedì 8 agosto 2017
    
Munizioni piombo Sabato 9 e domenica 10 settembre al Poligono di Torre Baccelli di Fara in Sabina, in provincia di Rieti, si svolgerà il Gran Premio Internazionale di Tiro di Campania, disciplina Fidasc. La gara si svolge in 2 giornate: a) 1^ giornata Tiro a 100mt su 4 bersagli fissi su sagome di Capriolo, Volpe seduta, Camoscio e Cinghiale, 1^ e 2^ serie; b) 2^ giornata Tiro a 50mt bersaglio mobile su sagoma di cinghiale 1^ e 2^ serie e Tiro a 200mt su bersaglio fisso su sagoma di camoscio 1^ e 2^ serie; Ogni concorrente dovrà svolgere n° 2 manche per ogni specialità; Il tiratore deve presentarsi sulla linea di tiro con cuffie, o similari, e con gli occhiali di protezione, con il fucile in perfette condizioni di funzionamento e munizionamento idoneo. E' fatto divieto al tiratore di portare con se un numero maggiore di cartucce di quelle strettamente necessarie per effettuare la prova.
 
Le munizioni e le ottiche consentite sono quelle riportate nei singoli regolamenti delle specialità di tiro di campagna a 100 e 200 metri, fatta eccezione per il tiro alla sagoma mobile a 50 mt dove è consentito l’utilizzo della carabina con o senza ottica e/o sistemi di puntamento. Specialità di tiro a 50mt su sagoma di cinghiale mobile: La gara si svolge in 2 manche di 5 colpi ciascuna; per ogni manche si sparano 5 colpi al bersaglio con la sequenza S/D – D/S – S/D – D/S – S/D Preso posto sulla piazzola, il concorrente procede, su comando dell'Ufficiale di gara, obbligatoriamente presente, a caricare l'arma con una cartucce del tipo consentito; Il bersaglio del cinghiale corrente sarà sparato ad una distanza dai 45 ai 50 mt. alternativamente da sinistra a destra e da destra a sinistra in una finestra di tiro di 10 metri. La velocità sarà regolata per permettere di vedere il bersaglio per un lasso di tempo di circa 2,5 secondi sia da sinistra a destra che viceversa. Il tiratore in attesa del bersaglio può imbracciare l'arma dopo avere chiamato lo stesso senza attendere la sua apparizione. Tutti i tiri saranno effettuati dalle rispettive postazione. Specialità di tiro a 100mt su 4 sagome di animali: La gara si svolge in due manche da 20 colpi ciascuna. Per ciascuna manche si sparano: N. 5 colpi al CAPRIOLO: il tiratore sarà in posizione eretta con l'arma appoggiata ad un palo, posto ad un lato della postazione, di diametro 8/15 cm fissato alle due estremità (terreno/soffitto); N. 5 colpi VOLPE SEDUTA: il tiratore sarà sdraiato a terra, le braccia a sostegno della parte anteriore della carabina, in appoggio solo sui gomiti; N. 5 colpi CAMOSCIO: il tiratore sarà in posizione eretta con l'arma appoggiata ad un bastone, alpenstok, di diametro 25/30 mm e di altezza di 2 m. che dovrà essere appoggiata al suolo; N. 5 colpi CINGHIALE: il tiratore sarà in posizione eretta senza alcun appoggio. Tutti i tiri saranno effettuati dalle rispettive postazione alla distanza di 100 metri. E’ consentito il tiro accademico. A seconda delle istallazioni la prima prova sarà eseguita sulla sagoma di capriolo, la seconda su quella della volpe seduta, la terza sul camoscio e la quarta sul cinghiale. Così di seguito per tutti i partecipanti che occupando le rispettive piazzole daranno luogo ad una rotazione continua. Pur rispettando la sequenza dei bersagli ove è possibile, è consentito disporre gli stessi maniera tale che le sagome siano diverse, da tiratore a tiratore. Specialità di tiro a 200mt su sagoma di camoscio:La gara si svolge in due manche da 5 colpi ciascuna. Ogni manche deve essere completata nel tempo massimo di 5 minuti. Il bersaglio del camoscio sarà sparato ad una distanza di 200 mt. con solo appoggio anteriore fornito dall'organizzazione. Tutti i colpi saranno effettuati dalle rispettive postazioni.
 
CLASSIFICHE Sarà redatta una classifica effettuando la sommatoria dei punti conseguiti nelle tre distinte specialità per determinare il podio del Gran Premio Internazionale. SUDDIVISIONE MONTEPREMI 4 Premi da € 700,00 ai primi di ogni qualifica (Junior - Lady - Senior - Veterani) - tot: € 2.800,00 4 Premi da € 500,00 ai secondi di ogni qualifica (Junior - Lady - Senior - Veterani) - tot: € 2.000,00 4 Premi da € 350,00 ai terzi di ogni qualifica (Junior - Lady - Senior - Veterani) - tot: € 1.400,00 1 Premi da € 600,00 alla prima squadra qualificata - tot: € 600,00 1 Premi da € 500,00 alla seconda squadra qualificata - tot: € 500,00 1 Premi da € 400,00 alla terza squadra qualificata - tot: € 400,00 18 premi riservati da € 100,00 da evolvere in percentuale al numero dei partecipanti per ogni categoria e specialità meglio classificati - Tot. € 1.800,00 5 premi riservati da € 50,00 per gli Junor non a premio - Tot. € 250,00 5 premi riservati da € 50,00 per le Lady non a premio - Tot. € 250,00 
Leggi su gli altri eventi