Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Schede Fucili | Cartucce | Prove | Codice di sicurezza | Libri | Pallini d'acciaio |
 Cerca

News Fucili

Butac svela bufala sul Decreto armi


giovedì 13 settembre 2018
    

 
Il noto sito Butac (Bufale un tanto al chilo), ormai un'autorità nello smontare le bufale del web e quelle dei giornalisti, su segnalazione del Comitato Direttiva 477 ha bollato come pura disinformazione la maggior parte degli articoli delle più grosse testate giornalistiche nell'occuparsi del nuovo decreto sulle armi. 
 
In particolare in quegli articoli si è parlato della facilità con cui è possibile da ora procurarsi un'arma. "Dal 14 settembre sarà più facile avere un’arma in casa, anche un Kalashnikov e per documentarne il possesso basterà inviare una mail", è per esempio uno dei titoli contestati da Butac, che evidenzia come si faccia del sensazionalismo evitando di dire che quel Kalashikov, per i regolari possessori di armi, dovrà essere obbligatoriamente modificato in maniera irreversibile.
 
"Tra la delibera di maggio e quella finale di agosto non ci sono state variazioni sostanziali. Ma allora perché a maggio si parlava di una “stretta sulle armi” e oggi invece sembra si parli dell’opposto?" sichiede il sito Butac, smontando in alcuni punti le critiche al Decreto.

  • "È sbagliato dire che sia più semplice acquistare armi da fuoco. Le uniche modifiche su acquisto e possesso di armi sono delle limitazioni introdotte per cui dal 14 settembre solo i “tiratori sportivi”, come definiti dalla legge, potranno acquistare e detenere armi di categoria A6 (armi demilitarizzate, cioè armi originariamente automatiche che sono state trasformate irreversibilmente in armi semiautomatiche e quindi a tutti gli effetti civili) e A7 (armi con un caricatore di capienza superiore a 10 colpi se lunghe, o a 20 colpi se corte). In realtà quindi sono state introdotte restrizioni con deroghe limitate, non aperture o semplificazioni;
  •  Nessun tipo di arma da guerra può essere acquistato da civili, ed è così dal 1975. Le armi demilitarizzate (cat. A6) non sono armi da guerra e le armi semiautomatiche che assomigliano ad armi automatiche (cat. B9) lo sono ancor meno;
  • La definizione di “tiratore sportivo” non è stata ampliata e non sarebbe stato in alcun modo possibile dato che viene introdotta da questo decreto;
  • La denuncia delle armi via PEC (che molti giornali hanno minimizzato come una “dichiarazione via email”) era già stata introdotta dal 2010. È stata prevista la possibilità di inviarla direttamente a commissariati e stazioni dei carabinieri invece che alle sole questure (che prima dovevano a loro volta girarle a commissariati o ai carabinieri);
  • È vero, invece, che è stato aumentato il numero di armi sportive detenibili e che è stato adeguato ai livelli europei il numero di colpi consentiti nei caricatori esenti da denuncia.
  • Non esisteva un obbligo di comunicare al convivente il possesso d’armi neppure prima (era stato proposto, ma poi espunto dal decreto approvato), quindi non è stato abrogato alcunché. Resta comunque non abrogato l’articolo 11 della legge 110 del 1975 l’art. 35 RD 773/1931 (TULPS) pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che riporta tra le altre cose:

 

Il provvedimento con cui viene rilasciato il nulla osta all’acquisto delle armi, nonche’ quello che consente l’acquisizione, a qualsiasi titolo, della disponibilita’ di un’arma devono essere comunicati, a cura dell’interessato, ai conviventi maggiorenni, anche diversi dai familiari, compreso il convivente more uxorio, individuati dal regolamento e indicati dallo stesso interessato all’atto dell’istanza, secondo le modalita’ definite nel medesimo regolamento. In caso di violazione degli obblighi previsti in attuazione del presente comma, si applica la sanzione amministrativa da 2.000 euro a 10.000 euro. Puo’ essere disposta, altresi’, la revoca della licenza o del nulla osta alla detenzione.

Leggi tutte le news

12 commenti finora...

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Marco C le cazzate le spari tu coglione. Se le cose non le conosci evita di fare lo str… coprirti di ridicolo e insultare altri. Prima tu e Gino mi dovreste dire da quale ghetto provenite, Poi se siete in grado di sbrigarvela da soli o vi serve la badante. Si da il caso che la legge per le visite fiscali vengano effettuate nelle USL Regionali di residenza. Se non siete umbri ciucciatevi le vostre frustrazioni. Se invece lo siete potete spaziare tra Perugia e Terni senza tralasciare Orvieto, Foligno, Spoleto ecc..Venite che vi accompagno io ma prima dovete coprire il piatto diciamo con la posta di due anni di rinnovo Pda, a testa ovviamente poi vi accompagno per verificare costi e tempi. Per inciso anche io ho rinnovato il sessennale dopo il 15 di Agosto con tempi e costi già specificati. Bisognerebbe frequentare meno i Bar e dedicarsi più all’informazione almeno quella che riguarda la nostra passione.

da penna umbra 14/09/2018 16.38

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Vero Marco solo per avere l'appuntamento con USL locale due mesi pagamento anticipato visita del cazzo e poi altri due mesi per avere il libretto!! e io pagooo

da Gino 14/09/2018 15.04

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

penna umbra, non sparare cazzate, io per fare i giri alla USL ho penato 3 mesi, costo finale 286,77 euro. Il PDA l'ho rinnovato a fine Agosto, e da fine Maggio che vado girando per visite.

da MarcoC 14/09/2018 12.58

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Paese che vai usanze che trovi. Una mezza mattinata impegnata,un bollettino di ccp da 25.00 € intestato alla ASL territoriale,visita scrupolosa ma senza rotture di cxxxx eseguita da DOTTORESSA ASL.Visite precedenti dottori affiliati aaw 100 €. Visite aum aum di talune aaw dai 100 ai 150 €. Fortuna che il governo ha sventato queste truffe.

da penna umba 14/09/2018 10.49

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Molti pongono l'accento su questa riduzione da 6 a 5 anni del pa. Poteva andare molto peggio in questo clima di restrizioni e non è successo nulla di insopportabile. Addirittura ci abbiamo guadagnato con le visite mediche. Io che ho rinnovato a giugno ci ho guadagnato solo per la durata, per il resto ci ho rimesso un sacco di soldi passando dalla A S L . Non ci lamentiamo per favore.

da Carlo rm1 14/09/2018 9.42

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

x Pasquino: Sky, a mio modo di vedere,non è caduta nel tranello ma ha scientemente diffuso notizia falsa, come spesso accade. Se al governo ci fossero i kompagni, la notizia sarebbe stata corretta.

da Arrabbiato 66 14/09/2018 8.07

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Pda da 6 anni a 5 era nell'aria ormai, chissa' perche' le regole europee diventano attive in Italia solo nel peggio, per migliorare invece altre situazioni ci sono solo fregature, pero' devo dire che il fatto di poter tornare a fare i certificati medici dal medico militare anche al di fuori della struttura militare e' un ottima notizia, visti anche gli alti costi di doverli fare alle ASL di competenza....

da Igino 14/09/2018 8.03

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Pare che anche Sky sia caduta nel tranello. L'ANPAM potrebbe anche smentire....

da Pasquino 1 14/09/2018 7.34

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Il problema e che molti di noi cacciatori e appassionati di armi, non leggiamo a sufficienza. Non ci documentiamo a dovere. Abboccando spesso a cazzate spaziali e come un tam tam le facciamo rimbalzare facendo il gioco dei detrattori. Se solo si leggeva la gazzetta ufficiale pubblicata anche on line, ci si sarebbe accorti da subito delle panzane che i nostri detrattori sparavano, pur di creare e montare "un caso".

da MarcoC 13/09/2018 16.20

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Governo amico degli appassionati di armi. Ci poteva andare peggio

da Matteo pensaci tu 13/09/2018 16.15

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Dobbiamo stare molto attenti a stampa e televisione: spesso interpretano o sono "contro". In compenso lo stato delle banane ci obbliga a finanziarli.

da Arrabbiato 66 13/09/2018 15.56

Re:Butac svela bufala sul Decreto armi

Però è purtroppo vero che la durata del porto d'armi passa da 6 a 5 anni, un colpo alla volta ci fanno fuori.

da Rudy 13/09/2018 15.16