Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Schede Fucili | Cartucce | Prove | Codice di sicurezza | Libri | Pallini d'acciaio |
 Cerca
 Accedi

News Fucili

"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"


venerdì 1 dicembre 2017
    

A Catania la Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato e il Dipartimento per la Sicurezza della Confcommercio hanno tenuto un convegno dal titolo "La disciplina della certificazione dei requisiti psico-fisici necessari per il rilascio e il rinnovo delle licenze di porto d’armi fra luci e ombre" al fine di affrontare tutti gli aspetti legati alla questione.

“Da circa due anni le regole per il rilascio della certificazione per il porto d’armi sono cambiate – ha spiegato la Dott.ssa Carmela Lucia Longo, Dirigente Ufficio Sanitario Provinciale della Questura di Catania, che ha moderato il dibattito – creando qualche difficoltà tra gli utenti”.

Dai lavori è emersa la necessità di individuare procedure standardizzate che diano la “ragionevole certezza” circa il possesso dell’idoneità psicofisica da parte del richiedente la licenza, senza però comportare disparità di trattamento e di costi per i richiedenti medesimi.  “Non è un mistero – ha detto Francesco Zaccà, Responsabile Dipartimento per la sicurezza Confcommercio Catania -, per esempio, che le suddette modalità di accertamento, e non ultimo i costi, variano da un’Asp all’altra. E si tratta di variazioni spesso notevoli, con tempi di rilascio della certificazione medesima parimenti variabili. Questa situazione è il risultato di una recente giurisprudenza amministrativa che, pur nel dovuto rispetto che qualsiasi sentenza merita, appare chiaramente viziata dalla mancanza di analisi ed approfondimenti degni di rigore scientifico. Ebbene, lo scopo del convegno è quello di costituire un momento di riflessione tra noti professionisti di settore, al cui esito verrà pubblicato un volume contenente i risultati di tali riflessioni".

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

tra poco faranno richiesta di visite mediche giornaliere per chi ha il pda GLI ANIMALARI NON HANNO PIù COSA INVENTARSI PER CONTRASTARCI.SI è VERO QUALCHE DELITTO AVVIENE CON LE ARMI DA CACCIA MA PER IL RESTO??????

da GENNY 4 BOTT 04/12/2017 20.47

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Siamo la categoria più' controllata d'Italia. Se non si è' immacolati con il casellario giudiziario il porto d'armi te lo scordi. Se una persona e' instabile vuoi che non commetta qualche sciocchezza nella sua vita? Chi meglio del medico di famiglia conosce la anamnesi del paziente? Quanti casi si verificano in Italia di abusi con armi da parte di cacciatori? Tutto questo accanimento sembra essere voluto per altre finalità' che niente hanno a che vedere con la sicurezza. Con queste nuove regole fanno sentire il cacciatore come un marziano sceso sulla terra. Per quanto mi riguarda, anche se a malincuore, alla scadenza non rinnovero' piu' il porto d'armi.

da Diego 04/12/2017 11.27

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Io invece lo sai che ti dico???? Che domani mi alzo alle 5 e torno a casa a notte fonda fino a quando non avro riempito il portabagagli di selvaggina .E a caccia ci andro fino a che crepo !! alla faccia di lipu 5 stelle e stonzoni vari.

da Stufato 03/12/2017 22.06

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Sapete cosa vi dico,un fucile lho già venduto,al termine della stagione vendo anche l'altro e così il prossimo anno risparmio un sacco di soldi,una parte dei quali finisce col sovvenzionare animalari e compani.Basta avete rotto le scatole,per non dire altro.....

da Nik60 03/12/2017 18.32

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

A quanto pare solo a me e' toccata questa brutta avventura

da Stufato. 03/12/2017 15.59

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Provate se abitate in provincia di roma provate a telefonare per curiosita' se riuscite a trovare un ospedale che vi potra' effettuare le analisi del sangue richieste dalla asl compreso trigliceridi, tutto a pagamento io ci sono riuscito dopo un mese a farle tutto a pagamento e trigliceridi a parte altrimenti non accettava gli esami la signorina anticaccia.

da Sempre stufato 03/12/2017 9.32

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Quindi se abitavo nel paesello vicino al mio avrei risparmiato circa trecento euro di analisi del sangue piu' giornate di lavoro perse telefonate varie e non vi dico per prendere un appuntamento ,poi se trovate come capitato a me la dottoressina anticaccia state a cavallo vi richiedera' le cose piu' assurde io ci sentivo a 100 metri mi ha richiesto la visita audiometrica sapete quanto ci ho messo per presentare il certificato alla questura? tra giri e appuntamenti non ho fatto in tempo per andare a rinnovare la licenza per questanno

da Stufato 02/12/2017 19.40

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

La legge dovrebbe essere uguale per tutti ma non e' cosi', abito in provincia di roma nord e vi dico con sicurezza che in una asl chiedono analisi del sangue complete urine alcool droghe varie e addirittura trigliceridi ed esame audiometrico tra tutto quanto mi hanno spellato 300 euro e perdita di giornate intere per appuntamenti vari e sappiate che e' difficilissimo trovare una struttura pubblica a roma e dintorni che le fa inczzature a non finire .... a distanza di 15 km. in un altra asl dove non risiedo altro paese vado a chiedere per curiosita'... sapete cosa mi dicono? nessuna analisi del sangue,serve solo certificato anamnestico visita psichiatrica versamenti e basta.Non faccio nomi ma vi ho detto la verita' sono andato a chiedere apposta per togliermi ogni dubbio.

da Stufato 02/12/2017 17.31

Re:"Serve più chiarezza sul rilascio del Porto d'Armi"

Ma, piuttosto, credo, serva estrema chiarezza su chi è delegato a rilasciare determinate autorizzazioni. Ora come ora, personalmente credo non siano qualificati a tale compito, vuoi per partito, vuoi per l'altra sponda o, adirittura di parte sia destra e a manca, non lo so chi sia il più idoneo. La causa, troppo poca professionalità.

da s.g. 01/12/2017 21.07