Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Specie invasive. Da Regione Lombardia ulteriori fondiSvizzera. Fallisce il referendum anticacciaOsservazioni su bozza Calendario Venatorio Toscana 2021 - 22Veneto: 200 mila euro al Parco Colli euganei per i contenimentiDreosto: Primo incontro ufficiale Cabina di Regia e IspraFidc: "dalla Lav dimostrazione di palese incompetenza"Allerton Project. Un buon esempio di gestioneFrancia. Sicurezza nella cacciaCaputo valuta la preapertura in CampaniaIndice di coscienza verde. Una cruda veritàFidc: cordoglio per la scomparsa di Livio CaputoFrancia. Libro bianco per rilanciare la cacciaBerlato: "la Regione Veneto chiede aiuto ai cacciatori"Arci Caccia verso il Congresso: Attribuite le delegheAnche il "Padre" di Bambi era cacciatoreFrancia. Più di 380mila al primo evento rurale onlineMaurizio Zipponi nominato nuovo Presidente di CncnSpello. Alla giornata ecologica 40 cacciatori volontariDanni cinghiali. Per Patuanelli non serve modificare la leggeCalendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria Dreosto: interrogazione in Ue su abbattimenti illegali uccelli migratoriNuovo corso Arci Caccia, con giovani e veteraniUmbria: in Commissione ok al Calendario VenatorioArci Caccia Marche: "chiarimenti sugli appostamenti fissi"Fauna in Costituzione. Fidc: in Senato sventato blitz animalistaFace: Parlamento Ue per commercio sostenibile di specie selvaticheCampania, Calendario Venatorio recepito dal Comitato faunisticoBasilicata. Si parla di filiera delle carniCampania: "passi positivi sul Calendario venatorio ma non basta"Umbria. Su Calendario Venatorio occorre chiarire situazione valichiMarche: ok al nuovo Piano per la caccia di selezione al cinghialeCpa diffida il Tg5 "nuovo attacco alla caccia"I Conservatori Europei e la tutela della biodiversitàChristian Maffei è il nuovo Presidente di Arci CacciaFidc. Marche "pavoncella, il Tar ci dà ragione"Cia Liguria chiede battute straordinarie per gli ungulatiDal CIC Italia una nuova guida per i trofei Molise. Corte Costituzionale boccia estensione periodi cacciaCapitale naturale. Anche la Federcaccia ha dubbiFrancia. Cacciatori contro l'eolicoPadule Fucecchio. Petizione di Arci Caccia Pistoia su divieto caccia vaganteSindaco Binago (Co) vieta ronde animalisteFidc, Anlc, Enalcaccia all'Atc Pg1 "caccia usata solo per pagare i danni"Fidc Lombardia: i cacciatori torneranno a fare controllo faunisticoAtc Perugia 1: "soldi dalle squadre? Lo dice il regolamento regionale"Berlato: Da protezione animali in Costituzione inevitabili aberrazioni giuridicheAumentare controllo predatori per preservare la pavoncellaArci Caccia: il 2 giugno elezione del nuovo PresidenteGrandi carnivori. Lega chiede uso dissuasori direttiCCT incontra gruppo consiliare di Fratelli d'ItaliaToscana. Approvati piani di gestione cinghiale e caprioloVeneto. Prorogata caccia cinghiale nel veroneseAnche la caccia nel film Divin CodinoUmbria. Scontro su bilancio Atc1 tra agricoltori e cacciatoriParte in Toscana l'operazione "Cinghiale solidale"Toscana. Agli agricoltori non solo il controllo degli ungulatiIn Svizzera un film dedicato alla caccia, contro ipotesi restrittiveLiguria, approvato Piano Faunistico regionaleEsternazioni anticaccia durante il Giro d'Italia. La Rai ci ricascaCaretta: "tutelare gli agricoltori dalle devastazioni di cinghiali"Guardie Zoofile. Per il Tribunale discriminatorio escludere cacciatoriFidc: "La caccia strumento per la biodiversità"Richiami vivi. E in Toscana?Fidc. Ambiente e animali in Costituzione. Battuto l’animalismo estremistaFidc. Monitoraggio Nazionale lupo. Conclusa prima faseMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Calendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria


venerdì 11 giugno 2021
    

 
"Accogliamo con favore l’annuncio dell’Assessore Morroni di provvedere ad uno stanziamento straordinario per il risarcimento danni alle colture agricole relativi al 2020, uno sforzo importante che va nella direzione di non rompere una collaborazione tra agricoltori e cacciatori". Lo scrive in una nota l'Arci Caccia umbra, auspicando che si inizi da subito un percorso di modifica dei regolamenti regionali che hanno creato attrito in merito ai contributi dovuti dalle squadre.

Arci Caccia Umbria torna sulla polemica con le altre associazioni venatorie sugli Atc. "A chi chiede l’azzeramento dei vertici degli ATC Perugia 1 e Terni 3 perche in continuità con la vecchia amministrazione facciamo presente che anche il vertice dell’ATC Perugia 2 è espressione della passata amministrazione, a meno che non si siano verificati rapidi cambi di casacca, appare evidente che il disegno erà ben preciso, mettere in difficoltà i due ATC per procedere alla sostituzione dei vertici" si legge nella nota.

Poi, sul calendario venatorio scrive: "Non possiamo sostenere le posizioni populiste che non hanno visione per il futuro della caccia, ma parlano solamente alla pancia dei cacciatori, la proposta di calendario voluta dalla maggioranza delle associazioni umbre con l’inserimento della tortora in pre apertura sappiamo già che fin che non ci sarà il via libera sul piano di gestione della specie non sarà possibile il prelievo venatorio in pre apertura, per quanto riguarda il colombaccio la proposta di inserire 3 giornate di pre apertura, interrompere il prelievo e riaprire il 5 ottobre per poi proseguire fino al 31 gennaio non aggira la sentenza della cassazione circa i tempi di prelievo della specie esponendo il calendario ad inutili ricorsi, ma soprattutto, a nostro avviso, non gratifica nemmeno i cacciatori, in quanto il giorno tanto atteso dell’apertura generale che tutti i cacciatori aspettano, penalizzerebbe gli appassionati di questo tipo di caccia.

Arci caccia precisa che sia in Consulta Faunistica, che negli incontri avuti con le altre Associazioni, ha ribadito la necessità di avere un calendario venatorio al sicuro da eventuali ricorsi e da facili strumentalizzazioni, cosa disattesa che sta creando problemi ancor prima che lo stesso sia approvato, anzi è notizia di oggi e per la prima volta accade in questa Regione che si approva un calendario venatorio parziale. "Prendiamo atto della volontà della Regione di tentare un’ultima carta chiedendo una deroga all’ISPRA sull’applicazione del divieto di caccia nei valichi montani in attesa delle decisioni che assumerà la Regione Marche".

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le nuove regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Calendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria

Credo che Morroni non accetterà la pressione delle AA.VV., soprattutto di FIDC, per inserire il colombaccio in preapertura, a meno che intenda farsi impugnare il Calendario dal WWF e rischiare di far chiudere la caccia anticipatamente. La Lega e Morroni stanno facendo bene non si faranno condizionare dai sparatori FIDC. DIFENDIAMO LA CACCIA.

da Stefano 14/06/2021 23.21

Re:Calendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria

I ricorsi al TAR vanno presentati entro 60 giorni dall’emanazione dell’atto.

da X Andrea da Aleandro 11/06/2021 11.48

Re:Calendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria

Arci Caccia ha ragione. credo che il calendario sarà impugnato in più punti dai ricorsi del wwf.Tra l'altro secondo me il ricorso verrà fatto pochi giorni prima della preapertura con il risultato che salteremo preapertura e apertura non avendo il tempo materiale di chiedere la sospensiva del ricorso. Inoltre il colombaccio con questo calendario dopo il ricorso ce lo faranno chiudere il 15 gennaio come successe due anni fa alla toscana. Per fare un calendario a prova di ricorso bisognerebbe togliere il colombaccio in preapertura e metterlo a partire dall'apertura generale fino al 31 Gennaio. La tortora può essere cacciata solo in rispetto degli accordi presi tra stato e regioni e cioè con massimo 3 giornate, con carniere massimo di 5 tortore al giorno per un totale di 15 tortore complessive a cacciatore. Mi chiedo perchè tutta questa ignoranza e miopia da parte di chi ci governa.

da Andrea 11/06/2021 11.34