Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Lupo, Dreosto interviene su tema bocconi avvelenatiAbruzzo. Gli agricoltori protestanoMarche. Ancora sulle funzioni degli AtcLazio, FederFauna sollecita intervento per servitù venatoriaAbruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio


giovedì 15 ottobre 2015
    

In data 14 ottobre è stato presentato in una riunione, a cui sono state invitate tutte le Associazioni Venatorie, il nuovo Piano faunistico venatorio per la regione Lombardia ed il relativo Studio di Incidenza.

Federcaccia Lombardia ha attivato un gruppo di lavoro per esaminare il documento da cui dipenderà la futura programmazione dell'attività venatoria.
Il principio che deve valere – sottolinea l'associazione – è che il Piano faunistico deve programmare il territorio e gli unici criteri limitativi sono oasi, Zrc, valichi ed eventuali rotte di migrazione. Tutto il resto è di competenza della legge 6/93 che norma in modo preciso cosa deve contenere il piano. Da una prima lettura emerge subito una gravissima carenza. Il sistema di classificazione riguardante lo stato di conservazione non è aggiornato. Sono utilizzate ancora le definizioni Spec oggi abbandonate dallo stesso ente Birdlife International, che le aveva proposte nel 2004. Sono oggi disponibili sia il report Articolo 12 degli Stati Membri Ue sia la Red list of European Birds del 2015, pubblicata da Birdlife International e prodotta da un pool di enti di studio degli uccelli per la Commissione. In sostanza viene utilizzato il lavoro di Birdlife del 2004, che quindi presenta lo stato di conservazione dell'avifauna dei dieci anni precedenti, che rende il futuro Piano faunistico già vecchio di 20 anni. Questo ha come conseguenza che il Piano faunistico propone applicazioni e scelte non fondate sui dati più recenti.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

io sono per l'abolizione di tutti i tipi di guardiacaccia ! caccia libera per tutti a tutto e tutto l'anno !!!! W la caccia

da cassadur 19/10/2015 21.35

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

Che tristezza, ACL usa i soldi dei suoi tesserati per pubblicare su Bresciaoggi di venerdì il messaggio che poi pubblica qui. Ma non si potevano usare meglio quei soldi invece di prendersela con il Presidente della più grande associazione di cacciatori della provincia di Brescia? Un attacco addirittura di tipo "personale". Perché ACL invece di preoccuparsi di evidenziare ( a suo dire) quello che altri non fanno non ha detto quello che invece ha fatto lei per la caccia? forse perché anche in quel caso si tratta di "zero tituli"? mi risulta che ACL non si sia presentata a discutere del piano faunistico mentre la FIDC ci è andata con due avvocati esperti nel campo..forse erano troppo le 1400 pagine da leggere oppure erano troppo occupati a scrivere quella tristezza di comunicato stampa...

da leonida 18/10/2015 16.37

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

Zero Caccia in deroga, zero impianti di cattura, niente quinta giornata aggiuntiva per i capannisti, zero via zero. Tutto ciò nonostante pagine e pagine di pubblicità sui quotidiani, ricche di proclami da parte di Federcaccia. Uno sforzo economico apprezzabile ma che a conti fatti, parafrasando la frase che ha reso famoso lo “special one”, il mitico allenatore dell’Inter Josè Mourinho, quello del “triplete”, sinora “ZERO TITULI”!!!! Regione Lombardia di contro ci chiede di sperimentare il tesserino venatorio a “lettura ottica”, senza averlo concordato preventivamente con le Associazioni Venatorie. Ma non finisce qui, pare sia già pronto il documento di “incidenza “ ancor prima del Piano Faunistico Regionale: questa è la considerazione di cui godono in Regione le Associazioni Venatorie! Con buona pace di Federcaccia che attraverso il suo Presidente bresciano lancia qui e là “frecciatine” varie, guardandosi bene dal fare nomi. Noi che “dormiamo il sonno dei giusti” abbiamo chiesto un incontro istituzionale con L’Assessore Gianni Fava (Lega Nord) per chiedere conto sulla gestione della caccia in Lombardia. Niente incontri separati o privilegiati del terzo tipo con l’Assessorato come avvenuto in luglio sui roccoli da parte di Federcaccia e reiterati anche questa settimana, ma un confronto serrato nelle sedi Istituzionali preposte. Ricordiamo che Federcaccia si rese subito disponibile alla compilazione dei moduli 1 e 2 relativi alla banca dati richiami vivi e abbiamo ragione di pensare che farà lo stesso con i tesserini a “lettura ottica” accettati a scatola chiusa. Quello che ci dispiace veramente come A.C.L. è cogliere un diffuso senso di “rassegnazione” nella base dei cacciatori Lombardi a qualsiasi Associazione essi appartengano. Uno stimolo a mettere in campo tutte le risorse possibili al fine di invertire una situazione divenuta inaccettabile, in quanto tesa a logorare sino alla desistenza ed all’abbandono chi pratica la caccia.

da A.C.L. 16/10/2015 10.19

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

E SALA DOV'E'? AD ASPETTARE CHE LIBERINO LE ISCRIZIONI NEGLI ATC? BAFFO MUOVITI E GUADAGNATI LA PAGNOTTA.

da MATTEO.BS1973 16/10/2015 8.08

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

ci dite a chi è stato affidato lo studio di incidenza ? magari ad una associazione animal-ambientalista ossia alla OIKOS ? Nel caso nulla di strano, qualcuno deve nascondere cave-discariche e rifiuti sotterrati .......??????!!!!!! e allora ecco accontentare il silenzio con scambio dove sono sempre i cacciatori a rimetterci le " penne" e qualche associazione venatoria maggioritaria ad approvare sempre il disegno di stringere la morsa attorno ai cacciatori. L'hanno fatto con il censimento scheda 1 e 2, con gli anellini deleteri per la salute degli uccelli... ora piano faunistico e tesserino elettronico... Brava Federcaccia e C.

da zorro 15/10/2015 21.17

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

la Lombardia, prima regione economica e politica d'Italia, dopo 22 anni dalla promulgazione della leggere regionale sulla caccia, la 26/93, non ha mai avuto un Piano Faunistico Regionale. Ma non era la regione più all'avanguardia e più ricca d'Italia ? E poi parlano del sud ...

da ahahah !!! 15/10/2015 21.05

Re:FIdC Lombardia valuta il Piano faunistico venatorio

Andiamo bene..ma li paghiamo questi politici oppure lo fanno gratis il lavòr?

da carlo arcangeli 15/10/2015 19.11