Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

CCT Lucca: tutto da rifare su aree problematiche ungulati


giovedì 29 maggio 2014
    
Anche le associazioni venatorie lucchesi aderenti alla Cct, come quelle senesi nei giorni scorsi, disapprovano la perimetrazione delle aree problematiche per la gestione della specie cinghiale e degli altri ungulati realizzata dalla Provincia.

Arcicaccia, Anuu e Federcaccia lucchesi protestano per l'inserimento delle cosiddette aree problematiche all'interno di quelle vocate per la caccia al cinghiale  che di fatto non presentano danni sostanziali all'agricoltura. Contestano poi  la mancanza di determinazione per il contenimento all'interno dei vari istituti a divieto di caccia; di non avere operato sul contenimento delle specie antagoniste;  di non avere ancora provveduto alla divulgazione del PFVP. Cose che
dimostrerebbero per le aderenti alla Cct, la "totale assenza di strategie".

 Cct Lucca rivolge la propria critica anche alla Regione Toscana, che "anziché proporre e concordare soluzioni con tutti i soggetti interessati alla gestione del territorio, ha scelto d'imperio la scorciatoia delle aree problematiche e la non  certezza dei trasferimenti economici previsti per legge".

 
Le Associazioni aderenti alla CCT della Provincia di Lucca chiedono:
 
A) Il blocco totale del provvedimento regionale.
 
B) La definizione di una strategia di gestione degli ungulati a tutto tondo superando scelte di comodo e verticistiche.
 
C) La convocazione urgente, da parte delle Istituzioni interessate, del tavolo di concertazione fra associazioni venatorie e agricole già operante in provincia di Lucca.


 
Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:CCT Lucca: tutto da rifare su aree problematiche ungulati

..di tanto in tanto qualche abbaglio illuminante, acceca i nostri legislatori.... Riamango basito da così tanta fantasia venatoria gestionale..oppure davvero un sanno più cosa inventarsi per dare risposte .....risposte a chi ? a chi batte cassa senza dubbio !!

da Massimiliano 30/05/2014 8.53

Re:CCT Lucca: tutto da rifare su aree problematiche ungulati

penso che il vero problema sia il numero spropossitato di aree protette di cui sono stati riempiti i territori di ogni regione, Toscana compresa. Il territorio o lo gestisci nel suo insieme o non gestisci un bel nulla, perche' alla fauna selvatica di parchi, parchetti o oasi o zone bianche o verdi o gialle...... non gli importa nulla. a che servono 135 parchi reginali?? a che servono ben 25 parchi nazionali?? e centinaia di oasi, a che servono ?? stanno massacrando il mondo rurale in nome di un ambientalismo cieco e ideologico che non ha nulla a che vedere con la razionale gestione del territorio.

da Fabrizio 29/05/2014 19.26

Re:CCT Lucca: tutto da rifare su aree problematiche ungulati

non cominciamo a fare discorsi a bischero. Qui si tenta di parlare di gestione negli interessi generali.

da falco 29/05/2014 18.24

Re:CCT Lucca: tutto da rifare su aree problematiche ungulati

speriamo non comincino a bruciare boschi...

da solengo 29/05/2014 17.02