Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

L'arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia: convegno a Cerreto Guidi


lunedì 22 ottobre 2012
    
Museo della Caccia Cerreto Guidi La caccia e l'arte: il legame è il più profondo che si conosca. E' iniziato con le pitture rupestri dell'età del ferro ed è proseguito di pari passo allo sviluppo delle civiltà, accompagnando la storia dell'uomo fino a noi. La caccia in epoche come quella del rinascimento, ma non solo, è stata celebrata in ed esaltata in ogni forma, dai signori dell'epoca che la consideravano la più nobile delle attività, organizzando battute sontuose che duravano settimane.  Chi volesse rituffarsi in questa atmosfera e approfondire questo aspetto dell'ars venandi, può visitare il bellissimo Museo della Caccia nella villa Medicea di Cerreto Guidi (FI), aperto tutto l'anno.

Una straordinaria occasione per gli appassionati si presenta questo venerdì, 26 ottovre 2012, con il convegno dal titolo “Si fanno assai belle caccie" che racconta "L’arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia”, organizzato con il contributo di soprintendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di professori universitari, oltre a direttori del Museo di Pau, per confrontare varie esperienze e studi sia italiani sia francesi sul tema della caccia. Questa giornata fa seguito al convegno che si è tenuto a Pau  nei giorni 13 e 14 giugno dal titolo: “De toutes natures de bestes – Décrire et connaitre les animaux”.
 
Gli interventi del mattino vedeono protagoniste Anna Benvenuti dell’Università di Firenze parlerà su Santi, boschi ed eremiti ed Isabella Gagliardi, sempre dell’Università di Firenze su I bestiari medievali tra allegoria e realtà. I due interventi mettono a fuoco il rapporto tra caccia, animali, santi nella cultura medievale. Seguono Paul Mirroneau, direttore del Museo Nazionale del Castello di Pau, che parlerà di “Armas Amor e cassa” Gaston Fébus (1331-1391) o la solitudine del principe cacciatore e Claude Menges-Mirroneau, del Museo di Pau, su Enrico IV: immagini del re cacciatore. Nel pomeriggio interverrà Mario Scalini, Soprintendente ai Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Siena e Grosseto, padre fondatore del Museo della Caccia di Cerreto Guidi, sul tema I Medici principi cacciatori.
 
 

Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:L'arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia: convegno a Cerreto Guidi

KLOZ ,KUZM,ZAC..........HAI CAPITO A CHI MI RIFERIVO, BEI PRINCIPI QUELLI DEI TERRORISTI!!!! NE ABBIAMO ANCHE UNO CHE SI CHIAMA CESARE BATTISTI PURTROPPO PER NOI STESSO NOME DEL SERGENTE IRREDENTISTA DEGLI ALPINI GIUSTIZIATO A TRENTO DAGLI AUSTRIACI, IN TIROLO ( anche se sono artisti della caccia????? )....... DEBBONO FARSENE UNA RAGIONE CHE SONO ITALIANI

da ZERO ASSOLUTO ( TRICOLORE ) 24/10/2012 21.19

Re:L'arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia: convegno a Cerreto Guidi

Klotz, non koltz. Sua figlia, Eva Klotz, si batte ancora per i suoi principi. Ma tutto questo non c'entra con l'arte della caccia. O forse no: in Tirolo (provateci per crederci) la Caccia è ancora Arte.

da vecchio cedro 24/10/2012 12.59

Re:L'arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia: convegno a Cerreto Guidi

caro vekkio Cetro puoi andre giusto a kaccia nella foresten nera, pekè quà giusten al museo possiamo andaren,puoi sempre dare la kaccia ai traliccen della lux come il buon ( ? )koltz

da ZERO ASSOLUTEN 23/10/2012 18.07

Re:L'arte della caccia tra i Medici e i reali di Francia: convegno a Cerreto Guidi

bella iniziativa qualificante. In Francia ho visitato bellissimi musei della Caccia. Andate a vederli perchè meritano. Ce n'è uno molto bello anche in pieno centro di Parigi. In italia (si fa per dire, meglio: in Sud Tirol), è molto bello quello di Castel Mareta vicino a Vipiteno.

da vecchio cedro 23/10/2012 8.34