Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Mazzali propone tetto massimo per risarcimento danni AtcWilly Schraen rieletto dai cacciatori francesiArci Caccia "nasce nuova associazione di riservisti"L'Università degli studi di Milano lancia sondaggio sulla selvagginaAbruzzo, nuovo disciplinare caccia selezione cinghiale fino alle 24Anuu: XXIII Campionato Europeo di chioccolo Aect a MarsigliaLombardia: Caccia di selezione aperta su tutto il territorio regionaleGuardie Zoofile: Consiglio di Stato accoglie ricorso contro EnpaLazio, Arci Caccia riferisce sull'incontro in Regione a tema PSABertacchi risponde ad Arci Caccia LombardiaGrandi Carnivori. Intergruppo e Face alla ricerca di vie da seguireArci Caccia Lombardia: "un calendario venatorio dalla difficile gestazione"Tozzi. Bruzzone interroga il Ministro GiorgettiContinua il viaggio dei beccaccini catturati a FucecchioLav: Decreto Governo in arrivo favorisce i cacciatoriPsa. Regione Lazio incontrerà le associazioni venatorieBerlato: la Regione Veneto applichi le derogheNel reatino in arrivo Commissari Ue sulla PsaDivieto caccia a 3 anni zone incendiate. Incostituzionale la legge ligureLombardia: Ecco tutti i calendari venatori divisi per zoneFidc "a Montoggio sulla PSA la Liguria fa da apripista"Marche. Approvato prelievo in deroga per storno, piccione di città e tortora dal collareAgricoltura e Biodiversità… un obiettivo da raggiungere!Toscana. La Regione autorizza prelievo in deroga per il piccionePSA. Una serata con Federcaccia VareseANUU. L’alta pressione favorisce un veloce passo primaverile 2022Veneto. PSA: pronto piano di prevenzione e interventi urgentiPeste Suina, Dreosto: UE apre agli aiuti eccezionali per i paesi colpiti#StudiainPaceconFedercaccia. I cacciatori al fianco dei bambini ucrainiCCT: continua progetto telemetria satellitare sul tordoConvegno nel genovese con il Commissario Straordinario PSALazio: approvato piano di abbattimento cinghialiCaccia, le proposte dell'Associazione Rurale CalabreseCalendario Venatorio Lombardia: ecco i contenutiLa cabina di regia scrive alla Rai "basta trasmissioni che denigrano la caccia"Umbria: parere favorevole della Commissione sul Calendario VenatorioLissone. Europa verde chi?San Miniato (PI). Tre voliere a cielo apertoCCT: i dettagli della caccia in deroga allo storno 2022 - 2023Face: rapporto 2022 sulla gestione della tortoraTozzi: si attiva la Commissione di Vigilanza RaiCpa Lombardia sul calendario venatorioCalabria: le proposte sul nuovo calendario venatorioBruzzone in Senato "falsità sulla caccia a Rai 3"Sparvoli: "l'ultima bravata di un fanatico"UNA: 20 tonnellate di rifiuti raccolti dai cacciatori con "Paladini del territorio"Lombardia. Federcaccia per il calendarioArci Caccia "Super Mario Sapiens: ennesimo episodio di disinformazione"Dreosto: "troppa inerzia su peste suina"Toscana, approvata deroga storno e delibera su vigilanzaAbruzzo: nuovo disciplinare controllo cinghialeFidc "Tozzi e 'Sapiens' un salto in un fantasioso passato""Sapiens", attacco alla caccia di Mario Tozzi su Rai 3Francia. Sospesa per 5 anni la caccia al gallo cedroneCCT mette in guardia sui nuovi Piani di gestione dei siti Natura 2000Fiocchi: "contro PSA I cacciatori italiani possono essere risorsa determinante"Casanova e Dreosto (Lega - ID): “Piena solidarietà a Roberto Baggio, chi lo attacca non sa di che parla”PSA Roma. Cabina di regia sollecita incontro urgente con la RegioneUmbria: presentato in Commissione il Calendario VenatorioEps Toscana sul Calendario venatorioAl via confronto sul Calendario Venatorio ToscanoCaretta (FdI), attacchi animalisti a Baggio diffamatori e lesiviSardegna. Ok del Comitato faunistico sul calendario venatorioMassardi (Lega): lo spiedo torna nei piatti dei brescianiNuovo attacco contro Baggio perchè cacciatoreMazzali: "Possiamo tornare a mangiare lo spiedo sul territorio"Fidc Petriolo e Atc Mc2: stage formativo con l'Università del MoliseStelvio. Polemica per l'abbattimento di cerviUK. La caccia come misura della biodiversitàOk a delibere su Caccia di selezione in ToscanaCampania. Accordo sul Calendario VenatorioMolise. Corsi per controllo cinghialiFedercaccia annuncia nuove iniziativeBiella. Liberacaccia contro AtcPsa. La recinzione non basta, dice l'assessore piemonteseLa Calabria si doterà di un nuovo piano faunisticoEntropy for life sui cinghiali. Passate parolaInaugurazione Mostra ornitologica e arti venatorie a TolentinoCampania. La Regione ascolti le osservazioni del mondo venatorioFidc su One health. Approccio interdisciplinare alla salute umana e animaleMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor


martedì 3 maggio 2022
    
Cinghiali Piemonte
 
La Regione Piemonte rende nuovamente possibile svolgere alcune attività outdoor nelle zone interessate dalla Peste suina (la cosiddetta zona di restrizione II), in deroga alle prescrizioni previste dalle ordinanze europee e nazionali e nel rispetto delle misure di biosicurezza del Ministero della Salute: si tratta di trekking, biking, competizioni di pesca sportiva, attività agrosilvocolturali, monitoraggio ambientale e faunistico, controllo della fauna selvatica.

Il vicepresidente della Regione e coordinatore delle attività di gestione dell'epidemia, e gli assessori alla Sanità, al Turismo e all'Agricoltura, precisano che la delibera è stata adottata in base all'evoluzione della situazione del contagio tra gli animali colpiti da questa patologia ed all'efficacia delle misure di contenimento adottate finora dalla Regione, in attesa che a livello centrale vengano erogati i ristori per le attività penalizzate. Inoltre, fanno presente che si tratta del risultato di un lavoro responsabile e consapevole, svolto con i sindaci e con le tutte istituzioni territoriali e nazionali, e che ora è necessaria anche la collaborazione dei cittadini per proseguire su questo percorso.

La vigilanza sul corretto svolgimento delle attività deve essere esercitata dalla Polizia provinciale e comunale, dal personale di vigilanza delle aree protette, dai Carabinieri (unità forestali, ambientali ed agroalimentari) e dall'Asl competente per territorio.

Queste deroghe, particolarmente attese dalla popolazione della zona, erano state anticipate informalmente ieri mattina nel corso di un incontro tra il vicepresidente della Regione, il commissario straordinario Ferrari, i tecnici degli Assessorati alla Sanità e all'Agricoltura, il presidente della Provincia di Alessandria ed i sindaci interessati.

Tra i temi affrontati, il posizionamento delle reti di recinzione nelle zone a maggior rischio, operazione per la quale la Regione ha anticipato 8 milioni di euro e che inizierà nei prossimi giorni non appena si sarà chiuso il bando di gara indetto da Scr (la Società di committenza regionale), e l'aggiornamento sulle misure finora adottate per il contenimento e l'eradicazione della malattia. Nel corso della riunione, il vicepresidente della Regione ha ribadito che è fondamentale accelerare i tempi per la posa delle reti di recinzione, che richiede la puntuale e costante collaborazione dei sindaci dei Comuni interessati, che sono stati convocati per un ulteriore incontro mercoledì 4 maggio ad Alessandria.



Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor

Falliti dovete sparire come neve al sole,politicanti poltronati

da Ligure 04/05/2022 16.44

Re:Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor

Quale differenza c'è ,ai fini del rischio della diffusione del contagio,tra il trekking e la caccia alla migratoria senza l'ausilio del cane?

da Pasquino 1 04/05/2022 7.06

Re:Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor

Ma andate a fare in c**o, avete chiuso la Caccia senza fare il referendum, che vi venga la dissenteria a vita

da Dovete passare a miglior vita 03/05/2022 14.01

Re:Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor

Sbagliare è umano perseverare è diabolico,avete chiuso in casa la gente delle periferie per 3 mesi per cosa?l unica cosa che si poteva fare non avete avuto le palle per farla questo vale anche per la Liguria, milioni di euro spesi per pseudo recinzioni programmate da politici trombati dell UEche non servono a nulla, nel contempo le femmine hanno partorito e i cinghiali si sono quintuplicati.Un consiglio cercate di aiutare chi EFFETTIVAMENTE ha avuto danni e piantatela

da Mino 51 03/05/2022 13.58

Re:Peste suina: in Piemonte deroghe per attività outdoor

...riusciranno i nostri eroi a farli lavorare sul serio ???

da ...uahahahahahuuuuuahahah...ma quando mai ??? 03/05/2022 10.28