Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Razze Canine | Consulente Cinofilo | Libri | Indirizzi |
 Cerca

News Cani

Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie


lunedì 19 dicembre 2011
    
Negli scorsi giorni nella zona di Rovigo si sono verificati alcuni episodi di avvelenamento: un bracco tedesco è morto subito, altri tre sono stati curati . A lanciare l’allarme è il presidente provinciale della Federcaccia Roberto Rovigatti, che fa sapere delle segnalazioni ricevute. 
 
"E’ un fatto preoccupante - sottolinea -. Finora non si era mai verificata una cosa del genere. Ma in questi ultimi tempi, almeno nella zona dell’Alto Polesine, stiamo registrando, sia nel territorio libero che in quello di ripopolamento, un fenomeno molto particolare: il totale degrado delle sponde e degli argini per colpa delle nutrie. Scavano delle vere e proprie voragini, invisibili, che però sono pericolose per i trattori dato che, al loro passaggio, si aprono improvvisamente sotto i cingoli buchi enormi. Forse quei bocconi avvelenati sono stati messi da qualcuno per combattere le nutrie. Ma non solo è illegale, è anche molto pericoloso. E il risultato lo abbiamo visto con l’incidente dei quattro cani. Come presidente di Federcaccia — conclude Rovigatti — non solo condanno fortemente tale irresponsabile comportamento, ma mi auguro che tali deprecabili azioni cessino, anche se intenzionalmente dovessero essere rivolte ad altri animali".
 
(Il resto del Carlino)

Leggi tutte le news

26 commenti finora...

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

giusto,e se il suddetto pr vedere come funziona da altre parti dove non c'è l'art 842,basta che si reca non tanto lontano.corsica,francia....dove se ti azzardi ha entrare in un fondo altrui,prima ti prendono ha schioppettate,poi chiamano le guardie.ma questo non succede per i cacciatori,la quale caccia è riconosciuta come attività LECITA in tutto il mondo,logicamente secondo le regole di quello stato.e da noi che siamo abituati male,cioè senza che nessuno dica niente,e nessuno fa rispettare sia le regole,sia le leggi.ho un amico albanese (dico Albanese.....)che mi dice.ma quì fate ognuno come cazzo vi pare....

da max 60 20/12/2011 18.29

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

la soluzione per sedare i furbacchioni che pretendono il rispetto delle leggi(troppe e assurde) soltanto e sempre dagli altri sarebbe semplicissima e cioè farle rispettare tutte, anche solo per un mese!!così come previsto fare finalmente la multe a chi se ne va a spasso col cane non al guinzaglio,a chi va a funghi,lumache,castagne,erbe selvatiche,jogging,a passeggio,pic nic,bird wachting, ad orinare fuori dalla starda, a pesca ecc.. invadendo i terreni altrui senza autorizzazione(art 842 appunto)e poi vediamo se dandogli quello che vanno chiedendo a noi si troveranno meglio.Saluti

da Festinalente 20/12/2011 17.41

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Sarei, in questo caso a favore di una tassa per tutti coloro che vogliono esercitare il diritto di recarsi sui terreni altrui a fare dal pic nic, alla semplice passeggiata col cane o raccogliere la cicoria o ancora fare fotografie. Allineare il popolo italiano allo stesso diritto pagando una tassa, corrisposta la quale dia il diritto di accesso alle proprieta' private, sempre se non recintate e a fondo naturale e di svolgere il proprio hobby senza che nessuno possa opporsi. Troppo comodo fare un referendum per cercare di abrogare una concessione riconosciuta dal pagamento di una tassa allo stato, che interessa una minoranza, credo sia piu' corretto proporre il pagamento di una tassa per avere lo stesso diritto dei cacciatori. Proprio in base a questo, ricordo ai duri d'orecchie che anche andare a fare footing sul terreno di proprieta' altrui puo' destare il dissenso dei proprietari.

da Carmelo Hunter 20/12/2011 17.14

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

@ Carmelo,non credo che abbia capito,non ha capito che ha noi lo stato ci rilascia una LICENZA per svolgere questa attività,con pagamento delle relative tasse,come un qualunque negozio.chi non è in regola,sono coloro che portano i cani nella campagna in terreni privati,così come chi fa la cicoria ho altro.al suddetto personaggio in c.....o gli entra ma in testa no.

da max 60 20/12/2011 16.18

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Voglio ricordare che il diritto di proprieta' privata si puo' esercitare solo se debitamente recintata e che i terreni a fondo naturale, incolti (che non c'e' in atto semina o frutti pendenti) sono terreni dove si puo' esercitare la caccia se non sussistono divieti di altro genere. Chiunque voglia esercitare tale diritto deve smplicemente recintare la proprietà. Ricordiamo comunque che pur sussistendo tale recinzione allo stato attuale il proprietario del fondo non e' il proprietario della selvaggina che lo popola e che se da dietro la recinzione si scorge un selvatico cacciabile, puo' essere abbattutto e chiedere al proprietario del terreno l'accesso per il giusto recupero. Troppo facile vantare il diritto di prorprieta' privata non recintata su centinaia di ettari di terreno abbandonato a se stesso, ci vuole LA RECINZIONE. Stessa cosa dicasi anche se dovesse essere abolito l'art. 842, il proprietario del fondo non diventa proprietario della selvaggina, perche' questo avvenga si dovrebbero stravolgere i canoni che stabiliscono che la selvaggina presente in modo permanente o temporaneo sul territorio italiano è patrimonio indisponibile dello stato e trasformare detto comma in "la selvaggina ...........è di proprieta' esclusiva del proprietario del fondo" e non credo che questo possa mai accadere. Con buona pace di tutti.

da Carmelo Hunter 20/12/2011 15.30

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Sono contento di vedere che i toni sono divenuti più rispettosi. Invito tutti, nel rispetto delle proprie idee, ad un civile e COSTRUTTIVO confronto. Anche questo (etica,educazione, rispetto per il prossimo)vuol dire essere Cacciatori.

da vecchio cedro 20/12/2011 15.03

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Il proprietario è l'ultimo "imbecille" al quale potrebbe venire in mente di fare una stupidata del genere e lo sai perche? per il "motivo" di cui sopra(più intelligente di quel che pensano gli "altri")e cioè che l'agricoltore è pienamente cosciente di avere i suoi "beni al sole"...quindi esposti a pesanti "ritorsioni" se solo qualcuno intuisse che è stato lui a fare un atto così vigliacco.Ribadisco: sulle questioni "rurali" lascia fare a chi ci vive e se proprio ti interessano ascolta attentamente chi opera nel contesto se vuoi capirne di più...dopodichè tienti pure le tue idee possibilmente senza sputar sentenze.Saluti. P.S. noterai come mi stenga dal fare ipotesi sull'episodio di cui sopra, proprio perchè mi rendo conto che se fosse successo dalle mie parti (dove infatti non è mai successo)sarei io a sapere dove volgere lo sguardo!!..e difficilmente sbaglierei il bersaglio!!

da Festinalente 20/12/2011 14.04

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Concordo con te questa volta, potrebbe (rimaniamo rigorosamente sul condizionale) essere stato qualcuno interessato ad ammazzarVI i cani. Ora, premesso che si tratta di un gesto aberrante, vigliacco e schifoso, non ti viene il DUBBIO che possa essere stato qualche proprietario che ne ha le p...e piene delle vostre scorribande in proprietà privata!!??

da Rosario Madaffari 20/12/2011 13.52

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

"perchè non si può MAI instaurare con VOI tutti un utile dialogo?"...ok ci provo:la stupidaggine che l'avvelenamento di cani sia causato dal tentativo di avvelenare le nutrie è possibile solamente se agli autori del gesto gli si dà credito come IMBECILLI TOTALI..giacchè mi piace ragionare partendo SEMPRE dall'ipotesi che gli "altri" siano più intelligenti di me...sono pronto a scommettere che T-U-T-T-I sanno che le nutrie gradiscono i VEGETALI (e non i bocconi avvelenati...o erano carote avvelenate?) e T-U-T-T-I (quelli che vivono in campagna) sanno che le nutrie gradiscono(e crepano) le pastiglie ammazza topi(esperimento fatto e riuscito) che tutti possono comprare in un qualunque negozio..quidi cari RM.e Roberto Rovigatti frenate le ipotesi e prendete atto che chi ha lasciato i bocconi era presumibilmente interessato ad ammazzarci i cani. Saluti

da festinalente 20/12/2011 12.49

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

@Vecchio Cedro, Sicuramente questo tuo dire e' dettato dal fatto che tu vivi in qualche zona fortemente antropizzata dove gli spazi per poter cacciare sono talmente limitati che ti tocca andare in posti dove insistono abitazioni e fattorie dalle quale se ti distanzi il giusto scritto nella legge devi cacciare sempre al limite della legalita' per cui ti dimostri favorevole ad un regime di caccia in riserve o su terreni nei quali per accedervi devi pagare. Purtroppo non e' cosi' per tutta l'Italia, ci sono posti in Italia dove si va a caccia a selvaggina naturale e le zone sono ancora come le ha creata la natura, basti pensare agli appennini, le alpi, le zone piano collinari di molte regioni dove al max trovi qualche fattoria dedita alla pastorizia e dove il cacciatore e sempre ben visto perche' e' di aiuto al contenimento di animali che possono ledere alle loro attivita', per non parlare della Sardegna e della Sicilia dove esistono zone cosi' selvagge che e' impossibile anche ai cacciatori praticarle e dove la selvaggina vive sovrana. Il danno che la nostra attivita' riceverebbe dalla privatizzazione sarebbe infinito, la caccia diventerebbe un'aativita' per pochi cosi' come gia' lo e' nei paesi dove pur di vivere una giornata di caccia intensa veniamo dirottati dalle agenzie turistiche che ne hanno fatto un vero e prorpio buisness.Invece dobbiamo lottare per avere la gestione della nostra attivita' intervenendo anche sull'ambiente perche' meglio dei cacciatori nessuno ha la conoscenza dei posti che frequentano e solo loro conoscono perfettamente quali interventi apportare per ristabilire equilibri destabilizzati da interventi a vario titolo nei confronti della selvaggina e dell'ambiente stesso. L'abolizione dell'art. 842 oltretutto darebbe la possibilita' anche al singolo di lucrare sul proprio fondo, anche se abbandonato a se stesso, chiedendo un'eventuale somma da pagare ai cacciatori e non solo, per accedere al loro terreno.

da Carmelo Hunter 20/12/2011 11.58

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

cari amici cacciatori, a scanso di equivoci, io sono nato e vivo non lontano dalla zona interessata dall' esondazione del Serchio, due anni fa. Per chi non lo sapesse, la presidenza provinciale di Lucca della federcaccia era da anni che avvisava le autorita' competenti della presenza delle nutrie e dei tassi, e delle buche da loro scavate lungo gli argini del fiume. E questa e' circostanza che il presidente provinciale di federcaccia Lucca puo' confermare in qualsiasi sede !! io stesso e diversi amici miei, anche non cacciatori, dopo pochi giorni dall' esondazione, abbiamo ritrovato due carogne di nutrie sulla spiaggia a Lido di Camaiore, e da noi e' notorio che la corrente marina costiera porta da sud verso nord....da dove credete venissero?? e se non si fossero trovate chiuse nelle loro tane credete che sarebbero morte affogate (erano prive di ferite). Sui giornali spesso scrivono tante favole ma la realta' di solito e' ben altra, specie in materia di fauna e ambiente. Comunque evitate il dialogo con gente che piena di odio contro il genere umano in generale, e altre categorie in particolare, se non altro per non abbassare la qualita' del nostro sito a certi livelli. Infine , l' idea di abolire l' art. 842 non e' male, anche perche' in tutta Europa i proprietari dei fondi agricoli sono obbligati per legge ad aderire a appositi consorzi creati per amministrare l' attivita' venatoria (siano o no favorevoli alla caccia). E una recente sentenza della Corte Europea dei diritti dell' uomo conferma che la caccia e' un diritto e comunque non basta la proprieta' di un fondo per ostacolare un pubblico interesse al contenimento della fauna.

da Fabrizio 20/12/2011 11.50

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Vecchio cedro non sono d'accordo su niente su quello che dici.Primo, se la discussione degenera è sempre per colpa del solito provocatore che girovaga su tutti i siti e blog di caccia e se l'admin non lo banna noi rispondiamo.Secondo, privatizzando la caccia si fa solo il gioco dei più ricchi, chi ha più soldi si fa la sua personale riserva di caccia con buona pace dei meno abbienti, dei giovani che ancora non lavorano e dei pensionati.La soluzione è di rendere cacciabili molti spazi di territorio adesso interdetti all'attività venatoria e che sono nel degrado più assoluto,rendendo lì si partecipi i cacciatori e gli agricoltori in un percorso comune.

da Fabio 20/12/2011 11.42

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Il civile dibattito sta toccando vette difficilmente immaginabili (come al solito da ambo le parti).Resta il fatto che il regime giuridico della selvaggina in Italia e la possibilità di entrare nei fondi altrui è un'anomalia. Lo dico da cacciatore:ABOLIAMO L'ART. 842 e si risolverebbero moltissimi problemi. La caccia diventerebbe una risorsa economica ad integrazione dei redditi agrari, troveremmo gli agricoltori alleati nel difendere la nostra attività e cambierebbe anche la pessima immagine che abbiamo presso l'opinione pubblica.

da vecchio cedro 20/12/2011 10.41

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Manu, almeno rifletti con umiltà sul quanto inquini tu con il semplice esistere. Riflettici un attimo... Luce, Gas per cucinare e riscaldarti, energia per i centri commerciali dove vai a sculettare e a fare shopping, rifiuti biologici vari frutto del tuo normale metabolismo, macchinina tanto carina senza la quale non ti sentiresti realizzata e cazzatelle varie, ovvero profumi, creme, rossetti ecc ecce Quindi con questo ipocrita e falsa crociata salvanatura... smettiamola per favore.

da MarcoC 20/12/2011 8.07

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Maddafari,Manu,voi siete liberissimi di non farvi piacere la caccia e i cacciatori,MA NON VENITE AD APPESANTIRCI CON I VOSTRI ALITI in casa nostra!!!PS:madaffari ma con che coraggio vieni a dirci..."Per le persone SERIE di questo blog: avete capito che, se ne avete le intenzioni, un minimo dialogo si può e si deve instaurare."... quando sei proprio TU che ti presenti sempre e solo con l'insulto!!questo tuo odio profondo verso i cacciatori non te lo abbiamo dato noi,ma bensi te lo sei cercato di proposito!!ascolta quello che gia ti ha consigliato qualcun'altro...fai due parole con un psicanalista,forse puo aiutarti sul serio!!

da Presidente 20/12/2011 4.37

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

ha i matti siamo noi.........ahahahahah,ma tutti quì capitano.ho fatto leggere il post della signora Manu ad un amico pischiatra,ora cercherà di rintracciarla tramita indirizzo ip per un eventuale ricovero.tagazzi,c'è da preoccuparsi veramente,questi stanno fuori di testa,neanche quelli del cim vicino casa sono così.

da max 60 20/12/2011 1.18

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Manu, ci sono due vestiti di bianco e col berrettino in testa che la cercano, ah dimenticavo c'e' anche l'ambulanza ma da dove è scappata?

da ciaveterottoleballe 19/12/2011 23.51

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Cos'e' adesso sta cercando di ingraziarsi anche i partecianti a questo blog? Mica i cacciatori sono tutti uguali, non credo che la faranno ospite ad Honorem pur di non vedersi rotti i coglioni a raffica come è successo altrove. Su questo blog la cosa migliore che le puo' capitare è un bell'esposto collettivo ai carabinieri di via Beverora 58 a Piacenza con trasmissione per conoscenza al provveditorato agli studi della stessa citta'. Per cui se fosse minimamente intelligente avrebbe gia' dovuto capire che sui nostri blog non e' aria e che lei come nessun altro anticaccia e' gradito. Segua il mio consiglio scompaia definitivamente che le conviene!!!

da Carmelo Hunter 19/12/2011 21.30

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Rosario un consiglio:fatti spiegare qualcosa prima di scrivere;non aggiungere caz... a caz...te.!Credo che il rimanere calmo ti costi,ma puoi anche evitare questo sacrificio,perchè sia chi segue questo blog da tempo conosce i tuoi attacchi irosi,sia qualsiasi "studentello"fresco di laurea sorride alle tue vaneggianti affermazioni!Torno al consiglio che rinnovo:documentati presso qualche collega(di ruolo possibilmente)per non aggiungere figure barbine a quelle che già fai con ituoi script,quando ti avventuri in campi non tuoi,dimodochè ti possano consigliare nell'uso di termini più appropriati(ALMENO)!

da pietro 2 19/12/2011 21.29

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Caro Rosi, dalla descrizione potresti essere il mio tipo,anch'io sono solo e bisognoso d'affetto e sto cercando un compagno per queste notti buie e fredde.Sono alto 1,78 peso 77kg porto 43 di scarpe e soprattutto sono SUPERDOTATO! fammi sapere se ti interessa,un bacio.

da Osvaldo 19/12/2011 20.19

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Caro Fabrizio, vede perchè non si può MAI instaurare con VOI tutti un utile dialogo? Siete sempre in mala fede o, nella migliore delle ipotesi, COLPEVOLMENTE disinformati. L'esondazione, anzi la ROTTURA ARGINALE del Serchio con le nutri NON C'ENTRA UNA BENEAMATA. Ecco: ".....Conseguentemente, si può escludere la presenza di manufatti che possano aver “indebolito” localmente il corpo arginale, quali ad esempio tubazioni di irrigazione attraversanti il rilevato, che sarebbero certamente state notate in una situazione come quella esistente nel tratto in questione, caratterizzato da una golena assai ampia e coltivata, perciò priva di vegetazione arbustiva ed arborea. Questo fatto è avvalorato anche dalla testimonianza delle persone residenti in prossimità del punto della rotta. Per le medesime motivazioni, si può escludere la presenza di nutrie in questa zona, le quali scavano le loro tane in vicinanza dell’acqua, quindi in corrispondenza delle sponde o laddove le golene sono inesistenti o assai ridotte"...... (Bonanni et. Alii, La rotta arginale del Fiume Serchio del giorno di Natale 2009 a Malaventre; Il Geologo n°79). Le risparmio tutto il resto dello studio perchè capisco sia molto settoriale. Cordialità.

da Rosario Madaffari 19/12/2011 20.14

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

cari amici cacciatori, la nutria mangia radici, e' una parente del castoro, erbivora..... puo' darsi che mangi anche uova e piccoli animali, ma non saprei dirlo con certezza. Una legislazione insulsa la considera specie protetta, mentre invece dovrebbe essere specie eliminabile da chiunque, dovunque e con qualsiasi mezzo come topi, ratti e arvicole e talpe. Eliminare le nutrie -se divenisse legale- non sarebbe comunque caccia ma sarebbe una forma di derattizazione degli argini dei fiumi e dei torrenti, che ame cacciatore non interessa. La sua proliferazione e' causata dall' ambientalismo salottiero che vige in Italia.....e due anni fa a Pisa, con l' esondazione del Serchio qualcuno ne ha fatto le spese.... Penso che il vero bersaglio fosse qualche volpe. Resta il fatto che spargere bocconi avvelenati e' sempre e comunque un gesto sconsiderato e illegale.

da Fabrizio 19/12/2011 20.04

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

x R_M Esimio prof.fattene una ragione poichè nolente o volente Noi è pur vero che entriamo nelle proprietà private (terreni e fondi non chiusi)ma SIAMO ABILITATI dalla LEGGE.Se non erro anche Tu,quando ti rechi in montagna,con la tua bella picozza da trekking(tra l'altro una sorta di arma bianca)per le tue belle escursioni,INVADI,CALPESTI,E SOPRATTUTTO SENZA NESSUN TITOLO VIOLI PROPRIETÀ PRIVATE,a meno che tu per arrivare in cima alle vette usi l'elicottero.Comunque a tirar le somme,ad oggi NOI CACCIATORI siamo rispettosi della LEGGE,VOI NATURAMBIENTALISTI della domenica mattina siete dei FUORILEGGE.Dura Lex,sed Lex.Ossequi.

da Spartacus60 19/12/2011 14.36

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Beh .... speriamo che anche qualche cane di qualche non cacciatore, magari mentre fa jogging con il padrone, fa la stessa fine e magari anche lo stesso padrone finisca in una di quelle buche fratturandosi entrambe le ganbe e le dita delle mani. Cosi non scrive le cazzate qui sopra!

da MarcoC 19/12/2011 14.06

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

Hai ragione, cominciando da VOI! Ma non tali da ammazzarvi, questo no. Quanto basta per farvi contorcere di dolore per una quindicina di giorni e farvi passare la voglia di andare in giro armati, spesso sulle PROPRIETA' ALTRUI, come legge di [email protected] vi consente, a sparare a destra e a manca.

da Rosario Madaffari 19/12/2011 13.33

Re:Rovigo: cani avvelenati. Forse tentativo di eliminare le nutrie

A questo punto ognuno si organizza come può,solo che i "bocconi avvelenati"bisognerebbe metterli da qualche altra parte.

da vince50 19/12/2011 11.43