Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Ozieri ci pensano i cacciatori


mercoledì 18 gennaio 2012
    
Colture a perdere per favorire le specie stanziali e costruire al contempo una nuova coscienza venatoria. Questo l'intento del progetto avviato ad Ozieri dal Gruppo amanti della nobile stanziale (Gans), presentato in questi giorni insieme al comune e alla Provincia di Sassari. Si tratta di un piano triennale per la semina ad orzo, grano e avena di piccoli appezzamenti di terreno distribuiti su tutto il territorio in cui è presenta la selvaggina nobile in aree concesse a titolo gratuito. Ad occuparsene saranno volontari, così da ridurre al minimo le spese da sostenere.

“Una scommessa – commenta Michele Sanna del Gans – per investire energie e risorse nel tentativo di migliorare gli habitat naturali della cosiddetta selvaggina nobile stanziale, come la lepre sarda o la pernice, all’interno di territori liberi alla pratica venatoria e non in aree riservate come accade di solito”.

“Le popolazioni di lepri e pernici sono arrivate ai minimi storici – conclude il responsabile del Gans – e si sente dire che le specie selvatiche attraversano periodi difficili dovuti all’aumento dei nemici naturali e alla continua trasformazione del territorio da parte dell’uomo; tanto che persino tra le “doppiette” c’è chi sostiene che sia il caso di sospenderne la caccia per qualche anno. Noi, invece - aggiungono - sosteniamo che sia il momento di vivere questo sport con uno spirito diverso e che il cacciatore non debba essere solo un predatore ma un soggetto che ha il dovere di adoperarsi per difendere e conservare questa antica e tradizionale passione". 

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Ozieri ci pensano i cacciatori

grazie alessandro,beh allora forse sarebbe meglio iniziare a far funzionare quelle,anche se il coltivare a perdita in terreno libero è buona cosa,lo abbiamo fatto per qualche anno e i risultati si sono visti,però era un iniziativa della provincia,mi dirai, perchè avete smesso,perchè gli agicoltori che lo hanno fatto non hanno ancora riscosso.....e poi altro fatto è che qualche vecchio proprietario ha venduto, e chi ha comprato,se non ha recintato tutto,non ne vuole sapere....

da max1964 18/01/2012 15.55

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

x Max:certo che ci sono,ma nn funzionano,sono diventate zone ripopolamento,,,,,,,,,,,e bohhhh!!!!!!concordo col fatto che corvidi siano di un urgenza esagerataaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

da alessandro federighi 18/01/2012 14.02

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

(OZIERI e NON oRzieri. Concordo in toto con Fabio, è inutile questa iniziativa se prima non si eliminano i predatori.... a capirlo però....

da Giovanni59 18/01/2012 13.18

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

Bravi questa è la strada da intraprendere, vorrei ricordare che le colture a perdere devono essere fatte introducendo anche campetti di erba, come erba medica etc. Comunque questa iniziativa va bene non solo per la stanziale ma sicuramente anche per la migratoria vi auguro una buona riuscita. Cordialità

da jamesin 18/01/2012 12.26

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

DEBELLARE PRIMA PER PROTEGGERE POI! UNA LOTTA AI NOCIVI CHE TUTTI CONOSCIAMO E CHE IN OGNI PARTE SI TROVANO, DALLE COLLINE ALLE PIANURE, PORTEREBBE AD UNA PIU SANA E GESTIBILE FAUNA SELVATICA. OGGI DI SELVATICO CI SONO RIMASTI I PREDATORI. FATE QUALCOSA DI BUONO OGNI TANTO CHE DA PURE GUSTO. COMPRATE 5-10 STAMPI DI CORNACCHIA/GAZZA E UN RICHIAMO DECENTE. IL DIVERTIMENTO E IL CONTRIBUTO E' ASSICURATO.

da FABIO 18/01/2012 10.07

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

PRIMA DI COMMENTARE,VORREI SAPERE SE IN SARDEGNA ESISTONO LE ZONE DI RIPOPOLAMENTO E CATTURA,SE QUALCUNO MI PUO RISPONDERE......

da max1964 18/01/2012 10.01

Re:Favorire la selvaggina nobile con colture a perdere. A Orzieri ci pensano i cacciatori

se il cacciatore non è un predatore allora non è cacciatore ma allevatore! perdere l'identità è il passo che precede l'oblio lo è sempre stato e sempre lo sarà

da beccaccia 18/01/2012 9.58