Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”


lunedì 19 dicembre 2011
    
Fidc Toscana“Sulle deroghe sono urgenti regole certe, nel rispetto delle Direttive Comunitarie, per prevenire danni all'agricoltura, per rispondere alle legittime aspettative dei cacciatori”. Così in una nota la Federcaccia Toscana interviene sulla mancata emanazione del Dpr con le linee guida per l'esercizio delle deroghe, su cui era stato annunciato mesi fa anche un esame in sede di Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale. Nel frattempo è giunta al Governo la famosa lettera da parte della Commissione UE, che avanza alcune contestazioni all'Italia. Rispetto alle deroghe – precisa Fidc Toscana -  “vi sono differenze sostanziali negli addebiti alle varie Regioni coinvolte, in taluni casi si tratta essenzialmente di rilievi formali più agevolmente sanabili (fra questi ultimi la Toscana, nella cui Legge regionale non troviamo, francamente, i "vizi di conformità" che la Commissione segnala: un'attenta illustrazione della normativa approvata nel 2010 risulterà probabilmente sufficiente a risolvere la questione)”.

Per Fidc Toscana è necessaria, comunque, una svolta decisa nel governo in materia “per garantire che fin dal prossimo anno anche in Italia, come accade nel resto d'Europa, l'utilizzo delle deroghe venga reso realmente e certamente possibile, sia nei casi previsti dalla lettera a) comma 1 dell'art. 9 (per brevità: danni all'agricoltura) sia nei casi previsti dalla lettera c) (per brevità: forme tradizionali di caccia)”. “La nostra prima battaglia, in questo campo – scrive Fidc -  è per riconquistare nel calendario venatorio (cioè nell'elenco delle specie normalmente cacciabili) tutti quei migratori che i dati scientifici testimoniano prelevabili e che solo il settarismo animalista ed i preconcetti anticaccia continuano a vietare, in Italia molto di più che nel resto dell'Unione Europea. Emblematico in tal senso il caso dello storno, cacciabile in tutti i Paesi del bacino del Mediterraneo e complessivamente in nove Stati europei ma non nella nostra Nazione”.

Il problema, per l'associazione venatoria toscana è che “lo Stato italiano non ha saputo o voluto stabilire  disposizioni e procedure inattaccabili dal punto di vista formale né garantito che le istanze tecnico/scientifiche nazionali ( quelle per legge tenute alla ricerca, alla rilevazione ed elaborazione dei dati, alla fornitura alle Regioni dei risultati del predetto lavoro) facessero adeguatamente e nel rigoroso rispetto delle competenze assegnate il loro mestiere. Non è accettabile, in proposito, che Ispra neghi pareri motivando il diniego con la mancanza di dati che è suo compito raccogliere”.

“Il Governo, con le Regioni interessate – chiede Fidc Toscana - fornisca dunque nei tempi prescritti alla Commissione europea i chiarimenti e le risposte che vengono richiesti, ma proceda contestualmente, subito, all'avvio concreto dell'iter per l'emanazione del DPR con le Linee Guida, mettendo a disposizione degli interlocutori istituzionali e sociali quanto finora predisposto per raccoglierne tutti i contributi e giungere ad un testo conclusivo che consenta alle Regioni di utilizzare con certezza già dal prossimo anno lo strumento del prelievo in deroga, sia per i danni alle colture che per la tutela delle tradizioni venatorie”.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

allora vedi lollo, primo dello storno anzi delle piume non me ne puo fregare di meno dato che ho una muta da lepre perciò! (pur rispettando chi partica la penna) secondo sono tesserato federcaccia da 32 anni anche se molte volte mi sono turato il naso e ci ho rifatto la licenza, terzo se ti accontento di quelle 4 bestiacce manco buone da mangiare allora......., io ho sempre criticato non la mia ma tutte aavv, perche colluse con la politica a secondo l'appartenenza, quarto non mi venire a dire che andiamo a caccia grazie a loro perche se la pensi cosi,mi dispiace ma ci hai capito poco finora,per finire sai quante volte mi sono incazzato alle riunioni con il segretario reg nel sentire un mucchio di cazzate, ahhhh, un ultima cosa ho consciuto personalmente il segr nazionale di cacciambiente avvocato dente, e vi posso garantire che quella è l'ultima spiaggia per noi, altro che seghe mentali con quella massa di co....i dei nostri presidenti di federcaccia arcicaccia libera caccia ecc ecc. ps in bocca al lupo per chi va ancora la mia stagione già si è chiusa.

da gianni 19/12/2011 22.34

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

GHIGO, ALLO STORNO SENZA RICHIAMI, SENZA GIOSTRA .....FA FESTA VA

da LUCA 19/12/2011 21.24

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

caro lollo ti dico solo che anche in puglia abbiamo avuto lo storno, anzi anno avuto xche io dello storno non so che farmene,ma con questo non voglio sminuire gli appassionati della caccia allo storno.tornando al discorso puglia ,sai chi ci governa da noi?un anticaccia che piu non puo essere quindi non credo che abbiano fatto tutto sto sacrificio la tua amata associazione.se abbiamo avuto lo storno in puglia vuol dire che lo possono avere tutti.

da skippy 19/12/2011 20.37

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

Caro Gianni e Skippy certo se quest'anno, se pur in maniera non del tutto soddisfacente siamo andati a caccia di storni , certo non è per merito vostro ma di qualcuno che si è dato da fare mentre voi eri a farvi delle ......mentali e a brontolare nelle armerie. Se la caccia dovesse andare avanti per voi, sarebbe già chiusa da un pezzo.

da lollo 19/12/2011 19.56

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

Gianni, si svegliano quando ci sono dei fatti nuovi, perchè per i fatti vecchi - checchè ne diciate - sono già svegli da tempo. Continuaare con le proteste gratuite, e controproducenti, porta a scarsa credibilità e reazioni di rigetto. Ma forse è questo, quello che qualcuno vorrebbe. Buon pro gli faccia. Contento lui.

da Ghigo 19/12/2011 19.46

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

gianni cercano di recuperare sulle figure di m...a che hanno fatto durante l'annata venatoria.intanto gli animalambientalisti fanno ricorsi a raffica e noi andiamo a caccia a singhiozzo.

da skippy 19/12/2011 19.41

Re:Federcaccia Toscana: “Subito certezze per il prelievo in deroga”

ora si svegliano, a stagione ven quasi terminata, pateticiiiiiiiiiiii!!!!!!

da gianni 19/12/2011 19.00