Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni


giovedì 15 dicembre 2011
    
Riceviamo e pubblichiamo:

In seguito ad alcuni commenti e considerazioni che stanno circolando fra i cacciatori in queste ore, l’Ufficio Avifauna della Federazione Italiana della Caccia ritiene necessario fare alcune precisazioni.

Le richieste di chiarimento e le interpretazioni sulla posizione della FIdC in merito a questo tema nascono da un palese equivoco, che deriva dalla diffusione di notizie e opinioni assolutamente non autorizzate né tantomeno condivise dalla Federazione Italiana della Caccia.

La Federcaccia non è assolutamente contraria all’utilizzo dello strumento delle cacce in deroga.

Il suo impegno e quello degli uffici tecnici preposti va semmai proprio nel senso di una corretta applicazione di questo strumento, pienamente legittimo e riconosciuto a livello europeo, che consenta ai cacciatori italiani di esercitare il prelievo in modo certo, privo di polemiche e strumentalizzazioni.

Qualsiasi altra posizione attribuita sulla questione Deroghe alla Federazione non corrisponde al vero ed è frutto di interpretazioni personali non condivise.

 
 
Roma 15 dicembre 2011
 
Federazione Italiana della Caccia
 

Leggi tutte le news

16 commenti finora...

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Perche confavi non dice che l'europa ci stà facendo pagare fior di migliardi per la legge sulle deroghe del 2005 fatta da loro in VENETO.

da Franco 18/12/2011 21.36

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Di vaccate in tal senso ne ho sentite molte di più da confavi e la sua nutrita schiera di pardaballe ,e il tutto senza nemmeno il bisogno di FIDC.

da GERONIMO 18/12/2011 16.43

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Che vaccata...FIDC...dopo che avete cosi ben consigliato un certo Stival...Avete anche il coraggio di venire a dirci che siete a favore delle deroghe????MA NON SENTITE LA PUZZA DI MERDAAA????!!??...Non avete più nessun credito...TRADITORI!!!

da COCISS 17/12/2011 14.50

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

C'è anche qualcuno che non ha più neanche lo strapuntino, e cerca disperatamente di recuperare diffondendo cazzate. Ma ormai non lo salva più neanche il Papa Romano.

da Alfred H. 17/12/2011 9.32

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

finalmente un associazione che oltre a dire cosa pensa sulle deroghe lo scrive anche e lavora per tirare il carro dal verso giusto e non ha bisogno di fare promesse elettorali come altri che il bene che hanno fatto per i cacciatori lo hanno sfruttato solo per poter sedere su qualche sedia

da nicola g 16/12/2011 17.54

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Che bel titolo... "Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni".Ma non so cosa dire... L'ass.venat. per eccellenza... Fateci andare a caccia e cercate di lasciare la caccia ai cacciatori!!!

da RAPINATORE 16/12/2011 14.00

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

INCERPI,INVECE DI PARLARE DELLE LINEE GUIDA CHE NON CONOSCI PARLACI DELLO STIPENDIO DI TUO GENERO RAMANZINI IN FEDERCACCIA......

da ROBERTO 15/12/2011 23.18

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Dall'olio falla finita di tirare il sasso e poi ritiri la mano è già troppe volte che succede.

da falco 15/12/2011 22.12

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

attilio con l'unita di intenti mi riferisco a questo. anche se ci sono più associazioni poco inporta,è l'obbiettivo che deve essere comune.

da fulvio scarpa 15/12/2011 21.55

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Fulvio scarpa sono parzialmente d' accordo. Però bisogna che il carro venga tirato da tutti! E specialmente nello stesso verso, poichè se uno tira i n giù e l' altro in sù il carro è sempre lì fermo!!

da attilio 15/12/2011 19.24

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

le ass. venatorie tutte danno spesso l'impressione di voler apparire piuttosto che essere, peggio ancora voler dmostrare di essere i primi della classe. ormai i tempi delle contrapposizioni sono finiti, serve trovare un'unità di intenti,non è necessario un'unica associazione,cominciando dalle cacce in deroga,e abbandonando le polemiche fra iscritti ad associazioni diverse

da fulvio scarpa 15/12/2011 19.06

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Una implicita risposta la possiamoo aver già letta a proposito della "guida" all'applicazione delle deroghe (in Venet), diffusa tempo fa dall'Ufficio Avifauna. Ma sarebbe bene che venissero diramate posizioni ufficiali.

da Ghigo 15/12/2011 14.57

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Federcaccia sarebbe opportuno che per bocca o mano del suo illustre presidente illustrasse in questo sito e per esteso come intende procedere per le specie in deroga. "Se metterle (e quali) in calendario venatorio". Oppure come legiferare per le deroghe della prossima stagione. Chiediamo troppo? Cordialità

da Gainassa 15/12/2011 13.12

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Peccato che negli anni passati dall'epoca di Rosini la FEDERCACCIA ha sempre ceduto all'onta animalista cominciando dalle specie alle giornate di silenzio. Forse ora con il calo dei tesserati si rendono conto che i cacciatori che si sono informati si sono resi conto di aver pagato per anni un ass.venatoria venduta all'ambientalismo e che difendeva la caccia a quattro polli colorati.

da tiziano57 15/12/2011 12.54

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

federcaccia arci caccia ,partigiani sono......

da pernice 15/12/2011 10.33

Re:Federcaccia: sulle deroghe necessarie precisazioni

Si, è vero, a proposito di deroghe se ne dicono di cotte e di crude. Sul web poi, capita di leggere delle balle clamorose, messe in giro da fantomatici personaggi - peraltro pittoreschi, tipo il gatto e la volpe di Pinocchio - più per fare sensazionalismo che per consapevolezza dei reali problemi. Sarebbe bene comunque che Federcaccia, o Face, e anche Berlato, facessero un po' di chiarezza in più. E sollecitassero il Governo a emettere immediatamente linee guida vere, e legittime, per evitare di far passare come buone quelle dell'Ispra che a un occhio attento potrebbero apparire viziate da posizioni partigiane.

da Piero B. 15/12/2011 10.20