Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza


giovedì 29 aprile 2010
    
Furlani Pro NaturaNuovo presidente per Pro Natura, associazione ambientalista (la più antica in Italia se si considera come diretta erede del Movimento Italiano Protezione della Natura fondato nel 1948 in Valle d'Aosta) aderente a Bee, a Iucn e referente unico per l'Italia della “Carta della Terra”. A guidarla, dopo Walter Giuliano, sarà Mario Fulrani, insegnante di scienze al liceo Torelli di Torino.

Che ne pensa Pro Natura della caccia? Emblematica è la posizione espressa sull'articolo 43 della Comunitaria uscito dalla Camera. “Fortunatamente -ha dichiarato Furlani - le componenti più oltranziste del mondo venatorio sono state battute dal parlamento e, ancor prima, dall’opinione pubblica. Comunque questa decisione pasticciata che cerca di conciliare le richieste di quei politici legati al mondo venatorio e quelle, di un’opinione pubblica ben più ampia, contraria ad una deregulation della caccia è un passo indietro. Nell’anno che le Nazioni Unite hanno decretato come Anno Internazionale sulla Biodiversità - ha concluso - riteniamo mortificante questo inutile e ulteriore atto di arroganza che contrasta palesemente con il sentire comune delle persone”.
Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

Questi ambientalisti continuano a non capire una mazza della natura il problema di quest'ultima e l'inquinamento e l'antropizazione del territorio che specialmente in Italia è ai valori massimi in Europa.La caccia c'è sempre stata e se esercitata senza scopo di lucro non ha mai estinto una specie animale fatemi un esempio contrario brutti porci ecologisti del c...o. VIVA LA CACCIA

da Emanuele 03/05/2010 9.59

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

LEI SE NE ACCORGE SOLO ADESSO? CARO FURLANI,SONO 19 ANNI,STIA PIU INFORMATO.....

da BRED67 30/04/2010 18.09

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

EGREGI AMICI DI "PRO NATURA", SICURAMENTE TUTTI INQUADRATI NEI PARTITI DI SINISTRA, MA E' LECITO PENSARE CHE I CACCIATORI SONO RESPONSABILI DI GUASTI AMBIENTALI SE SONO I PRIMI A SOFFRIRE PER L'INQUINAMENTO DEL QUALE NON PARTATE QUASI MAI? APPROFONDITE, CON BUONE LETTURE, I PROBLEMI DELL'INQUINAMENTO E VEDRETE CHE I PAESI CHE NE PRODUCONO MAGGIORMENTE SONO I PAESI DEI VOSTRI AMICI COMUNISTI.

da BELGIO 30/04/2010 16.22

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

X franci: sono pagati, e anche bene, dalle multinazionali petrolchimiche al fine di distrarre l'opinione pubblica dai loro misfatti e colpevolizzare i cacciatori così da screditarli. Ma ormai il trucco è stato scoperto e sempre meno vengono creduti.

da [email protected] 29/04/2010 15.37

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

Quante assocazione filo ambientaliste ci sono questa ne e' un altra ma chi vi paga io mi chiedo sempre

da franci 29/04/2010 13.43

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

L'arroganza é una prerogativa delle associazioni ambientaliste, essa perversa in tutte, al solo scopo di mortificare l'ambiente venatorio in generale. Si cercasse, invece, di osteggiare i molteplici comportamenti che sviliscono e determinano un continuo degrado del nostro territorio. La caccia aiuta a preservarlo e non a distruggerlo. Cercate altrove e troverete.

da gelso 40 29/04/2010 11.52

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

"...riteniamo mortificante questo inutile e ulteriore atto di arroganza che contrasta palesemente con il sentire comune delle persone”. Siamo noi ad essere mortificati dalla presenza ingiustificata di tanti anticaccia che si nascondono dietro uno stemma ambientalista falso, una patacca pagata per diffamare. Le affermazioni, non trovano alcun reale riscontro, quindi sono assolutamente false, ed il Paese, e non la gente, è ormai stanca delle vostre frottole e le respinge come falsità gettate sul pulito, lecito ed onesto mondo venatorio.

da [email protected] 29/04/2010 11.17

Re:Furlani (Pro Natura): sulla caccia un atto di arroganza

Sulla British Petroleum nulla da dire? Riempirsi la bocca con ' Pro Natura', “Carta della Terra”, 'Anno Internazionale sulla Biodiversità' eccetera eccetera per poi parlare solo dei cacciatori italiani è solo sintomo di una viltà, doppia se chiama poi in causa il "sentire comune delle persone”. E' pur vero che a domanda risponde, ma in simili occasioni, dove la natura è distrutta nel nome della loro 'civiltà', sarebbe più dignitoso omettere di rispondere: VERGOGNA!!!!

da Fromboliere 29/04/2010 11.17