Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Verona. Accordo tra caccia e agricoltura


martedì 14 luglio 2020
    

 
 
Insieme per la gestione delle risorse naturali, per collaborare ad iniziative di carattere ecologico, per vigilare sul territorio, per tutelare il paesaggio agrario. È quanto prevede il protocollo siglato questa mattina, nella sede provinciale di Coldiretti Verona, da Daniele Salvagno, presidente di Coldiretti Verona e Alessandro Salvelli, presidente provinciale di Federcaccia.

Alla firma dell’accordo era presente anche il direttore di Coldiretti Verona Giuseppe Ruffini.

L’accordo rappresenta un’importante intesa tra due Associazioni impegnate a trovare soluzioni che uniscano agricoltori e cacciatori in una relazione sostenibile con l’ambiente. Nel veronese i cacciatori sono circa 6800 di cui 3000 iscritti a Federcaccia.

Molti i fattori di interesse comune come il monitoraggio della fauna selvatica, il rispetto delle prassi agronomiche, la prevenzione del bracconaggio, degli incendi, in un’ottica di reciprocità per il ruolo di sentinelle rivestito da entrambe le figure professionali. Il rapporto tra caccia e agricoltura, precisa il protocollo d’intesa, afferisce a un unico ambito: la gestione del territorio rurale, con i conseguenti benefici per l’attività venatoria e quella agricola, anche in rapporto al tema della tutela dell’ambiente salvaguardando la biodiversità attraverso la ricostituzione di habitat, il presidio del territorio e delle stesse coltivazioni, con innegabili vantaggi generali al paesaggio agrario, forestale, idrogeologico ed alla fauna.

“La firma di questo protocollo è particolarmente importante – commenta Daniele Salvagno – in quanto, effettivamente, si pongono le basi, anche a livello provinciale, per un’attività che sicuramente proseguirà nel tempo, per la tutela del territorio e delle aziende agricole dalla fauna selvatica e dai grandi predatori. La fauna selvatica causa danni consistenti in pianura come in montagna dove il rischio principale sono il ruscellamento e lo smottamento dei pascoli scoscesi. Questo fenomeno a lungo andare comporta gravissimi danni idrogeologici anche a valle con piene improvvise e altri fenomeni dannosi per gli insediamenti, oltre che per l’ambiente. L’equilibrio del numero di selvatici in montagna è quindi fondamentale per la salvaguardia del sistema montano stesso e di tutto il territorio. L’opera dei cacciatori si affianca pertanto a quella degli allevatori nel mantenimento e nella valorizzazione del territorio montano e in genere nella salvaguardia dell’ambiente”.

Nel programma delle azioni previste, in un’ottica di sviluppo delle conoscenze, di formazione ed educazione pubblica, rientra lo sviluppo di iniziative di carattere sociologico, storico culturale, divulgative e legislative.

Soddisfatto il presidente della sezione provinciale di Federcaccia Verona, Alessandro Salvelli, che, in gesto di collaborazione, ha consegnato al presidente Salvagno la bandiera associativa, concludendo: “intendiamo dar seguito, con Coldiretti Verona, al protocollo già siglato a livello regionale. Con questa iniziativa vogliamo affrontare seriamente ed efficacemente il problema delle specie nocive, attraverso soluzioni concrete e risolutive. Saremo in grado di organizzare e partecipare a incontri sul territorio e a tutte le iniziative che per effetto della sottoscrizione saranno poste in essere. Il nostro corpo di vigilanza volontaria sarà sempre più attento all’uso corretto delle aree agricole da parte dei cacciatori”.

Coldiretti Verona, attraverso l’ente di formazione Impresa Verde Verona Srl, ha iniziato un percorso formativo per cacciatori con indicazioni sulla sicurezza nell’attività venatoria. A maggio la formazione a distanza è stata seguita da 40 cacciatori e in programma ci sono altri corsi.


Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Verona. Accordo tra caccia e agricoltura

andostà er problema?Me porti una pesca da Kg se semo quattro un pezzo per uno e ce la finimo se so solo me la magno in 4 vorte. Chi sa sto federcaccia cosa voleva di!!!!

da federcaccia agricoltore hia hai hai 16/07/2020 13.26

Re:Verona. Accordo tra caccia e agricoltura

E si cari signori........vi vorrei vedere davanti a frutta o verdura che pesa 1kg cadauno, se la acquistate...non dico altro, anzi purtroppo non si torna indietro....cmq meglio con gli agricoltori

da Mario 15/07/2020 22.17

Re:Verona. Accordo tra caccia e agricoltura

Belle parole ma i fatti,come scritto da chi mi ha preceduto se non si stabiliscono e si fanno RISPETTARE le leggi e regole sull'uso dei diserbati e antiparassitari,e tutta la chimica usata in agricoltura. Questi accordi non hanno valore giuridico sul mondo agricolo è solo una preghiera agli agricoltori sperando che si rendano più responsabili nell'uso della chimica in agricoltura, e di altre leggi sulle superfici da coltivare e quelle da lasciare incolte per cui ricevono già dei contributi.

da Bekea 15/07/2020 16.49

Re:Verona. Accordo tra caccia e agricoltura

le parole sono belle ma bisogna vedere i fatti. Gli agricoltori sono i primi inquinatori dell'ambiente con tutti i diserbanti e pesticidi che usano a piacimento.Che la FIDC sottoscriva accordi con gli agricoltori mi è sempre sembrata una cosa senza senso in quanto i cacciatori ripopolano mentre diserbanti e pesticidi uccidono.

da renzo 1945 15/07/2020 13.22

Re:Verona. Accordo tra cacccia e agricoltura

Un'altro bell'accordo sul modello legambiente. Ma dell'abbandono di pesticidi diserbanti e schifosissima chimica ammazza tutto anche esseri umani ne avete parlato o è stato rinviata al prossimo documento.

da Te lo dico adesso? no te lo dico dopo 14/07/2020 17.49