Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Rolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio


lunedì 22 maggio 2017
    

Federcaccia Toscana All’insegna di una singolare concezione della gestione delle specie faunistiche, meglio sarebbe forse dire, seguendo semplicemente un cieco istinto predatorio, tipico di chi ama sparare a tutto, sempre e comunque e chissenefrega se poi si lascia il deserto, gli amici di Libera Caccia Toscana criticano con la consueta demagogia le posizioni della Federcaccia. I giovani virgulti della Libera caccia, che definiscono “amabile persona anziana” il rappresentante della Federcaccia, con l’intemperanza tipica dei “giovani” (?) e il malcelato fastidio per chi, sarà pure anziano ma con il capo sulle spalle, spiega cose fondate su scienza e conoscenza, vogliono andare dove c… gli pare e tirare a tutte le beccacce che gli passano a tiro, magari anche fuori orario. E allora perché non consentire ai cacciatori di sparare a tutta la migratoria anche in forma vagante in quelle venti giornate di mobilità?

Ma chi ama la caccia davvero e non insegue semplicemente ciechi istinti predatori ben comprende che
aumentare la pressione venatoria su una specie altamente vulnerabile, alla fine, va a detrimento di tutto il mondo venatorio. Un po’ come segare il ramo dell’albero su cui si siede…

Senza contare la difficile coabitazione con i cacciatori di stanziale, considerato che l’uso del cane è  aspetto dirimente e per questo si prevede l’appostamento per l’altra migratoria.

Insomma, tolto l’argomento del “faccio come mi pare perché mi piace” rimane davvero poco e niente nel
ragionamento degli altrettanto amabili “giovini” (?) della Libera Caccia; il loro “senso di responsabilità” li ha spinti a superare il loro proverbiale riserbo, non se la sono proprio sentita di “stare in silenzio”. Peccato!
 

Federcaccia Toscana

Leggi tutte le news

25 commenti finora...

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Se la Fidc non tiene questa linea dei convegni inutili,come farebbero i loro dirigenti nazionali a giustificare ai propri associati di come hanno speso i soldi ricevuti dalle tessere???

da Il Nibbio 25/05/2017 13.26

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

ma quali biechi istinti venatori?? la Federcaccia sa benissimo che la pressione venatoria rimane la stessa solo che rimanendo il divieto di cacciare la beccaccia con le 20 giornate i beccacciai saranno obbligati a prendere ulteriori ATC pagando più tasse. Allora quelli della Federcaccia si chiamano "biechi interessi economici" e di partito!!

da Biagio 24/05/2017 19.54

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

questi ve levano una specie l'anno e voi gli fate pure la tessera, la colpa non è loro, è vostra che gli date le tessere mandateli a cagare e poi vediamo se si rimboccano le maniche questi volutamente incapaci

da federcaccia e legambiente stessa gente 24/05/2017 8.42

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

FEDERCACCIA ha bisogno di pulirsi in casa a cominciare dal presidente nazionale che di certo non brilla per iniziative a favore dei cacciatori e cosi anche altri che si sono assoggettati ai politici che sposano qualsiasi iniziativa che possa consentirgli un voto in più. NOI siamo cacciatori e VOGLIAMO una FEDRCACCIA a favore dei cacciatori e che si batta per la caccia!!

da bretone 24/05/2017 4.32

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

…. seguendo semplicemente un cieco istinto predatorio, tipico di chi ama sparare a tutto, sempre e comunque e chissenefrega se poi si lascia il deserto….. L’ostentazione delle proprie qualità completa e integra molto, soprattutto quando la realtà la sostiene, predicare la morale è facile, motivarla difficile. La (FIDC) non è così sufficientemente forte in fatto di etica quindi interveniamo nelle questioni spinose della caccia, è un diritto legittimo, però attenzione: senza avanzare il diritto di dettare etica venatoria. MI riferisco al Colombaccio,la Palomba tanto a me cara, che puntualmente ne avallate l’inseririmento nella preapertura in Toscana, Umbria, Marche ecc., dov’è sì tanta etica che FIDC e non solo predicano? La Palomba non è come la “beccaccia”,il fagianotto,lo sgattoncello, per non parlare poi del DIO Cinghiale? Vi siete dimenticati delle migliaia di piccole creature che con il vostro assenso lasciate morire nel nido di fame a scapito non solo della caccia, dell’etica, della morale, ma soprattutto della salvaguardia della specie?….”Ma ce ne sono tante”…… Insipienza, ecco cosa dimostrate, ciò che predicate sa tanto di “FATE QUELLO CHE DICO MA NON FATE QUELLO CHE FACCIO”. Così gestite la fine, no certamente il futuro della caccia.

da Vasco Feligetti 23/05/2017 23.00

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

ma parliamo della beccaccia e della sua salvaguardia invece di sigle e siglette che dimostrano solo quanto siamo deboli e ridicoli. come vogliamo salvaguardare questo animaletto? Oggi tutti si sono riversati alla ricerca della regina anche chi non ne mastica...vai bello...basta avere un cane galoppatore da trasformare in cane robot con quelle cianfrusaglie (beeper, gps..), telecomandi al collo, localizzatore e tutti diventano beccacciari. Certo così è più agevole , vuoi mettere? Il cane che gira la montagna e a te basta seguirlo e ritrovarlo con la tecnologia. A questo punto la conoscenza dei posti , delle rimesse non è più determinante ...la bravura del cacciatore un pò regredisce supportata com'è dalla tecnologia...un pò come fare le operazioni a mente e con la calcolatrice...ci si impigrisce. Se prima un beccacciaro metteva insieme una 20ina di beccacce a stagione con il metodo tradizionale (ho detto un numero per esempio) e ora con la nuova tecnologia ne aumenta di una sola unità, dico una sola, moltiplicato per le migliaia di praticanti con questi mezzi forse si riesce a capire come mai questo animaletto è in sofferenza...e allora parliamo di etica? che significa?

da Carlo rm1 23/05/2017 18.31

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Rispondo al signore qui sotto. È la qualità del territorio che conta non la quantità. I posti più versati alla caccia sono quasi tutti interdetti ...che ci faccio del deserto....

da Carlo rm1 23/05/2017 17.47

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Faccio un po' di conti. 1992 Legge sulla caccia e legge sui parchi. Cacciatori 1.500.000 circa. Che coprono circa il 90% del territorio (riserve di caccia comprese). Rapporto: un cacciatore ogni 0,000006% del territorio. 2017: licenze di caccia in Italia 650.000.Territorio disponibile alla caccia 70% (approssimativamente). Rapporto: un cacciatore ogni 0,000000 fate un po' voi il conto. Io non ci riesco, ma mi sembra che il territorio a nostra disposizione sia aumentato. O no?

da O no? 23/05/2017 17.22

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Ecco i motivi scientifici che stanno alla base del no alla mobilità: il cacciatore in mobilità non paga la quota di iscrizione all'ambito.

da Alta finanza 23/05/2017 17.18

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

... pongo all'attenzione che la caccia alla migratoria vagante (con o senza cane) non è solo quella alla beccaccia ... c'è anche quella, ma non solo, ai rallidi, quali gallinelle e porciglioni; quella agli scolpacidi diversi dalla beccaccia, quali beccaccino e frullino, ... e così via .... non condivido (forse perchè non chiaramente argomentata) la posizione di Federcaccia Toscana ... specie se si considerano: 1) le attuali basse densità venatorie (frutto del drastico calo di cacciatori); 2) la limitazione di tempo e di giornate in cui è effettivamente praticabile la mobilità venatoria; 3) che sui bilanci degli ATC la gestione della fauna migratoria attualmente non impatta in maniera significativa (se non per nulla, visto che il ripristino di habitat è a carico soprattutto dei cacciatori di appostamento fisso); .... a motivare la posizione di Federcaccia Toscana ci saranno sicuramente fondati motivi scientifici e gestionali non sufficientemente comunicati, e che sicuramente non hanno a che fare con il solito egoismo venatorio .... Saluti

da ERMES74 23/05/2017 15.59

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Il territorio e' maggiore,prima di SPARARE cazzate informati.IGNORANTE

da xx,x 23/05/2017 15.01

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Egr. Dirigenti Toscani di Federcaccia o C.C.T. ? C'è anche da condividere alcuni argomenti che avete portato al tavolo della 2° Commissione Consiliare Toscana, MA SULLA BECCACCIA AVETE SBAGLIATO ALLA GRANDE, (almeno secondo il mio parere) Devo dare ragione a Nibbio, Jamesin e C.L.H.V. ma anche altri. Il danno sta a monte non sta nell' ATC. o collina contigua o meno alla mia.

da E. Contemori 23/05/2017 13.46

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Primo, il territorio. Data la diminuzione dei cacciatori, il territorio a disposizione per ogni singolo "utente", nonostante tutto, parchi perdita di suoli eccetera, è maggiore rispetto a venti trenta anni fa. Il fatto è che prima, solo i più abbienti, pochi, avevano modo di spostarsi liberamente da una regione all'altra, gli altri, appiedati o biciclettati cacciavano in un raggio di cinque dieci chilometri, e solo a specie che erano presenti in quel fazzoletto di terra (ai migratori solo in periodo di passo o di permanenza). Secondo, i Giovini: Sisto Dati è un giovine? L'altro livornese è un giovane? Mah, trovo ridicolo il concetto così come espresso dai libertoscani, ai quali, dicono si sono affiancati altri cani sciolti, come l'Arcicaccia (ormai nazionalizzata), l'Enalcaccia (rifugio dei giovanissimi, l'ultima generazione dei cacciatori, appena usciti dall'adolescenza, con la loro invidiabile età media), l'Italcaccia, oggetto ormai su cui si accapigliano nella redazione della Sciarelli.

da C.L.H.V. 23/05/2017 11.38

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

E daje........ La federcacca ve leva pure la beccaccia, però vi regala il cappellino Buffoni loro e chi ci fa la tessera

da No federcaccia 23/05/2017 9.44

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Caro Presidente sono un giovane cacciatore, che non ha un cane, non caccia la beccaccia, non ne ha mai abbattuta una e non gli interessa farlo... Quell'istinto predatorio che lei parla è quello che mi fa passare notti insonni, fare levatacce, passare qualche ora con il mio vecchio e che mi fa sentire vivo !!! Sono rispettoso delle norme e a stento riesco a praticare la mia passione. Per mancanza di territorio sono costretto a fare decine di chilometri per poter cacciare. Tra qualche anno, visto che siamo già a 558.000 unità, non ci saranno più cacciatori, dato che la metà oggi ha più di 60 anni. Se una volta tanto viene proposta una norma più permissiva e meno astringente non vedo perchè non difenderlà !!! Non penso che tutti i cacciatori si ritroveranno in quel bosco in quei venti giorni come nel film di Fantozzi anche se la fine sarà questa.

da Giovane cacciatore quasi "istinto" 23/05/2017 9.21

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

questo orticello l'è mio e guai a chi c'entra.. pussavia o grullo... così non si va da nessuna parte se uno l' è vecchio i suoi carnieri l' ha fatti e po' continuare.. largo a giovani camminatori la becaccia non è di un atc o men che meno di una azienda faunistica ma di chi la scova piuttosto

da pio 23/05/2017 8.36

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Fino a pochi anni fa (cioè fino a quando c'era l'obbligo della prenotazione) con le 20 giornate alla migratoria potevi andare anche in vagante e la beccaccia non si è estinta allora e non si estinguerebbe adesso. Vanno rimesse anche in toscana come bel lazio, veneto, calabria ecc.. le 20 giornate vsganti a tutta la migratoria

da Uno che si è rotto di stare in parata!!!! 23/05/2017 7.57

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Ridicoli maggioritari.

da Annibale 22/05/2017 21.17

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Andatelo a dire ai Francesi vedete cosa vi rispondono ! Quando in Italia si finisce di cacciare beccacce in Francia ci vanno ancora un mese e mezzo fino a Febbraio. Per non dire che dai bei tempi di anni fa quando si cacciava liberamente la beccaccia non si è mai estinta. Per non dire poi da quei bei tempi dove ci si divertiva e valeva la pena di rinnovare la licenza cacciatori sono diventati la metà. Adesso fatevi un po i conti quante ne salviamo noi poveri bastonati, rispetto ai Francesi che come numero sono quasi il doppio rispetto a noi ed agli altri che cacciano ancora fino a Febbraio.

da jamesin 22/05/2017 20.57

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Al posto di fare i club ed erigersi a soloni, perchè non andate ad imporre le vostre idee nell'Ex jguslavia la più vicina all'italia,in Crimea,Bielorussia,Bulgaria,Romania,e tutte le altre nazioni dell'est europeo???dove in alcuni di questi paesi la beccaccia viene cacciata fino al 15 di Aprile, basta che pagate la misera somma di € 20 a capo!!! Forse per caso da queste nazioni avete paura di prendere delle legnate sui denti ????? Lo ribadisco per l'ennesima volta:LA BECCACCIA VA' DIFESA A MONTE NON A VALLE. Perchè quando arriva a valle, cioè da noi oramai è troppo tardi i massacri sono già stati fatti.

da Il Nibbio 22/05/2017 20.39

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Siamo alla fine! Tre o quattro anni ancora e del poco di caccia che è rimasto non se ne parlerà più. Resteranno le riserve per chi è disposto a pagare il capo abbattuto. Poveri noi...

da L'Uccellin verde riò 22/05/2017 19.27

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

.... E allora perché non consentire ai cacciatori di sparare a tutta la migratoria anche in forma vagante in quelle venti giornate di mobilità ..... Questo è permesso in Veneto dalla legge sulla mobilità attualmente in vigore, e da notizie certe non sono aumentati i carnieri di beccacce, ne le sanzioni per caccia all'aspetto, o liti fra cacciatori locali o foranei. Quindi sono le solite seghe mentali di chi pensa che la sua forma di caccia sia la più etica e considera gli altri degli sparatori predatori. Penso che le idee dei giovani siano più condivisibili rispetto alle vetuste concezioni espresse dagli specialisti anziani (oltre che anagraficamente anche concettualmente)

da Bekea 22/05/2017 18.12

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Come non condividere questo pensiero...

da Alpigino 22/05/2017 17.59

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

I problemi della beccaccia sono nati con gli specialisti nella sua caccia e con gli pseudoesperti di club che se ne arrogano senza titolo la gestione. Non c'è nessun ragionamento neppure dietro il "non voglio gente che caccia la migratoria in mobilità", a parte la solita fuffa su pseudogestioni e sproloqui su presunte ecatombe faunistiche, tolti i quali rimane rimane solo il fastidio di avere gente a caccia che non paga la quota dell'atc. Peccato che non stiate zitti pure voi, che ormai avete stomacato.

da Da che pulpito vien la predica 22/05/2017 17.35

Re:Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio

Ci sono anche personaggi che hanno istinto predatorio X i rimborsi spese...

da Istinti & istinti 22/05/2017 17.32