Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Lupo, Dreosto interviene su tema bocconi avvelenatiAbruzzo. Gli agricoltori protestanoMarche. Ancora sulle funzioni degli AtcLazio, FederFauna sollecita intervento per servitù venatoriaAbruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Fidc Macerata: lezione ecologica all'aria aperta


giovedì 16 giugno 2016
    

Anche quest’anno, nei comuni di Belforte del Chienti, Mogliano, Montecosaro, Montelupone, Sant’Angelo in Pontano, Serrapetrona, Macerata, Montefano, le locali sezioni della Federcaccia, in collaborazione con Legambiente Marche, le Amministrazioni Comunali, le Scuole e con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, si è svolta la festa della Piccola Grande Italia. 

I partecipanti hanno posizionato, nelle aree verdi adiacenti alle scuole, delle cassettine-nido per la nidificazione di uccelli insettivori come cinciallegre, cinciarelle, torcicolli, capinere. Durante l’illustrazione del progetto alle interessatissime scolaresche, è stata spiegata l’importanza della conservazione degli ecosistemi e di come favorire la presenza e la nidificazione delle specie di uccelli sopra elencate. Detta avifauna contribuisce in maniera naturale a controllare la proliferazione degli insetti dannosi all’uomo e alle colture agricole. Momento significativo dell’evento è stata la spiegazione per posizionare correttamente i nidi artificiali.

La cassettina va collocata nel periodo compreso tra settembre ed ottobre, fissata ben salda all’albero. Il foro d’involo deve essere rivolto verso Sud, Sud-Est, ed è inoltre consigliabile la pulitura interna nel periodo ottobre-novembre. Con grande entusiasmo e curiosità è stata effettuata l’ispezione visiva delle cassettine già posizionate negli anni precedenti. I nidi sono risultati occupati dai vari insettivori, data la presenza al loro interno di pagliuzze e muschio, indicativi di covate già avvenute. In altri casi addirittura sono state rinvenute alcune uova, rappresentative della deposizione in corso.

Nell’occasione il presidente provinciale della Federcaccia, Nazzareno Galassi, ha portato a conoscenza dei presenti la possibilità di visitare l’oasi di protezione di Montefietone, sita nel comune di Montecavallo, seguendo tre percorsi naturalistici segnalati. Nell’oasi c’è la possibilità di osservare esemplari di fauna selvatica come la starna, la coturnice e l’aquila reale. Quest’ultima vive e si riproduce nell’area da diversi anni. E’ stata inoltre illustrata la nuova ricerca scientifica sulla migrazione alata relativa alle specie beccaccia ed alzavola. Grande successo per questa lezione di ecologia all’aria aperta, che ha contribuito sicuramente a far conoscere la fauna selvatica del nostro territorio oltre che l’importanza di una corretta gestione della stessa al fine di salvaguardarla. In questo modo si può lasciare anche alle future generazioni quel patrimonio naturale di cui noi abbiamo goduto e che abbiamo il dovere di conservare.

                                                                                 (Fidc Macerata)

Leggi tutte le news

0 commenti finora...