Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Lombardia, Massardi (Lega): “Votati importanti provvedimenti a favore della caccia”Mazzali soddisfatta per emendamenti sulla caccia approvatiLiguria: pubblicato Calendario Venatorio 2021 - 2022Referendum caccia, non c'è due senza treArci Caccia: Fassini dimissionario?Lupo, Dreosto interviene su tema bocconi avvelenatiAbruzzo. Gli agricoltori protestanoMarche. Ancora sulle funzioni degli AtcLazio, FederFauna sollecita intervento per servitù venatoriaAbruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia


mercoledì 28 gennaio 2015
    

Francia Qual è l'impatto socio-economico della caccia? Se lo è chiesto la Federazione nazionale dei cacciatori francesi che ha commissionato uno studio alla BIPE (importante istituto di indagine accreditato dal  Ministero dell'Istruzione e della Ricerca) per misurare l'importanza economica della caccia ed il suo contributo alla società in termini di posti di lavoro ma anche di volontariato. Secondo la FNC sono questi gli argomenti più importanti per favorire una più larga legittimazione dell'attività venatoria e per dare certezze ai cacciatori (in Francia sono un milione e 300 mila).

L'indagine consiste in un questionario, differenziato per cacciatori e per operatori di settore, del tutto anonimo (ma a cui si accede – nel caso dei cacciatori - soltanto in pos
sesso del numero identificativo corrispondente ad una licenza di caccia). Il confronto delle risposte provenienti da entrambi produrrà, entro qualche mese, dati suddivisi a livello dipartimentale e nazionale.
 
Le domande non attengono solo alle spese dei cacciatori per attrezzatura e viaggi venatori. Si indaga anche sulle cacce preferite e sulle attività di volontariato che vedono impegnati gli appassionati oltralpe. Ottima idea, da replicare magari anche da noi, vista la frequenza con cui i nostri amministratori si scordano i meriti sociali, economici e culturali della caccia.
 
 

Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

x chi crede in un partito : voglio ricordare a qualcuno favorevole per un partito dei cacciatori che ne abbiamo avuti due già qualche anno fa e sembra proprio che sono andati a male forse non per colpa di chi li ha istituiti. Quello che ci resta secondo il mio modesto parere è formare una sola associazione ed un solo sindacato. Cordialità

da jamesin 29/01/2015 20.46

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Per S.G.: unico partito o unica associazione, o per entrambe un'utopia o per entrambe una possibilità, in fin dei conti il problema del campanilismo è evidentemente comune.

da Silvio 1960 29/01/2015 15.58

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Io mi chiedo perche le nostre ass venatorie non fanno anche in italia una ricerca fatta bene tutti il comparto caccia e vediamo

da calibro 29/01/2015 15.28

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Unica Ass.ne? E' una utopia, anche perchè i danni sarebbero inesorabilmente seri! Meglio un bel partito, che allo sbarramento dico (sbarramento...) gli spazzi via tutti questi politici. Ora Silvio 1960, scruta, leggi e acsolta bene è vedrai che ci sarà una determinata svolta.

da s.g. 29/01/2015 13.22

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

In un paese come il nostro..... non vedo possibilità concrete per un partito di cacciatori, tra soglia di sbarramento ed i soliti politicanti buoni solo a blaterare rischieremmo un fallimento oltre all'abbandono di interesse da parte delle altre forze politiche, perchè non iniziare da una sola ed unica Assoc.ne Venatoria? Avremmo molto più peso e sicuramente maggiori riscontri. E' DA DECENNI CHE CON TROPPE ASSOC.NI VENATORIE CI E' STATO IMPOSTO IL "DIVIDI ET IMPERA".

da Cacciatori Gianni 1931 e suo figlio Silvio 1960. 29/01/2015 9.38

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Siamo solo degli illusi che ancora credono alle AAVV. I cacciatori francesi sono un po "diversi" da noi!!!!!!

da Marco 29/01/2015 8.55

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

La Francia per quanto riguarda la caccia è anni luce avanti in confronto all'Italia. Le Associazioni sono sotto zero, i partiti se ne fregano anche se ancora siamo sempre un bel numero.

da NANNI 29/01/2015 8.46

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Per Gianni, presto partira' un partito pro caccia, ed allora potrai rifarti, spero che i cacciatori non si facciano sfuggire quest' ultima occasione e si siano resi conto che senza nessuno che li difende potremmo rischiare molto piu' di 10 giorni.

da dardo 29/01/2015 6.13

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

in italia era partita una proposta per formare una specie di movimento se non lo vogliamo chiamare partito, ed anche il sottoscritto aveva partecipato con dei personaggi di rilievo avendo dato la loro disponibilità, questo è successo circa due tre anni fà, finale della storia? tutto svanito, noi popolicchio italiano siamo solo buoni a sbraidare dal bar al berbiere ma quando c'è bisogno di incazzarsi come la settimana scorsa dopo che ci hanno usurpato 10 giorni di caccia tutti zitti e buoni complici anche quelle 4 scalcinate di aavv, ma andassero affare in c....o una volta per sempre tutti quanti.

da gianni 28/01/2015 22.25

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Nel mio paese, l'Italia (Europa) - AREA EURO, l'unico problema che guardano non è l'impatto socio-economico, ma solamente l'impatto economicosocioanimalambientalista, estremo!!! Con sti quattro magna ....... Cosa ci dobbiamo aspettare noi cacciatori?!

da s.g. 28/01/2015 20.54

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Io ho una mia ricetta personale Domani dichiariamo guerra alla Francia,fra 3 giorni ci arrendiamo,così saremo tutti francesi. Lo dice da anni un mio amico di gussago,vuole andare in svizzera per il lavoro,io voglio la Francia x la caccia. Basterebbe fare ciò che altri già fanno,ma forse è troppo facile per i ns politici dalle mani lunghe

da Sirio 28/01/2015 19.42

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

se la caccia sparisce,vanno tutti a casa anche tutte le associazioni animalare dico tutti dalla A alla Z.

da fasciato 28/01/2015 19.27

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

Stiamo messi male in Italia infatti la situazione socio economica lo dimostra.Quello che fanno in Francia qua nemmeno fra cinquant'anni in mano a politici fraudolenti poltronisti.

da marco 28/01/2015 18.55

Re:In Francia si misura l'impatto socio-economico della caccia

E' già stata fatta un'indagine qualche anno fa, seria, meritevole e attendibilissima da parte della Fidc per quanto riguarda la caccia per sapere se gli Italiani erano favorevoli alla caccia sostenibile, il risultato dei favorevoli molto oltre il 50%, poi cerano i non so chi si asteneva ed i pochi contrari. Il fatto è, che siamo rimasti tale e quale non è cambiato niente ! Anzi hanno continuato imperterriti a stringere il cappio e per sicurezza mettendoci anche il sapone ( il divieto nelle ZPS, SIC etc.). Vi sembra il caso di fare un'altra indagine in questo caso ancora più specifica ? Cordialità

da jamesin 28/01/2015 18.29