Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca


lunedì 27 ottobre 2014
    

La recente equiparazione delle nutrie a ratti, topi e arvicole, grazie alle modifiche alla 157/92 (approvate con il decreto 91 di agosto) già in Lombardia ha fatto molto discutere. La Regione ha fermato i fondi predisposti per i piani provinciali, semplicemente perché la competenza è passata di fatto ai soli comuni, che proprio come fanno già per tenere sotto controllo la proliferazione dei topi, devono ingegnarsi per risolvere i problemi.

Il problema delle competenze è spalmato in tutta Italia. In questi giorni la Provincia di Latina ha inviato una lettera ai comuni che hanno questo problema, informando anche le associazioni agricole del fatto che dal primo novembre 2014 cesserà l'attività di prevenzione e contenimento dei danni causati dalla nutria, di cui annualmente si faceva carico la Provincia con l'aiuto delle associazioni venatorie dove si rendeva necessario intervenire. Le carcasse degli animali abbattuti venivano poi smaltite dall'istituto zooprofilattico del Lazio. Anche qui tutto si è bloccato. In sostanza la Provincia di Latina fa sapere che d'ora in poi sarà a disposizione su questo problema esclusivamente come supporto informativo, mettendo a disposizione le gabbie per i comuni.

Anche a Bologna stesso stallo. Tant'è che le associazioni agricole, Confagricoltura, Cia e Copagri, si sono appellate ai comuni affinché predispongano azioni di contrasto con specifiche ordinanze.  “E’ davvero paradossale. Alla meritoria iniziativa politica messa in piedi per risolvere questo devastante problema – precisano Confagricoltura, Cia e Copagri - non ha fatto seguito l’adeguato provvedimento legislativo. Risultato: l’attuazione dei piani di controllo ora passa ai singoli comuni, con tutte le criticità normative, organizzative e finanziarie che ne conseguono, e l’agricoltore non viene neanche più rimborsato per i danni alle colture”.

“La situazione deve essere affrontata con tempestività – aggiungono le tre organizzazioni agricole regionali - anche attraverso la stipula di convenzioni tra Comuni e Province, come suggerito nella lettera inviata ai Sindaci dall’Anci Emilia Romagna, per arrivare presto all’attuazione di piani di contenimento razionali ed efficaci”. “Ci saremmo aspettati – lamentano infine Confagricoltura, Cia e Copagri - un maggior coinvolgimento da parte della Regione nella predisposizione dello schema di ordinanza sul controllo delle nutrie. Gli agricoltori, non lo dimentichiamo, sono la parte lesa”.
 

Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

amici cacciatori..... presto vedrem passare il cadavere del nostro nemico (in senso metaforico ovviamente) portato dalla corrente del fiume...... lupi, cinghiali e nutrie saranno la punta di diamante della riscossa del mondo venatorio....ci sara' da vederne delle belle.

da Fabrizio 28/10/2014 12.55

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

NANNI: molti nemmeno le conoscono. Ecco ,questo e' il motivo perche' i soliti scrivono cazzate!!

da Toni el cacciator 27/10/2014 23.18

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

ci andiamo noi cacciatori......alla modica cifra di 50 euro ogni nutria abbattuta.......cosi' con 10 nutrie ci paghiamo il costo delle tasse per il rinnovo annuale del porto d' armi. Naturalmente fuori dal periodo della stagione di caccia .....altrimenti che si arrangino !!

da Fabrizio 27/10/2014 22.23

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

l'ultimo capolavoro del PD in materia di fauna

da yoda 27/10/2014 21.39

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

Pagateci...le cartucce costano care...

da Cassador Veneto 27/10/2014 20.17

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

Con tutto il casino che c'è in Italia questi prendono tempo con le nutrie, molti nemmeno le conoscono. Quanto ci vuole a dire se le vedete sparate punto e basta. Anzi se gli sparano gli dovete dare un premio. Ma non cadete nel ridicolo.

da NANNI 27/10/2014 19.20

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

FORZA NUTRIE....

da cacciaforever 27/10/2014 15.58

Re:Caos nutrie: la competenza passa ai soli Comuni e tutto si blocca

hanno trovato il modo di fermare i finanziamenti alle province, e di creare scompiglio passando il problema ai comuni, i quali non hanno le palle di trovare un giorno della settimana dove si va per argini con lo schippo e si spiana il problema, perchè?? perchè temono le associazioni animalare che vivono al loro interno, ed allora?? Gli agricoltori e chiunque viva vicino ad un corso d'acqua con degli argini indeboliti dal topone sarà parte lesa, e sia chiaro che per preservare un ratto si mette in discussione la vita umana e l'economia di chi lavora con la terra, siamo alle solite , l'immobilismo dei politici per preservare lo scranone è più parassitario della nutria stessa!

da dardo 27/10/2014 15.57