Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Rolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte


mercoledì 8 ottobre 2014
    

In tutti i Sic e Zps del Piemonte a partire da questa stagione venatoria è vietato l'utilizzo di munizioni a pallini di piombo all’interno delle zone umide quali acque correnti, laghi, stagni, paludi, acquitrini, torbiere, lanche e golene, nonché nel raggio di 150 metri dalle loro rive più esterne. Lo dice la Federcaccia regionale, in una nota di chiarimento sulla delibera regionale del 29 settembre che ha approvato modifiche alle Misure di conservazione per la tutela dei siti della Rete Natura 2000 (SIC e ZPS) già disposte con D.G.R. n. 54-7409 del 07/04/2014.

Rispetto alla normativa precedentemente in vigore - spiega la Federcaccia piemontese - è stato soppresso il divieto assoluto di uso di munizionamento al piombo nei Siti con al loro interno Ambienti con acque ferme, paludi, torbiere e acque correnti ma è stato inserito:

1) il divieto, fino al 31 luglio 2015, in tutti i siti Natura 2000, dell'utilizzo di munizionamento a pallini di piombo all’interno delle zone umide quali acque correnti, laghi, stagni, paludi, acquitrini, torbiere, lanche e golene, nonché nel raggio di 150 metri dalle loro rive più esterne;

2) il divieto dell'utilizzo di munizioni al piombo a partire dal 1° agosto 2015 in tutti i siti Natura 2000;

3) il divieto, per la stagione venatoria 2014/2015, di utilizzo di munizioni al piombo per la caccia di selezione agli ungulati all'interno delle ZPS; in alternativa a tale divieto è fatto obbligo di operare l’evisceramento del capo abbattuto, provvedendo allo smaltimento dei visceri presso una struttura specializzata o, laddove possibile, tramite sotterramento in loco a profondità adeguata.

E' ancora consentito l’utilizzo delle munizioni al piombo per la caccia al cinghiale, per la caccia di selezione agli ungulati (non lasciando su campo i visceri o interrandoli) e per le forme di caccia a pallini esercitate al di fuori degli ambienti di cui sopra.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

vince50 08/10/2014 20.49, purtroppo hai pienamente ragione, cosa sono gli sversamenti di materiale radiattivo, il mercurio dei pannelli solari, l'inquinamento dovuto al mancato rispetto dei limiti AIA delle industrie del 3° mondo di fronte a quelle dei pallini di piombo, al solo vederlo si perdono 10 anni di vita, se lo tocchi ne perdi 20. Naturalmente chi dovrebbe proteggerci e far presente la verità palese, prende accordi con gli animalisti, mi sa che per ogni PDA in meno prendono qualcosa da Legambiente, LAC, WWF & C.

da 53 09/10/2014 11.34

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

Anzichè comprare munizioni in acciaio,comprerò prossimamente un bel chiodo in acciaio per appendere definitivamente lo schioppo.Questa non è più caccia,ma una presa per il culo a pagamento.

da vince50 08/10/2014 20.49

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

Vietiamo il piombo,manco fosse il problema dell'inquinamento ambientale.E poi tralasciamo tutto il resto che inquina e ci uccide veramente.Tanto in questo mondo contano solo i soldi.

da agostino 08/10/2014 20.05

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

A questo punto chiudere tutto,cosi avete finito di prenderci in giro visto l'enorme quantità di selvatico a disposizione cioè 0 a5 giorni dall'apertura. Che futuro la caccia in Piemonte BRAVI.

da lino 08/10/2014 19.25

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

Arrabbiato 62 08/10/2014 16.18: Magari fossero solo centimetri! Pensa se la misura decisa è di 1 mt. oppure 1,5 mt. di prondità!!!...

da s.g. 08/10/2014 17.46

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

E' noto ( o dovrebbe esserlo) che gli animali necrofagi hanno fiuto finissimo e riescono ad individuare ( e dissotterrare) le interiora per cibarsene. Non così i rapaci.La regione indirà sicuramente un tavolo di esperti per determinare la profondità (10-15 metri?) idonea al sotterramento in modo da preservare gli uni e gli altri.

da Arrabbiato 62 08/10/2014 16.18

Re:Divieto piombo Sic e Zps: come si applica in Piemonte

Così per gli ungulati, oltre a un pacco di carte di tutti i tipi da compilare,dovremo munirci anche di badile per sotterrare a profondità adeguata (?)le interiora del capo abbattutto. Semplicissimo soprattutto in montagna. Me le vedo già le guardie volontarie che compilano verbali per sotterramento "non adeguato". Tranquilli siamo in Piemonte dove per fronteggiare l'esubero di ungulati pensano bene di perseguitarci in ogni modo.

da Arrabbiato 62 08/10/2014 14.41