Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Piano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione


mercoledì 20 agosto 2014
    

Riceviamo e pubblichiamo:
 
Si chiama Artemide l’ibis eremita adottato dalla Federazione Italiana della Caccia. Un nome simbolico per rappresentare l’impegno concreto dei cacciatori a difesa di tutte le specie selvatiche, indipendentemente dal loro interesse venatorio

Artemide. Questo il nome scelto per l’esemplare di ibis eremita adottato dall’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC, ultimo passo in ordine di tempo di un percorso iniziato da qualche anno da Federazione Italiana della Caccia, impegnata a sostenere il progetto internazionale che mira a reintrodurre in Europa questa specie migratoria, una fra quelle maggiormente a rischio a livello mondiale.

Quale nome più adatto di quello della dea venerata dagli antichi greci come nume tutelare della caccia, ma anche della natura e di tutto ciò che vive e prospera al di fuori della cerchia urbana e dei campi coltivati? Un nome doppiamente simbolico, perché sancisce quel ruolo di custode di ambiente, fauna e territorio che è sempre stato del cacciatore e che oggi più che mai deve vederlo nuovamente protagonista riconosciuto dalla società.

Una consapevolezza che ha portato Federcaccia ad aderire nel 2011 alla richiesta di collaborazione rivoltale dai responsabili del progetto Waltrappteam impegnati nella reintroduzione di questo selvatico ormai raro in natura. Una iniziativa allora sconosciuta ai più alla quale Federcaccia ha immediatamente concesso il proprio patrocinio e contribuito a far maggiormente conoscere.

Per la riuscita del progetto, la responsabile italiana Dr.ssa Nicoletta Perco ha sottolineato come si conti molto proprio sull’aiuto dei cacciatori e sulla loro presenza diffusa sul territorio per una vigilanza attiva, a partire dalla prevenzione di sconsiderati atti di bracconaggio, a tutela di questo selvatico. Un ruolo e un impegno che dimostra l’interesse reale degli appassionati per tutti gli uccelli selvatici, senza considerazioni di carniere.

Artemide non è il solo esemplare adottato dai cacciatori italiani. Anche Federcaccia Toscana, assieme ad ANUUMigratoristi e Arci Caccia riuniti nella Confederazione Cacciatori Toscani, lo ricordiamo, ha deciso infatti di partecipare al progetto adottando “Granduca”.

Un gesto necessario ad attirare ulteriormente l’attenzione sull’ibis eremita e che si auspica venga seguito da altre realtà locali, estendendolo magari anche ad altre specie selvatiche in difficoltà.



Gli ibis sono in partenza in questi giorni da Salisburgo diretti verso la zona di Orbetello. L’occasione è giusta, quindi, per sollecitare tutti i cacciatori delle regioni interessate al loro volo di migrazione a prestare particolare attenzione e a riferire eventuali avvistamenti all’Ufficio Avifauna Migratoria di Roma allo 06844094.204/207 o direttamente alla Dr.ssa Perco all’indirizzo mail [email protected], tel. 0039 347 5292120.

Inoltre, con una App per smartphone scaricabile dal sito www.waldrapp.eu/app si può essere sempre aggiornati sulla posizione di ognuno di questi magnifici volatori, ma anche in grado di inviare e condividere foto e segnalazioni.

Un’altra occasione per dimostrare concretamente a chi non lo conosce, e a chi lo nega, il nostro amore per la natura in tutte le sue meravigliose espressioni.
 

Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia

Leggi tutte le news

18 commenti finora...

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Declino caccia in Veneto? Assessore Donazzan: vietata moretta e combattente, vietata beccaccia dopo il 31 dicembre, no pre apertura colombaccio. Assessore Stival: consentiti moretta e combattente, beccaccia fino al 20 gennaio, pre apertura al colombaccio. FATTI NON PAROLE

da Michele Sorrenti Ufficio Avifauna Migratoria FIDC 22/08/2014 22.01

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Bravo BEKEA!!! Ti quoto al 100%.... La solita tecnica di qualche "brava" associazione!!! Buttare fumo negli occhi per compiacere gli animalari..!!! Giusto??? Reputo che, con prove eventualmente contrarie, anche gli animalari devono adeguarsi alle regole che noi dobbiamo rispettare, le quali si chiamano ( 157\92) perciò, i presidenti che vogliono apparire più bravi agli occhi di questi presunti difensori della natura; ma in realtà, del portafoglio, per far credere ai propri iscritti che: "state attenti che se non rinunciamo a questo, potrebbero danneggiarci sull'altro. Praticamente ti fanno credere che ti bruciano il fienile per rubare le galline" sarebbe ora che la finiscano di prendere per il culo chi paga ancora. Cominciamo ad essere più seri in modo di salvare la nostra BELLA PASSIONE!!! a cominciare dai regolamenti provinciali di merda!!! A buon intenditor...

da EX ARMERIA 2000 22/08/2014 17.23

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

bella manovra pubblicitaria, anche se non capisco a chi possa giovare tutto ciò,questi sono proprio dei geni, cosa sperano di tesserare quelli del wwf?? inizio ad avere dei dubbi......seriamente, dovrebbero lasciare veramente spazio ai giovani, i quali ci sono, ma evidentemente, anche solo il fatto di avere rieletto Dall'Olio, la dice lunga...su come possono essere apprezzati i giovani, in tanti anni non sono stati capaci di cambiare le cose, solo star zitti e lasciar bastonare i propri associati...e non...sono la associazione numero 1 in italia...e non riescono manco a raccogliere 2 firme per atttaccare ispra e verdastri....che pena

da Mirco Costa Imola 21/08/2014 8.26

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

La federcaccia non vuole capire che la specie in via di estinzione sono i cacciatori e sono loro che vanno difesi!!!!!!

da bep64 20/08/2014 23.49

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

mario... Ma siamo di parte? Ricordati, quell'assesore alla caccia, non è ancora in grado di svolgere correttamente il suo lavoro. Tanto per intenderci quella era l'unica spiaggia prima del declino della caccia in veneto! Ora se hai palle dimostrami il contrario, cioè che mi sono sbagliato, dimenticavo, dati alla mano!!!

da s.g. 20/08/2014 21.17

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

unica ass venatoria uniti hanno vinto anche x la caccia con i rihiami(... al contrario di chi ha raccolto firme x voler mandare a casa un assessore...mah)

da mario 20/08/2014 20.46

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

unica ass venatoria uniti hanno vinto anche x la caccia con i rihiami(... al contrario di chi ha raccolto firme x mandare a casa un assessore)

da mario 20/08/2014 20.44

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

In Piemonte la regione usa da sempre le tasse versate dai cacciatori per pagare i danni anche dei selvatici non cacciabili, come ad esempio i ghiri. Poi se le finalità delle AV sono quelle che ci han portato i risultati odierni in termini di gestione faunistico/ambientale e benevolenza dei mezzi di informazione e della gente in generale, qualcosina da cambiare forse...dico forse... c'è.

da Ezio 20/08/2014 16.34

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Porca zozza,stiamo parlando di un uccello che non è mai stato ogetto di caccia in nessuna nazione europea, e sono delle AV a sborsare soldi per la sua salvezza.Siamo alla solita pazzia estiva di una certa dirigenza venatoria. Sig. dirigenti superpagati da tutti ( ricordo dei 5,16 stornati per ogni tassa concessione pagata )dovete difendere i cacciatori e la caccia, non salvare il mondo animale.Devono essere le varie sigle animalambientaliste a spendere i loro introiti per salvare le specie in estinzione,le AAVV hanno altre finalità.

da Bekea 20/08/2014 16.10

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Brava Federcaccia e bravo Pes, mi piace questo nome...UNICA...bello, ed ancor più bello sarebbe se, da sogno, si tramutasse in realtà!

da 100%cacciatore 20/08/2014 15.57

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

altro che confederazione. ci vole UNICA. UNione Italiana CAcciatori. e alzerei il limite per il riconoscimento e i contributi almeno a duecentomila iscritti sul territorio nazionale, con rappresentanza in TUTTE le regioni e provincie, e a un minimo di 10mila a livello regionale.

da pes 20/08/2014 15.19

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Per quel poco che conta penso FIDC abbia fatto bene ad aderire a questo progetto. Bravi! Le associazioni venatorie o l'unica associazione venatoria, dovrebbero essere da tempo le più grandi e CREDIBILI associazioni ambientaliste del Paese. Invece abbiamo delegato altri ad occuparsi di habitat e di pubblicizzare le relative loro opere ed abbiamo visto com'è andata a finire.

da Ezio 20/08/2014 15.13

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Prima si chiamava "U.N.A.V.I.", e bum, - poi "C.R.A.V.N." e splash, ora cosa la chiameranno l'unità delle AA.VV.? Intanto sentite condoglianze anche per le specie in pericolo di estinzione, come....

da s.g. 20/08/2014 13.53

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

E noi dovremo aderire alla paventata unità delle aavv sapendo perfettamente che l'associazione principale e quindi la più quotata a presiedere fa queste proposte? Ma andate a ca...re

da Baghy 20/08/2014 13.00

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

ma mi spiegate quali sono i motivi perchè questo uccello si sta estinguendo?? Ce la fate ad andare in tv e dire all'opinione pubblica cosa fa estinguere gli animali? Per esempio la cementificazione, l'aumento della popolazione umana ricade drasticamente sulla soppravvivenza delle altre speci, l'inquinamento, i cambiamenti climatici, le onde magnetiche, le pale eoliche, ecc..ecc.. e dire che la caccia non influisce sulla diminuzione delle speci!! perchè è questo quello che dovete fare, parlare alla gente con i mezzi che avete! non dovete fare come l'arci caccia dal tronde vostri fratelli, che in caso la caccia si riduca così tanto da non farvi più lo stipendio vi trasformate in una associazione ambientalista, un piede in due scarpe!!! svegliatevi perchè presto tutta italia sarà stufa di fare gli stipendi a tutti i trascinati, abbiate coraggio di esporvi!!! o la politica...non...vuole?

da dardo 20/08/2014 12.47

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

LA SUBALTERNITÀ CULTURALE DEI CACCIATORI ORMAI DILAGA E QUESTA NOTIZIA LO CONFERMA. ASSICURAZIONE PRIVATA SUBITO

da cacciatore 20/08/2014 12.33

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

Quando vi metterete al fianco di chi vi paga ?

da stefano 20/08/2014 12.08

Re:La Federcaccia al fianco delle specie in pericolo di estinzione

i cacciatori è una specie in via di estnzione. Mettetevi finalmente al loro fianco

da aldo 20/08/2014 11.49