Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Baggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”


martedì 19 agosto 2014
    

Il Presidente dell’ARCI Caccia Osvaldo Veneziano risponde all’invito rivolto dal dott. Lamberto Cardia presidente FACE Italia di partecipare all’incontro del 21 agosto, che accoglie, esprimendo alcune considerazioni per concretizzare l'unità auspicata. "Occorrerà, in quella sede - dice Veneziano nella sua lettera -,  riprendere a discutere, e poi scrivere, una bozza di Statuto più compiuta e condivisa, della Confederazione delle Autonome Associazioni Venatorie".

"I punti di massima acquisiti, pur con alcune assenze alle riunioni - sottolinea Veneziano -, prevedono di realizzare l’“unità” confederale delle Associazioni Venatorie Nazionali riconosciute affinché si interloquisca, con un progetto comune,  con le Istituzioni nazionali, internazionali e regionali e che parli “incisivamente”, come non mai prima, alla “società”, per conquistare quei consensi nell’opinione pubblica e tra i giovani,  indispensabile ad una ricollocazione della “caccia” nel futuro, come indicato dalla Ricerca del Prof. Finzi, prodotta per volontà e convincimento delle nostre Associazioni e, forse, ancora poco “patrimonio diffuso” dei Gruppi Dirigenti nel Paese".

"Della bozza di documento predisposto - scrive il Presidente dell'Arcicaccia -, abbiamo già condiviso l’esigenza di una Confederazione strutturata democraticamente, presente ufficialmente nelle Regioni, ed aggiungo, impegnata ad organizzare unitariamente l’attività sportiva, i servizi e quant’altro aiuti a superare la “crisi della caccia” e lasciando al passato “tendenze autolesioniste” che, talvolta, hanno prodotto elementi di isolamento del mondo venatorio".

La “proposta di Statuto” relativa alla, provvisoriamente detta, Fe.Na.Ca.I., pur se non approfondita, secondo Veneziano è da presentare al più presto a tutto il  “sistema caccia” e alle sue naturali alleanze per dare certezza di prospettiva al percorso delle Associazioni che si federano". Veneziano suggerisce quindi di aprire la riflessione anche alle Associazioni Venatorie Nazionali riconosciute Italcaccia ed EPS, "le quali, anch’esse estranee a FACE Italia, potrebbero invece testimoniare attenzione e disponibilità alla nuova Confederazione o Federazione e, fin dall’inizio, sarebbero nelle condizioni di valutare nel merito le proposte, così da accelerare i tempi di lavoro comune".

Leggi tutte le news

49 commenti finora...

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Ezio ho capito e ho detto criticabilissima la destra, ma che Associazioni Venatorie riconosciute si schierino con 8 ass. animaliste per contrastare un progetto di modifica in meglio della 157/92 non lo accetto prorpio, sarebbe come se un sindacato si mettesse con il padrone per ridurre gli stipendi ai lavoratori tesserati.....ecc.ecc.

da tiziano57 21/08/2014 17.04

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Ma come Tiziano??!! Il presidente cacciatore non conosceva il problema caccia?? Ma se ha regalato pure una splendida carabina a Putin!! Ma se è intervenuto in diretta telefonicamente ad una assemblea di cacciatori promettendo anche in quella sede le tanto richieste modifiche all 157!! Ma se è stato capo del governo con la più larga maggioranza mai vista dai tempi della nascita della Repubblica che avrebbe potuto rivoltare come un calzino il Paese, caccia compresa! Aiutato dai due terzi dell'informazione di massa che gestisce in questo Paese. E poi per aumentare il porto d'armi e instaurare INUTILI visite a pagamento suppletive giusto per favorire gli amici cacciatori non c'è stato bisogno neppure di indire un ....tavolino. Dai su.... ci ha scaricato lui e la sua compagine politica. Ed ha scaricato pure i "suoi" onorevoli impegnati per la difesa della caccia, trasformando lui ed il suo partito in quello che è ora. Ovvero una forte rappresentanza per gli animalisti/anticaccia.. Questa è la verità. Manco la storica...o almeno degli ultimi 20 anni.... nemica sinistra era mai riuscita a fare tanto.

da Ezio 21/08/2014 16.48

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

s.g. concordo con te. Grazie Barbara di aprire gli armadi da dove escono scheletri , gli scheletri dei cacciatori che traditi prorpio dalle loro Associazioni venatorie hanno smesso l'ars venandi. Appunto traditi da 3 ass.Venatorie che si alleano con 8 Ass.Animalambientaliste per far capire al Presidente del consiglio (S.Berlusconi)che loro rappresentato la maggioranza del pensiero dei cacciatori italiani i quali non sono d'accordo con la modifica della 157/92 come presentata dai Senatori PdL Orsi e Carrara. Allora secondo voi il Presidente del consiglio visto questo andazzo cosa avrebbe dovuto fare, non conoscendo il problema caccia,visto che si trova davanti ass.venatorie e ass.a nimaliste assieme? si chiede" ma io devo mettermi contro i 2 schieramenti, uniti, per cosa ? e così sui lasciò perdere un buona opportunità. Che dopo si voglia criticare il Governo di Centrodestra di allora posso essere d'accordo,che si critichi Berlusconi alla cui corte c'è la Brambila, ecc. sono d'accordo, ma la modifica alla 157/92 era stata preparata come da accordi sul programma elettorale. Quindi mettiamom i puntini sulle i : grazie Federcaccia, Arcicaccia e Italcaccia per il grande regalo del 2008.

da tiziano57 21/08/2014 16.31

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Fabrizio e tu sei stato in grado di leggere cosa ho scritto?? Personalmente non sono contro a nulla,ma decreto assieme ad orsi l'ha affossato la sua stessa maggioranza e coalizione,a partire da chi era ai vertici allora,assieme alla Brambilla ,e a tutte le ballerine,nani e saltimbanchi che si prostravano ed esibivano cercando di emergere in quella corte.ti vedo smemorato!!Io invece come cacciatore ricordo benissimo il provvedimento inserito in una nottata,che ci ha aumentato in un sol colpo di una cinquantina di euro la tassa di concessione governativa sul pda caccia.i miei argomenti e non solo miei a quanto pare,probabilmente a uno come te che aveva svenduto il posteriore al più tempi e più specie brucia ancora molto.....lo so quando si subisce un tradimento il bruciore e doppio,e questo e quello che è successo ai creduloni delle passate legislature,dove la linea della caccia la dettava la Brambilla!!

da Sony crocket 21/08/2014 9.16

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

sonny crocket (nome di personaggio di telefilm anni 80.....se non erro) - ma lo hai letto almeno il DDL Orsi ?? i tuoi argomenti contro il DDL Orsi mi ricordano quelli della propaganda animalista.

da Fabrizio 21/08/2014 7.49

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Bene barbara,giusto per onestà intellettuale che allegramente sbandiera,visto che le piace parlare di amicizie e insinuare sospetti oltre che paventare complotti,ricorderà sicuramente la votazione parlamentare sulla questione deroghe vero???dove la maggioranza di allora(quella bulgara del suo pdl per intenderci) sostenuta anche da lei come cortigiana,approvò l'art 19,e dove lo stesso Orsi che ne era un estensore,riusci ad astenersi(che al senato se non le fosse noto, ha la stessa valenza che votare contro) Orsi è stato estromesso dalla sua stessa rappresentanza politica ,assieme a quella di carrara,che paventava piu tempi e più speci ,per ingraziarsi qualche beota sparacchiatore,per poi regalarci la svolta alla dudù,alla brambilla,o se non peggio alla giammanco di turno!!!Trovo la disamina di Ezio quantomai dettagliata a completamento di quanto esposto,con l'unica puntualizzazione che ad oggi arcicaccia conta circa 60.000 associati e non 40.000.(cosa comunque di poca o nulla rilevanza).Ci dica ora barbara si ricordava cosi puntualmente come ha fatto per Veneziano anche di cosa abbia fatto per la caccia la sua compagine politica???

da sonny crocket 20/08/2014 23.15

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Barbara Mazzali; Egregia. Con interesse sto seguendo il suo operato verso lars venandi Italiana. Le rispondo poichè, personalmente ho avuto modo di conoscere la fidc e sue n'drine. Ora dopo anni ho imparato cosa voleva dire "UNAVI" e "CRAVN" in povere parole un totale fallimento come la 157/92 fatta e voluta da chi? Tralascio il resto. Cordialità.

da s.g. 20/08/2014 21.30

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Visto che lo conosco di persona, anche se non ha bisogno certo di difensori d'Ufficio e che comunque non gli ho certo mai lesinato i miei critici punti di vista quando ne ho sentito la necessità, uno su tanti il logo di Legambiente sul sito dell'Arcicaccia e non viceversa, oggi peraltro non più presente, mi sento di dire che se ci fossero più persone per bene come Veneziano non solo nel settore "caccia" ma in quello molto più alto ed ampio della politica e/o delle istituzioni italiane, sicuramente non saremmo con il sedere per terra, per TUTTO e SEMPRE DI PIU' così come siamo ora. Piuttosto chiedo che fine abbia fatto il senatore Orsi e tutti quelli che dovevano stravolgere in meglio il sistema caccia in Italia. Quello che mi è rimasto in mente di quel periodo sono le feroci campagne mediatiche contro di noi, provenienti dai media di TUTTE le tendenze politiche, una "comunitaria" che ha consegnato all'ISPRA (che doveva essere derattizzata) la possibilità di IMPORRE i calendari venatori e sempre dalla stessa compagine politica, ma in tempi pregressi, l'aumento di un terzo della tassa di concessione governativa, le visite mediche suppletive a "muzzo" ed a pagamento durante il corso di validità della licenza e sicuramente mi sfugge ancora qualcosina. Visto che Veneziano, poi, rappresenta poco più o poco meno di 40mila cacciatori, e pare che in Italia i predetti siano ancora oltre 700mila, mi chiedo come possa avere avuto o abbia il potere di commettere i paventati disastri. Purtroppo o anzi per fortuna non posso nanche avere la prova di cosa avrebbero partorito gli "storici" amici dei cacciatori qualora avessero dovuto prendere le decisioni dell'attuale governo in materia di richiami vivi, di colpi nelle carabine, di caccia sulla neve...mi vengono i brividi solo a pensarci! Il più grande rammarico che invece ho è che io a quei signori gli avevo dato con il mio voto pure la delega a penalizzarmi in ogni modo e per TUTTO!!!

da Ezio 20/08/2014 18.17

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Barbara, le conclusioni ormai sono facili da trarre.... Con gente come il Signore della foto dove vuoi che andiamo... Unità dei Cacciatori???? ORA???? e con questa gente??? Ho apprezzato molto quanto da Lei/Te scritto. Cordiali Saluti

da EX ARMERIA 2000 20/08/2014 14.46

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

(continua da sopra) ...nel quale si censurava l'operato del Senatore Orsi,e di altri tra cui Carrara che non venivano ritenuti terzi ed imparziali rispetto alla materia venatoria. Dalla lettura di quanto ho esposto una volta tanto, vorrei che le conclusioni le traeste voi.

da Barbara Mazzali 20/08/2014 14.36

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Bravi e viva la caccia e i cacciatori ......

da Guantanamo 19/08/2014 19.42

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Volendo entrare nel merito vorrei stigmatizzare,essendone stata testimone indiretta di come si siano mosse alcune associazioni venatorie presenti nel 2008 in occasione del famoso tavolo degli 11,istituito per la revisione della 157/92 a Roma a seguito del disegno di Legge che aveva come relatore il senatore Orsi,nel quale vi erano numerose innovazioni relative alla Legge quadro. Era il 2009 e Il senatore Franco Orsi, Carrara,Bianconi ed altri affrontavano i “Temi di aggiornamento della legge 157/92. Il senatore Orsi,consegna la prima versione del suo disegno di legge, di cui è Relatore, che viene diffusa il 21 gennaio che riassumendo, ma posso inviarvela completa. Citava tra i tanti temi da modificare i seguenti: 1) la cancellazione dell’interesse nazionale per la tutela della fauna, la scomparsa della definizione di specie superprotette. 2) la liberalizzazione dei richiami vivi e la sparizione degli anellini di riconoscimento. 3) la liberalizzazione dell’imbalsamazione per tutti i 700.000 cacciatori. 4) la comunalizzazione delle deroghe. 5) la sostituzione dell’ex INFS con istituti regionali, oggi non avremmo Ispra. 6) la caccia in deroga nei parchi. 7) la caccia a 16 anni. 8) il piombo nichelato nelle zone umide. 9) la sostanziale cancellazione degli ATC. 10) il ritorno all’uso degli animali come zimbelli. 11) la caccia in presenza di neve e ghiaccio. 12) la liberalizzazione totale dell’attività venatoria nelle aziende private e così via. Tra le 11 partecipanti al tavolo,vi erano tre associazioni venatorie : Federcaccia,arcicaccia,italcaccia,i rimanenti componenti erano i rappresentanti delle più forti associazioni ambientaliste e delle associazioni degli agricoltori,in quanto tutti i componenti portatori di interessi ( Stakeholders). La conclusione fu un nulla di fatto. Come riportato da numerosi quotidiani dell'epoca venne firmato un documento congiunto tra gli 11 presidenti del tavolo ,così come pubblicata su google... (continua)

da Barbara Mazzali 19/08/2014 16.14

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Caro vento nel deserto,guarda che arcicaccia e la prima a parlare di soggetto confederativo che presuppone comunque ognuno con la propria identità!!questo fa perfettamente comprendere che non vi è timore alcuno sui numeri,o le tessere dove ognuno si tiene le sue!!non vi è fusione associativa.i numeri poi sono rendicontati annualmente attraverso i versamenti postali!!credo che nonostante le supposizioni,la ripartizione dei tesserati sia rispondente a ciò che la legge prevede per il riconoscimento di nazionale!!

da Sandro 19/08/2014 15.37

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Kiakkiere kiakkiere e ancora kikkiere.....quasi quasi vado a preparare il capanno alle tortore qst anno ci sono e devono avere una bella lezione!!!! Saluti

da jk6piombo 7 19/08/2014 15.33

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

mi dispiace ma devo dare ragione a @DARDO. Purtroppo i cacciatori non hanno le palle per dare una mano a chi vorrebbe fare il cambiamento Onesto facendo rispettare i diritti ai Cacciatori. Questa, purtroppo, è la grande verità!!! I Cacciatori partono con l'entusiasmo del futuro cambiamento ma dopo, pensando di dover anche rinunciare ad una parte della caccia, tirano il sasso e nascondono la mano. Questo loro comportamento va solo a beneficio di quei Presidenti che, seppur per poco, hanno sentito tremare la loro poltrona. L'unità dei Cacciatori ci sarà quando questi ultimi avranno le palle per dire basta a certi vetusti presidenti come l'illustre qui sopra in fotografia!! Se si vorrà il cambiamento potrà essere fatto per volontà dei Cacciatori stanchi di tutte queste bugie... Auguri... Informatevi dei Cacciatori di Ferrara...... A buon intenditor

da EX ARMERIA 2000 19/08/2014 15.18

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

fare l,unita delle aas venatorie con gli stessi che ci hanno affondato ci sarebbe da ridere se il momento non fosse cosi drammatico x tutti noi facce nuove e giovani che non hanno interessi personali da difendere e il minimo sindacale da mettere in campo dalle mummie non ci si aspettare un grande movimento e di giovani in gamba ce ne sono credetemi con gli attuali solo il deserto di ideeal massimo compromessi al ribasso

da bresa 19/08/2014 15.17

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Sandro, non e' proprio cosi,devi far loro ricorso,il mipaaf non lo fa d'ufficio....E i numeri sia l'arci che anuu, ho seri dubbi che li abbiano ancora,sarebbe interessate fare una richiesta d'accesso agli atti e fare il conto...Altrimenti non ha senso sta fretta che hanno, lo stanno facendo per salvare la loro esistenza come associazioni,non perche' gli interessa il tuo fondoschiena di cacciatore..Come sarebbe molto interessante vedere chi collaboro a suo tempo per la redazione e successiva pubblicazione scientifica del vogelwarte,la quale avallo il kc Italiano sui tordi...

da vento del deserto 19/08/2014 15.17

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Un buon esempio da seguire è la confederazione cacciatori toscani. Occorre ufficializzare sin da subito che l'obiettivo da raggiungere è l'associazione unica dei cacciatori italiani. La piattaforma, certo, deve essere credibile e colta, che sappia parlare alla società che altrimenti avrebbe gioco facile a ghettizzarci. Caro Veneziano, contribuisca a fare questo, presto e bene, indicando una serie di punti concreti. Chi ci sta, a quel punto, dovrà uscire allo scoperto. Ma è fondamentale partire, altrimenti anche le sue dichiarazioni diventano schermaglie preventive, che sembrano concepite appositamente per guadagnare tempo e, alla fine, non farne di niente.

da Fare presto e bene 19/08/2014 15.05

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

La vera novità positiva e che sia, perlappunto, una novità ed anche positiva. Unirsi sulle masturbazioni mentali che ancora alcuni dirigenti di AV hanno, non porterà da nessuna parte. Anzi porterà alla fine finale quantomeno dell'associazionismo venatorio così come lo conosciamo. Che sia poi un bene o un male lo si saprà solo dopo. Le AV, anzi i loro DIRIGENTI di ogni ordine e livello, DEVONO SUBITO iniziare a ragionare su contenuti CONCRETI. Che traddotto significa far riferimento a studi scientifici o comunque credibili prima di avanzare proposte di qualsiasi tipo che riguardino il nostro mondo. Poi avere un efficace ufficio stampa ed un tosto ufficio legale. Ecco le novità positive che potrebbero dar vita ad un nuovo corso. Se poi c'è ancora tra di noi chi pensa che l'unione significa far passare che la caccia sia un privilegio che ci viene concesso da non si sa bene quale entità, che per far contenti (????!!!!) chi ci vuole morti dobbiamo ancora limitarci in qualcosa, che gli atc ed i ca siano governati da persone al di sopra di tutto e di tutti ...e così via .... meglio lasciar perdere ogni buon proposito.

da Ezio 19/08/2014 14.47

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Greppo le ass ven riconosciute,i numeri li hanno,altrimenti il riconoscimento decadrebbe,visto poi,che è il mipaaf a certificare i numeri!!

da Sandro 19/08/2014 14.31

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

arci,fidc e ital sono le prime che hanno voluto la fine della caccia,alle assoc.ambientaliste anticaccia ci fanno un baffo......!!!!!

da valentino carbone 19/08/2014 14.29

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Se volete credibilità iniziate ad abolire tutti gli ATC, sono la rovina della caccia, e costano, costano,costano e costano.

da NANNI 19/08/2014 13.51

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

x dardo, grazie, per mio conto il giorno che federcaccia e arci spariranno sarò l'uomo più felice del mondo, qui da noi a Cairo Montenotte la federcaccia ha fatto solo danni.

da F.D. 19/08/2014 13.41

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

x F.D. a questa domanda posso risponderti, alla riunione ero presdente! E a quell'unione il sottoscritto ed il mio rappresentante provinciale Anuu ci siamo opposti con tutte le forze ma....la maggiornanza a votato per l'accorpamento, e il pretesto è stato che da soli saremmo andati poco lontano e che servivano i numeri per contare! Ma....i numeri servono a federcaccia, ed arci, per ovvi motivi devono dimostrare di averli,.... i numeri,..... e noi anuu rimaniamo una brezza marina al loro interno, anche perchè le aavv di maggiornaza sono loro e non credo (parere mio ) che non li facciano pesare a discapito nostro, basta vedere come è ridotta la migratoria, noi ci siamo opposti perchè la 157/92 voluta da queste due aavv con tanta forza ha portato un esborso maggiore ai cacciatori, tagli di territorio indiscriminati, e la parcomania non per il bene del territorio, ma ad uso e consumo solo per alcuni....e mi fermo qui, sinceramente sono rivoltato al pensiero che due aavv siano con anuu....un saluto.

da dardo 19/08/2014 13.33

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Presidente Veneziano, al di là delle sterili polemiche da blog o peggio da bar, la invito calorosamente ad attivarsi con le altre AA.VV per l'unione. Certo assicurazione unica, riunioni a cui si partecipa tutti, tutto bello, ma stiamo perdendo tempo prezioso, lasciate fuori chi non è interessato o meglio chi è solo interessato alla poltrona o alla carica, procedete urgentemente, non abbiamo più tempo da perdere, se deve essere fatta, la si faccia subito. cordialità

da adriano zanni fidc genova 19/08/2014 13.17

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Ma i numeri li hanno tutte le Associazioni Venatorie ? Mah !

da Geppo70 19/08/2014 13.05

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Antonio il numero delle tessere e pubblico ed i numeri li puoi trovare con tanto di certificazione del mipaaf

da Sandro 19/08/2014 12.52

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Caro emilio la verità fa male. Non sto dividendo nessuno, sto cercando di far aprire gli occhi a chi ancora non si rende conto che i vertici, ripeto i vertici delle ass.venatorie maggiori da anni ci stanno svendendo per mantenere poi i loro inìteressi e finchè si continuerà a fare le tessere assicurative con loro questi proseguiranno nel peggiore dei modi. Caro emilio la verità fa male ma ciò che ho scritto è tutto vero o smentisci se il censimento e gli anellini in Lombardia hanno portato benefici ai cacciatori? quanti hanno rinunciato ? quanti anziani sono in difficoltà ? e il bello deve ancora venire se non si cambia rotta al rientro del consiglio regionale..... CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE INTENDA!!! Anche per te Emilio chiedi a Trenti come mai ha dato dimissioni altro che voglio dividere, altro che animalaro. Sono più animalari i tuoi capi .....solo che te lo infilano piano piano.....

da zorro 19/08/2014 12.04

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Zorro giu la maschera sei un aimalista o un loro simpatizzante fai il loro gioco ,dividi ed impera, chi rompe pagha e i cocci restano suoi

da emilio 19/08/2014 11.51

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

willy si capisce che sei uno con gli attributi e sicuramente i tuoi tesserati ti stimano e ti seguiranno. Sta a te stabilire il tempo ma più si aspetta a toglier denaro a chi non fa gli interessi dei cacciatori peggio è. Ti facci esempio che a Nave la Festa del Cacciatore che con A.Trenti era sotto egida ANUU quest'anno è stata chiamata solo Festa del cacciatore e le magliette di tutti gli organizzatori e aiutanti lo stand avevano coperto il simbolo ANUU ed ora penso che parecchi passino ad altra associazione, più piccola ma combattiva e sincera. Questo penso sia l'inizio di una debacle per quelle associazioni che hanno dirigenti senza attributi, che pensano solo allo sgabello e a raccontare falsità per coprire magagne e compromessi (censimento e anellini) concordati con funzionari nei palazzi del Pirellone senza aver avvisato i propri iscritti delle consdeguenze che ora sono sotto gli occhi di tutti.

da zorro 19/08/2014 11.50

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

credo che non succederà niente. e mi dispiace. i nostri capi sono l'espressione del corpo vivo dell'organizzazione. e il nostro corpo è ormai troppa pancia e poco cervello. unificazione o confederazione, se non si cambia linea, la vedo buia. da posizioni di retroguardia, esclusivamente sulla difensiva, registro il bisogno di passare alla proposta coraggiosa. idee nuove cervelli nuovi, giovani, preparati, colti, molto più colti di quel che gira nella classe dirigente venatoria, e a livello locale è un dramma. preparati politicamente, mentre ora abbiamo tanti tecnici, ma pochissimi, quasi niente, che sanno e vivono in un contesto sociale attivi, produttivo. i pensionati, per la stragrande maggioranza, possono essere dei buoni portatori d'acqua, ma non hanno sufficiente testosterone per far funzionare le sinapsi. preferiscono il comodo tran tran all'impegno a elaborare progetti innovativi. un tempo, molto tempo fa, i cacciatori avevano l'unica sensibilità ambientalista che si poteva registrae nel paese, oggi, come sentono parlare di ambientalismo, s'incazzano. colpa, di queglii stronzi di ambientalisti da strapazzo, ma colpa anche nostra che abbiamo abbandonato loriginale imopegno per la difesa del territorio e della fauna. sarà che c'è sempre più gente che ha fame, ma oggi vale più la sportina col cosciotto di cinghiale piuttosto che partecipare a una protesta in difesa del nostro patrimonio paesaggistico e ambientale. la riprova è sotto gli occhi di tutti. il nostro territorio è alla frutta.

da pan 19/08/2014 11.36

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

zorro hai ragione ma se parto io e' per spostare tutto il gruppo tempo al tempo...comunque grazie per il consiglio

da willy 19/08/2014 11.30

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

" democrazia pluralista", prova a chiamarti "divide et impera" !I risultati li hai davanti agli occhi. Confrontali con le nazioni antidemocratiche europee, dove vieni smentito dai fatti!

da Sergio Ventura 19/08/2014 11.28

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

X F.D.:purtroppo anche ANUU ha seguito le orme di FIdC , ARCICACCIA svendendo le caccie tradizionali, non è colpa della base dei cacciatori ma di certi dirigenti e specialmente del Presidente ombra, roccolatore di arosio, il "punto di caduta" che aveva tentato di inserire l'idea dei 40 richiami totali nel decreto Galletti. Caro S.D.le dimissiuoni del responsabile delle caccie tradizionali Trenti Andrea hanno un significato che la dirigenza di ANUU tiene nascosto: Lui piò dirti il perchè e come mai altri che lo seguivano hanno invece voltato la schiena da "vigliacchi". A Trenti non interessava lo sgabello ma il comportammento alquanto strano di una Assocciazione che non difende più strenuamente i migratoristi, tenendo una condotta da retroguardia e sempre di compromessi al ribasso. x Willy : penso che se non fai l'Assicurazione con FIdC saranno loro stessi a mandarti via(parere personale), però ti chiedo solo cosa fai all'interno di una associazione se non condividi più la linea e hai capito chi sono i colpevoli e becchini della caccia (a livello alto naturalmente)

da zorro 19/08/2014 11.15

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

ASSOCIAZIONE UNICA = PARTITO UNICO. NO GRAZIE!

da democrazia pluralista 19/08/2014 11.11

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Se avete il coraggio dite a quanto ammontano le proprie tessere venatorie e appena dopo date le dimissioni. Oramai siete finiti e cercate qualche boccata d'ossigeno. Unitevi e data come articolo unico dello statuto la difesa ad oltranza della caccia e del caccitore che vi mantiene in vita. Allora vedrai le tessere che farete, e come andrà bene la caccia. Saluti ai cacciatori

da antonio 19/08/2014 11.07

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Veneziano ha affossato l'arci caccia ora per favore tenetelo in disparte dato che sta pappa e ciccia con gli animalari.

da mario pes 19/08/2014 10.53

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

ma parla proprio venezia legato a doppio filo a wwf lac lipu ma per favore non scherziamo troppi soldi da spartire per fare il nostro interesse

da ztd70 19/08/2014 10.46

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Veneziano parla di loro stessi, partorire o abortire, credo abbiano raggiunto il minimo storico di tessere, come Anuu il motivo di aggregazione è l'esistenza, se andiamo alla conta sono sicuro che ci sono aavv sotto la soglia minima che li farebbe dacadere come associazioni venatorie, vuoi per la loro politica, vuoi per il calo drastico dei cacciatori, entrare tutti in Face Italia e parlare tutti la stessa lingua è l'unica alternativa per continuare.

da Giusva 19/08/2014 10.44

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

chi sa rispondermi per favore.... io sono segretario della fidc di una sezione comunale sono obbligato a fare la tessera con fidc o posso andare dove voglio senza dare le dimissioni da segretario...grazie a chi mi sa rispondere

da willy 19/08/2014 10.40

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Non vi basterà uno squallido tentativo di mescolare le carte ! DOVETE ANDARE VIA ! AVETE FATTO IL VOSTRO TEMPO! LARGO ALLE FACCE NUOVE! Finchè ci sarete voi e non si farà UNA SOLA associazione, mai più una tessera !!!!!

da Sergio Ventura 19/08/2014 10.30

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Non capisco perchè un associazione che ritenevo seria come Anuu si è associata con dei pseudo animalisti come Arci Caccia e Federcaccia.

da F.D. 19/08/2014 10.26

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

D'accordo con Dardo e brigante Mammone : Veneziano e company, colpevoli di aver svenduto la caccia agli ambientalisti, senza mai lottare per riavere tutto ciò che ci è stato rubato compresa la dignità di persone oneste,devono essere spazzati via, devono dare le dimissioni e lasciare posto a gente più coraggiosa e con meno allacci con le ass. animalare, insomma Veneziano e company alemo un pò di orgloglio uscite dalla scena che di danni ne avete combinati abbastanza.

da zorro 19/08/2014 10.12

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Hahaha, quelli che sono stati contro alla modifica della 157!!! Provate ad associarvi anche con CGIL,CISL e UIL ....in questi anni hanno prodotto più danni le associazioni riconosciute che gli anti caccia!!!!

da nereo 19/08/2014 10.10

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Credo che il massimo che possa vedersi sarà una confederazione,perché il soggetto unico,dove l'associazionismo e libero,al primo dissapore,si ripresenterà nuovamente qualcuno,che si scinde per costituire qualche utopica aggregazione per finalità ed intenti.meglio una confederazione che rema tutta nello stesso verso,che un soggetto unico che porta a disgregarsi,esattamente come avvenuto fino ad ora.

da Sempronio 19/08/2014 9.58

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

dardo aggiungo al tuo ottimo commento che hanno umiliato la dignità della caccia e del cacciatore e purtroppo hanno ancora la possibilità di parlare perchè noi non siamo capaci di spazzarli via tutti.

da il brigante Mammone 19/08/2014 9.27

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Attenzione caro Osvaldo perché se torniamo a costituire una "pseudo UNAVI" non andiamo da nessuna parte... c'è sapore di vecchio in tutto ciò, dobbiamo fare il massimo sforzo per superare ciò che fu e, se proprio dovesse essere ancora confederazione, lo Statuto dovrà assumere caratteristiche molto più stringenti di un tempo ormai lontano e, soprattutto, indicare con la massima chiarezza che si tratti di una semplice transizione (rapida) verso il solo, unico, vitale obiettivo dell'associazione unica! Altrimenti, a che pro? Dai un'occhiata a quanto sta succedendo a Marradi, ti sembrano troppo rivoluzionari? A me no... Un cordiale saluto

da massimo marracci 19/08/2014 9.25

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

Big hunter non c'e niente di peggio di uno che ti punta una doppietta addosso.

da Toni el cacciator 19/08/2014 9.12

Re: Veneziano: unità Associazioni Venatorie “partorire o abortire”

i cacciatori diminuiscono anno dopo anno, ed i danari (quelli che vi interessano) diminuiscono con i cacciatori, per una politica che VOI ASSOCIAZIONI VENATORIE avete appoggiato, con silenzi assensi a leggi che ogni anno restringono calendari venatori od aggiungono limiti, porto come esempio lo storno, sono a milioni e provocano danni, ma......per accontentare gli ambientalisti devi cacciarlo senza richiami vivi, con le stampe di merlo e non di storno, e devi mettere i nastri colorati o dissuasori a cento metri da dove li cacci!!!! vi siete dimenticati di far mettere un naso rosso al cacciatore che li insidia.....poi parla chi?? Veneziano che cerca compromessi con legambiente??? un piede in due scarpe non si può tenere, ed è lì che voi aavv avete iniziato a sbagliare, per accontentare chi tiene le redini avete demolito un attività onerosa che non è più bella come una volta.........

da dardo 19/08/2014 9.10