Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Lombardia, Massardi (Lega): “Votati importanti provvedimenti a favore della caccia”Mazzali soddisfatta per emendamenti sulla caccia approvatiLiguria: pubblicato Calendario Venatorio 2021 - 2022Referendum caccia, non c'è due senza treArci Caccia: Fassini dimissionario?Lupo, Dreosto interviene su tema bocconi avvelenatiAbruzzo. Gli agricoltori protestanoMarche. Ancora sulle funzioni degli AtcLazio, FederFauna sollecita intervento per servitù venatoriaAbruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione


lunedì 29 aprile 2013
    
"Con oggi si apre una fase nuova. Mondo agricolo e venatorio, gli organi di gestione impegnati sul territorio, non possono che prendere atto che la Provincia di Siena non è più interlocutore credibile". Così un'amara nota congiunta delle associazioni venatorie (Fidc Toscana, Arci Caccia Toscana, Anlc, Urca) e agricole (Confagricoltura, Coldiretti e Cia), torna sulla questione volpi, che a Siena ha visto la Provincia ritirare la Delibera per il contenimento. "La marcia indietro sulla volpe - dicono - è un oggettivo invito al disimpegno, una offesa a quanti, agricoltori e cacciatori, hanno fino ad oggi profuso energie umane ed economiche nella gestione della fauna selvatica, negli interventi di controllo, nel contenimento, nella prevenzione".

"Con la decisione di ritirare la delibera sul controllo della volpe la Provincia ha segnato una delle pagine più squallide di questi ultimi anni. Quando si decide di sacrificare il giusto, in questo caso un atto ineccepibile che aveva tutti i requisiti per essere inattaccabile, quando il merito viene dopo il calcolo di presunte convenienze politiche, significa abdicare al proprio ruolo istituzionale e alle proprie prerogative", dicono le associazioni. Sostenere che la decisione sia il frutto maturato dagli incontri al Tavolo di Concertazione con le categorie, come ha fatto l'istituzione, per le associazioni, è una "interpretazione del tutto fantasiosa della realtà". Anzitutto perchè è proprio non partecipando a quel tavolo che le associazioni venatorie e agricole hanno voluto protestare contro quel metodo che portava a rivedere un provvedimento legittimo, solo per dare retta ad alcuni facinorosi. Senza contare che  semmai avrebbero dovute essere affrontate altre urgenze, segnalate da un documento che poneva obbiettivi ed adeguamenti verso una più efficiente gestione faunistica, intensificando gli abbattimenti.

"La Provincia e l’Assessore Betti - evidenziano agricoltori e cacciatori - inizino a mettere nel conto di chiedere tutto questo, da domani, agli animalisti. Gli agricoltori ed i cacciatori nei prossimi giorni solleciteranno nelle sedi opportune una riflessione approfondita che favorisca una piena presa di coscienza sulla reale portata della gestione faunistica che, se non affrontata in termini complessivi, razionali e, stante la situazione, anche straordinari finirà per avere pesanti ripercussioni anche di ordine pubblico.

 Gli agricoltori ed i cacciatori andranno a presentare le loro istanze e proposte direttamente alla Regione Toscana, "per chiedere all’Amministrazione regionale di intervenire in prima persona, anche esercitando i poteri sostitutivi, sul territorio senese, dal momento che la Provincia ha dimostrato oltre ogni dubbio e possibile sopportazione la totale incapacità di governare gli equilibri faunistici e di garantire l’interesse generale  alla salvaguardia delle produzioni agricole".
 

Leggi tutte le news

34 commenti finora...

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

infatti in quell'era campavano 30 anni, mentre ora grazie alle medicine sperimentate, per fortuna, su animali e la dieta ricca di proteine e carboidrati e belle bisteccone, la vita arriva a 80-90 anni...Poi e' arrivata la moda " vegana ", prima c'erano i metallari, i paninari, ora gli emo i pankabestia..... son mode, son ragazzi.....rompono un po' i koglioni, ma vanno capiti.......si divertono, lasciamoli divertire. Anche Steve Jobs, vegano da sempre, non e' che abbia avuto tutta sta salute grazie all'erba ......ma ha fondato la Apple.....

da Anuu Val di Magra 01/05/2013 17.07

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

LAURA GRANDE COME SEMPRE

da GIGI 01/05/2013 16.52

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

non perdetevi il nuovo film dell'orrore che uscirà fra poco in tutte le sale cinematografiche d'italia: annimal the veganal: troupe d'esperti spiegheranno l'anatomia umana e l'evoluzione dell'uomo passando mesi a studiare le menti più evolute del mondo: si sa infatti che i primi ominidi si sono evoluti grazie a radici, valeriana, bacche di ginepro e miglio...disprezzavano la caccia e non mangiavano assolutamente alcun tipo di animale..poi purtroppo alcuni di essi si sono ammalati e sono diventati dei terribili zombie mangia carne...ma per fortuna i nostri eroi vegan erano già disposti a salvare il mondo e grazie al loro intervento la razza umana ha potuto continuare ad esistere...

da zeta90 01/05/2013 13.15

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

AGGIUNGO PERCHè TU ANIMALE E I TUOI AMICI DI MERENDE INVECE CHE ANDARE A DEVASTARE LABORATORI DI RICERCA NON ANDATE DOVE CI SONO I COMBATTIMENTI CLANDESTINI DEI CANI I MATTATOI ABUSIVI LE CORSE CLANDESTINE DEI CAVALLI HANNO O NON HANNO DEI DIRITTI ANCHE QUEI ANIMALI? MA CI VUOLE CORAGGIO PER FARE QUESTO INVECE DA BRAVI CODADARDI IL LABORATORI è PIù FACILE E ANIMALE.............

da GIGI 01/05/2013 12.31

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@animal-Ma Lei che titolo ha per poter tranquillamente apostrofare tutti noi come "ignoranti" in materia? Chi la conosce?Ci faccia conoscere anche a noi dove ha appreso tutte queste nozioni sull'anatomia umana...Le chiedo questo perché' dopo aver passato anni sui libri e poi con la mia professione non ho ancora trovato certe notizie....

da Io 01/05/2013 12.27

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Scusate ma vorrei andare un attimo al di là della questione caccia su una questione di principio. La caccia per me è archiviata. Quello che non capisco è la vs filosofia quella dell’animale raro. A parte che a me a scuola hanno insegnato che l’uomo è onnivoro ma non è una lezione di scienze che voglio fare quanto parlare di alimentazione, il diritto all’alimentazione, ad alimentarsi come uno crede meglio e più gli piace. Secondo voi,animali rari, dovremmo essere tutti vegetariani, fruttariani ecc. Non dovrebbero essere più macellati polli, conigli, vacche, maiali ….sono tutti animali destinati all’alimentazione umana che gli animalari dicono se ne può fare pure a meno. Ma con quale diritto dovrebbero impormi di mangiare ciò che piace a loro. Qui stiamo proprio fuori da ogni linea di sano ragionamento. Ho l’impressione che a furia di mangiare erba qualcuno se la sia pure fumata…..attenzione ci sono erbe allucinogene! Poi a me tanta erba fa pure male, soffro di colite. Ma come vi viene di portare avanti un pensiero simile. Imporre ad un altro simile il vs modello di alimentazione è cervellotico!

da tordaiolo 01/05/2013 12.04

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

laura..compliMenti per come espleti argomentazioni a proposito dei contenimenti....loro,gli "erbani",non possono arrivare a capire ! oltre nn gli è concesso......... ---------- ps...nn perderti nel rispondere a questi insulsi provocatori del caxxo.............. Massimiliano

da colombaio senese 30/04/2013 17.31

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@laura: inanzitutto complimenti per le risposte tue e degli altri colleghi a lauro e animale aaro...non saprei cos altro aggiungere...per l'orso...potrebbe essere cm dici te: un caso di obiezione di coscienza:-)

da zeta90 30/04/2013 15.52

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

ma di cosa state parlando ipocriti animalisti che non siete altro. nessuno di voi ha mai mangiato un uovo? e che cos'è un uovo se non un "cucciolo" di gallina? E un pollo del supermercato, giovane e tenero, non è un cucciolo? ve l'ha mai raccontato nessuno che madre natura fa i cuccioli di mammifero (uomo compreso) così carini e così buffi e goffi, per suscitare simpatia e impegno nei loro genitori affinchè li accudiscano? e nessuno vi ha mai raccontato che un gatto in calore non esita a uccidere i cuccioli di una gatta, affinchè la stessa torni in estro e soggiacia alle sue smanie-voglie copulatorie? e del cervo capital che mette in riga i pretendenti anche cuccioli che vorrebbero usurpare indebitamente la sua leadership nell'harem? la natura è fatta così, inventa sotterfugi e meccanismi di difesa (e di attacco) per far rendere al massimo la possibilità di proiettare nel futuro l'esistenza di una specie. noi siamo fatti così, non solo gli animali cosiddetti inferiori. anche noi, da questo punto di vista, siamo inferiori, prigionieri della cosiddetta "massimizzazione della fitness". tutto il resto è fuffa, buona per far raccattare qualche voto alle tante brambille che approfittano di stupidotti dal cuore tenero e dal portafoglio gonfio.

da r. de guglielmi 30/04/2013 15.22

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@ Lauro. Ribadisco le tue sono illazioni (= deduzioni/ipotesi fatte senza conoscere realmente i fatti). Ti "diverti" a guardare i filmati senza comprendere cosa stanno facendo, come si svolgono le fasi, sei ofuscato solo dall'impeto delle emozioni che provi. Ragiona! Pensa che in pochi secondi cessa una vita con poche sofferenze, prima di mangiare l'insalatina questa quante ore deve soffrire (forse questo e' un esempio piu' congegnale per te)? Parlando dei sottotitoli era per sottolineare/far capire "a chi non lo sapesse" cosa avviene. Devo dare ragione a Dardo, la tua "cultura" si basa solo su filmati (spero non creda che in natura ci siano le mucche Lilla che facciano il cioccolato, aiutate dalle marmotte). Non sai che gli animali non sono peluches/soprammobili ma sono esseri viventi (non cartoni animati) con necessita' e non sempre facilmente gestibili. Non ti sei mai chiesto perche' si usano cani da tana (abilitati dopo aver superato prove dell'ENCI) per stanare le volpi (i tassi (il 1° animale che si vede) da noi non possono essere cacciati ne sparati)? Qual'e' il rischio che i cani muoiono in tana (non sempre chi rimette e' la volpe o il tasso)? Ma tanto tu conosci gia' tutto, hai scelto di risparmiare le volpi a discapito di altri animali o dell'uomo... Chi non conosce come stanno le cose sembra "pretenda" di aver ragione... Io faro' una questione di lingua (intesa come cultura, Stati diversi e quindi leggi diverse) per mettere i puntini sulle I, mentre qualcuno qui utilizza le parole per fare intendere concetti non detti da me (i primi 3 cuccioli sono stati "insacchettati" ancora vivi, altro che sbranati; ti manca forse la telecronaca per capirlo?)...

da Laura x Lauro 30/04/2013 14.34

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

x Lauro. Invece dalla Croazia all'italia cambia molto, dalle leggi in materia di caccia che in Croazia sono molto più permissive, e per i metodi di cattura dei selvatici. Voi ne fate un problema di etica noi di contenimento, e voi non capite il problema che creano perchè non vivete l'ambiente fisicamente ma solo attraverso le trasmissioni e video. Non capite che siete la peste del territorio con le vostre illazioni!

da dardo 30/04/2013 13.21

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

X Laura, dammi retta non ti perdere nelle spiegazioni a persone ottuse, che neppure cercano di capire prima di giudicare un modo di essere od un atteggiamento, le volpi devono morire come la natura vuole, con la rogna rossa, le infezzioni, la trichinella, tutti modi molto cruenti e di piena sofferenza, allargando le pandemie quasi a neutralizzare la presenza sul suolo, mettendo a rischio anche i nostri cani. Non sanno che tutelando a prescindere tutto creano più danno che bene. perchè non vanno questi animalisti ad interromperer gare automobilistiche dove usano miscele inquinanti, o perchè non si battono per la pattumiera bruciata a cielo aperto in sicilia, campania ecc con tassi di diossina liberati nell'ambiente . Attaccano solo nel morbido ma le lobbi non le toccano mai ......

da dardo 30/04/2013 10.55

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@ Animale aaro. L'uomo e' la causa di tutto vero? Anche dell'estinzione dei dinosauri, dei terremoti, delle condizioni meterologiche avverse,... Quindi fra salvare gli animali e salvare l'uomo (persona o la sua attivita'/incolumita') chi scegliere? Se non ho capito male tu pensi: e' l'uomo quello che deve soffrire per elevarsi spiritualmente (parafrasando Gandhi), gli animali vanno sempre protetti (anche se cosi facendo se ne condannano altri). Inoltre seguendo il tuo pensiero, la natura non puo' essere "perfetta" finche' c'e' l'uomo e quindi cosa facciamo? Sopprimiamo tutti gli uomini (iniziando da quelli a cui sta' piu' a cuore la natura e che quindi sono piu' propensi al sacrificio) oppure cerchiamo noi di stabilire (con i nostri limiti e capacita') un "equilibrio" che possa congiliare presenza antropica con presenza di animali di tutte le specie? Che soluzioni proponi al problema tu? Se non "ti piace" che spariamo agli animali (e non lo facciamo solo per divertimento) o gli uccidiamo dacci alternative efficaci e possibilmente economiche... Si puo' sempre discutere ( non imporsi!), magari con la tua capacita' intellettuale possiamo comprendere qualcosa anche noi cacciatori...

da Laura x Animale aaro 30/04/2013 9.48

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Veneto, la volpe si puo' anche mangiare (a patto di saperla cucinare e trattare la spoglia) e si puo' usare anche la pelliccia (se non e' rovinata per la rogna, le dermatomicosi o i parassiti). Qui non si parla di caccia (caccia alla volpe da 15/9 a 31/1) ma di attivita' di contenimento/controllo. Per farli si deve essere selecontrollori (cioe' aver superato un corso) e/o possedere autorizzazioni per svolgere tale attivita' (non basta essere cacciatori, serve "l'autorizzazione"). Quindi in base alla 157 non si tratta di attivita' venatoria ("caccia" per intenderci) e quindi si possono utilizzare mezzi non consentiti, "cacciare" gli animali dipendenti dalla madre,... Tutte queste "uscite" avvengono in sinergia con le guardie, si devono compilare fogli di relazione e indicare chi sono i partecipanti. Insomma non e' caccia, sono attivita' diverse per il contenimento/controllo della fauna. Ma forse tu preferisci che questi interventi gli facciano gli altri piu' volenterosi mentre tu "raccogli i frutti" senza neanche tanti "sbattimenti". Perche' se non lo sappessi le volpi sono ghiotte di fagiani, rifiuti, carogne, uova,... e quindi si hanno ripercussioni su altre specie animali, sulle attivita' antropiche e anche sulla sicurezza sanitaria.

da Laura x Veneto 11 30/04/2013 9.34

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Brava Laura in tutto bisogna metterci un pò di ironia chiedo scusa ai topi se li ho offesi accostandoli agli animalari, Veneto 11 hai ragione, ma il Non controllo con tutti i mezzi che lo consentono dell'equilibrio fra le speci porta alle nutrie ( problema argini ...) cormorani ( vero flagello dei fiumi medio/piccoli )in Liguria l'Entella " parco fluviale " è una desolazione!!! Barbi e cavedani tutti spariti.E per le volpi è lo stesso, se poi l'animalaro di turno parla di selezione naturale, mi potrebbe andare bene nella foresta Amazzonica, ma nelle nostre ex campagne cementificate ed ora con i campi pieni di pannelli solari e domani vedremo cosa ci piazzeranno l'abitat quale è?

da ZERO ASSOLUTO 30/04/2013 8.11

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Veneto,ma ci hai ragionato sopra prima di scrivere il tuo pensiero? Tu sei uno che va' a caccia per utilita' e non per diletto? Come credi di riempirlo il "freezer" se tutti la pensano come te??

da Toni el cacciator 30/04/2013 8.02

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

per animale aaro, infatti le galline del pollaio sono tutte vecchie e malate, e le pecore tutte disabili, ma smetti di dire stupidaggini, e studia prima di aprire il forno!

da dardo 30/04/2013 7.05

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Da cacciatore vi dico,lasciate in pace le volpi e tutti quegli animali che non possono finire in pentola,io a caccia ci vado per prendermi quel che mi occorre nel freezer,e mai di piu di quel che mi puo servire!!che s'arrangino quelli a cui danno vera noia!!

da Veneto 11 30/04/2013 4.20

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@animale aaro: poverine le volpi carnivore...con tutti i grassi che mangiano...si trasformano in sangue... e va nel cervello...perdono lucidità: perchè non le convinci a diventare vegane? così non ci mangiano i fagiani e le lepri:-)

da zeta90 29/04/2013 22.55

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Alcuni animali come le volpi traggono vantaggio dalla prossimità con l'uomo questo porta ad un esubero un disequilibrio che lo stesso uomo è obbligato a ripianare uccidendo le volpi, solo così si riesce ad avere equilibrio. Animalari dementi mettetevelo nella capoccia.

da a morte le volpi 29/04/2013 22.50

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Hanno oscurato ( Il TRIBUNALE si intende ) il sito : CENTOPERCENTOANIMALISTI ed eccoli tutti quì come topazzi dietro il pifferaio, chiamate dei gatti per farli sparire, tipo Silvestro,Ginxi, felix.... gatto con gli stivali...

da ZERO ASSOLUTO 29/04/2013 21.28

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

@Franco: giusto, ma nessuno si preoccupa di quei neonati di lepre o fagiani che le volpi devono mangiare... è selezione naturale, e noi quali animali facciamo la nostra selezione... non ti pare. Il discorso, se invece parliamo seriamente, è ben più ampio: il numero eccessivo a parte i danni sulla fauna e anche sulla flora, riguarda anche la trasmissione di malattie quali rogna sarcoptica... non fidarti di falsi ambientalisti come l'animale di cui sopra. L'ambiente va curato da tutti noi e non abbandonato a se stesso

da Pier76 29/04/2013 20.27

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Qui bisogna capirsi.Se un alleggerimento di volpi deve essere fatto...e deve essere fatto, che significa, che senso ha sopprimere gli adulti e lasciare i cuccioli? Vanno eliminati anche loro altrimenti non ha senso, poi si riproducono...e allora a che è servita questa campagna? Un noto detto dice " il medico pietoso fa la paga puzzolente".

da tordaiolo 29/04/2013 19.56

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

mah.. nel pieno rispetto x tutte le vs opinioni,anche a me non piace... si tratta sempre di ucc..... cuccioli indifesi.(scusatemi amici cacciatori,se poi la prov.lo consente nessun problema).

da mario 29/04/2013 19.41

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

chi si risente! qual buon vento ti porta animale aaro? tranquillo che con i politici che abbiamo non corri il pericolo di dover fare un'altra alzataccia per andare a siena...

da zeta90 29/04/2013 19.38

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Le volpi come "altre" categorie di animalati, vanno ammazzate da piccole.

da Giovanni59 29/04/2013 19.21

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Franco, che documentario dell'orrore hai visto? Perche' la realta' mi risulta diversa dalla tua... Ma forse tu preferisci i metodi ecologici di cattura e soppressione diretta degli animali senza dargli la possibilita' di fuga e condannando i cuccioli a morire dopo giorni di stenti per fame o freddo. Poi tu parli solo di cacciatori, ma il documento lo hanno sottoscritto anche le piu' importanti rappresentazioni agricole. Mi sembra che il tuo post sia pieno di illazioni infondate e pubblicate per ledere l'immagine di chi s'impegna nella gestione della fauna (cosa diversa da quanto tu possa immaginare vedendo cartoni animati, documentare mendaci oppure "giocando solo con i peluche").

da Laura x Franco 29/04/2013 19.19

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

franco............ oh franco ...........oh franco!!!E chi si stupisce di qualcosa!!! Mica ci siamo stupiti della brambilla ministro del turismo che ha fatto il ministro della superecologianimalista applicata? O dei " servizi " di striscia a senso unico, o delle golia bianche salva orsi? Non ci stupiamo di niente, neanche di quelli come te, paracadutato in un sito di cacciatori opinionista che si è autoconvocato con valenza pari ad un brufolo nella faccia di un adolescente.

da ZERO ASSOLUTO 29/04/2013 18.02

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

bella notizia: è stato posto a sequestro il sito di 100% animalisti...anche se una volta avevano fatto uno scherzetto simile...

da zeta90 29/04/2013 16.36

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

GIU,DATEGLI SOTTO RAGAZZI,A QUESTI SQUALLIDI INDIVIDUI.......

da max1964 29/04/2013 16.31

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Ma dovreste essere proprio voi i primi a battervi contro una pratica odiosa, vigliacca e inutile come quella della caccia in tana, dove persino i cuccioli di volpe vengono sbranati dai vostri cani o fucilati. E invece siete qui a battere i piedi come bambini, pronti persino a chiedere il commissariamento della provincia perché non vi lasciano seviziare le volpi. Non c'è da stupirsi che poi siate sempre più detestati e malvisti dall'opinione pubblica, per fortuna.

da Franco 29/04/2013 15.42

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

Si si tentar non nuoce ma la regione non credo che voglia rivedere le decisioni della provincia...ormai la tendenza è quella.poi staremo a vedere.

da tordaiolo 29/04/2013 14.12

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

gli animalisti hanno il potere che hanno grazie alle aavv che hanno dormito mentre loro lavoravano, tessendo la tela della politica i media, ed accapparrandosi terreno istituendo parchi che poi neppure curano, però assorbendone gli introiti devoluti da europa e stato, traendone guadagno e quindi rendendosi appettibili politicamente, chi protegge una volpe senza sapere cosa comporta un gran numero di volpi in un territorio è un salvatore della patria. Quindi federcaccia ed altre aavv cercate di compattarvi in un partito nostro combattendo le battaglie su un campo idoneo per poterne trarre vittorie, ma a livello nazzionale e sganciatevi dai partiti che vi indicano l'errata strada. Quanto a voi agricoltori vi dico che i cacciatori sono una risorsa ed isieme potremmo veramente arrivare lontano. un daluto

da dardo 29/04/2013 13.32

Re:Siena, nessuna credibilità: agricoltori e cacciatori si rivolgono alla Regione

CARI MIEI LA PAURA FA NOVANTA E QUESTI POLITICASTRI HANNO PAURA E DANNO RETTA SOLO A CHI GLI MOSTRA I DENTI,PUR DI SALVAGUARDARE IL PROPRIO DERETANO PASSANO SOPRA ANCHE ALLA PROPRIA DIGNITA' ANCHE SE A QUESTO PUNTO PENSO PROPRIO CHE NON L'ABBIANO MAI AVUTA!I CACCIATORI ED GLI AGRICOLTORI CHE SI COMPORTANO SEMPRE DA PERSONE CIVILI(FINO A QUANDO?) NESSUNO LI ASCOLTA!

da mario 29/04/2013 12.43