Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
FIdC. Convegno sulla gestione del cinghialeSpagna. Sì alla gestione della tortoraUK. Si discute sulla caccia alla grouseAbruzzo. Arriva il calendarioToscana. Cabina di regia apprezza bozza calendarioAnche in Francia il cinghiale è un problemaToscana approvata la caccia in deroga allo stornoCacciatori francesi che insegnano la naturaFedercaccia ricorda BonipertiSardegna. Comitato faunistico approva calendario venatorioSpecie invasive. Da Regione Lombardia ulteriori fondiSvizzera. Fallisce il referendum anticacciaOsservazioni su bozza Calendario Venatorio Toscana 2021 - 22Veneto: 200 mila euro al Parco Colli euganei per i contenimentiDreosto: Primo incontro ufficiale Cabina di Regia e IspraFidc: "dalla Lav dimostrazione di palese incompetenza"Allerton Project. Un buon esempio di gestioneFrancia. Sicurezza nella cacciaCaputo valuta la preapertura in CampaniaIndice di coscienza verde. Una cruda veritàFidc: cordoglio per la scomparsa di Livio CaputoFrancia. Libro bianco per rilanciare la cacciaBerlato: "la Regione Veneto chiede aiuto ai cacciatori"Arci Caccia verso il Congresso: Attribuite le delegheAnche il "Padre" di Bambi era cacciatoreFrancia. Più di 380mila al primo evento rurale onlineMaurizio Zipponi nominato nuovo Presidente di CncnSpello. Alla giornata ecologica 40 cacciatori volontariDanni cinghiali. Per Patuanelli non serve modificare la leggeCalendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria Dreosto: interrogazione in Ue su abbattimenti illegali uccelli migratoriNuovo corso Arci Caccia, con giovani e veteraniUmbria: in Commissione ok al Calendario VenatorioArci Caccia Marche: "chiarimenti sugli appostamenti fissi"Fauna in Costituzione. Fidc: in Senato sventato blitz animalistaFace: Parlamento Ue per commercio sostenibile di specie selvaticheCampania, Calendario Venatorio recepito dal Comitato faunisticoBasilicata. Si parla di filiera delle carniCampania: "passi positivi sul Calendario venatorio ma non basta"Umbria. Su Calendario Venatorio occorre chiarire situazione valichiMarche: ok al nuovo Piano per la caccia di selezione al cinghialeCpa diffida il Tg5 "nuovo attacco alla caccia"I Conservatori Europei e la tutela della biodiversitàChristian Maffei è il nuovo Presidente di Arci CacciaFidc. Marche "pavoncella, il Tar ci dà ragione"Cia Liguria chiede battute straordinarie per gli ungulatiDal CIC Italia una nuova guida per i trofei Molise. Corte Costituzionale boccia estensione periodi cacciaCapitale naturale. Anche la Federcaccia ha dubbiFrancia. Cacciatori contro l'eolicoPadule Fucecchio. Petizione di Arci Caccia Pistoia su divieto caccia vaganteSindaco Binago (Co) vieta ronde animalisteFidc, Anlc, Enalcaccia all'Atc Pg1 "caccia usata solo per pagare i danni"Fidc Lombardia: i cacciatori torneranno a fare controllo faunisticoAtc Perugia 1: "soldi dalle squadre? Lo dice il regolamento regionale"Berlato: Da protezione animali in Costituzione inevitabili aberrazioni giuridicheAumentare controllo predatori per preservare la pavoncellaArci Caccia: il 2 giugno elezione del nuovo PresidenteGrandi carnivori. Lega chiede uso dissuasori direttiCCT incontra gruppo consiliare di Fratelli d'ItaliaToscana. Approvati piani di gestione cinghiale e caprioloVeneto. Prorogata caccia cinghiale nel veroneseAnche la caccia nel film Divin CodinoUmbria. Scontro su bilancio Atc1 tra agricoltori e cacciatoriParte in Toscana l'operazione "Cinghiale solidale"Toscana. Agli agricoltori non solo il controllo degli ungulatiIn Svizzera un film dedicato alla caccia, contro ipotesi restrittiveLiguria, approvato Piano Faunistico regionaleMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"


venerdì 26 novembre 2010
    
 “Parlare di caccia a casa mia è sempre stato pane quotidiano”. Così Simone Marzola, classe 1973 della provincia di Ferrara, operaio, ci racconta il suo rapporto con la passione venatoria, tramandata come il più naturale degli insegnamenti dalla famiglia. A partire dal nonno materno, fiorentino trapiantato a Voghiera (FE) per gestire un'azienda agricola dalla Ricasoli Firidolfi con tanto di riserva di caccia privata annessa, oggi zona di ripopolamento e cattura.
 
“Eravamo dei privilegiati – ricorda Simone – 180 ettari di territorio a cui se ne aggiungevano 21 di parco storico della villa e della fattoria circostante. Mio nonno Francesco Pellizzari (ex presidente comunale Fidc),  mi portava sulla sua Renault 4 con il setter o il pointer nel baule alla ricerca della selvaggina”. Oggi non è più così. 
 
“Nella mia zona – racconta alla nostra redazione Simone - vedo sempre meno cacciatori. L'ambiente sta peggiorando a vista d'occhio: le colture intensive hanno preso il posto dei frutteti e degli ambienti naturali della selvaggina da penna, sempre più rara”. Alcune colpe, se le cose sono cambiate negli anni è anche dell'egoismo di alcuni cacciatori: quelli, secondo Marzola, che pensano al carniere e non si godono il gusto di una caccia in rilassatezza. “La bravura del cacciatore non si misura sul numero delle prede – dice - ma piuttosto nel modo di esercitare la propria passione secondo l'etica del vero cacciatore”. Molti per esempio non si preoccupano di aiutare le nuove leve: “ricordo - scrive Simone - che alla mia prima licenza nel 2002 nessun cacciatore si propose per accompagnarmi. Quando lo chiedevo mi sembrava di fare l'elemosina. Manca l'apertura mentale e una buona dose di altruismo necessarie a far appassionare i giovani”.  Non sarebbe male poi se si puntasse di più sull'educazione e sulla serietà.
 
Nonostante i problemi la passione per la caccia rimane. Così come quella per i cani, soprattutto pointer e setter ma anche per l'epagneul breton, che sarà il suo prossimo cane, perchè, spiega, “ha una cerca più ristretta e più confacente agli habitat”. Una personale idea di come migliorare le cose per la caccia dalle sue parti, Simone ce l'ha: “invece che investire nelle immissioni di selvaggina a due mesi dall'apertura, per esempio, bisognerebbe fare interventi diretti sugli habitat e renderli più adatti alle specie oggetto di caccia. Puoi immettere tutta la selvaggina che vuoi ma se non troverà cibo se ne andrà sempre altrove”. Infine aggiunge: "sono sempre più dell'idea che per continuare la nostra Passionaccia bisogna trovare un rapporto di coesione tra il mondo agricolo e quesllo venatorio e che le associazioni di categoria mettano in moto dei piani di finanziamento a fondo perduto per aumentare le zone incolte, boschi, zone di rifugio, fruttetti, zone umide. Fin quando questo moto non si metterà in movimento il terreno venabile sarà incentrato sulle coltivazioni intensive e quindi sempre più desolanti!".
 
"Oltre ai piani di finanziamento a fondo perduto - aggiunge - bisognerebbe che ci fosse l' emanazione di una legge che obblighi gli agricoltori e tutto il mondo agrario indistintamente se abitanti in atc o zrc a mettere ad esempio il 50% delle loro proprietà agricole come incolto, frutteti, strenne, fossi sporchi, zone umide e di conseguenza la costituzione di un organo di controllo (che potrebbe essere un reparto della polizia provinciale ma i controlli su tutta la prov. di appartenenza a tappeto e si darebbe modo di assumere nuove persone dentro alla Polizia Provinciale quindi sfamare più bocche visto il periodo storico critico) che controllino se la presente legge viene rispettata annualmente casomai dopo la semina per essere facilitati nella misurazione ed in caso che la suddetta legge venisse violata come pena vi sarebbe esproprio del terreno ed i controlli dovrebbero venire effettuati considerando gli estremi sulla proprietà, come titolarità dal registro del catasto percheè come si sul dire: "carta canta!!!".  Infine Simone spiega che "facendo seguito alla forma di caccia come da me impostata farei cacciare 2 giorni alla settimana e basta a scelta del cacciatore come da lui deciso prima dell' apertura".

 

Vai alla sezione BigHunter Giovani

Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Giovani Cacciatori, pensate ad una cosa nel comune di Portomaggiore vi è una azienda faunistico venatoria "La Trava" ben per andare a caccia lì nonostante abiti nello stesso ATC devo rinnovare la licenza a Portomaggiore e mi risulta che parte delle lepri che si catturano con le reti le buttino nell' azienda lepri che sono state catturate a Voghiera, Masi Torello e Portomaggiore. Ma il controsenso più assoluto è che noi che abitiamo nello stesso atc dobbiamo rinnovare la licenza a Portomaggiore e loro poi invitano chi vogliono nonostante questi non abitino a Portomaggiore e nemmeno nell' atc!!! Come la vedete? E' tutta una mafia!!! Ciao, Simone

da Simone 01/12/2010 10.21

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Carissimi Cacciatori giovani, continuando con ciò che avevo già scritto, aggiungerei che ci sono dei cacciatori solitamente pensionati che vanno a caccia tutti i giorni come che siano ad opera o per meglio dire al lavoro, che non ne saltano uno e quello che cacciano poi lo vendono pretendendo dai 40 ai 100 euro a pezzo così si auto pagano la licenza dell' anno seguente nonostante che tale comportamento comporti un illecito sul commercio in quanto non ha avuto adeguante visite veterinarie e tanto meno hanno partita iva e si occupano a livello di lavoro di commercio di selvaggina, il quanto si discosta totalmente dall' etica del cacciatore. Io farei andare a caccia solo la domenica in quanto la campagnia è meno popolata e tutti o quasi sono a casa quindi per un fatto di sicurezza e per un fatto di giustizia, in caso che uno lavorasse la domenica un giorno qualsiasi della settimana MA UNO!!! Come la vedete?

da Simone 30/11/2010 12.37

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Ciao Riccardo F. Visto che non riesco a vedere ed a rendermi conto chi sei mi puoi spedire una tua foto? Ciao Simone

da Simone 30/11/2010 11.54

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

condivido il tutto ma la mancanza di altruismo l'ho vista sia da parte dei veterani che dei giovani cacciatori. Aggiungo anche che si guarda troppo al carniere più che al modo ed all' etica dell' Art Venandi ed all' habitat! Ci sono solamente habitat da lepre e basta! La lepre era la selvaggina del popolo ed oggi quasi tutti vanno a cacciare la lepre ed il cinghiale ma perchè la restante selvaggina non esiste più o quasi! Una volta c'era la povertà oggi non più, una volta si andava a caccia per mettere qualcosa sotto i denti oggi non più, coloro che cacciano senza legge o meglio senza rispettare il regolamento sono proprio dei Miserabili morti di fame!!! Ciao a presto, Simone M.

da Simone 29/11/2010 17.56

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Condivido ciò che ha scritto..LA mia passione è nata poco più di 4 anni fa e nella mia testa pensavo di trovare più cacciatori interessati a trasmettere questa passione. Ho avuto la fortuna di incontrare persone più mature con questa voglia di insegnare che giovani della mia età volenterosi anche di portarmi a caccia per farmi conoscere i posti e insegnarmi i primi rudimenti. Sono rimasta un pò delusa..del resto non voglio rubare nulla a nessuno vorrei solo imparare..Ognuno vuole difendere il proprio giardino e con questa mentalità non si raggiungono i riultati che speriamo.

da Silvia SM 29/11/2010 11.12

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Caro Simone, nella tua zona vedi sempre meno cacciatori anche perchè il regolamento di accesso agli atc ferraresi non dà la possibilità a nuove facce che non siano residenti in provincia di Ferrara di entrare. Io l'anno scorso ho fatto pure le catture nel FE8 (atc in cui ricade Voghiera) e nonostante ciò mi hanno lascito fuori!

da Umbe85 27/11/2010 20.02

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

Complimenti Simone hai centrato dei problemi di questi anni nel mondo venatorio che ci stanno portando in unadirezione non molto felice per il mio parere Saluti

da Riccardo F. 26/11/2010 19.52

Re:BigHunter Giovani. Simone Marzola: "più altruismo per appassionare le nuove leve"

"Non sarebbe male poi se si puntasse di più sull'educazione e sulla serietà." Anche i giovani sentono il peso della tara che ci affligge, dovunque e sopratutto nel blog. Educazione. Per quanto riguarda gli habitat bisogna gestire il patrimonio territoriale in appalto. Auguri, solo voi potete cambiare la caccia.

da Fromboliere 26/11/2010 18.39