Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Il Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia Bargi (Lega Emilia Romagna) "su regolamento ungulati persa occasione di confronto"Preapertura caccia e deroghe in Umbria. Puletti chiede di sollecitare IspraCommissario Caputo: già 15 mila bioregolatori, puntiamo a 100 mila entro l'annoAutoconsumo cinghiali abbattuti. Pubblicata Ordinanza PSA30 mila ingressi a Caccia VillageBruzzone: "Cinghiali, torna diritto all'autoconsumo in zone PSA"Ministro Lollobrigida all'inaugurazione di Caccia VillageCarabinieri Forestali, Mattarella esprime dubbi su Decreto AgricolturaProblema oche in Olanda, cacciatori lamentano regole inattuabiliCaccia, l'Enpa attacca Vaccari e i cacciatori "allarme selvatici inesistente"Ignazio Zullo (FdI) interroga il Ministro: "densità venatoria, disparità tra i cacciatori pugliesi"Francia: nuovo stop alle deroghe per "caccia tradizionale"Successo per il progetto nidi artificiali per il germano realePercezione distorta della caccia, un nuovo sondaggio in UE la fomentaAssessore Beduschi "su PSA siano riconosciuti gli sforzi dell'Italia"Selvatici e buoni: nasce manuale operativo per gli addetti alla filieraEmilia Romagna: Giunta vara nuovo regolamento ungulati Europee: Anna Maria Cisint (Lega) sottoscrive il suo impegno per il mondo venatorioArci Caccia: "finalmente corretto l'errore sulle guardie volontarie"Coldiretti "Bene Dl Agricoltura su cinghiali ma servono i piani regionali"Buconi "positivi provvedimenti dal Decreto Agricoltura"Fiocchi all'evento contestato di Sumirago “fiero di essere cacciatore”Europee: Cabina di Regia Venatoria chiede impegni alla politicaTar respinge ricorso contro 842 (ingresso cacciatori sui terreni privati) Face raccomanda ai cacciatori di votare alle prossime europeeApprovato DL Agricoltura. Novità su vigilanza venatoria, Psa, ForestaleCacciatori ancora all'opera nel weekend per ripulire boschi e ripristinare habitatCalendario Venatorio 2024 - 2025 Liguria: ecco il testoIl Soarda passerà sotto il controllo del MinAgricoltura. Decreto al CdMPutin e Berlusconi, quando l'amicizia si incrinò per una battuta di cacciaMassimo Buconi confermato alla guida di FedercacciaFondazione Una e Università Pollenzo presentano nuova filiera selvaticaL'invito di Buconi ai candidati: "caccia argomento da maneggiare con cura"Valle D'Aosta. Lega propone riapertura caccia allo stambeccoFiocchi ricandidato al Parlamento Ue. Polemica per il manifesto col fucileRegione Umbria preadotta Calendario Venatorio 2024 - 2025Coldiretti: fauna selvatica causa 200 milioni di euro di danniConsiglieri Lega Umbria "accolte nostre richieste su Calendario Venatorio"Campania: tra Salerno e Benevento stanziati quasi 200 mila euro per i fagianiCaccia di selezione aperta nella Zps del Parco Sirente VelinoDopo focolaio Lombardia, Ue aggiorna zona di restrizione PSA in ItaliaCalendario Venatorio Umbria: Morroni annuncia novità in ConsultaInterrogazione Brambilla contro la caccia al cinghiale in area protettaColdiretti "mancano ancora i Piani regionali di controllo della fauna selvatica"Buconi nella tana del lupo: Confronto con Wwf sul Fatto Q.In Estonia l'88% dei cittadini promuove la cacciaDimissioni Arci Caccia. La lettera di Gabriele SperandioOsvaldo Veneziano si dimette dal comitato scientifico dell'Arci CacciaLegge Bruzzone: Commissione Agricoltura tratta (e respinge) solo 5 emendamentiLega Umbria scrive al Governo per la caccia in derogaUmbria, rinnovato Piano controllo gazza e cornacchia grigiaBolzano: nel 2023 picco di licenze, crescono le cacciatriciBarbara Mazzali a difesa della caccia in deroga in LombardiaFriuli chiede aiuto ai cacciatori per abbattere 4 mila cinghialiTrento, approvato Calendario Venatorio 2024 - 202512 mila visitatori alla Fiera di Longarone Caccia, Pesca Natura Emilia Romagna, Mammi chiede intervento del Governo. Occhi (Lega) "perso troppo tempo"Bertacchi (Fidc Lombardia): giudici ignorano gestione faunisticaCaccia selezione Umbria: approvato Calendario Venatorio 2024 2025 A Villar Dora (TO) convegno Anuu su Fauna e AmbienteGiunta Liguria approva Calendario Venatorio 2024 - 2025Aggiornamenti Acma sul progetto Folaga

News Caccia

Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"


martedì 19 marzo 2024
    
 
L'Associazione dei cacciatori danesi prende nettamente le distanze dalla proposta della Commissione europea di revocare alcune condizioni verdi per il sostegno all'agricoltura.

La Commissione infatti
propone di eliminare il requisito che obbligava gli agricoltori a destinare il 4% dei terreni agricoli alla ripresa della selvaggina nobile (pernici, lepri, allodole, ecc.), dovendoli lasciare incolti. Il mese scorso sul tema ha ufficialmente adottato un regolamento che offre agli agricoltori europei un'esonero parziale dalla regola di condizionalità per i terreni lasciati a riposo, fino almeno a fine 2024.

Ma questa deroga potrebbe diventare definitiva. La PAC ha imposto a tutti gli agricoltori di riservare il 4% della superficie di fatturato alle "aree non produttive". Il cosiddetto requisito GLM 8, che deve, tra l’altro, contribuire a raggiungere l’obiettivo della Strategia dell’UE sulla biodiversità 2030, a cui tutti i paesi dell’UE hanno aderito, di invertire il declino degli uccelli delle praterie, ad esempio pernici, allodole e poiane, ecc. e impollinatori. Il fabbisogno GLM 8 può essere soddisfatto creando piccoli biotopi fino a 1 ettaro con fiori e impollinatori lasciati a maggese, sfalciando il maggese e i bordi dei campi. T
utte premure che potrebbero essere lasciate a semplici accordi volontari.


"Non ci sono stati miglioramenti attraverso i sistemi volontari che abbiamo provato negli ultimi decenni, quindi i requisiti minimi dell'UE sono imperativi. La Commissione europea ora si è sottratta a questa responsabilità", afferma il presidente dell'Associazione danese dei cacciatori, Claus Lind Christensen.

L'Associazione dei cacciatori danesi sollecita con forza il Parlamento europeo e il Consiglio a respingere questa misura. "Il percorso traballante mostrato dalla Commissione europea non è vantaggioso né per l'agricoltura né per la natura. Con questa decisione perdono tutti, ma soprattutto la selvaggina, che presto non avrà più alcun habitat", conclude Lind Christensen.
 

 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

12 commenti finora...

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

l settore agricolo ha un forte impatto sull'ambiente. Tra gli elementi più critici, le emissioni di gas serra degli allevamenti e l'utilizzo di pesticidi, che nuoce alla biodiversità del territorio. Il settore agricolo, contrariamente a quanto verrebbe da pensare, è inquinante. Le conseguenze ecologiche dell'agricoltura intensiva sono gravissime. Tra queste deforestazione, desertificazione, utilizzo di pesticidi e fertilizzanti, inquinamento delle falde acquifere, piogge acide e conseguenti cambiamenti climatici. Caro agricolo siete arrivati al punto che se non dopate la terra non vi da da mangiare nemmeno a voi stessi. Parli di grilli e cavallette? Grazie a voi dobbiamo importare anche quelle ma non solo anche le lucciole, farfalle, chiocciole,ecc.. Per non parlare di botanica avete distrutto tutto dalla la margherita bianca, la salvia dei prati, il caglio, la campanula, la betonica, l’orchidea, la ginestra e via via fino all’ultimo stelo di erba per voi infestante. Tra non molto dovrete essere voi ad andare sull’appennino per coltivare una spanna di terra che vi possa sfamere. Fosse per me vi farei lavorare con buoi e aratro di legno.

da un cacciatore 21/03/2024 16.40

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

amico cacciatore , puoi sempre mangiare la carne della stampante, i pomodori chimici, l'acqua desalinizzata , il formaggio falso ! la merda che dici tu è indispensabile per la terra per bene, i prodotti che mangi sono meno dannosi della merdaccia di importazione! servirebbe solo essere un pò meno ottusi e non credere alla PORCHERIE dell'Europa che sta rovinando la nostra nazione! io posso anche smettere di coltivare , per la collettività ma pensa ai tuoi nipoti SCEMO ! cosa gli diamo da mangiare i grilli e cavallette? ma vattene

da Agricolo 20/03/2024 16.08

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Agricolo le tue richieste andrebbero di pari passo alle nostre, se voi la smettesse di sversare merda nelle vostre terra che ammazza tutto anche l'essere umano.

da un cacciatore 20/03/2024 14.45

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

volete mangiare ? allora non rompete le pelotas agli agricoltori! l'Italia è quasi tutta disabitata sugli Appennini c'è ne di terra da non coltivare una VALANGA ! INIZIATE A FARE UAN SERIA GESTIONE DEL TERRITORIO , con il taglio delle piante inutili, la gestione delle specie opportuniste, risolvere il problema dell'alevo dei fiumi, lasciare in pace chi gestisce un chiaro che è UTILE a tutti per la mancanza d'acqua, costruire dighe , invasi, briglie, CONSERVARE L'ACQUA IN OGNI MODO ... RIDURRE I TRASPORTO SU GOMMA che è la prima causa dell'inquimìnamento atmosferico nella pianura padana ( non rovinare gli agricoltori) e basta con sta green economy del caz!!

da Agricolo 20/03/2024 11.06

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Si chiama rotazione. Cosa utile per agricoltura e selvaggina. Solo in Italia abbiamo trattoristi ingenui e politicanti senza visione.

da Ermanno 20/03/2024 9.28

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Chi paga?

da : 20/03/2024 9.09

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Piuttosto che lasciare incolto il 4% dei terreni agricoli occorrerebbe destinarli alla piantumazione di essenze utili per la selvaggina, essenze erbacee e arboree importanti per alimentazione, rifugio, riproduzione della fauna (siepi). Se le associazioni venatorie non riescono a fare capire questa realtà elementare allora lasciamo tutto in mano a chi vuole usare fitofarmaci a tutto spiano.

da Gizzi 20/03/2024 8.21

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

È da dire che le leggi in Italia ci sono il problema è che vengono sempre aggirate, perché ogni agricoltore in base al terreno che possiede deve lasciare un tot incolto soprattutto chi ha le serre, no che copriamo tutto di plastica e poi ci lamentiamo. Per non parlare di chi da le autorizzazioni di costruire le serre dentro le famose zone parco.

da Hunter92 20/03/2024 6.29

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Ne abbia.o già parlato tempo fa, bisognerebbe fare una distinzione tra i grandi possidenti che facilmente fanno colture intensive e comunque non è che lasciando il 4% moriranno di fame e quelli che traggono sostentamento per mandare avanti la famiglia con piccoli appezzamenti di terreno ai quali se lasceranno o volontariamente la parte di territorio incolto si potrebbe dare un sovvenzionamento o uno sconto sulle tasse.

da Giacomo 19/03/2024 21.33

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

E le QUOTE DI MERCATO perse?

da X questo qua sotto 19/03/2024 20.36

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

Nei latifondi il 4% non rappresenta nessuna perdita, invece come in Italia dove la frammentazione in piccoli e piccolissimi poderi è la regola, il 4% rappresenta una perdita di un settore che non se la passa bene. Quindi giusto e corretto un incolto generalizzato del 4% per dare respiro a specie in grave difficoltà, ma agli agricoltori deve essere riconosciuto un giusto indennizzo a spese e costi sostenuti dall'Europa.

da bretone 19/03/2024 20.09

Re:Cacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"

la DITTATURA COMUNITARIA...

da VAFFA 19/03/2024 19.41