Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
La caccia negli USA cresce insieme alle altre attività outdoorRegione Lombardia presenta ufficialmente richiesta caccia in deroga e roccoliLav diffida Provincia di Asti su Piano contenimento caprioloLa FACE alla Conferenza sulla Conservazione delle Specie MigratriciNuovo aggiornamento sulla trattazione della riforma sulla cacciaColdiretti chiede intervento immediato sui cinghiali per fermare la PSAAl Question Time, Ministro Lollobrigida interviene su Peste Suina e cinghialiSi allarga ancora la zona di restrizione per la PsaSorrenti (FIDC): dati di migrazione da quasi tutti i tordi monitoratiAncora iniziative ecologiche dei cacciatori dal centro ItaliaCacciatore accoltellato nel maceratese. Marzi (Arci Caccia): "basta con la violenza"Cacciatori ambientalisti, la Francia ci insegna a fare sistemaMastrovincenzo (PD Marche): Situazione critica su cinghiali nelle aree urbaneBelluno, popolazione ungulati stabile. Coperto 83% piani di prelievoFiocchi risponde a Corriere della Sera "basta accostamenti caccia - bracconaggio"Cacciatori impegnati nella tutela ambientale e per il sociale in tutta ItaliaSalta l'esame della Pdl Bruzzone in CommissioneFortunato Busana confermato alla guida di CPA LombardiaConvegno Anuu su fauna e ambiente della Val di SusaSalvadori confermato alla guida di Fidc Toscana UctA Caccia, Pesca e Natura mix perfetto tra scienza, cultura e tradizioneFidc: crescono le adesioni a "Paladini del territorio"L'Associazione dei Cacciatori danesi diventa membro di IUCNBuconi: "Regioni al lavoro sui Calendari Venatori, chiesta modifica Key Concepts italiani"Rimandata ancora discussione in aula della Pdl BrambillaPSA, censimenti e Intelligenza Artificiale. Focus a Longarone sabato 13Toscana, vicini alla distribuzione degli anelli per richiami viviPd reagisce ad accuse Enpa e ribadisce propria contrarietà a Legge BruzzoneDa Lega umbra un incontro su caccia pesca e agricoltura con l'On. CarloniIl punto di Enalcaccia sui lavori del Comitato Tecnico Faunistico nazionaleVandalismo animalista. Bruzzone interroga il Ministro "responsabili siano puniti"In Commissione Giustizia riprende l'esame della legge BrambillaAnche in Liguria arrivano gli incentivi per chi abbatte i cinghialiCommissione Agricoltura respinge altri emendamenti del M5SDepopolamento cinghiali, a che punto siamo? La Pietra risponde ad interrogazione del PDMa quale caccia libera!Valichi montani: respinta istanza contro divieto di caccia in LombardiaFACE: le modifiche alla PAC sono cattive notizie per la selvagginaFdI Veneto sollecita la Giunta sulla caccia in derogaCia Toscana su Piano faunistico "riportare fauna a livelli sostenibili"In Francia in 140 mila (40 mila bambini) all'iniziativa dei cacciatori per l'ambienteEmilia Romagna, Calendario Venatorio 2024 - 2025 come passata stagioneIn Campania 750 mila euro per bioregolatori cinghialeCalendario Venatorio Campania 2024 - 2025 va al Comitato Tecnico NazionaleRaid animalista nel bresciano: la condanna delle associazioni venatorieEcoterrorismo: Bruzzone interroga il Ministro Piantedosi sui fatti di Urago D'OglioPichetto Fratin "su Infrazioni Ue Caccia chiesta proroga di un mese"Caramiello, Cherchi, Costa (M5S): "in trincea contro proposta Bruzzone"Massardi (Lega Lombardia) condanna ennesimo atto vandalico contro i cacciatori Raid animalista devasta le strutture del Quagliodromo d'Urago d'Oglio (BS)Calendario Venatorio Campania 2024 - 2025, definite linee guidaBruzzone: "prosegue esame riforma 157, nessun emendamento M5S è stato approvato"Caretta (FdI): Cacciatori italiani e Cà Foscari per la ricerca nel mondo venatorioPresentata a Longarone "Caccia, pesca, natura" Emilia R. Pompignoli "ottimi segnali su nuovo Calendario Venatorio"In Commissione prosegue esame modifica legge sulla caccia (157/92)Liguria, nuovi criteri per ripartizione tasse cacciatori agli AtcAl Tg1 un servizio positivo sulla cacciaArci Caccia Massa Carrara: "no a divieto nuovi appostamenti fissi in area costiera"Umbria, consiglieri Lega chiedono più coraggio su Calendario Venatorio"Trasmissioni denigratorie", Cabina Regia Unitaria Mondo Venatorio chiede intervento RAI A Campagna Lupia l'evento "L'arte dei fischi a bocca"Arci Caccia Lazio commenta proposta Calendario VenatorioSu PSA Fidc Calabria interviene con il Commissario StraordinarioBruzzone "fermata in Commissione ennesima follia 5 Stelle su protezione topi, talpe e nutrie"Marche: approvato Piano operativo controllo cinghiale MacerataSparvoli "fuori l'attivismo animalista dalla Rai"Allargata zona di restrizione PSA Milano e PaviaIn Belgio si parla di inserire la protezione degli animali in CostituzioneRoma: "Iniziativa di Federcaccia per parlare di emergenza PSA"Caretta scrive alla Commissione di Vigilanza RaiCinque Stelle: "contro la legge Bruzzone siamo soli"Umbria, Consulta Calendario Venatorio. Puletti "si richieda caccia in deroga"Confagricoltura Emilia R.: contenimento cinghiali fermo per mancanza delle attrezzaturePeste Suina, cacciatori sempre più consapevoli della loro importanzaKey Concepts: Bruzzone chiede a Ministro Pichetto Fratin revisione dei dati italianiMercoledì 27 riprende l'esame della modifica della 157/92Dai referendum anticaccia alla lotta al "patriarcato" con l'antispecismoPrimi risultati Operazione Paladini del Territorio: I cacciatori donano 600 ore di volontariatoA "Indovina chi viene a cena" la solita portata anti cacciaCinghiale: CIA Puglia sollecita azioni concrete al tavolo della RegioneArci Caccia e Fondazione Una monitorano i rapaci a MassaMartedì una conferenza stampa alla Camera contro la proposta Bruzzone

News Caccia

Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi


martedì 27 febbraio 2024
    
 
L'Italcaccia Veneto ha rivolto una sollecitazione urgente alla Regione al fine di risolvere la problematica degli anelli utilizzati nei richiami d'allevamento e per la riapertura degli impianti di cattura, necessari per il rifornimento di richiami ai cacciatori che praticano la caccia da appostamento.

La stagione venatoria passata è stata caratterizzata da incursioni e controlli intensi da parte del nucleo antibracconaggio Soarda, che hanno causato problemi e timori tra i cacciatori.

L'Associazione chiede un intervento immediato della Regione Veneto per trovare una soluzione definitiva al problema degli anelli, la cui deformazione, dato oggettivo e confermato, scrive, mette
a rischio la legalità degli stessi, poiché diventa contestabile durante i controlli degli organi di vigilanza portando a una serie di difficoltà e incertezze. 
 
"In attesa che il governo possa arrivare ad una radicale modifica della legge statale 157/92 e quindi una modifica anche sugli anelli ai richiami - scrive Italcaccia -  è urgente un intervento regionale (vedi Lombardia ) per arrivare ad una sanatoria per i richiami d'allevamento che prevedendo l'adozione delle fascette in plastica sostituendo gli anellini di metallo, favorendo così il benessere animale".

Inoltre, viene chiesta la riapertura degli impianti di cattura, per permettere ai cacciatori di rifornirsi di richiami ai costi sostenibili, come previsto dalla legge e dalla tradizione secolare della regione.


 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.

 

Leggi tutte le news

30 commenti finora...

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Grazie per il post che mi permette di essere più chiaro, sono capannista perché sono stato con mio padre finché c'è stato, quando e' mancato ho cercato di fare quello che mi ha trasmesso e ti posso assicurare che uscivamo con un merlo e qualche bottaccio perché concentrava tutta la sua passione sulle cesene, dopo 8 Dicembre era chiusa la vagante e si poteva andare solo a capanno, carnieri scarsi ma si usciva solo il sabato e la domenica se non pioveva perché durante la settimana era al lavoro, non mi voglio dilungare sperando di averti fatto capire bene quale è la mia passione con la speranza di poterla praticare con serenit�

da Vicentino 01/03/2024 11.32

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Vicentino scusami io vado oltre Ennio sono per l'azzeramento delle gabbie però leggendo le risposta data non potevo non intervenire Ti ha fatto la proposta di 5 e tu hai risposto non hai la mia passione. Ok ma quale è la tua passione quelle di sentire il canto degli uccelli,quella di mettere alla prova la tua professionalità/ abilità nel farli cantare al momento giusto, o la caccia? Ti chiedo questo perché per le prime due le puoi soddisfare anche senza fucile per la terza 5 gabbie sono più che sufficienti per un mese di caccia come tu hai chiarito in un altro post. Poi sia chiaro la legge è questa e fino a che non si cambia va bene così. Ps. Mi sono permesso perchè penso che insistere su di una batteria di 30/40 esemplari serva per altri scopi che contentarsi di un semplice carniere magari anche scarso giornaliero ma di fare il pieno e oltre ogni giorno di caccia consentito.

da Migratorista 01/03/2024 1.42

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Questo è uno dei tanti problemi da risolvere quanto prima. Serve però fare in modo che la forma di modifica proposta inizialmente dall' On. Sergio Berlato alla legge 157/92 venga recepita come inizialmente concepita e non come vorrebbero far passare con le successive minimizzazione.

da Sella p.i. Romeo 28/02/2024 14.49

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Ho capito che non hai la stessa passione mia ma guarda che io non sono un padellaro che devo fare il carniere da postare sui social farei la stessa cosa anche con una limitazione di richiami purché finalmente ci fosse il rispetto della tradizione

da Vicentino 28/02/2024 12.06

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Io vi farei cacciare con max 5 (cinque) richiami vivi per appostamento, come ai tempi andati. Quando l’ho detto in assemblea mi hanno mangiato vivo.

da Ennio 28/02/2024 9.16

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

X Ennio, non so che caccia pratichi ma se c'è stato un miglioramento della detenzione dei richiami e' stato proprio il fotoperiodo che consente di non sottoporre a stress come veniva fatta con la muta tradizionale, per quanto riguarda le quantità per avere quei numeri vista l'impossibilità a reperirli dovremmo accedere ad un mutuo vista la chiusura dei roccoli datata 2011, perciò ci rimane ancora qualche stagione e poi inevitabilmente appenderemo il fucile al chiodo lasciando a voi il testimone

da Vicentino 28/02/2024 8.29

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

La tradizione era l’aucupio e non certo l’abbattimento col fucile di piccoli uccelli! In epoche non tanto remote (fino alla fine degli anni 50) una cartuccia veniva sparata alla lepre o alla starna. Poi con il boom pure raperino e lucherino furono ingabbiati e cacciati coi richiami vivi. La tradizione, quella vera, era rappresentata da 5 o 6 richiami e no di più e da un piccolo roccolo o prodina. Chi si richiama alla tradizione pensando a 30-40 richiami sottoposti a fotoperiodo ci racconta bugie.

da Ennio 28/02/2024 6.34

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

La soluzione migliore sarebbe mettere fine a questo dannoso circo che è la caccia. E ci si dà tutti alle carte e all'ippica

da Tranquillo 27/02/2024 22.13

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

X migratorista rispetto la tua opinione ma non condivido niente della tua analisi, la nostra categoria non è sicuramente come la descrivi, per cacciare una decina di giorni all'anno curiamo i nostri cantori dedicando tempo e passione e credimi non è proprio semplice attirare i migratori vicino ai nostri capanni, l'ambiente è stato completamente snaturato ci sono più strade e case che terreni su cui cacciare, cmq se ritieni che questa antica forma di caccia debba sparire da cacciatore secondo me stai commettendo un errore perche solo difendendo TUTTE le forme di questa passione potremo fare il, bene della caccia, saluti

da Vicentino 27/02/2024 20.24

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Bene, in attesa della modifica della 157 abbiamo ricominciato ad azzannarci tra noi. Ricordatevi che dopo la mia caccia (sia io segugista, cinghialaro,capannista, migratorista a volo, col cane da ferma ecc...ecc...) finirà anche la vostra perchè sarete soli contro tutti.

da 1 toscano 27/02/2024 19.38

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Mi dispiace per voi ma anche noi non ce la passiamo bene in fatto di migratoria. Se parliamo di tordi e affini i perugini migrano in Toscana e i ternani nel viterbese e reatino. La maggior parte dei migratoristi non le usano quelli che vanno con le gabbie sono soltanto i residenti che non si spostano in altri luoghi. Si spara al volto dalle parate dando la possibilità al selvatico di salvarsi. E’ più etico e meno devastante. Se poi parliamo di toscani con le gabbie di allodole li trovi in tutte le parti d’Italia dall’alto viterbese al tavoliere della Puglia fino alle piane di Gioia Tauro ma che comunque sparano al volo. Provate anche voi ad eliminare i capanni e sparare al volo e manterreste la tradizione. O NON NE SIETE CAPACI!! Dietro la scusa dalla tradizione e della mancanza di habitat si nasconde la figura del cicciaiolo per pagarsi le licenza di caccia altro che!!! Migratorista

da Pensate veramente che siamo tutti scemi? 27/02/2024 18.35

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

E basta celletti canori

da Renzo 27/02/2024 18.30

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Sparare 32 gr. a un tordo, beh, il tordo è già adulto, non è che diventi grosso come un fagiano......poi un segugista che se la prende con le ''gabbie'' mah..ho seri dubbi sulla tua passione,o non sai che cosa è...

da Mario 27/02/2024 18.12

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Mi sembra che al giorno d'oggi i cacciatori si fanno la guerra tra di loro!ognuno per il proprio interesse.cacciatori che all'inizio cominciano già a imbracciare un carabina per andare a caccia di ciccia e non rispettano le altre forme di caccia! Anzi non vogliono nemmeno che si va a caccia nel bosco. Perché gli si disturbano i cinghiali! Ma di questo passo ci roviniamo da soli!!!!

da Rambo 27/02/2024 18.02

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Ma anche basta, con le esche vive che ingannano i loro simili che vengono ignobilmente fucilati a fermo! Per forza che non sostano: quelli che si fermano vengono tutti abbattuti al canto!!

da Segugio 27/02/2024 17.55

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Per migratorista: a me sinceramente dispiace sentire un cacciatore parlare così per 2 motivi: 1- io rispetto ogni singola forma di caccia senza screditarne nessuna perché le tradizioni sono le entità dei popoli 2- vieni a cacciare al nord e ti renderai conto che la vostra idea di caccia alla migratoria è impraticabile qui da noi in quanto non ci sono le caratteristiche ambientali per replicarla. I migratori qui non sostano ma passano dritti verso il centro Italia, da voi ci sono più line di migrazione che conferiscono qui da noi si è fortunati se ce n'è una. Secondo te perché non si è mai sviluppata nel corso della storia la vostra modalità di caccia?

da . 27/02/2024 17.28

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Dai commenti mi sembra che i più accaniti contro la caccia siano i cacciatori

da Andrea 27/02/2024 17.26

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

La caccia con i richiami non è sostenibile? E come mai viene pratica da sempre? Se fosse come ti dici non ci sarebbero più migratori da almeno 50 anni eppure sono sempre ben presenti anche nell'ultima stagione venatoria

da Non diciamo fesserie 27/02/2024 17.18

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Vicentino ma tu parli per le tue zone o per l'Italia cetro-settentrionale? No perchè da noi umbri come anche nella vicina Toscana c'è gente che ha cominciato ad andar a caccia con i richiami vivi sin dalla prima licenza di caccia e ancora, arrivati alla fine della fiera, vanno a caccia con le gabbie. Tanto per informazione. Questa è una caccia vigliacca e per nulla sostenibile e va eliminata. In alternativa una legge che rilasci in permesso di praticare questa forma di caccia solo a gente con handicap o a chi abbia compiuto i 70 anni proprio per tutelate la gente più anziana. Basta con queste furbizie e aggiramento leggi.

da Migratorista 27/02/2024 16.36

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Ugo la questione è leggermente più ampia, concordo con il fatto di contrastare il bracconaggio ma fino ad oggi sono stati distribuiti dalle provincie e associazioni autorizzate anelli in alluminio per soggetti allevati che vuoi o non vuoi nel tempo si rovinano e deformano (vuoi per un contusione con una parte della voliera, vuoi per una contusione con parte della gabbia soprattutto in caso di attacchi da parte dei rapaci che purtroppo sono frequentissimi) e li i soarda spalleggiati dalle associazioni animaliste hanno iniziato a fare una guerra ingiustificata ai possessori di richiami. I capannisti chiedono solo di avere la certezza di andare in maniera legale, certa e indisturbata a caccia

da . 27/02/2024 15.56

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Italcaccia mi sembra sia l'unica associazione che ha aderito al progetto ACR, mi pare che faccia anche parte della cabina di regia ed è la sola ad essersi dissociata dalla posizione di Arci e Federcaccia in merito alle modifiche della 157,faccia fronte comune per attivare la richiesta della riapertura dei roccoli e il ripristino delle cacce in deroga nei tempi richiesti dalla legge

da Vicentino 27/02/2024 15.49

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Mah, ll benessere animale c'entra poco con chi invoca sanatorie. Gli anelli falsi o sovradimensionati li usano i possessori di richiami irregolari. Perché difenderli...

da Ugo 27/02/2024 14.19

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Maddai!! Nel 2024 sparare 32 grammi di piombo a un uccello canoro come un tordo o un merlo!!! Ma certo che ci sono contestazioni!!! E nulla c’entrano gli insetti!!!

da Evolvete… 27/02/2024 13.39

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Ok, crescete...evolvete..nel 2024...scatolette di tonno, insetti essiccati,farine....se questa intende l'evoluzione il mister, grande illuminato!!

da Mario 27/02/2024 13.16

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Quello che sorprende è l'indifferenza e l'astio nei confronti di una categoria fatta per lo più da persone anziane che altro non chiedono se non di passare qualche giornata coltivando una passione che e' tramandata da anni, da noi passa come la distruzione di ogni forma di specie poi basta guardare in YouTube sui paesi a noi vicini per capire come invece si possa cacciare qualsiasi cosa senza essere sottoposti a continui attacchi e restrizioni ma evidentemente li gruppi di animalisti estremisti hanno poco obiettare, rispetto per i nostri anziani altro che augurargli la morte

da Vicentino 27/02/2024 12.28

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Nel 2024 ancora con l’aucupio, i richiami vivi, gli anelli taroccati, le promesse di finchi e montani…evi stupite che ogni anno ci sono ricorsi e referendum?

da Crescete, evolvete, maturate…. 27/02/2024 12.03

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Segugio...i tuoi commenti, ti rendono ridicolo, pensa alla tua passione e stai tranquillo.....Più che ottimo Presidente Italcaccia, speriamo che la regione Veneto accolga la sua soluzuone in breve tempo, altrimenti...sempre meno cacciatori purtroppo. Eeeee..la grande cabina di regia del veneto che intenzioni, proposte ha? o a loro interessa, fare accordi con Legambiente e contrastare la modifica della 157......

da Mario 27/02/2024 11.40

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

Quando vi avrete finiti questi quattro porci .la caccia finirà anche per voi!!quindi occhio!

da Per segugio 27/02/2024 11.24

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

È l'atteggiamento come questo qua sotto che ha portato la caccia ad essere popolare e largamente praticata ad essere odiata Siamo i nostri primi nemici

da . 27/02/2024 11.00

Re:Italcaccia Veneto sollecita soluzioni sui richiami vivi

L’unica soluzione è abolirli. E porre fine alla pluridecennale guerra alla caccia.

da Segugio 27/02/2024 10.26