Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Modifiche legge caccia. Lollobrigida chiede istanze alle associazioni venatorieLombardia: approvata caccia in deroga al piccioneRegione Lazio "ecco le nuove misure per il contenimento dei cinghiali"Lazio approva Piano straordinario contenimento cinghialiLa caccia nel Dibattito alla Camera sul Decreto AgricolturaApprovato Odg Bruzzone su urgenza riforma della legge 157/92Ok del Governo a Odg per inserimento stambecco tra specie cacciabiliOggi riunione al Ministero con le associazioni venatorie sulla 157/92Veneto, associazioni chiedono urgente incontro in GiuntaNasce alleanza Coldiretti - Fidc in ToscanaStretta sui cinghiali in Piemonte. In arrivo 176 militariSpagna: quaglie in buono stato di conservazioneDa Federcaccia Lombardia critiche per alcuni emendamenti approvatiBASC alla ricerca di conferme dal nuovo governo laburistaA Palermo un importante convegno sulla lepre italicaBaggio in Tribunale contro gli animalisti "Vado a caccia da 30 anni e rispetto la legge"Massardi (Lega, Lombardia): “Bene approvazione modifiche in materia venatoria”Bravo (FDI): "approvate in Lombardia modifiche alla legge sulla caccia"Caccia in deroga: Italia fanalino di coda in UESondaggio in Romania: i giovani conoscono e apprezzano la cacciaNovità dalla Regione Toscana su controllo del cinghialeRidefinì territori di due squadre di caccia: condannata Regione CalabriaOsservazioni di Arci Caccia Toscana sul Calendario venatorioDocufilm Anuu "Atalante: I Custodi dell'Equilibrio Naturale", su Prime VideoUmbria, il cinghiale si caccia per quattro mesiPuletti, Assessore Morroni approvi caccia in deroga nonostante IspraCastellani (Anuu) a Lollobrigida "ritiro emendamenti beffa ingiustificabile"Enalcaccia al Governo "urgente nuovo Dl per dare certezze normative ai cacciatori"Da Fiocchi stoccata a Bruzzone sul DL Agricoltura "ha illuso i cacciatori"In Puglia in arrivo Piano straordinario cinghialeEcco l'Odg sulle Aziende Venatorie accolto dalla Commissione del SenatoFace: "Gli stagni dei cacciatori potenziano la biodiversità delle zone umide in Italia"Umbria, Mancini (LEGA): servono almeno 120 giorni di caccia al cinghialeLollobrigida cerca di riconquistare i cacciatoriDecreto Agricoltura, esultano animalisti e M5SFidc Lombardia: "Sui valichi soluzione inaccettabile"Il Presidente FACE Larsson ribatte alle critiche del Past President EbnerFiumani (CPA) denuncerà Ispra per mancato calcolo "piccole quantità" sulle derogheAnlc: “non ci arrendiamo”Lollobrigida: "avremo altre occasioni per discutere di caccia"Senatrice Fallucchi (FdI): soddisfazione per l'ampliamento della caccia al cinghialeSottosegretario La Pietra (FdI): "cacciatori mai come ora trattati con rispetto"Lettera aperta di Castellani (Anuu) a Francesco BruzzoneBuconi: "problema calendari venatori rimane, Governo trovi soluzione"Arci Caccia: "Modifica 157, la montagna partorisce un topolino"Bruzzone: "dietrofront del Governo sulla caccia, mi sento preso in giro"Decreto Agricoltura: Ritirati emendamenti della Riforma Bruzzone sulla cacciaDecreto Agricoltura: Ok alla caccia al cinghiale notturna con visori Fidc "Legge ripristino natura fondamentale per ambiente e fauna selvatica"Decreto Agricoltura riprende l'esame. Protestano gli animalisti per emendamenti cacciaVeneto, rettifica Calendario Venatorio su due giornate integrativeGli Ex Presidenti dell'Intergruppo Caccia Ue contestano la FACECinghiali, Abruzzo: "Regione a fianco degli agricoltori"Le posizioni di Fidc Uct Toscana sul Calendario Venatorio 2024 - 2025 Cinghiali, botta e risposta tra Caretta e VaccariAbruzzo "riconosciuti dal Tar diritti dei cacciatori"Fidc Campania: improcedibile ricorso animalisti su calendario venatorio 2023 - 2024Violenta rapina nella villa vicentina di Roberto BaggioSottosegretario Barbaro annuncia svolta sulla caccia in derogaDecreto Agricoltura: le impossibili proposte animaliste sulla cacciaFidc Brescia "da Decreto Agricoltura attese risposte a promesse elettorali"Al Congresso scientifico ECCB, Fidc porta due progetti sulla lepreOasi Valpredina, Wwf perde al Tar contro alcuni capannistiIn Spagna la RFEC chiede istituzione reato d'odio contro i cacciatoriToscana, approvata caccia in deroga a storno, tortora dal collare e piccioneArci Caccia Pistoia "se non si fa manutenzione Padule di Fucecchio a rischio"Marche: ok a modifiche legge sulla cacciaPresentati gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaLazio: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Emilia Romagna: annunciato nuovo bando depopolamento cinghiali Lombardia, in arrivo il Piano straordinario controllo fauna selvaticaVerdi e animalisti sconfitti in UE: perdono un quarto degli europarlamentariMarche, approvati piani caccia selezione al cinghiale 2024 - 2025Adottata la Legge per il ripristino della Natura in UeVeneto: Confavi, Acr, Italcaccia, Acv criticano Calendario VenatorioApprovato Calendario Venatorio Veneto 2024 - 2025Richiami vivi, Arci Caccia Pistoia avanza richieste di modificaFidc Brescia: da Regione un chiarimeno sui richiami viviPiani contenimento cinghiale, Coldiretti si mobilitaInterrogazione PD a Lollobrigida "che fine hanno fatto i piani straordinari sul cinghiale?"Lombardia: nuova ordinanza per depopolamento cinghialiFrancia: equivale a 108 mila posti di lavoro il volontariato ambientale dei cacciatoriConsigliera Gibertoni in Emilia R. chiede di cancellare a caccia alla volpe

News Caccia

Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo


martedì 5 settembre 2023
    
 
Riceviamo e pubblichiamo:
 
Certezze sull’applicazione del Regolamento UE 2021/57 del 25 gennaio 2021 (Piombo e Zone umide), indicazioni chiare alle autorità di controllo per evitare interpretazioni indebitamente punitive, mappatura ufficiale delle zone umide nazionali. Queste alcune delle richieste avanzate nell’incontro di ieri con i rappresentanti del MASAF e del MASE da parte delle Associazioni Venatorie e del CNCN.

La giusta tutela dell’ambiente e il doveroso rispetto delle norme comunitarie non possono e non devono diventare in Italia il pretesto per rendere più difficile o priva di certezze giuridiche la pratica dell’attività venatoria.

Questo, in buona sostanza, il principio espresso con spirito collaborativo ma con altrettanta fermezza dai rappresentanti delle associazioni venatorie riunite nella Cabina di Regia (Federcaccia, Enalcaccia, ANLC, ANUUMigratoristi, Arcicaccia, Italcaccia ed il CNCN Comitato Nazionale Caccia e Natura) nell’incontro del pomeriggio di ieri, 4 settembre, nella sede e con la presenza di Autorità di Governo del Ministero dell’Ambiente in Roma, che ha visto anche la partecipazione attiva dei rappresentanti del Ministero dell’Agricoltura.

Le conseguenze dell’entrata in vigore del Regolamento che vieta l’impiego di munizionamento con piombo nelle zone umide per i cacciatori sono infatti rese ancora più problematiche da una mancanza di chiarezza applicativa che le presenti associazioni chiedono da tempo di risolvere, in particolare la previsione di sanzioni di natura penale basate su una vera e propria presunzione di colpevolezza in caso di semplice possesso di una cartuccia contenente piombo nella prossimità di una zona umida, peraltro in spregio ai principi fondamentali del diritto.

Proprio la certezza del diritto per i cacciatori in merito al trasporto di munizioni in prossimità delle, a volte nemmeno facilmente individuabili, zone umide è stato il punto di partenza di una articolata e completa illustrazione delle posizioni del mondo venatorio in merito all’applicazione di quanto disposto dal Regolamento UE 2021/57 del 25 gennaio 2021.

Al Governo è stato espresso apprezzamento per la circolare di febbraio scorso ma si è chiesto di specificare in modo chiaro e puntuale in un nuovo provvedimento di recepimento avente forza di legge, emesso entro l’apertura della stagione venatoria, quali comportamenti devono mettere in atto i cacciatori e quali indicazioni ben chiare devono essere date alle autorità di controllo affinché si evitino interpretazioni della normativa che ne travalichino i contenuti e lo spirito di tutela ambientale, trasformandola in un provvedimento vessatorio nei confronti della caccia e dei cacciatori: ciò in particolare per quanto riguarda le delicate prescrizioni relative al solo trasporto delle munizioni in piombo in prossimità delle zone umide, al fine di evitare inutili contenziosi e garantire la certezza del diritto.

I rappresentanti delle AAVV hanno raccomandato la massima divulgazione e pubblicità del nuovo provvedimento, che è stato chiesto, e che ci auguriamo venga emanato prima dell’inizio della stagione, auspicandone l’invio alle polizie provinciali e a tutte le autorità deputate al controllo.

È stato chiesto inoltre che, così come fatto in altri stati UE, il Governo predisponga una mappatura e cartografia delle zone umide in Italia, a beneficio dei cacciatori e delle autorità deputate al controllo.

Nel corso dell’incontro si sono anche approfonditi i temi della peste suina africana, con un focus sulla recente ordinanza del Commissario straordinario sulla PSA pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 203 del 31 agosto 2023 e si è tornati a sollevare la questione delle migrazioni, tempi, specie e Key concept, esponendo e chiedendo di sanare le incongruenze dei periodi di caccia con le altre nazioni a noi vicine (Francia, Spagna, Grecia, Croazia), in piena sintonia con quanto previsto dalla Commissione e dalle normative europee.
 

Componenti della cabina di regia del mondo venatorio:

Federazione Italiana della Caccia, Associazione Nazionale Libera Caccia, Enalcaccia, AnuuMigratoristi, Arcicaccia, Italcaccia, CNCN (Comitato Nazionale Caccia Natura).


 

 

Leggi tutte le news

23 commenti finora...

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Procuratevi acciaio e rame e fate ribancare i fucili che riuscite..Tireremo le somme solo quando è se saremo riusciti a far sloggiare quella accozzaglia di animalari che siede al consiglio Europeo in maggioranza...I cretini della lega che erano li x contrastare non fanno testo...Meno si occupano di Caccia meglio è

da Realista 07/09/2023 10.45

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Procuratevi acciaio e rame e fate ribancare i fucili che riuscite..Tireremo le somme solo quando è se saremo riusciti a far sloggiare quella accozzaglia di animalari che siede al consiglio Europeo in maggioranza...I cretini della lega che erano li x contrastare non fanno testo...Meno si occupano di Caccia meglio è

da Realista 07/09/2023 10.45

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Credo che dopo il Tar ci si può appellare al Consiglio di Stato oppure è stato abolito?

da Ettore1158 06/09/2023 14.55

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

IL TAR DEL LAZIO DICHIARA NULLA LA CIRCOLARE DEL FEBBRAIO SCORSO. PIÙ DI UNO HA FATTO FIGURA MESCHINA

da Dilettanti allo sbaraglio 06/09/2023 13.04

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Vi rammento che il parere vincolante di ispra fu messo dall'onorevole Prestigiacomo.

da pippo 06/09/2023 12.58

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Revisione dei Key concept. Speriamo qualche politicante ascolti anche questa parte. Siamo ostaggio di ISPRA. Unico stato dell'area mediterranea ad avere date diverse. Se ci fossero persone oneste a decidere non saremmo vittima di soprusi da parte del mondo animalista.

da Veneto 06/09/2023 12.30

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

ora avanti tutta con la modifica della vecchia 157/92 proposta da sergio berlato e finora osteggiata da tutte le assv che ci remano contro! wiwa la caccia e i cacciatori onesti!!!!!!!!!!!1

da paolo 06/09/2023 12.01

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Il governo può solo decidere l’applicazione di sanzione amministrativa modificando un paio di articoli della 157, togliendo di mezzo la sanzione penale da riservare agli inquinatori veri. Ora vediamo se “Giorgia” è amica del mondo venatorio o è come tutti gli altri.

da IL MOMENTO DELLA VERITÀ 06/09/2023 11.25

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

L'ignoranza di certi dirigenti delle aa.vv. è plateale. Ma come si fa a chiedere un provvedimento di "recepimento" di un Regolamento UE, che per sua natura giuridica è già immediatamente esecutivo in tutti gli Stati membri.

da Rusticolo 06/09/2023 10.06

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

PORARTURO!

da PORARTURO! 06/09/2023 8.42

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Giorgia , i veri amanti della natura , ti hanno dato la loro fiducia, non la tradire . Chiediamo solo regole certe, UGUALI A TUTTO IL RESTO DELL’ EUROPA . Come italiano , non accetto che i nostri vicini oltralpe, facciano le cose meglio di noi. Intervieni su ISPRA e aumenta i poteri del nuovo CNTFV ( ex INFS )

da Arturo 06/09/2023 8.00

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Il Glifosato È GIÀ VIETATO IN UE, e comunque non esistono dati che sia cancerogeno o nocivo alla salute!

da Luoghi comuni 06/09/2023 7.54

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

L'inquinamento vero è dato dal GLIFOSFATO non dal piombo metallico.... possibile che questi scienziati ambientalisti europei non lo sappiano? Meditate gente....meditate.

da Pasquino 1 06/09/2023 6.26

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Concordo in toto con TRAPPER. Sarebbe assurdo contestare il solo porto di munizioni con piombo in dosso. Diverso è il caso se si dovesse venire fermati con arma carica con munizioni col piombo in zona umida. Altra cosa giustissima è una corretta mappatura di dette zone. Troppo facile dire "zona umida". Tali siti devono avere delle caratteristiche ben precise. Se no sarebbe come considerare area boschiva 5 alberi di pino in mezzo ad una sconfinata radura. Fermo restando che rimango convinto, che questa del piombo è l'ennesima mossa per farci ostruzionismo.

da Hunter74 06/09/2023 0.08

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

la certezza si può avere in un solo modo.. mappatura dettagliata delle zone umide per singola Regione e Decreto Legislativo che preveda solo sanzioni amministrative e non penali per l'uso di piombo in zone umide.

da P.G. 05/09/2023 22.57

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

VI FAREMO SAPERE.

da Il Governo 05/09/2023 22.02

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

In italia non c'è niente di certo, tutte le leggi vengono fatte in modo che diano la possibilità di varie interpretazioni, vuoi che le norme sulla caccia siano diverse. Ma state scherzando ormai io mi sono rassegnato.

da Raffaele 05/09/2023 21.14

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Aspettiamo con fiducia ,un governo contrario alla caccia deciderebbe sempre al ribasso e in modo piu restrittivo e punitivo possibile tipo : divieto di utilizzo e detenzione in zone umide certe e incerte con verbale penale e presunzione di colpevolezza solo perche siamo cacciatori.Con il governo attuale può essere che le cose rientrino in una logica e coerenza in linea con uno stato di diritto e la decisione inoppugnabile potrebbe essere : divieto di sparo e fucile carico con munizioni con piombo a meno di 100 mt di zone umide stabilite da tabellazione chiara ,con diritto di transito garantito se il fucile è nel fodero o caricato con cartucce con pallini d'acciaio ; la detenzione di cartucce con piombo in cartuccera ,zaino o altro non rappresenta in alcun caso illecito .Cosi non inquiniamo nulla ,facciamo caccia in regola e gli anticaccia non rompono le p...e

da Trapper 05/09/2023 19.29

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Quando venne fuori la legge che definiva la selvaggina proprietà dello Stato nessuno immaginava che per un animale ucciso per errore fosse applicato il reato di Furto allo Stato con l’aggravante di beni esposti alla pubblica fede. Comprate steel shot e fateveli venire a tiro!

da Paolo 05/09/2023 18.33

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Speriamo che non si inventino un anonimo da là a là, vedi le aree pre-parco alessandrino ( possono cacciare solo i residenti nei comuni in elenco ) NON TABELLATE che se sei a caccia dentro ti fucilano all'istante, hai voglia a studiare le cartografie a nord di quella pietra sei ok ed a sud sei dentro l'area contigua

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX ( per sempre) 05/09/2023 18.28

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Per fagiano,in base all'articolo dobbiamo solo aspettare e nell'eventualità che il governo predisponga delle mappe inerenti alle zone umide,senza così incappare in qualche errore. Aspettiamo

da Ettore1158 05/09/2023 17.49

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

Ma alla fine se mi trovono delle cartucce di piombo vicino alle zone umide ci sarebbe una semplice multa? Oppure mi possono togliere il permesso?Non ci capisco niente

da Fagiano 05/09/2023 17.44

Re:Regolamento zone umide. Le richieste del mondo Venatorio al Governo

È più facile vincere al Superenalotto che sperare di aver qualcosa di certo per il 17 settembre.

da Drake 05/09/2023 17.41