Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Convivenza Grandi Carnivori. Nuovo documento FACE affronta problematicheValle d'Aosta riaprirà caccia a pernice bianca e lepre variabileMufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"Caso mufloni Giglio. Interviene anche CNCNCalabria, approvato Piano abbattimento 82 mila cinghialiColdiretti: aumentare abbattimenti cinghiale in PiemonteFondazione UNA: cacciatori italiani sempre più impegnati a tutela dell'ambienteToscana, ok ad accordi interscambio cacciatori di Umbria e LazioFdI Toscana contraria all'abbattimento dei mufloni al GiglioLiguria: approvate procedure operative caccia cinghialeVeneto, Assessore Corazzari "faremo il possibile per difendere il calendario venatorio"Venezia. Manifestanti ottengono promesse sul Calendario VenatorioToscana, insediati nuovi comitati Atc Costa "quasi completata recinzione anti-cinghiali tra Piemonte e Liguria"Toscana: approvata braccata cinghiale in area non vocataCaccia aree contigue Aree protette del Po piemontese. PrecisazioniToscana, approvati Piani di prelievo del CervoColdiretti "bene primi via libera ad allargamento caccia cinghiale"CCT: gli eletti in ToscanaL'Austria (e non solo) chiede modifica status del lupoVeneto. I cacciatori scendono in piazza contro la sospensioneFidc Lombardia: Tar confonde sassello con bottaccioTar sospende caccia al tordo in LombardiaSolidarietà dei giovani cacciatori per le MarcheVeneto. Tar sospende caccia alla migratoria fino al primo ottobreRegione Lombardia modifica Calendario VenatorioLega Umbria: "Tar conferma correttezza del Calendario Venatorio"Su Rai 3 la solita criminalizzazione della cacciaSicilia: Regione modifica calendario venatorio su tortoraPozzuoli elimina gabella per i tesserini venatoriTar Sicilia sospende caccia alla tortoraTar Umbria respinge sospensiva. Ripristinate aperture cacciaStorni, rendicontazione al 27 settembre in ToscanaSicurezza caccia, FNC sul piede di guerra Interscambio cacciatori Umbria Lazio: ecco gli accordiTrento: Novità per il controllo del cinghiale Tar Veneto respinge sospensione apertura cacciaCCT: ricorso animalista non riguarda date apertura cacciaTar Marche. Soddisfazione da Anlc, Enalcaccia e Arci cacciaCampania, Calendario Venatorio sospeso. Apertura a colombaccio, tortora e merloApertura caccia. Bana (Assoarmieri) scrive ai cacciatoriTar Marche conferma validità Calendario VenatorioGli animalisti e le indicazioni di voto (Ecco chi non votare)Castellani (Anuu) "Si torna a caccia!"Berlato lancia raccolta firme per la modifica della 157/92Marche: Fidc presenta ricorso contro chiusure anticipate cacciaMarche, chiesto aggiornamento confini degli AtcCasanova (Lega) bacchetta Conte e i 5 Stelle "Caccia attività legittima e normata a tutti i livelli"EOS riconosciuta dalla Regione Veneto tra le fiere di rilevanza internazionaleColdiretti scrive al Commissario PSA "urgente allargare caccia al cinghiale"Umbria conferma apertura il 18 settembre a corvidi merlo e colombaccioSardegna, Tar sospende avvio caccia al moriglioneConte "affrontare di petto l'abolizione della caccia"Cpa Lombardia "noi cacciatori lombardi discriminati dal Tar"Maffei sollecita nuovamente sull'unitàApertura a settembre. Tar Lombardia sospende per alcune speciePernice Rossa e addestramento cani. Regione Marche modifica CalendarioTar Umbria anticipa udienza su sospensione Calendario VenatorioSicilia, riformata ordinanza Tar caccia coniglio, tortora e colombaccioLa Regina Elisabetta era anche una grande cacciatriceCommissariato Atc L'AquilaRegione Umbria chiede revoca drecreto del TarBerlato presenta proposta di modifica 157/92Campania "caccia anticipata per ricorso Associazioni Venatorie" Face: "Far funzionare i piani strategici della PAC per la piccola selvaggina"Umbria, Regione convoca le Associazioni VenatorieBuone notizie, richiami vivi acquatici permessi in Lombardia e VenetoTar Emilia Romagna respinge sospensione Calendario VenatorioFidc: consegnati i primi tablet alle scuoleTar Umbria sospende l'apertura della cacciaCaccia. Le associazioni agricole chiedono riforma 157 nei programmi elettoraliDaini del Parco del Po, ancora proteste animaliste Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

L'Isola d'Elba diventa area non vocata al cinghiale


giovedì 14 luglio 2022
    
 
 
La giunta regionale della Toscana, su proposta della vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi, ha appena approvato la proposta di trasformazione  dell'isola d'Elba in area non vocata ai cinghiali. 

La proposta, passata dal "Nucleo di valutazione" e dalla Vas (Valutazione ambientale strategica), adesso che ha appena incassato l’ok della giunta, andrà al Consiglio regionale per la definitiva approvazione.  

Come già annunciato anche durante l’ultima sua visita all’Elba, la vicepresidente Saccardi ha così portato un concreto contributo per dare soluzione all’emergenza cinghiali presente sull'isola da anni, sia sul versante dell'incolumità delle persone come sollecitato dai sindaci che sul versante dei danni procurati all'agricoltura. 

"Ci eravamo presi l’impegno di intervenire e venire incontro alle richieste di molte  realtà del tessuto civile, produttivo e culturale dell’isola per risolvere il problema legato alla presenza dei cinghiali sul territorio e così è stato – ha detto Saccardi -   Adesso che l'Elba è territorio non vocato al cinghiale abbiamo a disposizione efficaci strumenti per contenere il proliferare di questi ungulati. Cacciatori, agenti di polizia provinciale e operatori, da oggi, hanno la possibilità in forma collettiva, singola e con le trappole di cattura,  di occuparsi di una gestione faunistica venatoria di gran lunga migliore che in passato".

La Regione Toscana prevede un percorso in cui anche se l'area non è vocata al cinghiale, non vengono escluse né la braccata né la selezione. 

"Questa misura - ha concluso Saccardi - rafforza gli strumenti di intervento e controllo, non li diminuisce. Affronteremo il problema con il Parco, con la Polizia provinciale e con i cacciatori. Il risultato si ottiene tutti insieme”.

“La scelta di rendere l’Elba area non vocata al cinghiale segue un percorso ampio di confronto con le amministrazioni locali, la Provincia e il Parco, l’ATC Elba e dunque contiene in sé il valore della partecipazione – ha commentato il consigliere regionale Gianni Anselmi - Essa poggia su più ampie modalità di intervento consentite oggi, rispetto al passato, nell’area non vocata; nel merito confidiamo che aiuti il territorio elbano a migliorare con la collaborazione di tutti l’equilibrio faunistico, la biodiversità, la vita quotidiana dei cittadini e delle imprese a cominciare da quelle agricole. Grazie a Stefania Saccardi e alla struttura dell’assessorato per l’attenzione e la sensibilità mostrate, per l’operatività e per il coinvolgimento”

“Apprendiamo con soddisfazione la decisione della Giunta regionale che approva la proposta dell’assessora Saccardi sull’Elba non vocata al cinghiale – ha detto Angelo Zini, presidente della Comunità del Parco - Si tratta di una richiesta che l’intera Comunità e quindi tutti i Sindaci dell’Elba avevano avanzato con un documento inviato alla Regione alcuni mesi fa e che oggi trova risposta positiva. Ora si tratta di programmare la gestione del nuovo scenario che si prospetta perché la situazione continua ad essere di estrema gravità per i danni che ì cinghiali continuano a fare al territorio, all’ambiente, alle attività economiche e al rischio sicurezza per le persone. Quindi attendiamo di confrontarci sugli sviluppi mettendosi a disposizione come istituzioni dell’isola d’Elba".

“Elba area non vocata al cinghiale è un importante passo avanti verso la soluzione del problema, - ha dichiarato il presidente del Parco Giampiero Sammuri - ringrazio la vice presidente Saccardi per avere ascoltato le richieste  del territorio espresse della Comunità del parco con un ordine del giorno del 30 settembre 2021. Ora più che mai  serve la collaborazione di tutti. Per parte suo il Parco  non si è mai fermato ma intensificherà le catture una volta pronto il sito di trattamento delle carcasse, gia individuato e in allestimento”.

“Il comitato di gestione dell’ATC dell’Arcipelago Toscano non può che prendere atto di una decisione assunta dalla Regione Toscana della quale ormai si dibatteva da tempo sia nelle sedi locali che regionali – ha detto il presidente ATC Carlo Simoni - . Pare evidente che questa scelta porterà ad accentuare le azioni a carico del cinghiale sull’intero territorio a caccia programmata. Certamente non possiamo che apprendere favorevolmente il fatto che, nonostante sia stato reso non vocato al cinghiale l’intero territorio dell’ATC, sia stata mantenuta anche la forma di caccia in “braccata”, l’unica veramente efficace per contrastare la presenza e l’espansione della specie e che porta con sé risultati, in termini numerici, non raggiungibili dalle altre attività venatorie, in particolare in un contesto ambientale, strutturale e infrastrutturale quale quello elbano. Come consuetudine, il comitato di gestione dell’ATC non farà mancare il suo impegno affinché vengano raggiunti i migliori risultati gestionali possibili”.
(Regione Toscana)

 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:L'Isola d'Elba diventa area non vocata al cinghiale

mi piacerebbe capire quali sono le aree vocate per il cinghiale?? cosi sull'Elba dopo aver distrutto una splendida popolazione di mufloni si procede con lo schifo vomitevole dei piani di controllo per idioti e non cacciatori! CONGRATULATION....

da cul de sac 14/07/2022 11.59