Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Abruzzo. Approvato calendario venatorio 2022/23Lombardia. La risposta di FIdC regionale all’impugnazione calendario venatorioUmbria: Mancini e Puletti, richieste sulla caccia rimaste inascoltateCalendario Venatorio Calabria: preapertura dal primo settembreUmbria: addestramento cani dal 15 agostoCalendario Venatorio Calabria: le osservazioni delle Associazioni VenatorieMarche: aumento annuo del 50% su abbattimenti cinghialeRicorso Tar Calendario Venatorio Sicilia. Intervengono Fidc e AnuuPuglia: ecco Calendario Venatorio e preaperturaUmbria. Approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023Berlato: "Regione Veneto abbassa indice densità venatoria"Emilia Romangna: Presidente Arcicaccia Maffei attacca la LAC Legittimità dei controlli sugli uccelli allevati. Bruzzone interroga il MinistroSicilia, lettera al Presidente della Repubblica sulla caccia sicilianaCampania: no a gabelle ingiuste sul rilascio dei tesserini venatoriMarche: calendario venatorio 2022 - 2023. Confermata preaperturaBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023CCT: Regione Toscana aggiorna piani prelievo daino e cinghialeConsiglio Giustizia Sicilia conferma sospensione preaperturaEmilia Romagna adotta Piano interventi urgenti su PSAArci Caccia: in Emilia R. correggere autodifesa agricoltori da cinghialiVeneto, modifica alla legge per la caccia nei vigneti e ulivetiBerlato: Giunta Veneto approva Calendario Venatorio restrittivoTesserino Venatorio Campania. Nuove procedurePsa e Piani cinghiale non attuati. Protestano le ass.venatorie romaneCalabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghialeColdiretti chiede decreto urgentissimo sul cinghialeRiconoscimento dal Ministero per Arci CacciaSicilia, Consigliera Elvira Amata "basta penalizzare i cacciatori"Fidc Sicilia "verso il prelievo venatorio sostenibile della lepre italica"Caputo su Calendario Venatorio: "siccità e mancanza di studi ci inducono ad essere cauti"In Campania un'interrogazione sul Calendario VenatorioSardegna, Ispra invia parere su Calendario VenatorioToscana, in Commissione ok a regolamento attuazione legge cacciaFidc Calabria protesta per le modifiche disciplinare caccia cinghialeLombardia: approvata preapertura a corvidi e caccia in deroga allo storno Campania, chieste dimissioni dell'Assessore CaputoToscana. Approvati piani prelievo daino, cervo e mufloneUmbria: ok a mozione Lega per estendere periodo caccia cinghialePiana: in Liguria nuove azioni straordinarie sul cinghialeStagione 2022 - 2023, App TosCaccia obbligatoria in alcuni casiArci Caccia Marche: Gabriele Sperandio confermato Presidente regionaleSicilia, arriva la sospensione del Calendario VenatorioCastellani (Anuu): obbligati a guardare avantiIncendio sul Carso. Dreosto ringrazia volontari e cacciatori Eps Toscana: Siccità, posticipare immissioni selvagginaPiano cinghiali. Bruzzone si rivolge agli animalistiPSA: Toscana adotta piano interventi urgentiCCT: ecco i contenuti del Calendario Venatorio della ToscanaAcr e Acl uniscono le forzeCampania: Eps, questo il calendario venatorio deliberatoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Biella. Liberacaccia contro Atc


martedì 7 giugno 2022
    
Si apprende dal quotidiano La Stampa di un bisticcio fra il presdidente dell'ATC Bi1 e il presidente locale della Libera caccia a proposito della nuova situazione disposta dalla regione Piemonte.

«Mi sono battuto come un leone per scongiurare che questo accadesse – spiega Guido Dellarovere, presidente dell'ambito Bi1 e del comparto Alpino –. E’ rimasto tutto come prima, a Biella non cambia niente. Probabilmente verremo fusi, non come adesso che abbiamo due bilanci, ma diventeremo un ente unico. La montagna vivrà con i soldi della pianura».
Scongiurati cioè nuovi accorpamenti per i distretti venatori. Cioè l'ambito territoriale Bi1 e del Comparto Alpino biellese continueranno a essere gestiti da un unico organo collegiale e da un solo presidente. Evitate quindi le «fusioni » della pianura, con Vercelli, o quelle più probabile della montagna con Torino o la Valsesia.
Non è d'accordo il presidente di Libera Caccia Mario Sbaraini, che contesta apertamente questa linea: «Biella è l'unico caso in Italia in cui la pianura e la montagna sono gestiti assieme. I territori sono molto disomogenei, hanno esigenze diverse: un unico organismo non può decidere per entrambi. A volte sono chiamato ad esprimermi su tematiche che non conosco e penso come me altri membri del comitato: questo non è corretto per il bene della caccia». «Mi chiedo poi  - conclude Sbaraini - come mai questa linea adottata dal presidente Dellarovere non è mai stata riferita al comitato e si conosce solo a giochi fatti».


Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Biella. Liberacaccia contro Atc

Fusione vuol dire meno poltrone, A.N.L.C. siete ancora peggio di federcaccia ed è tutto dire.

da Indignato 08/06/2022 17.57