Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Cia: no a estensione divieto di caccia per stato calamità incendiMassardi (Lega): "A Brescia in atto vergognosa persecuzione dei cacciatori"Sardegna: Un'altra giornata per lepri e perniciCaccia e incendi. Al Senato la Lega occupa la commissione AmbienteI cacciatori lombardi tornano in piazza il 22 ottobreSegnalazioni spari. Ma chi sbaglia?L'era del cinghiale biancoFrancia. Riaprono le cacce tradizionali"Selvatici e salvifici". A Trento una mostra su Mario Rigoni SternAcr: no divieto caccia cesena e tordo nelle giornate integrativeAggiornata Lista rossa Iucn uccelli in UeKc: non ci siamo. Interrogazione del Sen. La PietraCCT: Tar conferma limitazioni tortora, moriglione e pavoncella"La Regione chieda scusa ai cacciatori lombardi"Campania. Tar sospende caccia pavoncellaPuglia: respinta domanda cautelare degli animalistiTar Lombardia. Mazzali ringrazia le AavvSentenza Tar Lombardia. Fiocchi "perse dieci giornate di caccia"Anche la Toscana aderisce all'accordo interregionaleModena. Aumentano i controlliFrancia. Macron risponde agli ambientalistiLombardia: sentenza Tar su Calendario Venatorio soddisfa la LacCaretta incontra Assessore regionale Veneto CorazzariL'impegno dei cacciatori italiani all'attenzione dell'EuropaMazzali: "oggi al Tar difeso calendario venatorio lombardo"Assolti tutti gli indagati per la vicenda cinghiali BresciaFidc Lombardia segnala agenti Wwf per multe illeciteSardegna, conferme sulla stanzialePeste suina: intesa della Conferenza Stato RegioniC'è l'accordo su interscambio cacciatori Umbria e LazioLa Regione Liguria torna a puntare sui cacciatori per il controlloLombardia. Ecco il decreto con le giornate integrativeArci Caccia: Nel Lazio tempi biblici per calendario faunistico venatorio aree contigueFiocchi: "piombo erroneamente sanzionato"Cct: all'Elba i sindaci chiedono superamento zone vocateA Milano i cacciatori uniti chiedono dignità per la propria passioneAccordo interscambio caccia. Per CCT si può ancora fareReferendum. Anche Travaglio si dissociaSardegna: deroga per caccia al cinghiale e regole semplificateFidc Lombardia: la Regione fa scarica barileLombardia. Massardi respinge gli attacchiLe Associazioni venatorie saranno ascoltate in RegioneCamillo Langone e lo schioppoCabina di Regia: venerdì 1 ottobre i cacciatori si ritrovano a MilanoCaccia, Dreosto e Casanova (Lega): "bene richiesta chiarimenti su Ispra"I cacciatori lombardi scendono in piazzaCorteo a difesa della caccia sfila a MilanoLombardia. Si mobilitano i cacciatoriA Budapest assemblea FaceVeneto: Tar sospende parte del Calendario VenatorioToscana: si avvicina termine rendicontazione storni abbattutiLombardia: riapre la cacciaCalabria. Soddisfazione da Fidc per la quagliaSospensione caccia Lombardia. Interrogazione ai Ministri Letta incontra i vertici di FidcUmbria: si attende parere Ispra su battute aggiuntive al cinghialeMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Commissione Ue risponde ad Arci Caccia


martedì 14 settembre 2021
    

 
 
Arci Caccia, quest’estate, aveva inviato una lettera alla Commissione Europea oggi è arrivata la risposta del Commissario Europeo all’Ambiente. Eccola di seguito:

Gentile avvocato De Bartolomeo,

Rispondo, a nome del Commissario Sinkevičius, alla Sua lettera del 24 agosto scorso a proposito della conservazione e gestione delle specie di avifauna migratrici in declino.

L’articolo 3 della direttiva uccelli richiede che gli Stati membri adottino le misure necessarie per preservare, mantenere o ristabilire una varietà e una superficie sufficienti di habitat, per tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico.

L’articolo 7 richiede agli Stati membri di garantire che l’attività venatoria sull’avifauna rispetti inter alia il principio di una saggia utilizzazione. Conformemente alla “Guida alla disciplina della caccia nell’ambito della direttiva uccelli”2, la caccia ad una specie in declino non può per definizione essere sostenibile, a meno che non faccia parte di un piano di gestione adeguato ed effettivamente implementato che preveda anche la conservazione degli habitat e altre misure in grado di invertire la tendenza al declino.

La Commissione sta lavorando con gli Stati membri e le parti interessate per affrontare i problemi di conservazione delle specie di avifauna ed assicurare la piena attuazione delle summenzionate disposizioni, compreso il rispetto dei criteri di sostenibilità dell’attività venatoria stabiliti dalla direttiva uccelli.

La responsabilità nell’attuazione della legislazione dell’Unione Europea spetta in primo luogo alle autorità nazionali, che devono assicurare l’adozione e l’attuazione di misure nazionali e regionali compatibili con la legislazione UE e devono prendere le misure necessarie per raggiungere gli obiettivi della legislazione. In particolare, spetta alle autorità degli Stati membri adottare decisioni per assicurare che, nei loro territori, la caccia sia pienamente compatibile con i requisiti della direttiva uccelli.

Se necessario, la Commissione può decidere di adottare misure per assicurare il rispetto della legislazione ambientale UE, compresa l’apertura di procedure di infrazione nei confronti degli Stati membri, come è stato fatto in relazione alla tortora selvatica (Streptopelia turtur) in Francia e in Spagna.


Voglia gradire l’espressione dei miei distinti saluti.


Nicola Notaro



Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Un certo giornalista avrebbe detto che figura di merda, essere ripresi così, io a posto vostro?? Meglio lasciar perdere non ne vale la pena, una cosa è certa vi hanno fatto una grande paternale.

da Il falco 16/09/2021 19.13

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Purtroppo non capite che il problema è nei paesi del Nord Africa e i paesi del medio oriente non esistono regole sparano di tutto usano le reti in calabria ormai non esiste piu la migratoria le allidole le hanno distruttue in Romania in Albania ecc.Esiste un mondo di niente.Cordialmente.

da Artuso Fortunato. 15/09/2021 9.59

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Capisco caro Fucino.....ma alle leggi dobbiamo sottostare tutti anche se nn piacciono.....altro discorso ê perseverare a dare testate nei muri e dire che s incrinano....un giochino triste che i gia bistrattati cacciatori non si meritano in pieno ,quel che é certo....che a quello scranno ce li manteniamo noi....( loro)...vuoi per comoditá,vuoi per pigrizia...vuoi un minimo di servizio ai rinnovi.....vuoi per disillusione...ma é inutile girarci intorno.....sono i nostri piu autorevoli (sic !)e maggioritari rappresentanti....che é tutto dire.

da Annibale 14/09/2021 23.26

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Caro Annibale;lei per caso pensa che la direttiva CEE/147/2009,tutti soci FIDC,sono a conoscenza. oppure sono stati portati a conoscenza che questa legge,è in vigore e vale anche per l'Italia??????? io penso proprio di NO,onde per evitare vari ed eventuali sputacchiamenti ai suoi dirigenti,da parte degli icritti!!!! cordialmente

da Fucino Cane 14/09/2021 22.37

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

L'Europa non deve quadrare o pensare quello che si fa in Italia, ma si dovrebbe interessare molto di più dei calendari venatori europei ed extra europei dove si va a caccia dal 15 di agosto e fino al 28 febbraio, e in alcuni stati si spara tutto l'anno. Solo in Italia si devono rispettare leggi e regolamenti altrimenti quello che succede all'estero non interessa nessuna incominciare dall'Europa. Noi diciamo sempre w la CACCIA ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 14/09/2021 22.16

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Uella cari Arci;piglia incarta e porta a casa!!!!!!!

da Fucino Cane 14/09/2021 21.43

Re:Commissione Ue risponde ad Arci Caccia

Alla luce di quanto sopra si fa presente che, in assenza di un aggiornamento del documento sui “Key Concepts”, l’adozione di nuovi calendari venatori che prevedano, per le specie migratrici in questione, un periodo di caccia oltre il 20 gennaio, potrà comportare, l’avvio di una nuova procedura di infrazione, senza che quest’ultima debba previamente esperire una nuova fase EU Pilot. Si auspica pertanto che eventuale ogni iniziativa in argomento venga realizzata nel rigoroso rispetto delle previsioni della direttiva 2009/147/CE. Nel restare a disposizione per eventuali chiarimenti, si porgono cordiali saluti.....questo é lepilogo di un altra lettera in arrivo sulla sentenza EU PILOT ARCHIVIATA....

da Annibale 14/09/2021 18.49